I complimenti dei decerebrati

Alcuni tifosi del Cagliari ieri al Sant'Elia

Alcuni tifosi del Cagliari ieri al Sant'Elia

Siamo alle solite. Prima partita lontano da S.Siro, primi cori razzisti nei confronti di Balotelli ed Eto’o, che dopo aver saggiato il becerume delle curve spagnole, non poteva certo esimersi dal confronto con gli ignoranti italiani.

Ci hanno ripetuto più volte come siano atteggiamenti normali, i soliti buuu per infastidire i migliori giocatori della squadra avversaria e che in fondo si tratti di una sorta di complimento verso i rivali, i più temuti degli 11 in campo. O, meglio ancora, sono in risposta a comportamenti provocatori del calciatore di colore. Poco male per tutte le campagne anti-razzismo, tra bracciali, striscioni, spot pubblicitari per correggere il gap educativo esistente tra i decerebrati e gli essere umani.

La colpa principale è dell’Uefa che ha deciso di combattere una battaglia persa fin dall’inizio, pensando addirittura di sospendere le partite in caso di cori e striscioni razzisti. Una scelta coraggiosa, avallata anche dalla Figc dopo gli insulti dei subumani di Torino, anche se ci vorrebbero dei giudici di gara in grado di applicarla. Invece Orsato ha sentito perfettamente il “vaffa” di Mou dal microfono del quarto uomo (ricostruzione di Casarin a Radio anch’io e lo Sport) ignorando le mila voci attorno a sé. Atteggiamento francamente curioso.

Non solo, ma il nostro piccolo paese, dal punto di vista mediatico-sportivo, è più interessato all’espulsione di Mou per una protesta (giusta, anche se esagerata nei modi) che allo stato di degrado culturale che invade gli stadi ogni domenica. Ad onor del vero, occorre segnalare tre articoli su Corriere (Roberto De Ponti) e Repubblica (Bocca e Sorrentino) che sottolineano a dovere l’episodio.

A proposito dell’espulsione di Mou, il tecnico non si è presentato davanti ai microfoni ed ha causato il risentimento di Massimo Mauro, nelle vesti di legale di Sky, il quale ha citato anche gli 11 mln che percepisce Special One, sembrando un po’ Richard Fish di Ally McBeal. La situazione paradossale in cui versano i dipendendi Sky è di desiderare in qualche modo la sorte avversa per il Mou, ma al tempo stesso di augurarsi che non venga squalificato, pena il ritrovarsi Beppe Baresi nel pre e post partita. Una sciagura per i tg e per Mauro, Ilaria e quell’altro (cit.).

Per una analisi tecnica della partita di ieri, l’opinione di Taribo è più che condivisibile. E’ il centrocampo che deve fare il salto di qualità, anche se l’infortunio di T.Motta potrebbe complicare i piani del Mou.

Update:  Una giornata a Mou con 15.000 euro di multa e neanche un’ammenda al Cagliari. I subumani delle altre tifoserie sono stati avvisati, con la FIGC non si scherza.

About Luis