Il Mancinipanettone di Natale

Lo so, lo so.
Siete tutti mediamente in sovrappeso di almeno tre o quattro chili dopo aver gozzovigliato come colpiti dalla tenia selvaggia, mentre invano tentavate di promettere a voi stessi che “no, il dolce no perché per queste feste ho deciso di fare attenzione”.

Siamo arrivati a questo Natale con sentimenti contrastanti, dubbi giganteschi sull’immediato futuro e la voglia di rifare la squadra per l’ennesima volta: se contro il Chievo dopo qualche consueto infarto iniziale eravamo riusciti a trovare la via del gol e a controllare il match con relativa efficacia, complice l’espulsione di un fantastico Ruben Botta, pronto a fare il giro del mondo in prestito prima di abbandonare definitivamente la casacca nerazzurra, la partita contro la Lazio si è rivelata una sorta di bignami di tutto il buono e il cattivo che in questo momento possiamo esprimere come squadra.

I primi dieci minuti sono stati un vero e proprio incubo sportivo: gol a freddo degli ospiti su una deliziosa coreografia di Tchaikovsky improvvisata dalla nostra difesa, una serie spaventosa di errori di misura grotteschi, tra cross sbagliati, passaggi random e movimenti epilettici, la sgradevole sensazione di prenderne quattro in un solo tempo senza aver neanche provato a giocare a pallone.

Una reazione comunque c’è stata, ed è già una notizia: Kovacic si guarda intorno alla disperata ricerca di qualcuno che parli la sua stessa lingua calcistica, Guarin fa a sportellate, corre e tira come se fosse l’unica attività consentita in campo, sfiora persino il gol in mezzo a tanta idiozia tattica; nel frattempo Nagatomo mette a serio repentaglio la vita di numerosi spettatori, e non solo per la qualità dei traversoni.
La Lazio neanche ci prova a fare la partita: si limita al compitino, ordinata e diligente, tanto sa che l’Inter un altro gol se lo segnerà da sola.
E infatti arriva puntuale come un’ispezione rettale la doppietta di Anderson, che dribbla sulle note di Mc Hammer un Juan Jesus vagamente ubriacato, mentre l’azione era partita dallo stato di (dis)grazia di Ranocchia, che tentava vanamente l’anticipo di testa a centrocampo sul gigantesco Lulic. Fallendolo.

Stavolta però il “moriremo tutti” che faceva capolino da dietro l’angolo è dovuto tornare al suo posto. Mancini, che io adoro ma che aveva completamente sbagliato formazione tenendo fuori Medel e proponendo un asse mancina Dodò-Nagatomo che avrebbe benissimo potuto far parte dei Racconti del Brivido di Allan Poe, boccia il brasiliano poco prima dell’intervallo e inserisce proprio il piccolo cileno.
E guarda un po’ il caso, l’Inter ritrova l’equilibrio perduto con un 4312 che, alla vigilia del match, sembrava dovesse essere “l’unico modulo possibile per questa Inter”.
Sul perché di quell’idea del cazzo a sinistra ci interrogheremo ancora per secoli.

E adesso, tutti a Marracash!

E adesso, tutti a Marracash!

Nella ripresa bastano un po’ di razionalità calcistica e un gran gol di Kovacic a cancellare dal campo la Lazio. Poi è solo forcing nerazzurro: confuso, a tratti ingolfato, ma generoso.
Il Mancio toglie un Guarin da denuncia penale e inserisce a sorpresa Bonazzoli: sarà lui a pennellare il cross dal quale scaturirà il definitivo 2-2 di Palacio.
Soltanto Marchetti eviterà alla Gazzetta la fatica di inserire una nuova rimonta dell’Inter in uno dei prossimi dvd allegati al quotidiano.

Ne convengo, prima ci divertivamo sicuramente di più: vincevamo spesso, avevamo molta meno ignoranza sul campo e certe rimonte coronavano l’espressione di un calcio magari difettoso, ma denso di qualità e di giocatori che sapevano fare la differenza.
Però in quel secondo tempo ho ritrovato per un attimo il senso di tifare Inter: il fomento di un 2-2 arrivato a quindici minuti dal termine che ti fa urlare “dai, che la vinciamo! forza!”.
Poi no, non la vinci, perché tra gli undici schierati sul rettangolo di gioco hai calciatori che faticano a capire le cose più elementari, che si ostinano a commettere gli errori di una vita, che fanno bestemmiare anche i credenti e invocare la cessione anche ai tifosi più pazienti.

