Un nuovo attacco

Duelli fisici vinti, palloni ripuliti, azioni ribaltate in progressione, tiri da fuori: dopo tanti anni torniamo ad avere attaccanti che attaccano, nel senso letterale del termine, e possiamo apprezzare una riconquistata inclusione e organicità del reparto offensivo nel resto della squadra.

Aldilà del risultato, che sarebbe stato possibile anche con le precedenti gestioni e i precedenti interpreti, la sensazione è che questa Inter sia più adatta alle caratteristiche della serie A rispetto a quelle schierate da Spalletti e Mancini: il modo in cui sta in campo e costruisce le azioni offensive -verticale, fulmineo, essenziale- è estremamente efficace soprattutto per affrontare una delle difficoltà principali del nostro campionato, ovvero le squadre chiuse, arroccate a difesa della propria porta (non a caso, il problema maggiore che si è avuto nelle scorse stagioni). Un tempo la produzione di azioni offensive pesava principalmente sui due esterni alti, nessuno dei quali puntava la porta, e sull’estro del trequartista, che insieme dovevano mettere il centravanti in condizione di segnare; adesso i due attaccanti sono direttamente coinvolti e coprono porzioni di campo molto più ampie, puntando entrambi la porta anche partendo da lontano.

69086441_10156637276953494_8574805818807943168_n

Senza farsi prendere da facili entusiasmi il 26 di agosto, si può affermare che quella intrapresa sia una direzione assai promettente, adatta alle caratteristiche del campionato e della rosa che si va costruendo. Rosa alla quale mancano gli ultimi tre innesti, dai quali dipenderà molto della tenuta a lungo termine di questa squadra: un’altra settimana e lo strazio del mercato terminerà, permettendoci di farci un’idea più chiara su quelli che potranno essere gli obiettivi di questa stagione.

Nel frattempo, benvenuti a tutti i nuovi, e bentornati ai vecchi rinvigoriti

About Grappa

Il mio sogno è vedere Klopp a San Siro con una tutaccia nerazzurra che si fa espellere ad ogni partita per aver staccato la testa al quarto uomo. Passo il mio tempo a ciarlare di santoni calcistici o presunti tali, ma in realtà mi ispiro a Fassone. Inoltre faccio una carbonara che te dico fermate.

817 commenti

  1. Comunque, a chi interessa, Marotta ha detto il ns mercato in entrata è chiuso e che Icardi sarà trovata una soluzione entro lunedì.

  2. Saranno tre giorn dì fuochi artificiali.
    Lunedì rientro al lavoro e mi preparo un giro di fratelli di fede che levati
    :)

  3. Cito Chun
    “Non (sud)cede,ma se (suc)cede…”
    E mi ripeto
    “Qualcuno (forse) accede!”
    Qualcuno di importante

  4. Tiziano:
    Cito Chun
    “Non (sud)cede,ma se (suc)cede…”
    E mi ripeto
    “Qualcuno (forse) accede!”
    Qualcuno di importante

    ora però DCD+ (dicci di più): a quale calciatore ti riferivi? :)

  5. Prova?

  6. CAREFUL WITH THAT AXE EUGENE

    Down, down. Down, down.
    The star is screaming.
    Beneath the lies.
    Lie, lie.
    Tschay, tschay, tschay.

    Careful…
    Careful…
    Careful with that axe, Eugene.

    The stars are screaming loud.
    Tsch.
    Tsch.
    Tsch.

