(Dis)informazione

#GazzaBet, l’imbarazzo dei giornalisti RCS per la deriva dell’editore verso le scommesse

Scommessa persa

Giorni fa il Comitato di redazione (Cdr) del Corriere della sera (Cds) ha pubblicato un comunicato, a proposito della campagna pubblicitaria per lanciare «GazzaBet», un sito di scommesse online associato alla Gazzetta dello Sport (com’è noto, Corrierone e Gazza sono entrambi editi da RcsMediaGroup). Nel comunicato, si cerca di spiegare ai lettori due cose: “In calce alle paginate di pubblicità, ... Continua a leggere »

Il Mi(ni)stero della Verità

meh.ro10062

Ho sempre immaginato certe redazioni giornalistiche come quelle sale scure e silenziose del Ministero della Verità descritto da Orwell in 1984, colme di provetti Winston Smith impegnati a modificare o addolcire gli eventi, scrivendo “quello che bisogna raccontare, quello che la gente vuole sentirsi dire”. “Qualche volta va ricordata una regola fondamentale del giornalismo sportivo. I tifosi leggono solo gli ... Continua a leggere »

Lavare a 90 gradi. Centrifuga a 800.

Wall-Paper_BC_Sfondo_per_sito

Torno a scrivere dopo molto tempo con la soddisfazione di aver mantenuto la promessa fatta a me stesso alla fine della scorsa stagione: distacco dall’Inter fino a quando Marco Branca fosse rimasto in società. Ringraziando Erik Thohir posso nuovamente prendere in mano la penna. Con mio rammarico non lo faccio per parlare di una bella vittoria sul campo (semi cit.), soddisfazione ... Continua a leggere »

Un’offerta che non si può rifiutare? (parte seconda)

"Non ricordo"

Nella puntata precedente, i tre uomini mercato della nostra scuderia tentano di vendere il Paso Fino, cavallo di razza della Colombia, ma l’unico acquirente che riescono a trovare è la malfamata scuderia torinese della Rubentus. Il Cigno e Apostocosì spinti dal Gobbo, fissano un incontro con Bellosguardo. Il boss di Torino, a sorpresa, propone lo scambio alla pari con uno ... Continua a leggere »

Un’offerta che non si può rifiutare? (parte prima)

"Vi farò un'offerta che non potrete rifiutare"

È un cavallo di razza, non c’è dubbio, ma è un cavallo che scotta. E l’ordine che viene dall’alto è chiaro: vendere. Certo, è un cavallo sano questo Paso Fino della Colombia, ancora giovane e forte. Ma è troppo indisciplinato e manda chiari segnali di insofferenza, la cosa migliore è venderlo, del resto l’indonesiano è stato chiaro “per poter acquistare, ... Continua a leggere »

Neri per caso

Sì, credici.

Tra un’intervista da marciapiede di Moratti ed il toto-allenatore che già impazza, sembra passato sotto silenzio un episodio (l’ennesimo) che avrebbe meritato ben altro risalto sulle pagine dei quotidiani, sportivi e non: parlo ovviamente dei cori razzisti contro Balotelli durante Milan-Roma del 12 maggio scorso. Gli opinionisti di turno si sono precipitati a stigmatizzare l’accaduto, a colpi di slogan effimeri ... Continua a leggere »

Una vita da contrista

Wall-Paper_BC_Sfondo_per_sito

Uno dei motivi per cui si può tranquillamente fare a meno di leggere i giornali è anche che, ormai, appena qualcuno la spara più grossa del solito l’eco si diffonde forte sul web e la chicca non può sfuggire. E’ il caso, per esempio, di Riccardo Signori, firma della redazione sportiva de Il Giornale. Una redazione dalla quale è passata ... Continua a leggere »

Quant’è bella giovinezza

bassani

E’ un vero peccato che la solita, monotona e servile stampa sportiva italiana non abbia dedicato la giusta considerazione a quanto andato in scena in quel di San Siro ieri sera: vedere l’Inter scendere in campo in una competizione europea con CINQUE giocatori sotto i 20 anni, oltre ad un ventenne (Coutinho) ed un ventiduenne (Belec), sarebbe stata una valida ... Continua a leggere »

Garcia, l’orca!

FC+Internazionale+Milano+v+Citta+di+Palermo+ETEbpTukn-Ul

Voci di corridoio individuano proprio in questa frase la causa della distrazione fatale del difensore rosanero (pronunciata, parrebbe, da Coutinho in un impeto di fantasia rigorosamente a cazzo) grazie alla quale l’Inter è riuscita a strappar via tre punti al termine di una prestazione che oserei definire immersa nella melassa, ovvero farraginosa, inconcludente, caratterizzata da giocate lente e sistematicamente prevedibili, ... Continua a leggere »

Parliamo di calcio?

Cassano

Ce lo chiedono da ieri, con insistenza e con un latente senso di urgenza, e chi siamo noi per non provarci? Commentatori, opinionisti, giornalisti o presunti tali si sono davvero adoperati per riportare subito il discorso sui binari della prestazione sportiva, liquidando la famigerata azione Ranocchia-Astori con un “sì ok, era rigore ma adesso non rompete tanto i coglioni” ed ... Continua a leggere »