Bauscia Cafè

Inter – Juve 0-3

Nonostante la singolare contemporaneità con la gara degli uomini a Reggio Emilia e la fastidiosa pioggia battente che è caduta per tutta la durata dell’incontro, un buon pubblico è accorso al Chinetti di Solbiate per il primo, storico, Derby d’Italia del calcio femminile, posticipo della quarta giornata della Serie A trasmesso in diretta dal canale Sky Sport.

Un compito più che proibitivo attendeva le nostre ragazze in quanto, se possibile, la differenza organizzativa, di organico, di filosofia gestionale è molto più marcata – sempre in favore della società torinese – rispetto a quanto succede nel maschile.

Fatta questa dovuta premessa, in cui abbiamo spiegato che si affrontavano una media potenza del calcio femminile europeo ed una giovane matricola al suo primo anno in Serie A oltretutto falcidiata dagli infortuni (ben 5), è chiaro il quadro iniziale.
Nonostante questo gap, sono stati smentiti quanti avevano pronosticato una goleada come risultato finale; i due gol iniziali delle Campionesse d’Italia sono stati frutto sì di una prevedibile superiorità globale sotto tutti gli aspetti (fisico, agonistico, tecnico e tattico), ma sono anche scaturiti da una estemporanea indecisione della nostra difesa e da una “invenzione” di una fuoriclasse come Cristiana Girelli che ha realizzato una rete stupenda ed imparabile.

Il terzo è venuto a partita più che finita…
Ma le nostre ragazzine hanno tenuto botta con onore, a testa alta, per 90 minuti, lottando su ogni pallone ed intessendo anche qualche buona trama; lodevole l’impegno e lo spirito combattivo di tutte le nerazzurre, con una menzione speciale per l’unica vera Campionessa “accertata” che abbiamo in organico, la 38enne (oggi Capitano per il reiterato mancato impiego di Regina Baresi) Roberta D’Adda, senza dubbio la migliore delle nostre.

Non sono queste le partite che nella stagione ci vedranno protagonisti e non lo si può ragionevolmente pretendere (Milan, Juventus, Roma e Fiorentina sono onestamente di uno-due livelli superiori), il “nostro” campionato, dove “dobbiamo” portare a casa il risultato positivo, riprende il 2 novembre alle ore 14:30 a Bari contro le combattive ragazze della Pink che ci seguono in classifica di un punto.  

Il bilancio di queste prime 4 partite è comunque positivo per quanto riguarda le conferme di tutte le giovanissime ragazze provenienti dalla Serie B fin qui impiegate, tutte prodotti del nostro vivaio femminile (Brustia, Marinelli, Merlo, Pandini e Regazzoli). In attesa di vedere all’opera anche Capucci e Santi, aggiungiamo due ulteriori note positive: Francesca Quazzico roccioso difensore dal fisico imponente, 18enne acquistata dal Bari, e Sofia Colombo, Capitano della Nazionale Under 19, centrocampista di qualità e piedi buonissimi acquistata dall’Atalanta; ed una mezza nota positiva: l’inserimento dell’attaccante Eleonora Goldoni proveniente dal campionato americano (ma italianissima). Non è costante e velocissima come si auguravano i suoi migliaia di fans di qua e di là dell’Oceano, ma la ragazza è giovane e si è sacrificata a volte fuori posizione e con compiti tattici d’emergenza per i tanti infortuni occorsi alle sue compagne.

Positivi anche gli innesti dell’esperta difensore della Nazionale francese Julie Debever, attualmente ai box per la rottura del menisco (ne avrà per un mese), e dell’altra difensore finlandese Anna Auvinen, in crescita ed ambientamento continui. Attendiamo con molto interesse l’impiego delle altre infortunate, l’attaccante belga Ella Van Kerkhoven, capocannoniere del campionato belga acquistata dall’Anderlecht, e la centrocampista ceka Eva Bartonova, acquistata dallo Slavia Praga.


