Dilettanti allo sbaraglio

U.C.L. 2011-12: Forlan in Europa da gennaio

MILANO – Diego Forlan giocherà da gennaio in Europa con l’Inter. L’attaccante non potrà partecipare alla prima fase della Uefa Champions League 2011-2012 avendo disputato, con la maglia dell’Atletico Madrid, il terzo turno di qualificazione all’Europa League contro la formazione norvegese del Strømsgodset, il 28 luglio e il 4 agosto, e l’Atletico Madrid ha poi ottenuto la qualificazione alla fase a gironi nel quarto turno eliminatorio (18 agosto e 25 agosto), contro i portoghesi del Vitoria Guimaraes, gare nelle quali Forlan non è stato utilizzato essendo in trattativa con l’Inter.

inter.it

No, dai, siamo seri. Adesso mettete online un bel comunicato in cui smentite tutto e fate una grossa pernacchiona ai media che ci sono cascati e che abboccano a qualsiasi cosa gli viene propinata.

Si, dai, finisce così. Conto fino a 3 e poi viene fuori il comunicato vero.
Uno!
Due!



Due e mezzo…


Due e tre quarti…

Oh…allora??

Come no? Non c’è un comunicato vero?
Come sarebbe a dire “è questo il comunicato vero”?
E’ davvero questo l’operato della società Campione del Mondo in carica?

Ehi, Presidente…guarda che se mi giri 100€ te li controllo io i requisiti per la lista Champions.
Una tantum, eh…mica al mese. Ci possiamo mettere d’accordo così: una settimanella prima della consegna delle prossime liste mi chiami, mi giri l’elenco dei giocatori e io li controllo uno per uno. Poi un bel versamento sulla postepay e a posto così. Che ne dici?

Così almeno evitiamo certe figure. Evitiamo di leggere e sentire una serie di insulti e prese in giro che la metà basterebbe e, soprattutto, evitiamo di pensare che hanno perfettamente ragione a ridere della nostra società. Che non è mica simpatico pensare una cosa del genere.

Non mi interessa calarmi in -assurdi, a questo punto- discorsi tecnici su quanto ci perda l’Inter a non schierare Forlan, o su quanto siano più che sufficienti -speriamo- Milito, Pazzini e Zarate per superare quel girone. Non mi interessa puntare il dito contro la Federcalcio, che pure -regolamento UEFA alla mano- avrebbe il dovere di verificare la correttezza delle liste, nè mi interessa sapere nel concreto di chi è la colpa, se di Gasperini-Branca-Ausilio (mi sembra abbastanza inverosimile) o piuttosto del team manager Butti e della segreteria (più probabile). Nè tantomeno mi interessa leggere di un “Moratti infuriato contro i responsabili, che medita di prendere provvedimenti” visto che l’ultima volta che si è “infuriato” contro qualcuno -la Gazzetta dello Sport- dopo un mesetto se l’era di nuovo messo sotto il portone della casa al mare per una bella dichiarazione durante una passeggiata in bicicletta.

A me interessa che vengano presi provvedimenti a medio e lungo termine. A me interessa il danno di immagine enorme subito dall’Inter a causa di questa autentica fesseria compiuta dalla società. A me interessa che si lavori concretamente per mettere in seno alla società ad ogni livello quei professionisti che oggi evidentemente non ci sono, e che sono il primo, necessario, ineludibile passo per far crescere una società sana, vitale, vincente.

Non siamo un club mediatico, non facciamo caso a queste cose: siamo un club più concreto” diceva pochi giorni fa Marco Branca. Ecco, a me piacerebbe anche vederla, ogni tanto, questa concretezza.

Siamo tifosi dell’Inter, Presidente, e come semplici tifosi forse non abbiamo il diritto di chiedere o di pretendere alcunchè.
Ma ciò che ci interessa, come interessa a lei, è il bene dell’Inter.
E l’Inter, davvero, un trattamento del genere non lo merita.

About Nk³

Il calcio è uno sport stupido, l'Inter è l'unico motivo per seguirlo. Fermamente convinto che mai nessun uomo abbia giocato a calcio come Ronaldo (ma anche Dalmat non scherzava). Vedovo di Ibrahimovic, ma con un Mourinho in panchina persino i Pandev e gli Sneijder possono sembrare campioni. Dategli un mojito e vi solleverà il mondo.