5-5-5

5 come i gol della partita e noi, cazzo, ne abbiamo fatto uno solo (nella porta giusta)
5 come gli assurdi cambi di modulo fatti dal Mancio
5×4 come le sigarette che mi hanno fatto fumare, mannaggialamaiala avevo quasi smesso

Serata da veri Oronzo Canà

Già mi prudeva la palla sinistra quando ho sentito che si è fermato Jovetic, ma non pensavo che sarebbe finita a tarallucci e vino. Voglio sperare che sia stato solo uno scivolone, una ricaduta dei tempi passati, ma vi confesso che le incredibili cazzate fatte dai nostri questa sera mi sembrano le stesse degli ultimi anni.
A caldo si fa fatica a razionalizzare, ma ci provo lo stesso.
Mi viene da dire che la partita è bugiarda, perché quando vai sotto al 4o minuto perché il tuo portiere non sa gestire un pallone è chiaro che le cose si fanno subito difficili. Non immune da colpa anche Medel sia chiaro, ma il peggio è che non è la prima volta che rischiamo su situazioni simili e non è che può sempre andarci liscia. La smettessimo con sti retropassaggi e con sta fissa di impostare il gioco con i centrali, che Medel non è Lucio e nemmeno Samuel.
La seconda invece è tutta sulle spalle di Handanovic. Per carità il tiro era fetente, ma lui era posizionato a fallus canis. Peggio ancora la sua reazione sulla ricaduta della palla. Nel senso che non c’è.
Il terzo goal invece è un capolavoro dei mollezza generale. Il Mancio con ‘sta storia dei tre in difesa con Santon a fare uno dei centrali. Nel centrocampo a cinque Perisic non insegue e ti saluto ninetta.
Torniamo a quattro dietro e su una ripartenza Medel (o era Telles? Boh a quel punto vedevo nebbia) inizia a correre per recuperare, poi si ferma lasciando solo Miranda. Handanovic ancora una volta fermo come un palo accenna l’uscita e poi si blocca.
Il resto è storia. Rosso incontestabile.
Da questo momento non si capisce più nulla, cambiamo modulo altre 4 volte, in particolare incomprensibile la difesa a cinque con Santon di nuovo messo a fare il centrale dopo il Gol di Icardi, proprio quando sembrava che avessimo preso le misure del 441.

In tutto questo Mancini sbaglia ogni cambio possibile ostinandosi a lasciare in campo praticamente fino alla fine il peggior Guarin visto fin qui (ed è tutto un dire).

Prendiamo il quarto gol da polli con colpe da distribuire tra Ranocchia, Santon e nemmeno mi ricordo chi altro.

Postilla: visto dal primo verde il fallo di Guarin sembrava da rosso diretto, ma c’è chi mi dice che forse non era nemmeno fallo. Ad ogni modo un intervento stupido e scomposto, quando era palesemente in anticipo. Brozovic entra sul 4-1 e non può fare altro che allargare le braccia sconsolato di fronte al buon palleggio della Fiorentina.

Insomma serata da dimenticare e anche alla svelta, nella speranza che non incida troppo sul piano psicologico. Siamo ancora primi anche se a pari punti e con lo scontro diretto a sfavore; sappiamo che la strada per questo gruppo è ancora lunga per essere al meglio.

Duole dirlo, ma per ora usciamo ridimensionati dal primo scontro diretto con una squadra degna di tal nome.

About Fonz77

Milanese per nascita e per convinzione. Interista nel sangue da generazioni da parte di madre, mio padre ne sa talmente di calcio che crede che giochi ancora Mazzola... Sono il cümenda del blog, in carne e spocchia. Apostolo del culto José e sempiternamente vedovo dello Special One.