INTER: MARCHITELLI, MERLO, D’ADDA (Cap), AUVINEN, BRUSTIA (32′ ST COLOMBO), QUAZZICO (10’ST FRACAROS); MARINELLI, ALBORGHETTI, TARENZI, PANDINI, GOLDONI (10’ST NORTON).
A disposizione: APRILE, CAPUCCI, BARESI, SANTI, CATELLI, VERGANI.
Allenatore: Attilio Sorbi

JUVENTUS: GIULIANI, GAMA (Cap), GALLI (23’ST CARUSO ), SIKORA, CERNOIA, ROSUCCI, ALUKO (34’ST STASKOVA), GIRELLI, BOATTIN, PEDERSEN (1’ST MARIA ALVES), SEMBRANT.
A disposizione: BACIC, TASSELLI, HYYRYNEN, PANZERI, BRAGONZI, BELLUCCI.
Allenatore: Rita Guarino

Arbitro: Carlo Rinaldi (di Bassano del Grappa)
Marcatori: 24′ Rosucci, 30′ Girelli, 45’st Cernoia
Ammonite: 25′ Quazzico, 25’st Auvinen
Note: indisponibili Pisano, Debever, Van Kerkhoven, Bartonova, Regazzoli (Inter), spettatori 1.500.

ZioPino62

ZioPino62

Tifoso dell’Inter dal 1970; segue con passione da quasi 30 anni il calcio femminile.

24 commenti

  • Complimenti per la analisi profonda e completa,
    in US, il calcio femminile é rappresentato da atlete sovrumane,
    in rivolta per gli ingaggi e il non riconoscimento totale da parte dello status quo delle big leagues, noi dobbiamo andare avanti, il futuro riserverá tante soddisfazioni alle ragazze, tanto talento e impegno…. anzi rileggendo la formazione, mi é venuta anche un pochino di nostalgia, per la totalitá dei cognomi Italiani. 😉
    Orgoglioso delle femminili, Forza ragazze e Forza Inter!

  • Ragazzi dobbiamo aggiungere un nuovo soprannome al tuffatore trans, dopo l’allucinante entrata di ieri sera adesso è anche Bruce Lee.
    È ancora un mistero il perchè lo abbiano lasciato in campo, oltretutto aveva già eseguito il suo pezzo forte, tuffo carpiato in area con tripla capriola.

    • Modd, mio caro Modd.
      Sei intervenuto su questo post solo per dire questo? Ti ringrazio per il contributo davvero generoso e illuminante.
      Quale fastidio di danno “tutti questi post”? Sei libero di non commentarli, non seguirli ed infine ignorarli.
      Si “lavora” duramente per mettere insieme questi contenuti e trovo che il tuo fare lamentoso sia antipatico e soprattutto poco rispettoso per chi questi contenuti li crea, come in questo caso ZioPino, che per farci avere l’articolo l’ha scritto mentre tornava dalla trasferta in pullman e ce lo ha consegnato in tempo record.
      Non abbiamo chiuso nessuna discussione per favorirne altre, l’obiettivo dichiarato di questo nuovo corso è quello di avere una produzione maggiore, sotto tutti i punti di vista, Inter Women è uno spazio dedicato al calcio femminile che speriamo porti nuova gente appassionata più al calcio che alle polemiche.
      E dici bene: hai già espresso la tua opinione in merito e sei stato criticato, ora lo rifai -sottolineandolo- per spirito puramente polemico.
      Esattamente, cosa speri di ottenere? Anche perché alle 10 va online un altro post.

      • Io invece trovo che la ricchezza di contenuti sia la forza di questo nuovo corso del blog, che si stava un po’ spegnendo.
        Se posso, il confronto con altri blog, che pure frequentavo meno perché c’è una diversa “atmosfera”, era un po’ impietoso. Ma così è diverso, trovo bello avere uno spazio dove si parla di Inter h24, a 360 gradi, e con contenuti di qualità.

