Tra campo e mercato

Mancano meno di tre settimane all’inizio ufficiale del campionato. Mancano meno di tre settimane al termine della sessione di mercato estiva. Un lasso di tempo che può spaventare, o contestualmente stimolare. Un lasso di tempo breve sotto certi aspetti, ma adatto a poter sviluppare molteplici discorsi dall’altro.
Dopo il comprensibile entusiasmo di Giugno, con la società che ha inanellato bei colpi di mercato in rapida successione, complice magari anche la tanto ambita qualificazione in Europa, si è passati attraverso un Luglio che onestamente, in pochi si sarebbero aspettati così asfittico. Da una parte l’inizio della preparazione ha risvegliato l’interesse verso il campo, messo un po’ in disparte nelle settimane precedenti, dall’altro ha tolto dai riflettori gli argomenti di mercato tanto chiacchierati durante l’estate. Di arrivi nelle ultime settimane nemmeno l’ombra, e la cinquina di nuovi innesti (Lautaro, Asamoah, De Vrij, Nainggolan, Politano) non ha trovato nessun nuovo collega da un po’ di tempo a questa parte.

C_2_articolo_18546_0_upiImmagineparagrafo
La sensazione è che si sia in una fase di studio di quelle che sono le possibilità che il mercato sta offrendo, e contestualmente che si stia facendo “lavoro sporco” per eliminare i fastidiosissimi rami secchi che questa rosa si portava dietro da tempo immemore. A dir la verità molto è già stato fatto, e le cessioni di Eder, Santon, Nagatomo vanno tutte in quella direzione. In elenco rimane solo tal Joao Mario, uno dei giocatori più pagati della nostra storia (il secondo, dopo Bobo Vieri) e di rimando uno dei più sopravvalutati, sicuramente uno dei più antipatici e supponenti, in campo e non, a varcare negli ultimi lustri i cancelli di Appiano. Una volta lanciato lontanissimo il portoghese – e speriamo con esso tutto il suo entourage – rimarrebbe solo il disperso Gabriel Barbosa ad impoverire inutilmente i conti correnti della Beneamata.
Senza queste cessioni (per Gabi”gol” la cosa è pressochè impossibile) non si può passare alla seconda parte della campagna di rafforzamento, che prevede l’arrivo di un terzino destro e di uno o due centrocampisti tuttofare, di quelli che piacciono al nostro Mister. Uno o due, a seconda delle cessioni, oltre a Mario, anche di uno tra Vecino (quella che personalmente preferirei) e Gagliardini.

Il discorso non è banalmente ancorato a ottiche di mercato, ma va ad intaccare in pieno anche gli aspetti più tattici. Non è un caso che Luciano Spalletti in queste amichevoli iniziali stia sperimentando parecchio (sotto certi punti di vista anche giustamente) per cercare di capire come trovare le varie alternative tattiche a seconda degli eventuali nuovi arrivi. Da qui tutto il discorso da lui spesso affrontato relativo all’uso della difesa a tre. E’ chiaro che per gli uomini che abbiamo in rosa un modulo con un centrocampo folto e due punte vicine, possa risultare un discorso interessante.
Staremo a vedere, la realtà parla di un mercato che sta guiidando il campo, e non viceversa, come d’istinto verrebbe da pensare. Sono gli ultimi strascichi di un fair play finanziario che fa fatica a lasciarci andare. Ma il tempo scorre e l’esordio contro l’odiatissimo Sassuolo ed il suo presidente-ultrà inizia ad essere imminente. Obbligatorio farsi trovare pronti, tra poco si inizia a fare – finalmente – sul serio.

About Vujen

Classe '85, marchigiano, ex-petroliere in carriera e musicista fallito. Appassionato di fotografia, Balcani e di calcio straniero, specialmente francese. Non ha mai visto l'Inter vincere al Meazza. I suoi pupilli sono Walter Samuel e l'indimenticabile Youri Djorkaeff.

