Bauscia Cafè

L'unica cosa che conta

Mezz’ora prima del calcio d’inizio Peter irrompe nello spogliatoio rosso in faccia gridando: “Haller, la loro riserva, è di nuovo nello spogliatoio di quel cazzo di arbitro. L’ho appena visto entrare. E’ già la seconda volta, e parlano in fottuto crucco”.
“Lascia perdere” – gli dico – potrebbe essere qualsiasi cosa”.
“Col cazzo – grida Pete – Haller è un tedesco di merda e lo è anche quel cazzo di arbitro, Schulenberg. Non è giusto. Te lo dico lo, stanno tramando qualcosa”.
“Lascia perdere – gli dico un’altra volta – pensiamo alla partita e al gioco”.
(Il maledetto United – David Peace)

Vi odio ed è l’unica cosa che conta.
Vi odio per tutto quello che rappresentate.
Foste una canzone sareste sicuramente una di quelle canzoncine di Meneguzzi, tanto vuote quanto votate al facile successo, pronta a radicarsi nella massa e nelle zucche vuote.
Facile, come tifare per scelta, la scelta di stare sempre con i più potenti.
Come schierarsi sempre con il primo della classe, quello senza merito, ma con il papi che ha la fabbrichetta, le amicizie giuste e che magari allunga anche qualche centone alla scuola, che male non fa.
repoutazione_LAdri
Tifare per l’anziana meretrice è un classico italiano, un toccasana per chi non si fa scrupoli ad affossare gli altri pur di primeggiare e tanti cari saluti alle regole.
Ma la sua presenza è tuttavia un male necessario per sentirsi superiori, è propedeutica all’autostima, basta ascoltare i vari opinionisti e giornalisti amici della gobba per provare un moto di autostima. Basta ascoltare le parole di Gianfelice Facchetti per sentire il petto gonfio di orgoglio e poi, con sguardo caritatevole, leggere il loro motto per avere la certezza di essere ben altra cosa.
Perché noi siamo fratelli del mondo, loro al massimo compagni di cella.
Perché noi abbiamo avuto Prisco e loro un altro avvocato, molto meno simpatico.
Perché noi siam nati sotto un cielo di stelle, loro si rendono ridicoli per esporne tre.
23_Juve_Inter

I truffatori non dovrebbero vincere mai.
“Maledetti bastardi truffatori” – grido ai loro giornalisti – non parlo con dei bastardi truffatori!”.
Ma ormai è tardi, sei fuori dalla coppa.
Odi la Juventus.
Odi la Vecchia Fottuta Signora di Torino.
La Puttana d’Europa.
Ricorderai il suo fetore, il suo tanfo, lo ricorderai per il resto dei tuoi giorni.
Il fetore della corruzione, il tanfo del marciume.
La fine di ogni bene, l’inizio di ogni male.
(Il maledetto United – David Peace)

Avatar

Python

Sono il direttore artistico di Bauscia Cafè. Clandestino nella matrioska e astioso quanto basta. Quando parlo di Tango mi riferisco solo al pallone, del mio primo allenamento ricordo solo il rumore dei calci negli stinchi.
Odio Bauscia Cafè.

35 commenti

MVP INTER – HELLAS VERONA

Twitter

Archivio