        • Grazie Giacomo! Soprattutto perché con l’ultima frase hai centrato esattamente gli scopi che ci eravamo posti, e fa piacere che stiano arrivando esattamente come li avevamo pensati. Di fondo anche i commenti di modd sono un complimento, perché non fanno che confermare che sta passando proprio quello che era il nostro progetto iniziale. E sì, anche per le frasi precedenti non solo “puoi” ma hai perfettamente ragione: il blog si stava spegnendo, il confronto era impietoso. E, vero, l’atmosfera resta comunque diversa. Lavoriamo per migliorare i contenuti e lasciare intatta l’atmosfera.

          A questo proposito, come dicevo ieri altrove il troppo tempo libero di alcuni rovina la qualità e i contenuti dei commenti. Ma appunto i lavori sono in corso, e aggiusteremo anche questa.

      • pyton, mio caro pyton
        0) innanzi tutto Vi devo ringraziare di avere riaperto il bausciacafe.
        detto questo, 2 cose:
        1) con troppi post non si da’ il tempo di sviscerare gli argomenti. ci sono i commentatori seriali, detti anche fauna stanziale o leoni da tastiera, che sono sempre presenti. poi ci sono i commentatori occasionali, detti anche fauna migratoria o aironi volanti, che scrivono una tantum, dopo aver letto tutto con attenzione, e scrivono solo quando non ne possono piu’. con troppi post non hanno il tempo di scrivere mai, e questa e’ una perdita.
        2) come ho gia’ detto con nitrato di potassio (NK3), la vita e’ un dare e un avere, e’ la dialettica del servo padrone di Hegel, per cui se e’ vero che noi non possiamo fare a meno del bauscia cafe’, e’ altrettanto vero che voi redattori non potete fare a meno di noi (o sole, che ne faresti della tua luce se tu non avessi a chi risplendere? cit. N.) per cui se i troppi post impediscono a qualcuno di scrivere, sono imho un errore.

    • Io non mi lamento del brodo grasso.
      Si passa da una discussione seriale ad una a mosaico. Si tratta di farci la mano.
      E poi ricordiamo che repetita juv… eh già!

  • ZioPino è stato un signore(oltre che veramente bravo nella descrizione di questo aspetto della nostra società), ma io che sono un po’ più grezzo e con meno savoir faire, aggiungo anche che le merde, e NON SOLO LORO, hanno eccome una squadra forte. L’hanno comprata. Si acquistata in blocco. Noi siamo noi, venuti su con normalità da un grande campionato di serie B, in pratica un percorso netto, e giunti in una massima serie dive dovremo prima (quest’anno) dimostrare di poter stare, e poi (dal prossimo) innestare due-tre pezzi veramente top per iniziare a piazzarci regolarmente tra le prime 5. Il resto verrà da sé, il soccer femminile tira, e tanto, a nche in usa per dire, e Suning non si farà scappare un’altra vetrina MOLTO interessante. Una volta rientrare le unfortunate, specie la bimba olandese, avremo da dire la nostra anche noi con parecchie altre squadre.
    Forza Principesse!
    💙🖤

    • tira in usa e riduttivo…2 volte consecutive campioni del mondo! lo dico in generale, il calcio femminile in Italia è agli albori, indietro anni luce, per attirare le top Player serve che diventi professionistico e ancora non lo è.

  • un titolo che mi auguro di non rileggere ma più nel resto della mia esistenza

  • molto ben scritto ed esaustivo, grazie, ho “scoperto” forse leggono il blog e miei strali che alla domenica sportiva 2 parte in tardissima serata, sob, fanno vedere bontà loro gli ai laits delle partite….ho potuto vedere finalmente le ns ragazze, un passettino.

  • Siam passati da un articolo al mese ad una media di uno ogni 18 ore.
    Sta cosa mi destabilizza…. 😀

MVP INTER – HELLAS VERONA

Twitter

Archivio