Inter-Palermo: la partita

Finalmente tre punti, finalmente aria!

I numeri non sono stati smentiti: l’Inter ha di nuovo la meglio sul Palermo a San Siro, e non c’è nient’altro da aggiungere. Niente se e niente ma, niente asterischi e niente dubbi: una vittoria piena, sicura sia nel risultato che dal punto di vista del gioco, senza ansie e senza (troppi) pericoli. Scende in campo ordinata l’Inter e schiaccia subito il piede sull’acceleratore: come con Torino, Empoli e Sassuolo sì. La differenza fondamentale è che stavolta il gol entra: c’è subito, come da copione, una grande occasione di testa di Juan Jesus respinta da Sorrentino, ma poi su un calcio d’angolo pennellato alla perfezione da Shaqiri (il primo di una lunga serie) Guarin anticipa tutti e la mette. E’ 1-0 e, a parte una occasione clamorosa sciupata da Dybala da mezzo metro a porta vuota, l’Inter va avanti fino al 90′ in assoluto controllo.

In campo brillano in tre tra gli altri: Brozovic, Shaqiri e Santon. Tutti e tre arrivati a gennaio, tutti e tre qui da nemmeno un mese, tutti e tre ancora agli inizi dell’inserimento nella squadra di Mancini. Tutti e tre, forse, colonne dell’Inter che Mancini ha in mente. Il giovane croato canta e porta la croce, dando un contributo enorme sia in fase di interdizione che in impostazione in un debutto a San Siro che pochi altri hanno saputo sostenere a questi livelli. Xherdan sta ormai diventando una certezza: costantemente il più pericoloso, con un piede che su calci da fermo o in corsa gli consente di mettere il pallone dove vuole con traiettorie quasi da videogioco. E poi c’è il Bambino tornato a casa, quello che aveva giocato solo 59′ in stagione e non aveva i 90 nelle gambe: seconda di fila da titolare, resta in campo dall’inizio alla fine badando soprattutto alla fase difensiva con una concretezza che non ricordavamo. Oltre a loro tre ci sono i due bad boy, quelli fuori dal progetto, i cattivoni che litigano con i bravi ragazzi della curva: Guarin e Icardi. Il colombiano autore di una prestazione che non vedevamo da tempo con qualche solita disattenzione, sì, ma tantissima concretezza, un assist (e un altro per il palo di Icardi), tanta corsa e una naturalezza tattica che fa pensare che in quella posizione e con quei compagni lì (Medel e Brozovic) riesca davvero a dare tutto.

E poi Maurito.

13 gol in campionato (secondo nella classifica marcatori, 1 gol meno di Tevez con alle spalle una squadra che vale la metà, la regola del fuorigioco sempre attiva e quella dei calci di rigore spesso su off), 18 gol in stagione e un impatto sul match imbarazzante. 6 tiri contro il Palermo di cui 2 nello specchio: 2 gol e 1 palo. E che palo, con un colpo di testa da due metri fuori area in un gesto tecnico e atletico pazzesco. Classe 1993 per un cecchino come non se ne vedevano da tempo: forti così ce ne vengono in mente proprio pochi, altro che chiacchiere su macchine e tatuaggi.

Inter-Palermo in fondo è tutta qui: in una serie di eccellenti prestazioni individuali inserite in un contesto di squadra. Quel contesto che secondo Mancini non è mai mancato, quel contesto che ci sta portando, dice il mister, a costruire una squadra forte come tanti anni fa.

Inter-Palermo è tutta qui e le dichiarazioni di Mancini sono tutte qui: nella #twintercronaca di Nk e Python.
Finalmente con tre punti portati a casa.

About Twintercronache

Le #twintercronache di tutte le partite dell'Inter. Live su @Bausciacafe

368 commenti

  1. Mi arrendo!!!!!!!!!!!!
    La classe politica e’ lo specchio fedele del paese.
    In quanto ai giovani, con l’abolizione della comproprieta’, credo che ne verranno fuori sempre di meno.
    Per il semplice fatto che nessuna squadra , a meno di assoluta necessita’, privileggera’ l’utilizzo di elementi altrui.

