Allenatore

La difesa che vorrei

Schermata 2017-07-19 alle 22.51.24

In questa arida e polverosa estate 2017, sia dal punto di vista metereologico che per quanto riguarda il mercato dell’Internazionale Milano, sono molti i nomi accostati finora alla casacca neroblu dagli addetti ai lavori. Vuoi per la endemica riservatezza di Sabatini nello sbottonarsi in merito a trattative (“lavorare bene, ed in silenzio” è ormai il tormentone dell’estate), vuoi perché effettivamente ... Continua a leggere »

Un amaro rinnovo

Bausciacafe

Proprio nei giorni in cui mi ritrovo alle prese con il dubbio amletico del rinnovo dell’abbonamento per la prossima stagione, situazione che ahinoi si ripete ogni anno da sei anni a questa parte, ecco arrivare l’ennesima figura da cioccolatai a minare la mia volontà di concedere ancora fiducia a questa squadra. Fino a qualche giorno fa ero pronto a scrivere ... Continua a leggere »

Chi è adeguato a questa panchina?

Pioli.Inter_.2016.17.sconsolato.750x4501-e1492267410820-610x400

C’è qualcosa di peggio che farsi rimontare in un derby al novantasettesimo: è vedere come sia facile trovare in Pioli il capro espiatorio. A scanso di equivoci, nemmeno io penso sia possibile andare avanti con Stefano Pioli, ottimo allenatore e ottima persona, purtroppo inadeguato ad allenare una squadra come l’Inter. Uno come Pioli, per me, può vincere lo scudetto alla ... Continua a leggere »

Militanza stanca

unnamed-1

Ho sempre concepito l’interismo come militanza. Militanza sportiva da accompagnare o meno a quella politica, per me le due sono inscindibili ma rispetto l’agnosticismo di altri, in ogni caso militanza per un’idea, alla quale a volte si aggiungono in modo arbitrario due lettere semplici per trasformarla in militanza per un ideale, militanza per un concetto astratto, un’utopia, in ogni caso ... Continua a leggere »

Parto trigemellare

Fc Inter's fan display a banner during the Italian serie A soccer match between Fc Inter and Fc Crotone at Giuseppe Meazza stadium in Milan, 6 November  2016. 
ANSA / MATTEO BAZZI

Come ogni domenica sera mi trovo a fare il resoconto della settimana lasciata alle spalle e, come spesso accade, una buona parte di suddetta settimana è stata spesa a seguire le vicende interiste. Tralasciando la partita di giovedì scorso in Inghilterra dove il famoso Fattore C(ulo) ha deciso di restare a casa cedendo volentieri il posto al Fattore S(figa), domenica, ... Continua a leggere »

Eppur si muove

ctoraszwaaacrl9

Inter-Bologna è stata la classica partita che quelli bravi definiscono “con luci e ombre”, ma forse- per chi è abituato a vedere e conoscere l’Inter, ha dato qualche segnale in più che vale la pena approfondire. Le ombre, innanzitutto. La prima, evidente e forse banale ma dalla quale non si può prescindere: il risultato. Un 1-1 in casa contro il ... Continua a leggere »

Mauro e Frank, Ever e Joao

csvdew9xyaemn-b

Non ci sono troppe cose da dire sulla vittoria di domenica contro la Juventus. Anzi sì ce ne sono tante, tantissime, ma ruotano tutte intorno a quattro nomi. Quattro nomi che in questi giorni avrete pronunciato e sentito centinaia di volte. MAURO – Semplicemente la miglior partita che abbia mai giocato, senza ombra di dubbio. Mauro Icardi domenica sera ha messo un grosso ... Continua a leggere »

Il peccato originale

Michelangelo,_Fall_and_Expulsion_from_Garden_of_Eden_00

La situazione è più o meno la seguente: dopo due mesi di incertezze generali, con l’allenatore sempre appeso al filo, metà squadra in tournée negli USA e metà a Appiano con Gregucci, si è arrivati al cambio di allenatore il 9 di agosto. Il nuovo tecnico ha avuto modo di lavorare una settimana scarsa, con una sola amichevole all’attivo (peraltro, ... Continua a leggere »

Quel pasticciaccio brutto

image

Ci sono tante occasioni, nella vita e ancora più spesso nel calcio, in cui in una discussione risulta difficile stabilire da che parte sia il torto: troppi intrecci, troppe condizioni, capita spesso che tutte le parti in gioco abbiano un po’ di ragioni sul punto del contendere. Ecco: quanto successo all’Inter in questi giorni non è decisamente uno di quei ... Continua a leggere »

Piangina e verginelle: lesson number one

Piero Manzoni sarebbe fiero di noi

Quaranta giorni. Quaranta giorni per buttare tutto all’aria, difficile incredibile e improbabile. Eppure ci siamo riusciti, con vari colpi da maestro e molta farina del nostro sacco: precisione, memorabile stupidità e una encomiabile applicazione alle cazzate. Certo, i bei tempi del rinomato culo dell’Inter son passati e una bella dose di sfiga ci accarezza la fronte partita dopo partita. Ma ... Continua a leggere »