64 commenti

  1. Vinciamo il campionato

  2. Solo per i giocatori che ha cercato, preteso, ottenuto e anche in certi casi già sfanculato nel periodo che va da gennaio al 31 agosto 2015, Mancini non dovrebbe sbagliare quasi nulla e far rendere ogni singolo giocatore per il massimo delle sue possibilità e SUBITO….io non credo che Paulo Sousa abbia chiesto ai dirigenti viola di prelevare Vecino dall’Empoli, o Astori dopo una stagione disastrosa alla Roma, di puntare su Roncaglia in rientro da un anno di prestito al Genoa (dove verrà ricordato solo per aver fornito un assist a Eder nel derby con la Samp), o di rilanciare Kuba dopo che un infortunio di un anno mezzo e 10 chili di peso in più lo avevano reso impresentabile a Dortmund, o di sostituire Gomez e Salah in attacco con Kalinic e giovani del vivaio come Bernardeschi, Rebic e Babacar, o di mettere titolare Badelji a centrocampo, nonostante l’anno scorso forse la quarta-quinta scelta in quel ruolo, rinunciando peraltro a Suarez, che di estate sembrava l’acquisto più importante dei viola ….aveva osato chiedere di portarsi dal Basilea un esterno paraguayano (credo si chiamasse Gonzalez) e manco glielo hanno preso…..questi giocatori ha trovato, e con questi deve arrangiarsi e tirarne fuori il meglio, e pare ci stia riuscendo, nonostante sia a a Firenze solo da luglio, certo sfruttando anche quello che aveva costruito Montella e non partendo da zero, ma indubbiamente mettendoci del suo….perchè invece Mancini ha sempre bisogno di tempo per fare rendere e mettere in campo decentemente i giocatori che LUI ha voluto, giocatori che a loro volta hanno sempre bisogno di TEMPO per ambientarsi, possibile che il tempo passato da novembre 2014 a ottobre 2015 non sia stato a sufficiente a Mancini nemmeno per fare in modo che i giocatori schierati in campo riescano a passarsi il pallone per 2-3 volte di fila, ad imbastire una manovra di gioco sufficientemente fluida e che possa portare a servire palloni giocabili per gli attaccanti e magari a tirare in porta non solo 2-3 volte a partita (se va bene)?!

  3. TariboWest:
    è bastata una squadra appena appena decente per asfaltarci…altroché terzo posto qua se si arriva in europa league è grasso che cola

    Per me semplicemente abbiamo trovato al coincidenza di alcuni fattori nella stessa serata:

    1) la squadra più ostica in assoluto per come gioca a centrocampo, rispetto alle nostre caratteristiche

    2) una serata oggettivamente nata male, con l’infortunio dell’uomo che davanti poteva far preoccupare la fiorentina, cioè Jovetic, sostituito da un Palacio che continua a non reggersi in piedi, figuriamoci ad essere una preoccupazione per la difesa avversaria

    3) la peggiore serata in carriera non dico di Handanovic, ma di qualunque portiere abbia mai visto

    4) un inizio di partita talmente catastrofico da far capire a tutti che era meglio la partita finisse lì al 30°, potendo, perché rimediare era operativamente impossibile, non c’entra il carattere, c’entrano le caratteristiche degli avversari (con un uomo in meno di fronte ad una squadra di palleggiatori stile Barca)

    5) qualche errore inatteso dei nostri, da Mancini in sù… tutte le critiche per la difesa a tre non le ho sentite quando a Verona nel secondo tempo non abbiamo fatto letteralmente toccare palla agli avversari e la partita era in totale controllo

    Perché poi tutti quelli che criticano non spiegano MAI ESATTAMENTE cosa avrebbero fatto loro in quella situazione, in cui per una serie di motivi strategici e di caratteristiche degli avversari, in 10 e sotto di tre reti ti sfinivi per 5 minuti a inseguire la palla nel torello a tutto campo e appena la giocavi sapevi che se la perdevi, ci avresti messo altri 5 minuti a riprenderla…

    ah già, la gara, il carattere, le tibie che volano… eh si.. sarebbe cambiato tutto..

    a volte bisogna prendere atto che non c’è partita, e se si fossero lanciati scriteriatamente in avanti con la bava alla bocca, ne avremmo raccolti 8 in fondo al sacco, con la conseguente apocalisse…

    Non ci saranno sempre Fiorentine da affrontare in quelle condizioni nel proseguio del campionato, continuiamo a vincere con le piccole e accettiamo gli incidenti di percorso che capiteranno, dato che siamo poco più di un cantiere in allestimento….