Mi sento di dare un pizzico di fiducia a quello che stiamo tentando di fare pur non avendone i mezzi tecnici ed economici; molto dipenderà dal famigerato mercato invernale, nel quale girano già nomi deliranti mentre Cerci viene rapito dal Milan e noi tentiamo di accontentare Mancini senza avere un euro da spendere.
Prestiti con obbligo di diritto di dovere di facoltà di riscatto ma solo passando dal via, ingaggi pagati in gettoni d’oro e penitenze, gabole contabili: non so nè chi prenderemo nè come faremo a prenderlo, ma spero vivamente di avere un’Inter competitiva e adeguata alle richieste dell’allenatore per il 2015.
In una serie A così disastrata vorrei illudermi di giocarmela fino in fondo con almeno undici giocatori calcisticamente normodotati in campo, tra Europa League e campionato.
Al contrario di molti, credo sia stato impostato un lavoro destinato, come nel 2004 anche se col dovuto ridimensionamento, a lasciare i segni e le basi concrete per le prossime stagioni, nella speranza che il fpf e altri risultati disgraziati non ci fagocitino prima.

Forse quel secondo tempo pugnace e coraggioso sarebbe piaciuto anche a quel Gran Pezzo di Bauscia di Franco Bomprezzi. Voglio salutarlo anche da qui, perché ci mancherà tanto, tantissimo, di più.

Buon 2015 a tutti. Forza Inter.

About NicolinoBerti

Nasco meritatamente in provincia di Livorno e capisco immediatamente di non voler fare nulla nella vita. Ci sono brillantemente riuscito fino ad ora. Amo l'Inter dal 1987. Walter Samuel mi ha lasciato senza neanche un bacio d'addio. Spalletti è più sopportabile di Mazzarri e Lippi come toscano. Odio il 352.

44 commenti

  1. @mattoinh da post precedente: secondo me il problema non è Medel che comunque oggi è meglio di Cambiasso, se non altro per età il problema semmai sono le alternative a Medel e cioè la lista di tutti quei medianacci che ci ritroviamo in rosa (altri 5 oltre a Medel) Cambiasso quest’anno avrebbe potuto giocare 25 partite . Poi non è che se uno è retrocesso in una squadra di 25 giocatori debba necessariamente fare schifo anzi di grandi campioni retrocessi e persino di fuoriclasse ve ne sono parecchi… Anche escludendo quelli che in B ci sono andati pagando,si intende…

  2. Mi ero riproposto per questo 15 gg di non seguire nulla di calciominchiato, ebbene, per 7 giorni sono stato proprio bene e passato ottime feste.
    Poi da ieri sera ho ripreso a leggere in qua e in la, ed ecco che mi è tornata l’ansia e la nausea ….
    Basta, un’occhiata alla partita stasera, e altri 7 giorni di clausura mediatica.

  3. Il problema non è il giudizio sul giocatore, che mi può anche andare bene, è che non capisco il gioco delle valutazioni in cui fatalità l’Inter rimane sempre invischiata anche quando presidenti e responsabili di mercato.

    Qualche anno fa c’era qualche illuminato e illuminata che portava avanti la storia dei prezzi anti-Inter fatti per ostacolarci.

    Poi siamo passati al “mercato bloccato dall’interno” onde evitare che si prendessero quei giocatori che servivano in ruoli chiave onde evitare concorrenza interna.

    Poi siamo passati per una quantità di rumenta incredibile mischiata a sbarbati invocati come panacea di tutti i mali perché avevano vinto la NextGen (che vabbé, non infierisco per decenza).

    Poi siamo passati attraverso gli incompresi alla Alvarez o alla Pereira o alla Nagatomo difesi ad oltranza senza un perché per poi ritrovarci tutti qui a sperare che Sunderland et similia si salvino per liberarcene.

    Infine siamo arrivati ad un mercato fatto di soli prestiti dov gene come Medel viene valutata 9 milioni, roba che allora in proporzione Yaya Toure ne vale 743.

