Sosteniamo i nostri giocatori. Tutti.

Orlandoni1E’ un caso fortuito che fa sì nasca tutto questo. E’ una storia assolutamente casuale come tante. E da ciò noi traiamo spunto per riaffermare un concetto a noi molto caro nell’intendere il tifo, nello svolgere appieno il nostro ruolo di sostenitori. Sostenitori accesi, caldi ed anche interpretati, a volte, come estremi. E’ un elogio della passione quello che noi andiamo a raccontare; un episodio, ma significativo, di quello che è il nostro vivere, seguire e sostenere in toto la nostra squadra del cuore.

Nasce su Facebook, quasi per gioco, un gruppo così intitolato: “SOSTENIAMO PAOLO ORLANDONI – PORTIERE INTER – QUELLO CHE NON PRENDE MAI GOL”.
Ecco allora dal nulla centinaia di sostenitori, uomini e donne, gente di curva e soprattutto gente qualunque, che esprimono simpatia e sincera gratitudine a questo nostro portiere troppo spesso dimenticato.

Orlandoni2La proposta dunque. Anzi, più che altro il nostro voler riconoscere merito a chiunque indossi con impegno e serietà la nostra amata maglia nerazzurra. Dal primo all’ultimo.
Orlandoni in Champions League.
Senza voler mettere in difficoltà Paolo, quasi vittima di questo slancio inaspettato. E tantomeno senza voler nulla togliere ai nostri indiscutibili numeri uno: Julio Cesar e Francesco.
Infatti vorremmo che questo nostro gesto venisse interpretato dallo spogliatoio tutto, come un gesto di stima e simpatia verso chiunque militi in quest’Inter. Perchè, al di là di chi scende in campo, sappiamo benissimo che le vittorie nascono grazie al gruppo (e Francesco Toldo ne è indiscutibile esempio), grazie a tutto il lavoro che c’è dietro e che si sviluppa attraverso gli allenamenti e grazie al trovare ed innescare equilibri giorno per giorno.
Quindi, da chi ha la ribalta, a chi invece gode di minori clamori, sappiate che noi ci saremo sempre.

Orlandoni3Con questo non vogliamo certo condizionare le decisioni di Mister Mourinho, che sosteniamo in maniera incondizionata, che tanto bene sta lavorando e col quale ci toglieremo parecchi sfizi. Lo chiariamo prima che questa possa apparire come una intromissione in delle decisioni che non ci spettano.

Ma questo è appunto un gesto d’affetto, non è una richiesta, piuttosto una dichiarazione di stima e di sostegno verso tutti i nostri giocatori a 360°.
E quindi proviamo a chiederci -e che anche all’interno dello spogliatoio ci si chieda-: a Brema in porta Orlandoni…Perchè no??
Anche questo è il bello del tifo. Provare a sognare.

Postilla. Ringraziamo Mourinho per la stima e la considerazione, ma preferiremmo che questa la meritasse e si estendesse presto anche al resto dello stadio. Perchè l’obiettivo è comune e tutti dovremmo andare a San Siro portando colore e sostegno, remando insieme verso la medesima meta.

[Curva Nord Milano 1969]

Link: il gruppo su facebook.

Commenti (105)

About Nk³

Il calcio è uno sport stupido, l'Inter è l'unico motivo per seguirlo. Fermamente convinto che mai nessun uomo abbia giocato a calcio come Ronaldo (ma anche Dalmat non scherzava). Vedovo di Ibrahimovic, ma con un Mourinho in panchina persino i Pandev e gli Sneijder possono sembrare campioni. Dategli un mojito e vi solleverà il mondo.