  4. Fabio1971: rimediare era operativamente impossibile,

    nel dubbio, primo cambio (a cazzo) al 45′, secondo al 60′

  5. tagnin: 5) qualche errore inatteso dei nostri, da Mancini in sù…

    ho scritto infatti:
    5) qualche errore inatteso dei nostri, da Mancini in sù…

    anche se gli errori sui cambi di Mancini, per quanto mi piaccia, non sono mai esattamente inattesi, purtroppo :-(

    comunque hai ragione sul punto

  6. tutte le critiche per la difesa a tre non le ho sentite quando a Verona nel secondo tempo non abbiamo fatto letteralmente toccare palla agli avversari e la partita era in totale controllo

    mettere la difesa a tre quando gli altri sono spompi e senza attaccanti e tu Vinci non é proprio la stessa cosa comunque ora rimboccarsi le maniche e fornire una prestazione da capolista già da Genova e le critiche spariranno

    forza inter

  7. Andiamo a vedere quante cose belle sono state dette, fino a sabato, dei vari Medel, Melo e compagnia cantante. Mancini le partite le ha viste, e forse ha pensato che, quello visto finora, con i viola potesse non bastare. Tenendo dietro Santon, Miranda e Medel (che, finora, sono stati sempre incensati), ha provato ad allargare Perišić sulla destra con l’intento di contrastare Marcos Alonso, Telles doveva farlo con Błaszczykowski e gli altri (dei quali si è detto finora tutto il bene possibile) dovevano fare il resto. In realtà, Guarín, Melo e Kondogbia i vari Badelj, Vecino, Borja Valero e Iličič non li hanno mai visti, e sono andati in inferiorità. Si aspettava qualche rientro in copertura di Palacio, che però non ne ha più? Chissà. Forse bisognava capirlo al volo dopo dieci minuti, prima di prendere gli altri due, che i tre in mezzo erano in affanno. E, magari, non sarebbe servito a niente. Comunque, nel calcio ci sta di prendere un gol a inizio partita. Dopo, se hai personalità, inizi a macinare gioco, con calma. La squadra invece è ancora giovane e da assemblare, e non ha, probabilmente, ancora acquisito la mentalità in tal senso. Ma ci sono, decisamente, grandi margini di crescita e, soprattutto, le avversarie tradizionali arrancano dietro e con grossi problemi di gioco. Io starei tranquillo: un po’ di umiltà e, magari, da parte dei giocatori, meno chiacchiere. Le interviste di Melo, dopo un po’, rompono le balle. Con tutto il rispetto: taci, e gioca.

  8. silvano65: Con tutto il rispetto: taci, e gioca.

    che è poi il segreto delle cose che funzionano

    quando non funzionano, hai sempre qualcosa da dire e da dimostrare al mondo

    sono 4 anni almeno che si fanno proclami con ogni media possibile… ebbasta :-)

  9. angelo pesatori: tutte le critiche per la difesa a tre non le ho sentite quando a Verona nel secondo tempo

    non stavi ascoltando

  10. Io chiudere il discorso sulle sberle rimediate domenica e aprirei un nuovo discorso, visto che, fino a prova contraria, siamo primi in classifica e vogliamo a tutti i costi rimanerci (e aggiungo a lungo, nonostante il mondo ci vomito addosso).

    Il tema adesso è:
    Chi mettiamo in difesa a Genova?
    Chi mettiamo sulla fascia destra?
    Riproponiamo il cugino camionista di Palacio (l’originale ancora non è tra noi) o se jo jo fosse out mettiamo Lijajic?
    Conviene partire con 3 offensivi o con 2 + Brozovic + 3 giganti in mezzo?
    Dare fiducia ancora a Guarin oppure fermarlo un turno?

    Tanti quesiti ma un solo obiettivo:

    Vincere……….e basta

  11. a tagnin : quella frase l’ha detta Fabio io gli ho risposto:mettere la difesa a tre quando gli altri sono spompi e senza attaccanti e tu Vinci non é proprio la stessa cosa comunque ora rimboccarsi le maniche e fornire una prestazione da capolista già da Genova e le critiche spariranno

    forza inter

    ps. non sono molto bravo nel copia incolla

  12. angelo pesatori: quella frase l’ha detta Fabio

    pardon

  13. Volete scommettere che il genio si ripresenta a Marazzi con lo stesso modulo e squadra solo perchè TUTTO IL mondo gli ha fatto capire che è un presuntuoso e che squadra vincente non si cambia?

    a meno chè di un miracolo di umiltà (ne dubito) perdiamo le prossime due partite con questo in panchina