Bauscia Cafè

Una buona partita delle Nerazzurre

HELLAS VERONA – INTER 0-3
Marcatrici: 3′ Tarenzi, 26′ Merlo, 64′ Marinelli

HELLAS VERONA: Forcinella 6.5, Ledri 5.5, Solow 6, Sardu 5.5, Cantore 6, Pirone 6 (46’ Pasini 5.5), Baldi 5.5, Meneghini 5.5 (83’ Perin s.v.), Glionna 5.5, Lazzari 6 (46’ Motta 5.5), Zanoletti 6.
A disposizione: Gritti, Bardin, Mella, Cavalca, Salimbeni.
Allenatore: Emiliano Bonazzoli 5
INTER: Aprile 6.5; Merlo 7, Bartonova 7.5; Nyman 7, Auvinen 7, Debever 7 (60’ D’Adda 6.5); Marinelli 6.5 (83’ Norton s.v.), Pandini 6.5, Baresi 6.5 (72’ Goldoni 6.5), Alborghetti 6.5, Tarenzi 7.
A disposizione: Marchitelli, Quazzico, Capucci, Brustia, Santi, Van Kerkhoven.
Allenatore: Attilio Sorbi 6,5

Arbitro: Restaldo di Ivrea 6.5
Ammonite: 13′ Sardu, 91′ Motta


La “fatal Verona” (per noi interisti carica di dolci ricordi) ci accoglie con un cielo plumbeo, scrosci di pioggia e temperatura fredda, ma le sensazioni, nonostante il meteo ostico, sono foriere di buoni presagi, per quanto intravisto (fra le righe) nella gara contro la Florentia di San Gimignano.

Per le Ragazze di Mister Sorbi è imperativo vincere, anche per vendicare l’inopinato e immeritato pareggio a cui le hanno costrette le scaligere nella gara di andata. Per le gialloblù invece quasi un’ultima spiaggia per non essere risucchiate nelle torbide acque della lotta per la salvezza.

Le ragazze di Inter Women si preparano prima della partita contro l'Hellas Verona
Pronte per iniziare – Foto di Paolo Brutti

Mister Sorbi conferma in toto l’impostazione tattica consueta, con un rigido 4-3-3 di zemaniana (infausta) memoria, confermando 8/11 della gara precedente. Uniche novità l’impiego di Capitan Regina Baresi al posto dell’evanescente Van Kerkhoven e di Marta Pandini al posto di Martina Brustia, per il naturale turn-over in corso fra le un pochino logore ragazze del centrocampo. Una sorpresona invece l’impiego della giovane Robertina Aprile al posto della navigata, espertissima Chiara Marchitelli a difesa della porta. Per il resto difesa standard con Beatrice ed Eva sulle fasce ed Anna e Julie centrali; a centrocampo Linda ad orchestrare il gioco, Marta e Lisa a “cantare e portare la croce” giocando sempre in 3 contro 4 veronesi; davanti Gloria, Regina e Stefanona Tarenzi.

Si parte con le Nerazzurre dal piglio battagliero e con il giusto approccio alla gara, attacco avvolgente al fortino veronese che sortisce un’occasione da rete ed un angolo; il corner lo batte Lisa, batti e ribatti, bolide dai sedici metri di Regina, miracolo del portiere Forcinella che ribatte, irrompe Stefania, ed è subito 1-0: Tarenzi, ex clivense, sente aria di derby… buone sensazioni per il prosieguo.

Le ragazze di Inter Women festeggiano il gol di Stefania Tarenzi per l'1-0 contro l'Hellas Verona
Pronti-via, ci pensa Stefania: 1-0 Inter! – Foto di Paolo Brutti

Robertina Aprile fra i pali giustifica la scelta di Mister Sorbi, con un paio di parate degne di nota e con due uscite basse da portierona già matura: molto migliorata nel gioco con i piedi, lascia ancora qualcosina nel presidio della propria area nei cross tesi… ma è giovanissima, il tempo c’è. Linda Nyman (oggi compie gli anni, Auguri!) si sistema davanti alla difesa ed orchestra con grazia, eleganza ed autorevolezza la tessitura del gioco nerazzurro, impostando una manovra che al netto di qualche errore in fase di palleggio anche oggi mostra fluidità, velocità di esecuzione ed imprevedibilità; Lisa Alborghetti, finalmente libera di esprimersi nel suo ruolo naturale, conferma la buonissima prova data contro il Sangi e se la comanda anche in fase offensiva; si propone a Linda, smista verso le due laterali basse (oggi incontenibili), conclude con sfortuna con un bolide che si stampa sulla traversa alle spalle dell’esterrefatta Forcinella… insomma, se Lisa controlla e limita un pochino una certa tendenza a sovrapporsi nella zona di Linda, è una preziosa risorsa per il girone di ritorno. E per la CT Milena Bertolini… (giusto lanciare le giovani promettenti, ma nel doppio confronto con le terribili danesi, valido per la qualificazione all’Europeo, avremo bisogno di ragazze d’esperienza).

Roberta Aprile di Inter Women in uscita bassa contro l'Hellas Verona
Roberta Aprile in uscita bassa – Foto di Paolo Brutti

Sulle fasce si dormono sonni tranquilli: Eva (anche oggi, nettamente la migliore in campo) e Beatrice dominano dettando legge e proponendosi in continuazione in fase di appoggio e conclusione, Anna e Julie (oggi lieve infortunio per lei, sostituita sontuosamente da D’Adda) annullano due “brutte clienti” come la Pirone e la giovane, fortissima Glionna; il reparto difensivo comincia a dare segnali importanti di compattezza ed affiatamento, avendo in panca la grande Roberta D’Adda, Steelgirl Capucci e Baby Face Quazzico, siamo più che tranquilli.