  2. Pacific:
    @Nk3.
    Qua’ non mi sembra che nessuno idolatri Donati, Benassi,Destro o chicchessia, me mette solo in evidenza il fatto che siano stati buttati nel cesso diecine di milioni. Milioni che sarebbero stati risparmiati usando cio’ che era in casa invece di spenderli per dei mestieranti e semipensionati che altro non hanno fatto che portare la squadra al livello tecnico piu basso di sempre. E’ che te ne liberi solo a fine contratto perche’ nessuno li vuole.

    Infatti il problema è proprio questo…

  3. A me sembra che qualche utente è rimasto fermo all’Inter di Stramaccioni e Branca…
    Se non vi hanno avvisato, SONO ANDATI VIA…

  4. Alestacco:
    A me sembra che qualche utente è rimasto fermo all’Inter di Stramaccioni e Branca…
    Se non vi hanno avvisato, SONO ANDATI VIA…

    Forse qualcuno non vi ha avvisato che ne stiamo ancora pagando le conseguenze….e poi c’è sempre Mazzarri a libro paga…

  5. @Bellins.
    E’ non dimenticarti dei tanti fuoriclasse ancora a libro paga, incluso la banda dei miracoli di Mazzarri.
    E le conseguenze contineremo a pagarle per diversi anni ancora.

  6. @Bellins, non dirlo a me, io all’epoca invocavo Olsen e Bandini al posto di Zanetti e Cambiasso, figurati… Ma la soluzione non è tirare fuori Donati (avessi detto…) o continuare a dire che i giovani non hanno spazio, soprattutto se come ti ha fatto notare NK 6/11 hanno tra i 20 e i 23 anni… E Mancini non è uno che si fa problemi a far giocare Puscas a Napoli in una partita importante…

  7. Nk³:
    Va bene non perdere tempo ad andare a controllare, ma qui stiamo parlando di uno che ha 6 presenze a Leverkusen (e che non vale D’Ambrosio no, né in potenza né tantomeno in atto). Benassi ha 600 minuti in Serie A, di partite complete ne ha giocate 2 (due, sì): classe 1994, qui c’è chi sta massacrando Kovacic che vale 10 volte lui.

    Io onestamente fatico a farmi venire in mente un solo nome tra quelli passati dalla primavera che non sarebbe stato massacrato dai tifosi, che non mi pare si accontentino tanto facilmente di questi profili qui. 40 milioni per Destro e Bonucci? E come sarebbero arrivati a valere 40 milioni all’Inter, giocando al posto di Milito, Palacio, Samuel e Juan Jesus? Destro l’hanno cacciato a calci in culo da Roma senza neanche un’alternativa in mano, è evidente a tutti?

    A me sembra sempre più una mera questione di principio: fino a quando giocavamo con gli ultratrentenni mi stava anche bene, ma oggi abbiamo 6/11 di una possibilissima formazione titolare tutti più giovani di Destro e Donati e nessuno -nessuno- di quelli passati dalla Primavera ha dimostrato in questi anni di essere più forte/pronto di uno qualsiasi di questi 6. O sbaglio?

    Assolutamente d’accordo in tutto. Non riesco a capire tra l’altro come si possa sostenere qualcosa di diverso.

  8. bellins: Forse qualcuno non vi ha avvisato che ne stiamo ancora pagando le conseguenze….e poi c’è sempre Mazzarri a libro paga…

    Pacific: @Bellins.
    E’ non dimenticarti dei tanti fuoriclasse ancora a libro paga, incluso la banda dei miracoli di Mazzarri.
    E le conseguenze contineremo a pagarle per diversi anni ancora.

    Detto simpaticamente, non prendetevela a male per favore: siete un pochino tafazzisti voi due eh? :)

  9. Pacific:
    @Bellins.
    E’ non dimenticarti dei tanti fuoriclasse ancora a libro paga, incluso la banda dei miracoli di Mazzarri.
    Ele conseguenze contineremo a pagarle per diversi anni ancora.

    Senza dimenticare quelli che accusano Ranocchia di aver ricattato la societa per avere la fascia di capitano, dimenticandosi a loro volta che Guarin ha preteso e ottenuto un ingaggio superiore a quello offerto dalla bjuve…lo stesso ingaggio che vorrebbe Icardi.

