Bauscia Cafè

Sanchez, movimenti e sorteggi.

Beh vediamo di sistemare un po’ di cosette, mettiamoci al passo con gli ultimi sviluppi.

Biraghi: è sempre bello quando qualcuno “dei nostri” torna a casa, non sarà Dalbert (che il Dio del pallone ce lo conservi sempre in forma, grande campione) ma secondo me sarà utile alla causa.
La scorsa stagione titolare nella disastrata annata della Viola: 40 presenze tra campionato e Coppa Italia, 1 gol 6 assist e qualche presenza con la Nazionale.
Vedremo quanto spazio si ritaglierà.

Sanchez: eh.
Ero innamorato pazzo del Sanchez di Udine, poi francamente l’ho perso di vista, dicono benino al Barca, bene all’Arsenal e un disastro allo UTD…boh, secondo me si sta snobbando un po’ il suo acquisto (non entro nella questione-trattativa, dico solo che il prestito secco non mi piace ma alla fine sticazzi, no?).
Tornando al calcio, esprimesse anche solo l’80% di quanto fatto vedere all’Udinese sarebbe comunque un fattore determinante. Arriverà probabilmente non in forma smagliante, per cui non aspettiamoci subito i fuochi d’artificio. Un altro elemento importante che deriva dal suo acquisto è quello di non far adagiare sugli allori il buon Lautaro, sappiamo bene quanto sia mancata la sana competizione, soprattuto là davanti, in questi anni.
La scorsa stagione 27 presenze, 2 gol 4 assist. Può solo migliorare, daidaidai.

Carolino: va? Resta? Sticazzi.

Sorteggi Champions: poteva andare meglio, ma vedremo almeno delle grandi sfide. Il Barcellona si è rinforzato parecchio, speriamo ci siano troppi galli nel pollaio. Il Borussia è una squadra ostica ma probabilmente inferiore al Tottenham (lo dico perché fa figo, in realtà non so un cazzo, a parte che c’è Jadon Sancho mio fedelissimo a FM).
Lo Slavia Praga è sicuramente inferiore al PSV. (Sgrat)
Giochiamocela.

Cosa aspettarsi da questi ultimi giorni di mercato? Sicuramente Molti Sviluppi secondari, qualche giovane in prestito, una cessione a centrocampo? Vedremo, tanto manca poco.

Daidaidai.
W l’Inter.

Avatar

Python

Sono il direttore artistico di Bauscia Cafè. Clandestino nella matrioska e astioso quanto basta. Quando parlo di Tango mi riferisco solo al pallone, del mio primo allenamento ricordo solo il rumore dei calci negli stinchi.
Odio Bauscia Cafè.

2 commenti

  • [Tweet da Bauscia Caf – Test] P – contrariamente a quanto fatto dal Lecce: pressing, pochi rischi, possesso palla. Distruggere più che costruire.

  • [Tweet da Bauscia Caf – Test] Bm – l’angolo tattico. In fase di pressing e uscita Sensi si alza a fare il trequartista.

MVP INTER – HELLAS VERONA

Twitter

Archivio