Eva Bartonova di Inter Women contro l'Hellas Verona
Due presenze, due MVP: Eva Bartonova – Foto di Paolo Brutti

SuperPanda Pandini, rientrata dopo il turno di riposo contro la Florentia, lotta come una leonessa, dovendo sopperire all’inferiorità numerica di cui soffre il nostro centrocampo (perdonabili alcune piccole incertezze in fase di palleggio) regala comunque una prova largamente sufficiente. Gloria svaria su entrambe le fasce e pur non essendo al massimo della brillantezza (lo sarà per il Derby)… resta una minaccia incombente per l’incerta difesa veronese; discorso a parte per Regina e Stefania: il Capitano è in ogni dove in tutto l’arco avanzato del nostro schieramento, aiuta a centrocampo, disturba le gialloblù in fase d’impostazione pressando chiunque abbia il pallone fra i piedi, conclude un paio di volte incrociando la brava Forcinella che gli nega il goal; come spesso gli capita in questa stagione, una prova quella di Regina che ci inorgoglisce, visto il particolare attaccamento che lei ha per la nostra, “sua”
maglia e per quello che rappresenta per noi tutti in termini di interismo… Stefanona Tarenzi ha conquistato anche i cuori nerazzurri meno teneri: lottatrice indomita, oggi anche opportunista nel primo goal, fa un assist di 40 metri in occasione del cammeo di Gloria, che è pura poesia… anche lei come la sua comare Regina pressa tutta la difesa gialloblù (portiere compreso), un partitone che avrebbe meritato almeno una doppietta; questa è una calciatrice dai notevoli mezzi atletici e
tecnici (l’assist di tacco a Tavagnacco per il gol del Genio, degno di una Campionessa) fosse solo un pochino meno emotiva sotto porta…

Regina Baresi di Inter Women contro l'Hellas Verona
Cuore, cervello, sostanza: il Capitano, Regina Baresi – Foto di Paolo Brutti

Nel secondo tempo, le Ragazze sono, come dicono quelli bravi, “on fire” gioco veloce, controllo totale del campo (solo un paio di piccole sbavature), due gioiellini di Beatrice e del Genio, il rientro molto positivo di Eleonora… persino la Norton, nei 7 minuti giocati, non si è fatta notare… insomma una buona giornata. Mister Sorbi azzecca tutto: formazione, svolgimento tattico e lettura della “partita”… però, contro il forte Empoli ed il fortunatissimo, “benvoluto in alto” (e forte) Milan non si potrà sostenere un centrocampo in inferiorità numerica… c’è da riconoscere un continuo miglioramento del gioco, ora recuperare
definitivamente Leo Goldoni (sabato 23 minuti buonissimi) e valorizzare un eccellente prospetto come Sofia Colombo.

Un’ultima considerazione: ci aspettano due brutte partite, la prima contro le ragazze empolesi (oggi la squadra senza dubbio più in forma della Serie A) e poi la partita “a casa del diavolo” contro le cugine… Parafrasando un famoso detto: “non c’è cosa più divina, che battere la cugina”… ma ci vuole il pubblico interista: non è accettabile che in trasferta la tifoseria nerazzurra è sempre in maggioranza, mentre in casa si vede pochissima gente… per domenica 2 febbraio non ci sono scuse: tutti al Brianteo di Monza a sostenere le nostre Ragazze!

Sempre presenti i tifosi nerazzurri in trasferta: #TeamBiapri tifa Inter Women – Foto di Paolo Brutti

Prossimi incontri dell’Inter Squadra Femminile: 

  • domenica 26 Gennaio ore 14:30, Stadio Chinetti a Solbiate Arno (VA): FC INTER – FC EMPOLI
  • domenica 2 Febbraio ore 12:30, Stadio Brianteo a Monza: AC MILAN – FC INTER

RISULTATI GIOVANILI FEMMINILI

PRIMAVERA UNDER 19 – All. Sebastian de La Fuente
14^ giornata – RAVENNA-INTER 0-10
Marcatrici: 10′ Lucia Pastrenge, 24′ 40′ e 41′ Matilde Pavan, 30′ Valentina Gallazzi, 60′ e 65′ Arianna Marengoni, 70′ Anna Catelli, 80′ Aurora Miglio, 86′ Caterina Fracaros

ALLIEVE UNDER 17 – All. Stefano Torriani
16^ giornata – INTER-PRO SESTO 5-0
Marcatrici: 28′ e 37′ De Maio, 52′ Lonati, 73′ rig. Raimondo, 74′ Baruffaldi

GIOVANISSIME UNDER 15 – All. Roberto Casucci
26^ giornata – INTER-VILLAPIZZONE 27-0

NAZIONALE UNDER 19
In vista della doppia amichevole contro le pari età svedesi in programma martedì 28 a Torre del Greco e giovedì 30 Gennaio a Torre Annunziata, il Tecnico Federale Sbardella ha convocato le nostre Francesca Quazzico e Bianca Vergani (difensori), Anna Catelli, Caterina Fracaros e Sofia Colombo (centrocampisti)

NAZIONALE UNDER 17
Per il ritiro della Nazionale Under 17 a Salerno in vista del doppio impegno contro le pari età norvegesi, la CT Nazzarena Grilli ha convocato le nostre Astrid Gilardi (portiere), Sofia Panetta e Chiara Robustellini (difensori), Valentina Gallazzi, Elisa Mariani e Matilde Pavan (centrocampisti), Arianna Marengoni (attaccante).

ZioPino62

ZioPino62

Tifoso dell’Inter dal 1970; segue con passione da quasi 30 anni il calcio femminile.

MVP LUDOGORETS – INTER

Twitter

Archivio