  10. Il_Casa:
    Detto simpaticamente, non prendetevela a male per favore: siete un pochino tafazzisti voi due eh?

    Ha parlato quello che riteneva il bbilan da terzo posto e che insieme ad altri, fino a una settimana fa, si lamentava perche eravamo ottultimi…

  11. Alestacco: Ma la soluzione non è tirare fuori Donati (avessi detto…) o continuare a dire che i giovani non hanno spazio, soprattutto se come ti ha fatto notare NK 6/11 hanno tra i 20 e i 23 anni… E Mancini non è uno che si fa problemi a far giocare Puscas a Napoli in una partita importante…

    Infatti il problema non è questo, ma la tanto paventata inutilità del settore giovanile…

  12. C’è un indagato ed ex dopato sul palco dell’Ariston…

    E’ aaagggghhhiaaagggiandeeee!!!

  13. bellins: Ha parlato quello che riteneva il bbilan da terzo posto e che insieme ad altri, fino a una settimana fa, si lamentava perche eravamo ottultimi…

    Tafazzista e Permaloso! ;P

  14. Il_Casa: Tafazzista e Permaloso! ;P

    Benvenuto nel club… 😉

  15. Bellins
    C hai poco da rompere il cazzo…
    Una settimana fa eravamo ottultimi!

  16. nino44:
    Bellins
    C hai poco da rompere il cazzo…
    Una settimana fa eravamo ottultimi!

    La mia fiducia per il Mancio è rimasta intatta, adesso come una settima fa…altri l’hanno persa dopo l’allontanamento di Osvaldo (Osvaldo chi ?)

  17. tagnin: fino a prova contraria tifo una SpA, non una ONLUS

    Rebaltato!!!

    L’ho letta alle 18 e sto ancora ridendo!!!

    :) :) :) :) :) :) :)

    Oggettivamente fa riderissimo!!!!

  18. mattoinh7: Rebaltato!!!

    L’ho letta alle 18 e sto ancora ridendo!!!

    Oggettivamente fa riderissimo!!!!

    Fa riderissimo assai…

    Considerando che ancora non siamo una SpA, ma che siamo messi peggio del Parma (matto cit.)

  19. bellins: ma che siamo messi peggio del Parma (matto cit.)

    Mai detto.

    Ho detto di ricordarsi cosa abbiamo rischiato, di cosa rischiamo e di non dimenticarsi di come siamo presi, cosa ben diversa “dall’essere peggio del Parma”.

    Che qua la gente pensa che la situazione finanziaria dell’Inter sia stata risolta.

  20. mattoinh7: Che qua la gente pensa che la situazione finanziaria dell’Inter sia stata risolta.

    Ecco, bravo…ricordaglielo. Pero non ti offendere se ti dicono che sei un tafazzista.

  21. mattoinh7: Mai detto.

    Ho detto di ricordarsi cosa abbiamo rischiato, di cosa rischiamo e di non dimenticarsi di come siamo presi, cosa ben diversa “dall’essere peggio del Parma”.

    Senza la Goldman Sachs e la sua fiducia nel nostro brand, anche noi saremmo messi in mora…

  22. @Bellins, il settore giovanile è inutile per come è impostato, ma non solo il nostro, tutti. I giocatori che escono, a parte qualche eccezione, non sono fisicamente pronti per giocare in serie A. Benassi, Crisetig e altri sono usciti dalla primavera 3 anni fa e solo adesso si stanno mettendo in luce, se continueranno a crescere e se sarà il caso torneranno da noi, altrimenti buona carriera da qualche altra parte.
    È sacrosanto dire “invece di spendere soldi per Jonny era meglio far giocare Donati”, a maggior ragione se a chi comandava non interessava mantenere una squadra competitiva, tanto i risultati sarebbero stati gli stessi.
    Però adesso le cose sono cambiate (credo), si sta cercando di tornare competitivi cercando giocatori già pronti ma non bolliti, a parte Vidic e Podolski.
    Crisetig o Benassi al massimo potrebbero fare le riserve, ma uno solo dei due.

  23. È finito san remo?

  24. @Alestacco.
    Forse hai ragione. Il settore giovanile e’ totalmente inutile come e’ impostato.
    Allora perche’ in altre nazioni non hanno problemi a dar fiducia a ragazzi di 16-17 anni?
    Non credo che sia solo l’impostazione che sia errata ma tutta la mentalita’ del mondo calcio i italiano, troppo pauroso di rischiare nel dare fiducia a questi ragazzi. E cerca di non dimenticare che il futuro sono loro.
    L’eta’, come la morte , E’ una LIVELLA, come diceva TOTO”.