    Ora c’è Mancini che invoca esterni, si sbilancia pubblicamente su Cerci (non CR7) che va al Milan perché il Milan ha la contropartita tecnica e noi no così come aveva i soldi che noi non avevamo per prendere Bonaventura gli ultimi 10 minuti del mercato che abbiamo aspettato per vendere Guarin, e intanto leggiamo di gente come Podolski, Lavezzi, Shaqiri che non si capisce con che soldi dovrebbero essere pagati se non con la formula del pagherò (se e quando non lo so) sfruttando il miracolo-carismatico di Mancini per farli arrivare a Milano visto che sacrifici presidenziali non sono previsti.

    Boh. È il loro mestiere per cui loro hanno ragione e io torto. Chiedo scusa se ci sono però un bel po’ di cose che non mi tornano. Ma non è un problema, io sono qui che ancora spero in Guarin per cui figurarsi se perdo la speranza di veder arrivare all’Inter qualcuno di buono.

  4. ZeMario: Poi non è che se uno è retrocesso in una squadra di 25 giocatori debba necessariamente fare schifo anzi di grandi campioni retrocessi e persino di fuoriclasse ve ne sono parecchi…

    Basti pensare a Borja Valero e Rodriguez che furono presi dalla fiorentina dal villareal retrocesso.

  5. bellins: Basti pensare a Borja Valero e Rodriguez che furono presi dalla fiorentina dal villareal retrocesso.

    Pagati 7,5 il primo e 1,5 il secondo, cioè pagati in due quanto l’Inter ha speso per il solo Medel.

    E parliamo di Borja Valero, un che non gioca in nazionale solo perché davanti ha 3 signori come Xavi, Iniesta e Fabregas e di uno che è un regista difensivo con i controcazzi.

    Ribadisco il concetto: è un problema di valutazioni, non di valore, che è un concetto diverso.

  6. le domande di fondo sono quelle che ha posto anche FabbricaInter: c’è il tempo necessario per far decollare un progggetto di quelli che piacciono tanto all’interista romantico, o c’è la necessità di far risultato (si fa per dire) subito, per improcrastinabili esigenze finanziarie?

    e se fosse così, ci sono le risorse per demolire, dare alle fiamme e cospargere di sale questa rosa disastrata sostituendola con gente capace di far risultato a partitre da ieri?

    posto che l’allenatore ormai è incontestabile, s’intende

  7. mattoinh7: Pagati 7,5 il primo e 1,5 il secondo, cioè pagati in due quanto l’Inter ha speso per il solo Medel.

    Concordo.

    Ciò non toglie che i giocatori bisogna saperli scovare prima che si affermino e noi siamo stati sempre scarsi sotto questo aspetto……cavani del palermo insegna, quadrado era quasi nostro ma non affondammo il colpo…sanchez etc etc etc

  8. mattoinh7: Pagati 7,5 il primo e 1,5 il secondo, cioè pagati in due quanto l’Inter ha speso per il solo Medel.

    E parliamo di Borja Valero, un che non gioca in nazionale solo perché davanti ha 3 signori come Xavi, Iniesta e Fabregas e di uno che è un regista difensivo con i controcazzi.

    Ribadisco il concetto: è un problema di valutazioni, non di valore, che è un concetto diverso.

    Quindi tradotto, abbiamo/avevamo dei dirigenti bestia o che prendono/ prendevano la stecca?

  9. i ragazzini non sono stati da buttare via contro il PSG

  10. Se il futuro dell’Inter sono i giovani della primavera allora sem a post…..un livello tecnico cosi scarso e
    imbarazzante non si vedeva dai tempi di Acanfora!!!!

    P.S Non far giocare Vidic è una bestemmia calcistica

  11. Ho visto solo 2/3 del secondo tempo. Partita totalmente inutile per poter dare qualsiasi giudizio se non cio che gia si sapeva. A parte qualche ragazzino, il resto da cestinare. Jonny=0 , Dodo- ne carne bne pesce, se non per la puzza. Mi auguro che siano in grado di rimandarlo al mittente. Basta col prendere le quarte-quinte scelte da altre compagini pagandoli come campioni. Invece di 5, che ne prendino uno , ma buono.