1.068 commenti

  1. Io leggo tutti i commenti, non ne salto uno sia quelli pro che quelli contro sperando sempre di leggere i motivi per le posizioni/esternazioni.
    Io personalmente scrivo di più quando l’Inter vince o compra Naingoollan di quando non compra Vidal o perde.
    Se un giocatore non mi piace dico che non mi piace punto e il perchè non mi piace, non che è una merda.
    Mi da solo molto, MOLTO, fastidio quelli che quando parlano di Inter, società, giocatori, allenatore, magazzinieri, dirigenti sanno solo spalare merda a prescindere.
    Faccio fatica a reputare questi spalatori seriali di merda come Interisti e dovermeli sorbire in un blog di Interisti mi da MOLTO FASTIDIO, ma rimango cumunque frequentatore del blog.
    Grüßgott a tutti gli Interisti sempre e comunque :)

  2. interella:
    ..e infatti noi interisti tifiamo contro 15 ma anche piu’ squadre di serie a.

    Ma parla per te, cazzo!
    “noi interisti” ma chi?!

    Io tifo contro la mafia di torino, tutti gli altri mi stanno indifferenti, alcuni pure simpatici.
    il bilan mi fa ridere.

    “molti nemici molto onore” dicono i fenomeni, ma un cazzo! è da idioti avere nemici, se non c’è motivo vero.

    “noi interisti”, ma smettiamola di parlare al plurale per nostre convinzioni personali, la realtà fortunatamente non è sempre come la si pensa in privato.

  3. ZeMario: Categorie stagne tipo quelle di chi dice che Mourinho è imbolsito e finito perché quest anno non ha vinto una cippa?

    No, Mou non è finito, è imbolsito perché gli anni passano per tutti (anche per lui… e per CR7) e si sta un pelo lasciando andare 😀

  4. mister x,mister y,mister X fra un po’ abbiamo finito le lettere dell’alfabeto

  5. Equazioni quantistiche.
    Mananon14 giorni e la squadra è fatta, manca 1pezzo. Arriverà. Inutile fomentarsi. Arriverà.
    Poco fa alla radio hanno passato (è estate) “Notti Magiche”, Bennato & Nannini. Non so voi ma a me più la risento e più piace

  6. Vujen!! ohh per carita’, il ”noi” era inteso in senso lato comunque mi scuso se ho urtato la sensibilita’ di qualche utente, certo e ovvio anche a me sono tutte indifferenti le squadre a parte una, la merda, ma quando perdono sono contenta mettiamola cosi….e mi hai fatto riflettere sul ”tanti nemici tanto onore” beh in effetti a pensarci bene quanto, ma quanto mi manca quel rumore dei nemici, quell’odio che si percepiva verso l’Inter dei bei tempi andati…l’Inter vincente intendo…per me, sottolineo per me, ngiorno.

  7. Vujen: Ma parla per te, cazzo!
    “noi interisti” ma chi?!

    Io tifo contro la mafia di torino, tutti gli altri mi stanno indifferenti, alcuni pure simpatici.
    il bilan mi fa ridere.

    “molti nemici molto onore” dicono i fenomeni, ma un cazzo! è da idioti avere nemici, se non c’è motivo vero.

    “noi interisti”, ma smettiamola di parlare al plurale per nostre convinzioni personali, la realtà fortunatamente non è sempre come la si pensa in privato.

    +1

  8. interella: l’Inter vincente intendo…per me, sottolineo per me, ngiorno.

    come dire che l’inter degli altri e’ quella perdente. uguale a cambiasso. la vittoria e’ solo vostra. gli altri coglioni perdenti che si accontentano.

  9. Düsseldorf:
    Io leggo tutti i commenti, non ne salto uno sia quelli pro che quelli contro sperando sempre di leggere i motivi per le posizioni/esternazioni.
    Io personalmente scrivo di più quando l’Inter vince o compra Naingoollan di quando non compra Vidal o perde.
    Se un giocatore non mi piace dico che non mi piace punto e il perchè non mi piace, non che è una merda.
    Mi da solo molto, MOLTO, fastidio quelli che quando parlano di Inter, società, giocatori, allenatore, magazzinieri, dirigenti sanno solo spalare merda a prescindere.
    Faccio fatica a reputare questi spalatori seriali di merda come Interisti e dovermeli sorbire in un blog di Interisti mi da MOLTO FASTIDIO, ma rimango cumunque frequentatore del blog.
    Grüßgott a tutti gli Interisti sempre e comunque

    condividiamo lo stesso fastidio. Anche io leggo tutto ma sono pigro per scrivere (soecialmente quando devo farlo dal cell), solo Brehme riusciva a infastidirmi a tal punto da vincere la mia pigrizia.

