Archivio per il tag: Nagatomo

Culezza

Bausciacafe

No, il titolo non è un neologismo, ma una semplice crasi che possa sintetizzare la partita dell’Inter all’Olimpico: culo e concretezza. Un culo che, peraltro, Spalletti non ha mancato di sottolineare anche al collega Di Francesco, esibendosi nel più classico dei Grazie Al Cazzo®: “se non prendevi tre pali la vincevi te”. Una frase per molti sportiva e sincera, per ... Continua a leggere »

Lezioni di giardinaggio

Schermata 2017-07-24 alle 10.44.37

Esistono dei detti -nel calcio ma non solo- che richiamano spudoratamente ad altre professioni, talvolta distanti anni luce dall’idea di ventidue bellimbusti che corrono dietro ad una palla rotolante. Ce ne sono molti, ma quello che più di ogni altro sento di poter far mio in questo periodo, è il famoso motto “potare i rami secchi”. Permettere cioè alla pianta ... Continua a leggere »

F.C. Palle Mosce

Bausciacafe

Ho guardato la partita del volley, e visto che l’aspettavo dal ’96, dopo ero parecchio sconsolato. Poi ho visto l’Inter, ho bevuto un grappino, e dopo ero parecchio incazzato. Sono uscito, bevuto un digestivo e qualche gobbomilanista ha fatto delle battute spassosissime che però ho incassato con il mio inimitabile stile, sperando che domattina, cioè più o meno adesso, si ... Continua a leggere »

Che culo

Trova gli intrusi.

Essere soddisfatti dopo una sconfitta rischia sempre di passare per un atteggiamento tafazziano o da perdente incallito: l’orgoglio e il cuore valgono comunque zero punti, mentre il Napoli ne ha presi tre, pur non meritandoli. È per questo che il 2-1 del San Paolo non andrà archiviato con la gioia di aver lottato alla pari contro la squadra più in ... Continua a leggere »

Nemmeno gli occhi per piangere

debiti bancarotta

Se tutto va bene, siamo rovinati. Sono stati -anzi, lo sono e lo saranno ancora- mesi difficili per noi tifosi della sponda sfigata del Naviglio, noi poveri, frignoni e complessati. Mesi in cui le scorte di speranza stipate in cantina negli ultimi anni sono andate via via esaurite. È vero, ci abbiamo provato, ma non è andata. Vuoi per colpa ... Continua a leggere »

Il Mancinipanettone di Natale

E adesso, tutti a Marracash!

Lo so, lo so. Siete tutti mediamente in sovrappeso di almeno tre o quattro chili dopo aver gozzovigliato come colpiti dalla tenia selvaggia, mentre invano tentavate di promettere a voi stessi che “no, il dolce no perché per queste feste ho deciso di fare attenzione”. Siamo arrivati a questo Natale con sentimenti contrastanti, dubbi giganteschi sull’immediato futuro e la voglia ... Continua a leggere »

Effetto dissolvenza

55 verticale: non ci sta capendo un cazzo

Vorrei evitare l’ennesimo sproloquio contro l’attuale allenatore della Beneamata. Sia perché il contratto è stato da poco rinnovato (sic) e fatico molto a credere che Thohir voglia sollevarlo dall’incarico alla quinta giornata di campionato per quello che molti considereranno “un banale incidente di percorso”, sia perché le alternative credibili ed economicamente papabili sono davvero poche, per non dire nulle. In ... Continua a leggere »

Bauscia Mundial day 7, 8 e 9

Suca. 
Fortissimo.

Vediamo i match più importanti degli ultimi giorni: Spagna – Cile 0-2 Spiace. Spiace proprio un sacco assistere alle scudisciate nei reni inflitte dai cileni agli spocchiosi spagnoli. Cioè, voglio dire, come si fa a non amare questi tamarrisimi e cazzutissimi cileni? Gol: Vargas, Aránguiz Colombia – Costa D’Avorio 2-1 La Colombia del panchinaro Guarín vince ancora, stavolta a farne ... Continua a leggere »

Inter – Napoli 0-0 il pragmatismo non piace più

l'altro giorno ha detto "la maglia da titolare non la mollo più". è quello che vogliamo tutti Mateo

INTER: 1 Handanovic; 14 Campagnaro, 23 Ranocchia, 6 Andreolli; 33 D’Ambrosio (23 st 4 Zanetti), 88 Hernanes, 19 Cambiasso, 10 Kovacic, 55 Nagatomo; 8 Palacio, 9 Icardi (36 st 17 Kuzmanovic) NAPOLI: 25 Reina; 4 Henrique, 33 Albiol, 5 Britos, 31 Ghoulam; 8 Jorginho, 88 Inler; 7 Callejon, 14 Mertens (25st 17 Hamsik), 24 Insigne; 9 Higuain (41 st 19 ... Continua a leggere »

Inter – Cagliari 1-1 una traversa di troppo

Un discreto stacco

Thohir torna a Milano per un nuovo cda che ridefinisce l’organigramma societario: “La prima squadra non sarà più separata dal settore giovanile, sarà tutta un’unica area gestita da Piero Ausilio. La stessa cosa con la parte commerciale: vendita di biglietti, accordi con gli sponsor, altre fonti di introito sotto Giorgio Ricci. Michael Williamson, che è il CFO, gestisce la parte ... Continua a leggere »