  12. Anche Mancini ha capito l’andazzo…

    FcIN – Ci sarà la possibilità di avere il nuovo acquisto con la Juventus?
    “Non lo so, vediamo. Magari lo prendiamo in prestito e lo paghiamo nei prossimi due-tre anni…” (Ride, ndr)

  13. Intanto pure il terzino messicano layun se lo è preso pozzo…

  14. bellins: Anche Mancini ha capito l’andazzo…

    FcIN – Ci sarà la possibilità di avere il nuovo acquisto con la Juventus?
    “Non lo so, vediamo. Magari lo prendiamo in prestito e lo paghiamo nei prossimi due-tre anni…” (Ride, ndr)

    In pratica ci prendiamo per il culo da soli.

    Ne sono lieto, l’autoironia è segno di intelligenza.

  15. bellins: FcIN – Ci sarà la possibilità di avere il nuovo acquisto con la Juventus?
    “Non lo so, vediamo. Magari lo prendiamo in prestito e lo paghiamo nei prossimi due-tre anni…” (Ride, ndr)

    Guardate ragazzi che questa è epocale… Il tecnico che si fa beffe della dirigenza… Una cosa mai sentita… Un’autentica vergogna, soprattutto per il fatto che mancini ha perfettamente ragione ed ha centrato il problema.
    Ma thohir per che cazzo ha ingaggiato millemila dirigenti tra i più fenomenali dell’universo per poi farsi sbeffeggiare dal suo stesso allenatore?
    Speriamo che qualche giocatore serio arrivi altrimenti la situazione rischia di essere anche più ridicola e farsesca del periodo dell’ultimo moratti in versione petroliere barbone.

  16. mattoinh7: In pratica ci prendiamo per il culo da soli.

    A Thohir darei un consiglio. Se non è in grado di permettersi l’inter molli tutto e si compri la catena Autogrill, magari gli va meglio.

  17. Credo che il DT in un club professionistico di calcio come l’inter sia una figura troppo importante e fondamentale per poterci concedere di riempire quella casella con Ausilio.
    Abbiamo bisogno di uno veramente bravo soprattutto in periodi di vacche magre come questo.

  18. La battuta di Mancini mi riporta in mente lo sfogo di Benitez dopo dopo il mondiale p clubs.
    Quando sputtano’ Moratti e la sua banda in mondovisione per le promesse mai mantenute.

  19. condensatore alfa

    Mancini, come il suo predecessore, pensasse a fare (bene) l’allenatore, che contro Cascione e Pucciarelli non dovrebbe essere poi così difficile.

  20. Pacific: La battuta di Mancini mi riporta in mente lo sfogo di Benitez dopo dopo il mondiale p clubs.
    Quando sputtano’ Moratti e la sua banda in mondovisione per le promesse mai mantenute.

    si, sarebbe probabilmente così se l’avesse detto….

    perché invece era una battuta, riferita ad una domanda su Ibrahimovic

    http://www.fcinter1908.it/ultim-ora/mancini-ci-scherza-su-ibra-in-prestito-eh-si-e-lo-paghiamo-133995

    almeno così sembra, ed è già tutta una altra cosa, altrimenti era l’inizio di una guerra civile all’interno dell’Inter…

    ci vorrebbe un video per fare chiarezza, ma per me ci sono pochi dubbi che si riferisse ad Ibra

  21. Fabio1971: si, sarebbe probabilmente così se l’avesse detto….

    perché invece era una battuta, riferita ad una domanda su Ibrahimovic

    http://www.fcinter1908.it/ultim-ora/mancini-ci-scherza-su-ibra-in-prestito-eh-si-e-lo-paghiamo-133995

    almeno così sembra, ed è già tutta una altra cosa, altrimenti era l’inizio di una guerra civile all’interno dell’Inter…

    ci vorrebbe un video per fare chiarezza, ma per me ci sono pochi dubbi che si riferisse ad Ibra

    La domanda fatta da fcinternews.it era precisa e non si riferiva a ibra…

    almeno così è riportato in questo link :

    http://www.fcinternews.it/in-primo-piano/mancini-il-4-2-3-1-e-una-opzione-un-arrivo-magari-in-prestito-e-in-2-3-anni-172873

  22. condensatore alfa:
    Mancini, come il suo predecessore, pensasse a fare (bene) l’allenatore, che contro Cascione e Pucciarelli non dovrebbe essere poi così difficile.

    E’ sempre bene ricordarlo…perchè a volte sembra che stiamo ragionando della rosa del cesena.

