Bauscia Cafè

Rivedere il concetto di “Zona Champions” e puntare al massimo sulle Coppe

Non mi aspettavo la sciagurata Roma di martedì sera. Ero convinto avrebbe vinto, ma è evidente che non capisco il calcio portoghese –gli Europei, i 45 milioni per Joao Mario, il valore del Porto– e tendo gravemente a sottovalutarne l’astuzia e la gestione dei ritmi. Ripenso a Telles, e deduco che gli sia andata bene a lasciare l’Inter per finire in riva al Douro (città bellissima, lungofiume strepitoso, ero lì in viaggio di nozze e mi salvò una tripletta di Adriano, quando l’Imperatore era inarrestabile, capace di tutto. Icardi? Non fatemi ridere…)
15 Marzo 2005, Adriano a San Siro contro il Porto in Champions League
L’eliminazione della Roma renderà congestionati i giovedì sera e toglierà soldi e pubblico a Mediaset Premium. Ma ho perso il conto delle eliminazioni italiane nei cosiddetti “preliminari di Champions League”, mi pare siano la netta maggioranza dei casi, e siano diventate sempre più frequenti. Di fatto, il terzo posto in campionato non equivale alla partecipazione alla Champions, ma solo a un uscio sbattuto in faccia.
preliminari-fatali
Ora, le possibilità che l’Inter 2016-17 vinca il campionato sono zero. Quelle che arrivi seconda sono minime. Resterebbe il famoso terzo posto, per poi passare un’estate in affanno e magari trovarsi una squadra inglese o spagnola o tedesca (o portoghese) e venire sbattuti fuori. Vedremo se la Roma farà eccezione, ma eliminazioni così tragiche, di solito, si riverberano sul campionato, il contraccolpo è fortissimo, Benitez e Pioli ne sono stati travolti.
Motivo per cui, consiglierei a De Boer di non fare troppi esperimenti in Coppa Italia e Europa League, ma di puntare ad andare il più avanti possibile. Sono obiettivi difficili, ma ben più realistici di un secondo posto in campionato. Il terzo, è un’illusione ottica.

Avatar

Rudi

Rudi Ghedini, bolognese di provincia, interista dal gol sotto la pioggia di Jair al Benfica, di sinistra fin quando mi è parso ce ne fosse una.

139 commenti

MVP LECCE – INTER

Twitter

Archivio