  25. Alestacco:
    @Bellins, il settore giovanile è inutile per come è impostato, ma non solo il nostro, tutti. I giocatori che escono, a parte qualche eccezione, non sono fisicamente pronti per giocare in serie A. Benassi, Crisetig e altri sono usciti dalla primavera 3 anni fa e solo adesso si stanno mettendo in luce, se continueranno a crescere e se sarà il caso torneranno da noi, altrimenti buona carriera da qualche altra parte.
    È sacrosanto dire “invece di spendere soldi per Jonny era meglio far giocare Donati”, a maggior ragione se a chi comandava non interessava mantenere una squadra competitiva, tanto i risultati sarebbero stati gli stessi.
    Però adesso le cose sono cambiate (credo), si sta cercando di tornare competitivi cercando giocatori già pronti ma non bolliti, a parte Vidic e Podolski.
    Crisetig o Benassi al massimo potrebbero fare le riserve, ma uno solo dei due.

    Verratti non ha mai giocato in serie A, tanto per fare un esempio. E neanche gli sceicchi sono delle Onlus

  26. @Pacific, mi riferisco a tutti i settori giovanili italiani, non è solo un problema dell’Inter.
    All’estero a me sembra che siano fisicamente più pronti, hanno più forza fisica e un passo migliore, sono più pronti a giocare contro gente più grande.
    @Mariolinho, Verratti ha fatto 2 anni di serie B mi pare e dalla sua ha un talento che Benassi e Crisetig o Duncan non hanno.

  27. che poi mi sono acculturato per bene, che uno scopre cose

    primatista di titoli Primavera e Coppa Italia Primavera: il Toro

    primatista di Viareggi: il milan

    primatista nextgen: ex aequo in fiduciosa attesa della terza edizione, nota anche come l’Armageddon

    vi risulta che i rispettivi tifosi evoluti frantumino ciclicamente la uallera alle controparti erodiane con le leggendarie imprese dei relativi ragazzini?

  28. Lotito da radiazione

  29. @Tagnin,so per certo che i bilanelli non hanno preso bene la cessione di Cristante al Benfica, ad esempio…

  30. Alestacco: @Tagnin,so per certo che i bilanelli non hanno preso bene la cessione di Cristante al Benfica, ad esempio…

    Certo, ma non per Cristante in quanto tale, ma perché in alternativa sono costretti a vedere Essien.

    Che è la stessa cosa che in linea di principio può fare incazzare l’interista che piuttosto che vedere Mudingaj preferirebbe vedere Benassi.

    Poi l’unica realtà di fatto è che né i Benassi, né i Cristante, né i Mudingay, né gli essien spostano di una virgola il valore della squadra e quando la gente se ne rende conto (chi prima e chi dopo…) ecco che i Ds vanno a prendere i Brozovic di turno per rimediare agli scempi precedenti, stile gli 11 milioni per Pereira da un latodel Naviglio o gli oltre di ingaggio per Essien dall’altro.

    Se poi, oltre al deprecabile vizio sansiriano di fischiare al primo passaggio sbagliato la si smettesse di etichettare come fenomeno lo sbarbato di turno al primo tocco di suola della carriera si farebbe un ulteriore gran bene per questi ragazzi, onde evitare che dopo una buona partita sulle spalle dei vari Santon o De Sciglio di turno pesi l’etichetta di nuovo Facchetti o nuovo Maldini…che già ad esempio con ranocchia nuovo Nesta si è trasceso il ridicolo.

  31. ..bho, sarà, ma io preferisco il nostro Mateo a Verratti, anche se domani farà ancora panca:

    Samir; Campagna, Frog, JJ, Il bimbo; Fredy, Medel, Brozo; Shaqi; Maurito, Podolski.

    che ne dite?

