Bauscia Cafè

Chievo Verona-Inter: infografica

In un brutto posticipo di un brutto lunedì di metà dicembre, una brutta partita aspetta l’Inter stasera. A seguito dell’arrivo di Mancini e dopo le buone, almeno dal punto di vista della prestazione, partite contro Milan e Roma si era creata un’aria di fiducia intorno alla squadra che faceva ben sperare per l’immediato futuro. C’era addirittura chi parlava di 9 punti obbligatori fra Udinese, Chievo e Lazio per ricominciare a sperare nel terzo posto. Poi è arrivata l’Udinese, anzi il secondo tempo contro l’Udinese, e qualcosa sembra essersi spezzato: i due gol dei friulani sono stati come una doccia fredda che ha smorzato gli entusiasmi intorno alla “nuova” Inter di Mancini e ha fatto riaffiorare nuovi/vecchi malumori tra i tifosi e anche, sembra, tra le mura di Appiano.
Non vogliamo dare fiato anche a chi è riuscito a dilaniarsi per l’ininfluente pareggio contro il Qarabag ovviamente, ma di certo questa squadra mostra dei limiti strutturali nei singoli, nella forma fisica e nel gioco che devono essere superati al più presto, sperando che la pausa natalizia serva a qualcosa in tal senso. Perché fino ad oggi il risultato, numeri alla mano, è riassunto nella desolante infografica in basso: il peggiore inizio di stagione del post-triplete. Senza appello, senza scuse, senza giustificazioni.
Si parla di progetti economici, di marketing, di stadio e di una squadra “giovane e affamata” da far guidare a Mancini. L’impressione è che siamo di nuovo, per l’ennesima volta, a un punto zero alla ricerca di una nuova partenza. Sperando che stavolta sia quella giusta. Ma bel gioco o no servono punti, subito, a cominciare da stasera. Prima di trovarsi in situazioni di classifica ben più imbarazzanti di quella attuale.
Web

Avatar

Ludo

Di ascendenze nerazzurre, appassionata di musica, cinema e serie tv. Graphic designer, co-fondatrice di beneamata.art. Cialtrona inside.

17 commenti

MVP INTER – HELLAS VERONA

Twitter

Archivio