  23. bellins: La domanda fatta da fcinternews.it era precisa e non si riferiva a ibra…

    almeno così è riportato in questo link :

    http://www.fcinternews.it/in-primo-piano/mancini-il-4-2-3-1-e-una-opzione-un-arrivo-magari-in-prestito-e-in-2-3-anni-172873

    lo so, lo avevo letto anche io…

    così come poi ho letto anche questa, riportata dal corriere e in molti altri siti:

    http://www.fcinter1908.it/ultim-ora/mancini-ci-scherza-su-ibra-in-prestito-eh-si-e-lo-paghiamo-133995

    qui si riferisce a Ibra..

    ci vorrebbe un video… boh, magari l’ha detto in due occasioni e contesti diversi, sempre iersera, in una caso generico sugli acquisti, nell’altro a risposta su Ibra

  24. Ma con le norme del fpf Thoir può cacciare grano? Secondo quanto ho capito no. Vanno reinvestiti gli introiti, che sono ridicoli per una squadra come L’Inter frutto di geniale gestione del petroliere e della sua cricca da circo. Quindi la faccenda è’ un po complessa. Come giustamente dice New Thoreau il perno della società e’ il DS. E noi abbiamo ausilio, scuola branca, che non ci possiamo permettere. Perché di idee ne vedo poche. Andare a prendere gli scarti e i bolliti di altre squadre non sono idee. Purtroppo sarà dura e lunga uscirne.

  25. Ss61: Ma con le norme del fpf Thoir può cacciare grano?

    aumento di capitale
    sponsorizzazione
    fondi di investimento
    quotazione in borsa

    basta volerlo, il modo compatibile lo trovano

    basta volerlo

  26. Domanda da ignorante:
    Ma in Italia si potrebbe fare una sorta di azionariato popolare ?
    Lo so, se ne era già discusso ma ….perché no?

  27. Pacific: sputtano’ Moratti e la sua banda in mondovisione per le promesse mai mantenute.

    sarebbe il quarto allenatore di fila che ci casca a ‘ste cazzate

    ok, diciamo che lui aveva bisogno di lavorare e gli altri invece erano proprio dei coglioni?

  28. L’Inter non esiste più questo che vediamo è un surrogato Buon 2015!

  29. @Tagnin.
    Se portare a casa una montagna di soldi per pochi mesi di lavoro e’ essere coglioni ne dubito e di molto.
    Benitez e’ solo stato il primo della serie, perche’ se ci pensi bene, l”inter ha speso piu’ su allenatori che calciatori in questi anni.
    @Fabio.
    E’ ti stupisci che queste cose avvengono? E” puntualmente insabbiate se si tratta di certe squadre?
    Il calcio, e non solo in Italia, ma mondialmente, e’ ormai in mano a personaggi di tenebra natura, e roba come il F.P.F altro non e’ che ” Smoke Sceen”.

  30. “Smoke Screen” = Fumo negli occhi

  31. E qui casca l’asino che con il geniale prolungamento di Mazzarri e Mancini dovranno accantonare 20 /25 milioni nei prossimi 2 anni in allenatori. Non era meglio tenere stramaccioni o pescare un emergente e avere una rosa con 3/4 giocatori di livello in più?

    Pacific:
    @Tagnin.
    Se portare a casa una montagna di soldi per pochi mesi di lavoro e’ essere coglioni ne dubito e di molto.
    Benitez e’ solo stato il primo della serie, perche’ se ci pensi bene, l”inter ha speso piu’ su allenatori che calciatori in questi anni.
    @Fabio.
    E’ ti stupisci che queste cose avvengono? E” puntualmente insabbiate se si tratta di certe squadre?
    Il calcio, e non solo in Italia, ma mondialmente, e’ ormai in mano a personaggi di tenebra natura, e roba come ilF.P.F altro non e’ che ” Smoke Sceen”.

  32. @ZeMario. Quoto, e’ comincio a credere che Mancini sia stato preso per calmare la piazza , piu’ che altro.
    Comunque, E. T. deve seriamente cominciare a pensare a cio’ che fara da grande .
    Per cio’ che concerne l’Inter, se continua su questa strada , va al fallimento sicuro.