  32. bobo12375: che ne dite?

    che odio i soprannomi
    a parte questo mi sembra realistica, D’Ambrosio proprio non ce la fa?

    a parte che senza kovacic scendiamo in campo con un totale di 22 testicoli (e 12 piselli, guarìn ne ha uno al posto della testa) al posto dei soliti 20, e questa è già una bella notizia

  33. Se posso dire la mia sui giovani, secondo me da dopo la legge Bosman si e’ smesso di credere ai ragazzi che maturavano in B, preferendo fare acquisti all’estero. Questo rende piu’ difficile farli crescere, perche’ mica sempre trovi una squadra di A che te li faccia giocare spesso, quindi o vanno in B e li si dimentica, oppure stanno in panca. I ragazzi hanno bisogno di giocare, altrimenti oltre a non crescere, corrono il rischio di involversi, perche’ in campo fare la scelta giusta al momento giusta e’ piu’ importante che saper fare 100 palleggi di tacco. Nell’ultimo decennio il livello della serie A e’ sceso, eppure oggi un giovane che fa la differenza in B e’ piu’ lontano dalla serie A rispetto a uno di 10 anni fa. Secondo me dovremmo fare tutto un po’ di ripasso di storia:
    Alessandro Altobelli – preso dal Brescia in B -> titolare nell’inter
    Evaristo Beccalossi – preso dal Brescia in B -> titolare nell’inter
    Walter Zenga – preso dalla Sambenedettese in B -> dopo 1 anno titolare nell’inter

    Per non parlare di altri che non abbiamo preso noi:
    Gianfranco Zola – preso dalla Torres in C1 -> titolare nel Napoli
    Roberto Baggio – > preso dal Vicenza in C1 -> titolare nella Fiorentina
    Be’ questi 2 sono la cuspide, ma ce ne sono stati molti altri. Del resto e’ matematica, se il limite era di 3 stranieri e la concorrenza non ti dava i suoi giocatori, da qualche parte li si doveva pur prendere.

  34. Esatto pacific, qua nessuno dice che con donati, benassi e destro su vincevano le partite in scioltezza o che D’Ambrosio (che peraltro considero il miglior terzino in rosa per distacco) sia peggio di donati: non avrebbe senso.

    Si vuol far ragionare sul fatto che evitando di prendere jonathan o nagaminkia si faceva giocare un ragazzo “nostro” con vantaggi sia ambientali (almeno all’inizio il pubblico gli vuole bene e perdona, vedi bonazzoli che riceveva ovazioni ad ogni scorreggia) che economici….evitando di finire con le pezze al culo e spendendo i pochi soldi per profili che davvero alzano il livello
    Come dice mariolinho, tenere i donati per prendere i brozovic

    Ps: OT, lotito è lo specchio del paese e il motivo per cui lui, il geometra e gli ovini andavano radiati definitivamente dallo sport

  35. niko88: Si vuol far ragionare sul fatto che evitando di prendere jonathan o nagaminkia si faceva giocare un ragazzo “nostro” con vantaggi

    sì ma parti da una premessa sbagliata, non c’era volontà di rinnovare, se non nelle fregnacce che ci raccontavano, ma solo di risparmiare, ed è più facile da far digerire ai tifosi prendendo i pipparez e pippeira che promuovendo Donati e Caldirola: personalmente, per fare un esempio, se avessi visto JC sostituito da Di Gennaro, una volta capito chi cazzo fosse, ‘sto di Gennaro, sarei andato sotto la sede come quei minchoni che protestavano per guarìn, solo che mi sarei portato il lanciafiamme

    il fatto che ci si sia avvitati in una spirale di depressione morale, sportiva ed economica non ha alcuna relazione coll’avere o meno valorizzato i giovani, semplicemente perché i programmi non erano questi, anzi, il programma, visto che l’obiettivo dal 2011 in avanti era solo uno: vendere, e alla svelta, senza farci troppo incazzare

  36. @Tagnin.
    La piu’ grande sui giovani in Italia lai detta in un commento ieri , quando hai nominato “Messi”.
    Infatti ,Messi e’ stato “SCARTATO” in Italia, e’ questa la dice tutta sulla vostra lungimiranza.

  37. Pacific: questa la dice tutta sulla vostra lungimiranza

    se fossero tutti come “voi” (ma voi chi? bah) non gliene scapperebbe uno, altrochè

  38. Voi espertoni di calcio.

  39. enno, quelli siamo “noi”

  40. @Alestacco.
    Certo che all’estero sono piu’ fisici, ma non solo i giovani. Basta guardare in contemporanea in doppio schermo una partita italica con una estera e ti accorgi che c’e’ una differenza di velocita’ ed intensita’ spaventosa.
    Il calcio italiano fa troppo affidamento alla furbizia, e da sempre. Si cerca sempre di ottenere il massimo , dando il minimo, il che porta anon rischiare neanche una scoreggia. Poi aggiungi che se un ragazzo fa uno sbaglio alle prime armi rischia di vedere la carriera finita, ecco spiegato la timidita’ che li contraddistingue. Livaja e’ stato appeso ad una croce per aver colpito un palo da due metri, mentre quando e stato fatto dai Milito o Vieri nessuno ha aperto bocca. Troppo tatticismo uccide la fantasia. Se poi vi aggiungi la mancanza di pazienza, e i risulati sono questi.

