Bauscia Cafè

Cagliari-Inter: infografica

Una tripletta di Ekdal.
Si riassume tutto così l’Inter-Cagliari visto nel girone di andata il 28 settembre. Un 1-4 a San Siro da lasciare senza parole, uno dei punti più bassi (di una lunga serie di punti bassi, in realtà) toccati dall’Inter di Mazzarri. In un San Siro semideserto nel quale stava diventando vietato persino pronunciare il nome dell’allenatore, una tripletta di Ekdal zittì tutti, increduli, incapaci anche di pensare.
Oggi è un’altra Inter, indubbiamente, passata attraverso un mercato di gennaio fuori da ogni previsione e un cambio in panchina che ha indiscutibilmente ridato fiato alla Milano che non retrocede, ben al di là del mero conteggio dei punti che in tanti si limitano a fare. Basterà per vincere a Cagliari, basterà per centrare la fantomatica terza vittoria consecutiva che manca ormai dal novembre 2012, basterà per non lasciare punti per strada? Lo sapremo solo a partita finita, ma speriamo almeno che basti per non vedere un’altra tripletta di Ekdal.
L’Inter torna al Sant’Elia dopo quattro anni e mezzo, in una di quelle imbarazzanti storie tutte italiane: a causa dell’inagibilità dello stadio del Cagliari, infatti, le ultime tre Cagliari-Inter si sono giocate due volte a Trieste e una all’Is Arenas di Quartu Sant’Elena. Com’è andata l’ultima volta al Sant’Elia? L’ultima volta al Sant’Elia c’era Samuel Eto’o.31_Cagliari_Inter

Avatar

Milo

Un giorno mi è stato chiesto: "cosa fai per vivere?", non ho saputo rispondere. Tra Rum e Whiskey scelgo il secondo, preferibilmente Irish. Convinto che un giorno queste frasi diventeranno citazioni. Interista designer.

18 commenti

MVP INTER – HELLAS VERONA

Twitter

Archivio