  33. Pacific: l”inter ha speso piu’ su allenatori che calciatori in questi anni.

    vero, come è vero che di tutti s’è parlato di promesse in mantenute in estate, in questo caso abbiamo solo la versione invernale, ma la reazione sarcastica è perfettamente in linea

  34. Mah, sinceramente non si capisce dove sia la sorpresa visto che è un anno che si vaneggia di marketing, brand, visibilità etc etc etc senza considerare che è inutile per non dire stupido parlare di obiettivi economici prescindendo da quelli sportivi come se non fosse stra-ovvio che i primi dipendano dai secondi.

    Tutto il resto è fuffa.

    Quanto poi alle cazzate di mercato (in senso lato) basta ritagliarsi dieci minuti di tempo, fare l’elenco di tutta la gente presa a partire da Luglio 2010, tener conto dei prezzi di acquisto, cessione e ingaggio, soppesare quanti di buoni sono stati presi rispetto ai megacessi indefendibili e improponibili e vedere cosa viene fuori.

    Fatelo dopo la sbronza di stasera così vi aiuta ad incazzarvi di meno.

    Happy new year.

  35. Esatto Fabio1971, introiti legali per fpf. Non grano dal porcellino del presidente. Solo che se gioca kuz, naga, Jhonny e compagnia come fai ad aumentare introiti, sponsorizzazioni, biglietti, chi paga per vedere questi perdere con il Parma? Come sempre concordo con
    Pacific, qui sarà meglio che Thoir diventi grande, sarà opportuno che trovi uno con il grano che entri in società aumentando il capitale, perché altrimenti è la volta buona che si fallisce.

  36. Buon anno nuovo a tutti.
    Un po’ senza entusiasmo, ma comunque forza inter.

  37. ha ragione pacific (a proposito date un’occhiata qua –> https://cercandoblivia.wordpress.com/2014/12/31/torres-cerci-e-doyen-sports-investments-di-questo-in-italia-non-si-parla/) riguardo alla farsa del fair play finanziario.
    tuttavia se poi perdi col parma e con l’udinese il quel modo c’è poco da dire se non che le scelte che vengono fatte 3 volte su 4 sono sbagliate (dal punto di vista sia delle valutazione dei cartellini che proprio dalla caratura tecnica degli acquisti)

    che poi, la “calma” della piazza non dura in eterno anche con mancini e sono certo, anzi, che prestazioni come quella di inter-udinese faranno volare seggiolini a iosa…

    un’ultima cosa sul mercato di gennaio: sono convinto che arriverà qualcuno mai nominato finora dai media (spero sia buono)…anche se io gradirei molto podolski, ma il guardone francese rompe le palle..

  38. Buon Anno a tutti.

  39. Come da vecchio detto, ” Tutto il mondo e’ paese.”
    Anche nella “Premier” avvengono cose sospette. Da cio’ che sta trasparendo in questa stagione, si ha l’impressione che il Man. U. sia la Juve (o Milan) albionico. Non c’e’ una partita che non riceve regali arbitrali.
    Anche oggi, graziato per un chiarissimo fallo da rigore, con l’arbitro a 3 metri di distanza che fa finta di niente.
    Ha ragione Mou. a dire che qualcosa puzza.

  40. In nuovi acquisti di gennaio son già tutti alla Pinetina???

  41. Che spettacolo il primo allenamento dell’anno ad Appiano…
    Vedo sgambettare sul campo con somma gioia Lavezzi, Podolsky e Shaquiri.
    A centrocampo fanno diga e dettano i tempi Diarra e Camacho, mentre in difesa torreggiano Nastasic e Kolarov…
    Ah no, dev’essere stato il cotechino di mezzanotte… Ci sono ancora nagatomo, ranocchia, guarin e dodò.

  42. Nuovo post!
    Buon anno a tutti!

  43. New Thoreau:
    Che spettacolo il primo allenamento dell’anno ad Appiano…
    Vedo sgambettare sul campo con somma gioia Lavezzi, Podolsky e Shaquiri.
    A centrocampo fanno diga e dettano i tempi Diarra e Camacho, mentre in difesa torreggiano Nastasic e Kolarov…
    Ah no, dev’essere stato il cotechino di mezzanotte… Ci sono ancora nagatomo, ranocchia, guarin e dodò.

    Pensa te che spettacolo se ci fosse ancora Mazzarri…