  41. Tagnin, non dicevo di affidare le redini della squadra ai primavera, ma di non scommettere troppo sulla crescita, mai avvenuta, di gente come jonathan e nagatomo
    Ecco, è questione di scommesse 😀
    Io dico di puntare sui nostri migliori prospetti invece di aspettare in eterno l alvarez di turno

  42. @niko88.
    Perfetto. Solo che il problema di giustificare lo spreco di soldi per quegli acquisti ha portato a tali decisioni. In piu’ risultano praticamente invendibili , e per far cassa continuano a sacrificare quelli piu’ appetibili.
    P. S. La nuova banda dell’italico calcio: Galliani, Lotito, Preziosi, Tavecchio e Beretta.
    Che bella cricca!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Ma uno scalino piu’ sopra rimane sempre mamma FIAT.

  43. ma questo sarebbe ovvio, non fosse che vedo Babacar, 21 anni, alla Fiorentina dal 2009, reduce da 20 gol in B e già a 6 centri quest’anno in 13 presenze, e penso che sia il tipico caso di uno che la fiducia se l’è meritata

    un fenomeno?
    non credo, semplicemente uno che non ti fa perdere la pazienza

    allora quello che mi domando è: perché a noi non riesce?
    e mi rispondo che bisogna lavorare sull’individualità che spicca, il resto s’arrangi, l’obiettivo è di produrre uomini utili alla prima squadra, e vaffanculo il torneo dell’oratorio buono solo per i genitori in tribuna

  44. I beg your pardon, 7 gol, fresco fresco

  45. mattoinh7: Certo, ma non per Cristante in quanto tale, ma perché in alternativa sono costretti a vedere Essien.

    Che è la stessa cosa che in linea di principio può fare incazzare l’interista che piuttosto che vedere Mudingaj preferirebbe vedere Benassi.

    Poi l’unica realtà di fatto è che né i Benassi, né i Cristante, né i Mudingay, né gli essien spostano di una virgola il valore della squadra e quando la gente se ne rende conto (chi prima e chi dopo…) ecco che i Ds vanno a prendere i Brozovic di turno per rimediare agli scempi precedenti, stile gli 11 milioni per Pereira da un latodel Naviglio o gli oltre di ingaggio per Essien dall’altro.

    Ciao Matto…ma è esattamente lo stesso discorso che fanno Pacific e Bellins e che facevo anch’io. Solo che per me è un discorso che è finito con la nuova società. Ha rinnovato il contratto di Kovacic,sta provando a rinnovare quello di Icardi,sono arrivati Shaqiri,Brozovic,Santon, Puscas e Bonazzoli sono tenuti in considerazione da Mancini e soprattutto non sono arrivati pipponi assurdi a portare via il posto a qualche giovane.
    E ripeto che il discorso sui giovani andava bene quando eravamo in una fase in cui bastava “sopravvivere”,schifo per schifo tanto valeva risparmiare e dare fiducia a un giovane, ma adesso a sentire l’allenatore si deve puntare a tornare a vincere qualcosa,quindi se i giovani sono di valore ben venga,altrimenti si punta su gente che dia garanzie anche se ha 28/29 anni…

  46. @Alestacco

    Ciao Alestacco.

    Ma infatti. Per l’appunto io non vedo, ad oggi, quale sia il problema pensando già all’attuale età media e al profilo di giocatori che si sta cercando sul mercato.