  10. Argomentare vuol dire approfondire. Non è cosa per la maggior parte chi sceglie di comunicare attraverso un blog. Comprendo ma non giustifico.

  11. Modd sto lavorando e non ho voglia di cazzate…da oggi in poi scrivo sempre per ME e sottolineo solo per ME e quindi si per l’Inter vincente che fu dei bei tempi andati, per me.

  12. interella:
    Vujen!! ohh per carita’, il ”noi” era inteso in senso lato comunque mi scuso se ho urtato la sensibilita’ di qualche utente, certo e ovvio anche a me sono tutte indifferenti le squadre a parte una, la merda, ma quando perdono sono contenta mettiamola cosi….e mi hai fatto riflettere sul ”tanti nemici tanto onore” beh in effetti a pensarci bene quanto, ma quanto mi manca quel rumore dei nemici, quell’odio che si percepiva verso l’Inter dei bei tempi andati…l’Inter vincente intendo…per me, sottolineo per me, ngiorno.

    tu sei affascinata dalla “cultura dell’odio” e, effettivamente, è ciò che emerge in quello che scrivi

  13. Provate a pensare a che vita fa interella…..

  14. circa la questione Vidal, ma a voi sembra plausibile che da noi avrebbe preso 4,5/5 di ingaggio e al Barcellona 8 + bonus? mi avessero detto il contrario forse forse ci avrei creduto, ma così no.
    secondo me non ce la raccontano giusta, oppure Vidal é il figlio illegittimo di Zanetti e fin da piccolo voleva giocare nell’Inter

  15. ma cosa dovrei rispondere? patetico….ma pensate alla vostra di vita va….chiaccheroni senza distintivo.

  16. NUOVO POST

    e questo andava fatto da tempo

  17. Bah, io capisco tutti, sono tollerante e non mi piace insultare; provocare e scherzare un po’ si, ma prevaricare mai.

    e capisco anche il fatto che su un blog non tutti possano – o giustamente vogliano – stare ad approfondire sempre (però occhio che poi si dicono castronerie anche fastidiose, a non approfondire mai)

    e capisco persino che chi invece fa lo sforzo ammirevole di approfondire NON abbia per forza SEMPRE ragione, la materia dall’esterno è confusa e difficile

    e capisco pure chi vede tutto nero (io stesso con CR7 reputo chiuso lo scudetto, ma adesso con Modric penso possibile vincere la CL, figuriamoci, quindi sono schizofrenico in questo)

    però quello che non capisco è che se siete davvero in buona fede, e magari in sincerità credete di avere ragione (ausilio e società incompetenti, suning vuole vendere frigoriferi, spalletti perdente, giocatori pippe ecc) DOVRESTE AUGURARVI PREGANDO ogni santo di ogni religione possibile di avere TORTO, possibilmente su tutto

    E INVECE NO… fate a gara a chi spala più letame, ed invece di esserne afflitti, ad aver ragione, ne siete proprio fieri, eh…

    …e come ci date dentro, a spalare…

    ma anche aveste ragione, ci sarebbe l’Inter sotto quel letame…

    poi, per carità, aver ragione dà soddisfazione a chiunque, capisco anche questo

  18. Fonti vicino all’ambiente nerazzurro si sono lasciate scappare che per modric è davvero quasi fatta…il tutto si sbloccherà la prossima settimana con il pagamento del cartellino di M.Savic alla Lazio da parte del Real che intende abbassare di molto l’età media…ulteriori conferme mi sono giunte da una fonte che reputo molto attendibile la quale mi ha informato che ieri gli agenti di Modric presenti a Milano hanno raccolto l’offerta da presentare a Perez in concomitanza alla richiesta del croato di trasferimento per giusta causa….se avrò ulteriori novità vi aggiorno