Archivio per il tag: Spalletti

Gooo..ah no..ed è goooo..ah no…gooooool, sìììì!

Capigliatura polemica.

Mi si perdoni il titolo fanciullesco, ma si è svolto più o meno così il sabato sera di ogni interista. Un primo tempo a mezz’asta, con pochi rischi e qualche timida sortita offensiva, l’opprimente sensazione di non poter fare troppo male alla Samp e la sgradevole convinzione di prenderlo nel culo alla prima occasione utile. Un gol arriva, uh che ... Continua a leggere »

Ma quale emozione?

Cose Brutte

Possiamo oggettivamente affermare che le prime tre partite dell’Inter 2018/2019 siano state Brutte, con la B maiuscola. Sprazzi di decenza e il pessimo arbitraggio contro il Sassuolo non possono e non devono essere sufficienti per giustificare quanto poco fatto tra il Mapei Stadium (che nome di merda) e l’esordio di San Siro contro il Torino di Mazzarri Walter, professione 352, ... Continua a leggere »

Inferno – Canto III: gli Ignavi

Toh, un giocatore di calcio!

Poco fa (per me che scrivo questo pezzo) è terminata Lazio-Genoa: 2-1 per i rossoblu, con buona pace di Simone Inzaghi e il Var che stavolta, pur togliendogli emozioni, aveva tolto anche un gol buono agli ospiti. Fortunatamente non è bastato a rovinare la festa a Laxalt, che da buon ex interista ci ha regalato il sorrisino amaro della serata. ... Continua a leggere »

Tra tenerezza e scoramento

Sorrisi trapelati

Proverò a mantenere un barlume di lucidità nell’analizzare non soltanto il pari di Firenze (che sa di beffa soltanto perché arrivato al 92′ ma sul finale di una partita giocata e interpretata malissimo dai nostri e con grande applicazione e sacrificio dagli uomini di Pioli, che avrebbero probabilmente meritato i tre punti), ma l’intero ultimo periodo della nostra Inter, quello del ... Continua a leggere »

L’Inter c’è

"E 'sto Danilo qua Ventura manco l'ha convocato oh"

Era la classica giornata di campionato nella quale il tifoso interista, parlando con amici e parenti vicini e lontani, fa sapere che “siccome ci sono scontri diretti e qualcuna delle nostre avversarie per la lotta al quarto posto perderà necessariamente punti, l’Inter fallirà l’occasione. Non la guardo neanche, già so.” Poi però la partita la guarda, la guardiamo tutti (lo ... Continua a leggere »

Vedi Napoli e poi pari

Il portiere dell'Inter. Che -toh- para per l'Inter.

Al netto di quelli che pensavano già a quante volte Handanovic si sarebbe chinato a raccogliere il pallone dentro la propria porta e quelli che, invece, avrebbero voluto un’Inter corsara contro una delle squadre più brillanti del momento in tutta Europa -dopo aver passato la settimana ad affermare l’esatto contrario, dando per scontata una sonora sconfitta-  l’Inter a Napoli non ... Continua a leggere »

Le locandine e il campo

Reminder

Nonostante siano passati ormai tre giorni dalla meritata vittoria nella stracittadina milanese, sono sicuro che molti di voi – di Noi – portino ancora sulla propria pelle (chiamiamola così…) evidenti segni di priapismo non patologico, tra erezioni incontrollate, risate isteriche da gioia incontenibile e una legittima soddisfazione per il trionfo al 90° su rigore, lieto fine calcisticamente perfetto. D’altronde non ... Continua a leggere »

L’impressione di settembre

Brozovic festeggiato da un nano e, sulla destra, un passante.

Sì, lo so che Benevento-Inter si è giocata il primo di ottobre, ma le quattro famigerate partite del “giochiamo male, ma facciamo punti” si sono disputate tutte il mese scorso, quindi fate finta di nulla e non siate suocere. La prima mezz’ora vista in Campania sembrava offrire un pomeriggio finalmente diverso dal solito: un’Inter spigliata, a tratti arrembante, ben messa ... Continua a leggere »

Sembra facile

Ma anche no.

Abbiamo ormai abbondantemente compreso le difficoltà dell’Inter targata Spalletti, anche perché si tratta di un mantra che ci ripetiamo a vicenda da anni: squadra prevedibile, assenza di giocatori capaci di cambiare ritmo e conseguenti, abnormi difficoltà contro squadre chiuse e corte (l’85% delle compagini di Serie A). La preoccupazione di risolvere tale problema la lascio volentieri al nostro allenatore, consolato ... Continua a leggere »

Erba alta e terreno sassoso

Limonala

Non so se riuscirà a sopravvivere a quella centrifuga chiamata Inter (citando il Trap), ma Luciano Spalletti è indubbiamente un uomo astuto e intelligente. Dopo la vittoria allo Scida, consapevole della brutta prestazione della squadra e dei meriti del Crotone inchiodato sul momentaneo zero a zero soltanto da un insuperabile Handanovic, ha esordito in conferenza stampa e nelle interviste successive ... Continua a leggere »