Archivio per il tag: Stramaccioni

Lo svantaggio di essere in svantaggio

28_Svantaggio

Il fatto di passare in svantaggio nel corso delle partite di una stagione è una variabile che dipende da diversi fattori: sistema di gioco, assetto tattico, equilibrio, motivazioni, forma fisica, talento, classe dei singoli ecc. La situazione di svantaggio a inizio partita o a partita in corso non è necessariamente una diretta conseguenza del valore delle due squadre in campo ... Continua a leggere »

Punti di vista e punti persi

198440-800

Guardare le cose in maniera diversa, da un’altra prospettiva. “Ma cosa vuoi che faccia con questi giocatori…sta facendo il massimo”, beh, può essere. È possibile che sia così, e spesso quando critico l’operato di Mazzarri, mi viene ricordato. E allora ci voglio provare, a fare questo gioco. I giocatori son quello che sono, perlopiù scarsi e tatticamente inadeguati, è una ... Continua a leggere »

Futbol Menager

Problemi seri.

1 Handanovic; 23 Ranocchia, 6 Silvestre, 40 Juan Jesus; 42 Jonathan, 4 Zanetti, 10 Kovacic, 17 Kuzmanovic, 31 Pereira; 11 Alvarez, 18 Rocchi. Eccola qua, la formazione scesa in campo domenica scorsa contro il Palermo. Un campione in porta, un potenziale gran giocatore in difesa (più un giovanottone da recuperare, Tancredi Palmeri piacendo), un campioncino in erba a centrocampo, un ... Continua a leggere »

Voi dell’Inter dovete stare zitti

"Ma ndo cazzo stamo?"

State ancora bestemmiando? Avete cambiato sport? O neanche Gervasoni è riuscito a scalfire la vostra incrollabile speranza di un calcio normale? Beh, in attesa di capire quanto ancora ci prenderanno per il culo dandoci anche teneri bacetti sulle guanciotte, andiamo a vedere cosa diceva Massimo Moratti dopo il 2-2 di San Siro contro il Cagliari, durante il girone di andata: ... Continua a leggere »

Un’emozione da poco

"E mantienimi in forma!" (no)

C’è disaffezione nell’aria ed è quasi fisiologico che sia così, arrivati a otto giornate dalla fine di un campionato che ci vede con la bellezza di dieci sconfitte sul groppone e sette, pesantissimi punti da quel terzo posto diventato fin troppo presto la “nuova ossessione” nerazzurra. Una disaffezione che ha radici lontane nel tempo, figlia di una smobilitazione globale che ... Continua a leggere »

Inter – Tottenham 4-1. Staying alive.

Amali

Marcatori: 19′ Cassano, 6′ st Palacio, 30′ st Cassano, 6′ pts Adebayor, 5′ sts Alvarez Inter: Handanovic; Zanetti, Chivu, Juan Jesus, Jonathan (1′ sts Ranocchia); Cambiasso, Kovacic (33′ st Benassi), Gargano; Guarin (25′ st Alvarez), Palacio, Cassano. Tottenham: Friedel; Walker, Gallas, Vertonghen, Naughton (13′ pts Caulker); Sigurdsson, Dembelè, Livermore (24′ st Lennon), Parker; Defoe (11′ st Holtby), Adebayor.   Non ... Continua a leggere »

Weekend con il morto

"Qualcuno vuol giocare con me a calcio?"

Non c’è niente da fare. Quando pensi che la tua Inter abbia ormai toccato il fondo con l’ennesima non-prestazione, paralizzata da tensioni, paure psico-fisiche, condizione atletica prossima allo zero assoluto e un allenatore incapace di infondere al proprio gruppo almeno  un briciolo di amor proprio, ecco arrivare una nuova, abbacinante, incommentabile sconfitta casalinga. Dopo la disastrosa quanto prevedibile sconfitta di ... Continua a leggere »

Cinque modi per fermare Gareth Bale e gli Spurs

Bausciacafe

L’Inter ha incontrato il Tottenham due stagioni fa, quando Gareth Bale irrompeva sulla scena europea. La sua tripletta nel secondo tempo a San Siro è stata inutile, dato che l’Inter conduceva 4-0 alla fine del primo tempo, ma la partita di ritorno ha visto Bale fare a pezzi le retrovie nerazzurre ancora una volta, con Maicon che semplicemente non riusciva ... Continua a leggere »

Tu chiamale, se vuoi, transizioni

"A Cassano je devo menà più spesso"

Se qualcuno avesse ancora avuto dubbi sul significato di “stagione di transizione”, Catania-Inter avrebbe fatto proprio al caso suo: il primo e il secondo tempo della partita giocata al Massimino esemplificano al meglio i problemi, gli errori, le virtù e i punti forti di questa Inter in perpetuo divenire, dove gli uomini sono sempre contati e dove gli incubi, stavolta, ... Continua a leggere »

Perché io Galgo

Non ci posso credere (cit.)

Mentre l’Italia si ritrova politicamente divisa in tre parti, tra ingovernabilità, isterismi collettivi e restituzioni Imu, il derby di Milano offriva un Inter a due facce: quella confusa, disordinata e in balìa di temibili cursori del calibro di Abate e De Sciglio nel primo tempo, e quella generosa, razionale,  in alcuni frangenti persino coraggiosa vista nella ripresa. Alla luce del ... Continua a leggere »