    Tra l’altro, se davvero si riuscisse ad arrivare ad esempio a Yaya Toure, dubito (spero) che non sia un problema il fatto che è un 83…

    :)

  47. tagnin: e vaffanculo il torneo dell’oratorio buono solo per i genitori in tribuna

    Rebaltamento di mattoinh7 numer two!!! :) :) :) :) :) :)

    io lovvo le freddure di tagnin! :)

  48. Pacific:
    @Alestacco.
    Certo che all’estero sono piu’ fisici, ma non solo i giovani. Basta guardare in contemporanea in doppio schermo una partita italica con una estera e ti accorgi che c’e’ una differenza di velocita’ ed intensita’ spaventosa.
    Il calcio italiano fa troppo affidamento alla furbizia, e da sempre. Si cerca sempre di ottenere il massimo , dando il minimo, il che porta anon rischiare neanche una scoreggia. Poi aggiungi che se un ragazzo fa uno sbaglio alle prime armi rischia di vedere la carriera finita, ecco spiegato la timidita’ che li contraddistingue.Livaja e’ stato appeso ad una croce per aver colpito un palo da due metri, mentre quando e stato fatto dai Milito o Vieri nessuno ha aperto bocca.Troppo tatticismo uccide la fantasia. Se poi vi aggiungi la mancanza di pazienza, e i risulati sono questi.

    Ma io su questo discorso sono daccordissimo,ci mancherebbe,infatti continuo a ripetere che è un discorso generale di tutto il calcio italiano,non solo di Inter. E se giustamente come dici c’è differenza tra calcio italiano ed estero,figurati quanta differenza ci può essere tra seri A e Primavera,dove i giocatori sono ancora considerati dei ragazzini…

  49. tagnin:
    ma questo sarebbe ovvio, non fosse che vedo Babacar, 21 anni, alla Fiorentina dal 2009, reduce da 20 gol in B e già a 6 centri quest’anno in 13 presenze, e penso che sia il tipico caso di uno che la fiducia se l’è meritata

    un fenomeno?
    non credo, semplicemente uno che non ti fa perdere la pazienza

    allora quello che mi domando è: perché a noi non riesce?
    e mi rispondo che bisogna lavorare sull’individualità che spicca, il resto s’arrangi, l’obiettivo è di produrre uomini utili alla prima squadra, e vaffanculo il torneo dell’oratorio buono solo per i genitori in tribuna

    Si però Babacar ha fatto 2 o 3 stagioni in serie B,prima di tornare a firenze…

  50. Alestacco: Babacar ha fatto 2 o 3 stagioni in serie B,prima di tornare a firenze

    ai nostri però non succede mai

  51. tagnin: ai nostri però non succede mai

    Ai nostri non succede mai perche dopo 2\3 anni di prestiti li abbandoni al loro destino…

    Se siamo arrivati al punto di invidiare uno come Babacar, allora ci dovremmo chiedere perchè gente come Donati, Destro e Bonucci non hanno mai indossato la nostra maglia in serie a…

    La nuova politica intrapresa con il Mancio, giovani piu o meno costosi provenienti da tutta europa, mi sta bene…

    Bisogna pero vedere se è finanziariamente sostenibile anche senza la CL, altrimenti bisognera capire “perche da noi non succede mai”

  52. @Alestacco.
    Ecco il vero problema. Il mondo calcio italiano, in tutto e per tutto. finche’ rimane in queste condizioni non ci sara’ mai possibilita’ di progresso. Perche’ non e’ solo l’eta’ e l’esperienza che frena l’innesto dei giovani, ma la mentalita’ di tutto il sistema, tifosi inclusi. All’estero non c’e’ quella asfissiante pressione 24/7 su giocatori, allenatori e via discorrendo. Mou. a Londra puo tranquillamente fare shopping in santa pace senza essere asfissiato da curiosi.
    Ce’ molto piu’ rispetto per il prossimo. Ecco perche’ gli allenatori all’estero sono molto piu’ propensi nel dare possibilita ai ragazzi.
    @Tagnin.
    Ai nostri non succede perche’ quando arrivano ad essere in quelle condizioni , sono gia’ finiti in qualche altra squadra.

  53. bellins: Se siamo arrivati al punto di invidiare uno come Babacar

    ecco, questo un altro aspetto fastidioso che accomuna un po’ tutti i progggettisti: quelli degli altri son sempre scarsi, quando invece un po’ di umiltà non guasterebbe

    fa specie per chi guarda avanti conservare questo atteggiamente che mi fa taaaaanto 2010

  54. tagnin: ecco, questo un altro aspetto fastidioso che accomuna un po’ tutti i progggettisti: quelli degli altri son sempre scarsi, quando invece un po’ di umiltà non guasterebbe

    fa specie per chi guarda avanti conservare questo atteggiamente che mi fa taaaaanto 2010

    Attenzione…stiamo per assistere al rebaltamento number three di mattonh7…

    Si parla di umilta, quando uno che odia i soprannomi li ha utilizzati per pippinho e pipparez…

