Milan-Inter, le pagelle

11apJulio Cesar 6 | Meglio con i piedi che con le mani. Rimedia ad una presa difettosa con un pronto intervento e si prende il lusso di un dribbling fuori dall’area. Deve usare le mani solo per placare il solletico di Huntelaar. Maicon 7 | Prima parte del primo tempo in leggero affanno. Poi grande goal con dedica sublime. Lucio 6+ | Soffre più di tutti il momento di pseudo pressione da parte del Milan. Ha la funzione “anticipo” sempre on. Errore evidente su Pato, poi migliora alla distanza. Samuel 6,5 | Al rientro e alla prima con Lucio ci mette un po’ prima di prendere le misure agli avanti avversari. Secondo tempo in discesa. Chivu 6,5 | Mostra una insolita grinta. Deve vedersela col cadavere di Zambrotta e si comporta da perfetto medico legale. Diverso essere puntati da Pato. Rimedia un giallo che, a vantaggio (stra)acquisito, avrebbe potuto evitare.

Stankovic 7,5 | Sostituisce Cambiasso nel migliore dei modi. Governa il centrocampo per buona parte del match. Rete bellissima a suggello di un’ottima gara. Motta 7 | L’intelligenza calcistica del brasiliano la si è vista tutta nell’azione del primo goal, dove inizia e va a concludere. Peccato per il problema fisico, poteva almeno aspettare il rientro di Cambiasso. Zanetti 6+ | C’è ma non si vede. Mou per fortuna lo toglie dalla linea difensiva e lo rimette in mezzo. Qualche buona percussione, per il resto ordinaria amministrazione. Sneijder 7 | Si presenta al Meazza col suo pezzo forte: il tiro dalla distanza, senza disdegnare il fraseggio stretto, la verticalizzazione e la finta da esplusione. Buona l’intesa con i compagni al primo vero allenamento. Si farà apprezzare. Milito 8 | Due assist e un goal. Man of the match. Eto’o 7 | Si procura il penalty e cresce l’affiatamento con i compagni. Cerca di entrare nel tabellino dei marcatori ma non ci riesce.

Vieira sv | Non si è fatto male ed è già una buona notizia. Muntari sv | Ha l’arduo compito di salvare la vita al profeta Mou. Balotelli sv | Solo il tempo per ricordare ad Ambrosini vecchie storie intestine. Mourinho 7,5 | Rischia Sneijder e in caso di derby perso sarebbero piovute critiche da ogni dove (cit.). Vince la sua scommessa e stravince il confronto con Leonardo. Si intravede l’Inter che vorrebbe. Rizzoli 6 | Ha sulla coscienza la mancata espulsione di Gattuso, per il resto poche sbavature.

Ronaldinho 2 | Fa quasi tenerezza. Ce lo ricordavamo come uno dei più forti calciatori in circolazione, ora è costretto a patetiche sceneggiate per reclamare un calcio di rigore senza nemmeno essere stato toccato. Patetico. Gattuso 1 | Meritava l’espulsione in occasione del rigore. Graziato, non solo stende Sneijder, ma addirittura reclama con Leonardo per il ritardo nel cambio. Tutto questo da capitano. Quando Adriano non dava il cinque a Mancini si sollevava il classico “caso Inter”. In queste due settimane se ne parlerà sulle reti Mediaset?

Ps: Per le prostitute intellectuali, com’era la storia del “Berlusconi ci ha visto giusto”?
Pps: La vittoria va dedicata a Cobolli&Gigli e a Kakà.

Commenti (140)

About Luis