Archivio per il tag: Mancini

Banega, l’ovvio dilemma

Ragazzi ok i fotomontaggi, ma addirittura la fascia da capitano?

Trequartista o centrale di centrocampo? Uno dei 3 nel 4-2-3-1 che sembra volere Mancini, o uno dei 3 davanti alla difesa nel 4-3-3 che tanti altri sognano? Ever Banega nasce più arretrato di come Unay Emery l’ha fatto giocare nell’ultimo biennio. Era un centrocampista alla Veròn, è stato reimpostato come fionda per gli attaccanti. D’istinto, mi convince la visione di ... Continua a leggere »

La medaglia di legno

"Questa macchina quaaaa devi metterla lààààààà"

2010/2011: Mourinho saluta l’Inter, arrivano Benitez e poi Leonardo – l’Inter lotta, si ingarbuglia, ci riprova, inciampa ancora, ma è seconda. 2011/2012: la follia Gasperini, Ranieri quando ancora era soltanto un perdente e non il protagonista di un miracolo sportivo, la meteora Stramaccioni e l’operazione-simpatia: l’Inter è sesta, un brodino triste e tiepido. 2012/2013: l’entusiasmo di Strama, l’infermeria sempre piena, ... Continua a leggere »

Impotenza e mal di gola

La stessa faccia che avevamo noi a fine partita.

In momenti come questo verrebbe voglia di buttare tutto nel cesso e tirare lo sciacquone. Hai voglia a ripeterti che mancano ancora tante partite, che si può lottare per un obiettivo, che non era quella di Torino la partita da vincere. Il problema è che nessuna, ormai, è diventata la partita da vincere: il primo ad esserne consapevole è stato ... Continua a leggere »

Gennaio: i giorni della mer(d)a

Già da qui si capisce che qualcosa non va.

Con l’umiliante sconfitta nel derby dei derelitti si chiude per i nostri colori un primo mese dell’anno da incubo, inaugurato con una soffertissima vittoria sul difficile campo dell’Empoli che faceva sperare si potesse proseguire con il cinismo e la praticità visti nei primi mesi: era un’Inter non bella, ma estremamente concreta, che vinceva soffrendo e giocando male, subendo però pochissimo. ... Continua a leggere »

Guardare il dito sempre e la luna mai

Bausciacafe

Premessa: Questa non è una difesa al Mancini uomo, nemmeno un atto d’accusa nei confronti di Sarri. Non è nemmeno un’analisi sociale, perché non ne sono in grado. E ancora, non ce l’ho solo con i giornalisti, ma finché ci saranno loro a raccontarci le storie, sono figure più rilevanti dei tifosi o cittadini stessi. Gli allenatori hanno delle responsabilità ... Continua a leggere »

Nel prossimo episodio

Cosplaying

Che la trasferta di Bergamo sia una delle tappe più insidiose di sempre per i nostri colori è storia risaputa: persino il Grande Condottiero Portoghese ci rimise la pelle, e in malo modo. Non c’è quindi da stupirsi più di tanto se un’Inter atleticamente imbarazzante e senza la minima idea di cosa fare col pallone tra i piedi torni a ... Continua a leggere »

Inter beffata (cit.)

Plasticità e riciclaggio.

La reazione a caldo alla fine di Inter-Sassuolo è stata una cosa tipo “maporcadiquellaputtana ma guarda quel giappomerda cosa combina e poi trooooppi gol sbagliati ma anche Ljajic cosa fa e Consigli mavvaffanculo para solo contro di noi e ti pareva li mortacci sua sì ma Mancio falli i cambi non lo vedi che camminano eeeeh ma metti Joveticccc ma ... Continua a leggere »

Il gran bollito di Natale

Calma, non ho ucciso nessuno, Per ora.

A parlare col senno di poi siam buoni tutti, io per primo. Nelle ultime settimane abbiamo passato il tempo criticando le formazioni proposte dal Mancio, salvo poi rimangiarsi tutto una volta conquistati i tre punti. Molti han storto la bocca anche domenica sera, ritrovando la premiata ditta Medel-Melo a centrocampo, con Brozovic ancora una volta relegato in panchina; era andata ... Continua a leggere »

Trenta. Senza lodi.

Lavoriamo per la conquista del Mondo.

Mentre i media si affannano nel cercare nuovi temi con i quali denigrare il primo posto in solitaria dell’Inter, unica squadra capace di non dare spettacolo neppure dopo un 4-0 e ben lontana dal fútbol bailado di Paulo Sousa o dalla perfezione chirurgica del Napoli di Sarri, noi ci godiamo una classifica piuttosto inaspettata, soprattutto alla luce degli scontri diretti ... Continua a leggere »

Mancinici

Rivogliamo Destro.
Nel senso che vogliamo rivederlo sbagliare così.

Ignorate il mio ennesimo, stupido gioco di parole ideato per cercare un titolo non banale, e pensate a quanto siano stati tragicamente simili i primi tempi di Palermo e Bologna. Squadra disumanamente lenta, moltissimi errori di misura, scarso coraggio, condizione fisica discutibile: contro chi sceglie di difendere basso e ripartire (non c’è neppure bisogno di fare catenaccio) giocare così significa ... Continua a leggere »