    Sicuramente Eugenio è meglio che stà attento con quell’ascia… ma a me interessa adesso chi maneggia la dynamite…

    Chi utilizza esplosivi conosce bene l’adagio popolare che il primo pensiero è che non ti scoppi in mano…
    Il monito arriva da chi però ha pensato che ” Beppe il fiko ” rimanesse col cerino in mano…
    Non è stato così. Tutti quelli che muovono il destino dell’Inter, in questo momento sono riusciti a mettere
    le basi di un progetto che avevano in mente. O almeno grossa parte di esso…
    con possibilità di ulteriori sviluppi…
    Con risposte sul campo al primo test.
    Un pò un metodo scientifico…

    Ma l’Inter non è scienza…
    L’INTER è Metafisica…

    Anche io sono convinto che questa è l’Inter più forte dal 2011.
    Ma noi non dobbiamo essere più forti dell’Inter di ranieri, mazzarri , spalletti…
    Noi dobbiamo essere più forti e basta.
    Sì è vero che si vede un’Inter aggressiva, unita , con giocatori più forti , con di nuovo la parola VERTICALE…
    ( ecco perchè spalletti non finiva mai il cruciverba… faceva solo le orizzontali…)
    carica, che ha voglia di guardare il tragurado…che era da tanto che non si vedeva…
    Ma non è che non ci siano difetti di fabbrica…

    Posso pensare che l’allenatore può essere l’operaio specializzato che sà limare i difetti
    abbinato al caporeparto che ti fà lavorare al cesso…
    Ma per il piombo in oro ci vuole l’alchimista, e per giocare a scacchi ci vuole gente che non giocava a forza 4
    un momento prima…

    D’Ambrosio non è Nesta anche se può dare di più di quanto ha mai dato…va bene se c’è lapadula…
    Se c’è Griezmann…, anche Dzeko…e Godin sì meglio ma manco lui col vestito del sarto…
    Il culo prude un pò a Skriniar per chi faceva ( bene ) il centrale classico…pur che è un grande ragazzo.

    Sottigliezze che scompariranno?
    Per il bene dell’Inter speriamo di sì.

    Ma io sono più propenso a credere che i sacrifici si fanno più volentieri quando li fanno tutti.
    E sono sicuro che per vincere davvero non basta l’Inter del loro cantiere…

    Posso sbagliare… come spero veramente di sbagliare nel pensare di un Icardi dato al Napoli vuole
    dire tricolore per loro.
    Ma io sono dell’Inter e prima di tutto mi devono bastare i miei colori.

    Bienvenido Alexis.

  7. Per chi volesse, segnalo questa interessante esegesi della nuova Inter

    https://www.ultimouomo.com/guida-inter-2019-2020/

    Tra l’altro sono quasi tentato di seguire il loro consiglio per gli acquisti, ovvero la maglia del mitico DD33, glielo devo dopo il salvataggio di testicoli col Milan e quello contro ogni legge della fisica fatto con l Empoli in zona Cesarini

  8. Si ma il centrocampista?

  9. Arriva Nic

  10. RadioSportiva – Tancredi Palmeri:
    “Ma se l’Inter vende Icardi e si presenta con una offetta di 74 milioni di € per Milinkovic Savic, è troppo tardi?”
    Tare: “Penso di sì”

    Pensa.

    Odio il calciomercato

  11. Prova a offrirgliene 80 e vedrai che diventa meno pensieroso.
    85 e non ci pensa proprio più
    :)

  12. Tiziano:
    Prova a offrirgliene 80 e vedrai che diventa meno pensieroso.
    85 e non ci pensa proprio più

    Mettiti Gajardo e Lotito te lo porta a Milano con Huber

  13. Ragazzi c’è un nuovo post.
    Potrebbe esserci qualche minuto di confusione, stiamo nuovamente passando a Disqus come piattaforma per i commenti.
    Sappiamo che a qualcuno non piace, ma credeteci, è l’unico modo per tenere in piedi i commenti senza impazzire, ci permette una maggiore libertà e autonomia. Inoltre è più figo, meno dispersivo e più attuale.
    L’unico scazzo (a parte il fatto che la versione che abbiamo è a pagamento, ma questa è un’altra storia) è quello di doversi registrare, ma occorrono davvero 2 minuti, potete farlo anche con i vostri account social.

    Insomma se ci volete bene davvero, registratevi.

    Ps. È solo una delle novità 😉

  14. Ahahahah dai vieni di là!