Bauscia Cafè

Inter Women: La meglio gioventù

Questa settimana il campionato femminile di serie A era in sosta, per la disputa della Supercoppa fra Fiorentina e Juventus; ne approfittiamo per fare un giro di orizzonte nelle squadre giovanili dell’Inter Women. Il settore giovanile nerazzurro è all’avanguardia in Italia ed in Europa, alcuni riferimenti:

La Under 14 ha recentemente disputato il più importante Torneo mondiale giovanile, la “Danone Cup” a Barcellona (avendolo vinto due anni fa come Under12) ed ha battuto le rappresentanti delle più avanzate scuole calcistiche mondiali (USA, Scandinavia, Spagna, Germania, Giappone e le due Coree) fermandosi solo in finale contro le “ingiocabili” ragazzine francesi dell’Olympique Lione. 

Nel 2018 le Giovanissime Under 15, si sono aggiudicate il Campionato Italiano; lo stesso hanno fatto le Allieve U 17; nel 2019 la Primavera dei Mister Ruocco e Baresi si è laureata Campione d’Italia dopo una Final Four a Coverciano in cui ha battuto due corazzate come la Juventus e la AS Roma; le Allieve U17 si sono arrese in finale solo ai rigori contro la Juventus, dopo una partita bellissima e combattuta. 

Il portiere Astrid Gilardi (foto di Stefano Pavan)

A proposito di Under 19, la Nazionale si è recentemente qualificata alla fase finale degli Europei, schierando in campo due nerazzurre, il Capitano Sofia Colombo, centrocampista classe 2001, che ha esordito in prima squadra contro la Juventus domenica scorsa, ed il laterale di difesa Caterina Fracaros, classe 2001, che ha già giocato tutte le partite in serie A in questa stagione.  

In Nazionale A oltre alla veterana Stefania Tarenzi, sono state convocate il “Bomber” Gloria Marinelli, classe 1998, che ha esordito contro Malta lo scorso 4 ottobre, ed il portiere Roberta Aprile, classe 2000, che era in panchina nell’ultima partita della Nazionale a Palermo contro la Bosnia.

Un discorso a parte merita invece la Nazionale Under 17 di Coach Nazzarena Grilli, ( secondo gli addetti ai lavori, la più forte – come potenzialità – fra le varie Nazionali femminili, potendo contare su diverse ragazzine terribili, non solo interiste); questa selezione ha letteralmente asfaltato Montenegro, Irlanda del Nord e le padroncine di casa scozzesi, con un diluvio di 10 goal non subendone nessuno, conquistando così la qualificazione alla Fase Elite del Campionato Europeo del prossimo anno. Delle 20 convocate da Coach GRILLI, ben 5 erano nerazzurre, calcolando che una sesta, Valentina Gallazzi, era infortunata, ma è parte integrante della selezione. 

Le “magnifiche 5” sono Astrid Gilardi, fortissima portiere che in tanti vedono come una predestinata e che già ha esordito in prima squadra lo scorso anno, Sofia Panetta difensore agile e puntiglioso, le centrocampiste Elisa Mariani, (dalla struttura fisica importante e dalle spiccate doti agonistiche),  Matilde Pavan, classe 2004, (una piccola campioncina arrivata quest’anno dall’Hellas Verona) e l’attaccante Arianna Merengoni, velocissima e potente punta esterna.

Da sx Sofia Panetta, Arianna Marengoni, Matilde Pavan, Elisa Mariani e Astrid Gilardi in Scozia la scorsa settimana (foto di Stefano Pavan)

Se a tutte queste ragazze e ragazzine aggiungiamo i giovanissimi elementi della Prima Squadra che vanno dal 1998 al 2001, Francesca Quazzico, Laura Capucci, Irene Santi e le Nazionali Under 23, Beatrice Merlo, Marta Pandini, Martina Brustia, Eleonora Goldoni e Alice Regazzoli, tutte già titolari fisse in serie A, possiamo ben dire di avere in casa…la meglio gioventù.

La Primavera dell’Inter 2019-20, in piedi da sn: Gilardi, Vergani, Gallazzi, Mariani, Fortunati, Marengoni, Costa; in basso da sn: Galli, Catelli, Carlucci e Panetta
ZioPino62

ZioPino62

Tifoso dell’Inter dal 1970; segue con passione da quasi 30 anni il calcio femminile.

MVP INTER – HELLAS VERONA

Twitter

Archivio