Bauscia Cafè

Banega, l'ovvio dilemma

Trequartista o centrale di centrocampo?
Uno dei 3 nel 4-2-3-1 che sembra volere Mancini, o uno dei 3 davanti alla difesa nel 4-3-3 che tanti altri sognano?

Ragazzi ok i fotomontaggi, ma addirittura la fascia da capitano?
Ragazzi ok i fotomontaggi, ma addirittura la fascia da capitano?
Ever Banega nasce più arretrato di come Unay Emery l’ha fatto giocare nell’ultimo biennio.
Era un centrocampista alla Veròn, è stato reimpostato come fionda per gli attaccanti.
D’istinto, mi convince la visione di Daniele Adani, che vorrebbe vederlo in una mediana a 3, a centrocampo, insieme a Kondogbia e Brozovic. E anche Leonardo diffida dall’affidargli un ruolo molto offensivo, non vedendo in Banega il cambio di passo necessario al tradizionale numero 10.
Da trequartista puro, ho l’impressione che il suo contributo sarebbe più modesto, non essendo uno che segna molto, anzi. Già quest’anno, l’Inter ha faticato terribilmente a fare gol, se Mancini proponesse Banega fra i tre alle spalle di Icardi (insieme a Perisic e a un profilo che somiglia a Candreva), dubito che si segnerebbero i gol necessari.
Ovviamente, schierare una squadra con 4 calciatori offensivi più Banega, come dice Adani, provocherebbe altri problemi, indebolendo la fase difensiva. E continuo a pensare che prima di togliere il “posto fisso” a Medel, ci voglia un salto di qualità nella coppia di terzini.

Avatar

Rudi

Rudi Ghedini, bolognese di provincia, interista dal gol sotto la pioggia di Jair al Benfica, di sinistra fin quando mi è parso ce ne fosse una.

86 commenti

MVP INTER – ROMA

Twitter

Archivio