Pre-Match Fiorentina-Inter: questo ci siamo ritrovati

La reazione, subito dopo la fine della partita contro il Sassuolo, è stata quella di fare un rapido tour sui siti d’informazione per sincerarmi del fatto che fosse tutto vero, ho addirittura controllato il televideo, e l’ultima volta che ho messo il 201 forse ero ancora alle superiori.

(le azioni sopracitate sono frutto della mia fantasia, ma servivano per rendere la dimensione della sofferenza)

Finalmente questa prima vittoria del 2014 è arrivata e siamo balzati al quinto posto in classifica a otto lunghezze dal prossimo avversario: la Fiorentina. I viola, freschi finalisti di Coppa Italia, vantano la terza difesa del campionato e il quarto attacco (2 gol in più dell’Inter) e hanno rimediato una sola sconfitta in casa contro il Napoli.

Ranocchia e un giovane che passava di là per caso festeggiano il gol del 2-1 di Jonathan

Ranocchia e un giovane che passava di là per caso festeggiano il gol del Cuchu

Un inizio dell’anno un po’ altalenante per i ragazzi di Montella, vuoi per l’assenza -pesantissima- di Giuseppe Rossi, vuoi per un leggero calo mentale; ma questo non ha placato l’entusiasmo dei tifosi, anzi, per la gara di sabato il Franchi è già tutto esaurito.

I punti di forza della squadra toscana sono ben noti: le geometrie di Pizarro (Borja Valero fortunatamente è squalificato) e la freccia Cuadrado. Insomma, sugli esterni ci sarà da sudare parecchio.
In avanti troveremo l’ex rossonero Matri, pronto a far posto al rientrante Mario Gomez.

All’andata vincemmo 2-1, quando ancora giocavamo da squadra, di quelle prestazioni non abbiamo più traccia. Fuori casa, per noi solo tre vittorie contro Udinese, Sassuolo e Catania; servirà davvero la miglior Inter. Dubbi sulla presenza di Hernanes, certa invece l’assenza di Álvarez ancora alle prese con un problema muscolare. In difesa vedremo le scelte di Mazzarri, considerando la velocità dei viola l’unico certo del posto sembrerebbe Juan Jesus.

Il presidente Thohir in settimana ha detto di non vedere l’ora di poter ammirare in campo Icardi, e giustamente quel volpone cotonato di Mazzarri ha pensato bene di rispondere con un bel “Icardi e Kovačić me li son ritrovati…” un po’ così, come dire “questi due stronzetti me li trovo in mezzo alle palle, avrei preferito chessò Aronica o Giacomo Tedesco”.
Diciamo che Wonder Maz ce la sta mettendo tutta, per pubblicizzare il suo libro, intendo.

“Sono stato un investimento a vincere. Banca Mazzarri, interessi garantiti”

“Il Napoli di Maradona fine a se stesso. Se il Napoli dovesse vincere altri scudetti è perché ci sono state le mie 4 stagioni, come la pizza.”

“Se la mia squadra vale 100 e ottengo 90 ho fatto male.Se vale 90 e ottengo 100 benino. Se la mia squadra vale 50 e ottengo 100 sono Mazzarri.”

“Se fossi gatto, miao. Se fossi cane, bao. Se fossi tardi, ciao.”

About Python

Sono il direttore artistico di Bauscia Cafè. Clandestino nella matrioska e astioso quanto basta. Quando parlo di Tango mi riferisco solo al pallone, del mio primo allenamento ricordo solo il rumore dei calci negli stinchi.