  55. bellins: Ai nostri non succede mai perche dopo 2\3 anni di prestiti li abbandoni al loro destino…

    Se siamo arrivati al punto di invidiare uno come Babacar, allora ci dovremmo chiedere perchè gente come Donati, Destro e Bonucci non hanno mai indossato la nostra maglia in serie a…

    La nuova politica intrapresa con il Mancio, giovani piu o meno costosi provenienti da tutta europa, mi sta bene…

    Bisogna pero vedere se è finanziariamente sostenibile anche senza la CL, altrimenti bisognera capire “perche da noi non succede mai”

    quoto in toto

  56. tagnin: ai nostri però non succede mai

    Ai nostri non succede mai perché succede poco in generale,nei top club italiani a memoria mi vengono in mente solo MArchisio e Giovinco dai ladri,nessuno al bilan,Florenzi alla Roma,Insigne al Napoli e appunto Babacar alla viola che però è uscito dalla Primavera a 17 anni,come Balotelli. E gli unici che hanno fatto il salto dalla Primavera alla prima squadra sono stati solo Balotelli,Santon e Desciglio. Parliamo di poca roba. Potrei dirti che Obi e Santon sono ancora da noi ma giustamente mi risponderesti che non sono al livello di quelli citati sopra e però potrei risponderti che il migliore di tutti l’avevamo noi e l’abbiamo dovuto cedere per motivi “neurologici” e Destro l’abbiamo ceduto per motivi economici.

  57. a me pare invece che quelli degli altri son sempre meglio per molti che leggo qui…:)

  58. Scusate il ritardo…

    La non-esultanza dopo i gol decisa a tavolino con il procuratore.

    Cosa???!!!

    Siamo al delirio ragazzi. Questa è molto, ma molto peggio di quella sparata da Milito a pochi minuti dalla conquista della coppacampioni…

    E noi tifosi siamo ancora qui che ci emozioniamo, gioiamo per un gol o c’incazziamo per un dribbling sbagliato e dall’altra parte ci sono calciatori di 20 anni che non esultano per un gol perché si sono messi d’accordo con il procuratore…

    Sono questi i calciatori che vogliamo in squadra? Sono questi i calciatori a cui devo far affezionare i miei figli acquistandogli la maglia nerazzurra con il loro nome sulle spalle?

    Non credo proprio…

  59. Icardi non esulta su suggerimento del procuratore? O tempora o mores…
    A proposito…è finito stocazzo di festival della canzone italiana?

  60. nino44:
    Icardi non esulta su suggerimento del procuratore? O tempora o mores…
    A proposito…è finito stocazzo di festival della canzone italiana?

    Si ha vinto un tal cantautore pugliese, dal dubbio copricapo di capelli… con una canzone in quasi-dialetto… si intitola “AGGGGHHIIIACCCIAAANDEEEEE!!!!!”

    ma la vittoria potrebbe essere sub-judice a causa di alcune intercettazioni ai parenti che lo hanno votato al televoto…

    ci avrei scommesso :-)

  61. Ma questo Napoli così superiore alla nostra squadraccia che ne prende 3 dal Palermo?

    Chissà se sarà lanciato l’hashtag #rosascarsa anche da loro 😀

  62. Kiba:
    Ma questo Napoli così superiore alla nostra squadraccia che ne prende 3 dal Palermo?

    Chissà se sarà lanciato l’hashtag #rosascarsa anche da loro

    Non sarà così superiore ma per ora ci stacca di 13 punti,si spera 10 da oggi pomeriggio

  63. Kiba: Ma questo Napoli così superiore alla nostra squadraccia che ne prende 3 dal Palermo?

    quindi noi che abbiamo battuto il Genoa che ha legnato la giùve?

    io veramente boh

  64. Un miserabile cagatone ineludibile ha colpito Icardi che salterà la partita di oggi.

  65. icardi col mal di pancia

  66. Speriamo sia un cagatone serio…e comunque detto puscas e Poldi…visto mai che tutti i mali non vengono per nuocere…eppoi uno che non esulta su ordine del procuratore puo benissimo andare a cagare!

  67. …dentro puscas…non detto…
    Ovviamente

  68. Ma se ha risolto con i tifosi nel garage di San Siro allora il fatto di non esultare col rinnovo centra poco… #pensarbene