La differenza tra braccio e petto

torace2

– post muto –

About Vujen

Classe '85, marchigiano, ex-petroliere in carriera e musicista fallito. Appassionato di fotografia, Balcani e di calcio straniero, specialmente francese. Non ha mai visto l'Inter vincere al Meazza. I suoi pupilli sono Walter Samuel e l'indimenticabile Youri Djorkaeff.

787 commenti

  1. A me fa molto male leggere tutti questi complottismi.

    E’ triste. Mi ripeto, o alcuni utenti ci trovano alla grande, oppure, è triste vedere come la gestione di questi anni, i media e i social abbiano schierato i tifosi contro la propria squadra anche contro le apparenze.

    Anche su Ausilio. Meno complottismi, chi lavora con lui lo stima. Punto. Poi del vostro parere si può discutere finche è tecnico, quando è pura teoria del complotto, si rischia di passare dall’altra parte.

  2. “ci trollano alla grande”*

  3. Forse la faccenda è un po’ più semplice di come la stiamo facendo : il suo problema sta un po’ più su del suo ginocchio e un po’ più giù della sua pancia…diciamo a metà strada !
    Considerazione Machina ? Sessista ? Forse , ma non sarebbe il primo .
    Coppi , la più mostruosa macchina da ciclismo della storia, Angelillo, il recordman (sempre nerazzurro ) dei gol in campionato…chiedere ad un medium di richiamarli in voce per sentire che ne pensano

  4. Ricordate che la soubrette che gli fa da manager ha necessità di essere sempre sui giornali, e non credo che la sua arte oratoria le sarebbe sufficiente; l’avevo già detto, chi ricorda il nome della moglie di Mazzola, baresi, bergomi,zanetti ?

  5. Alessandro:
    Ricordate che la soubrette che gli fa da manager ha necessità di essere sempre sui giornali, e non credo che la sua arte oratoria le sarebbe sufficiente; l’avevo già detto, chi ricorda il nome della moglie di Mazzola,baresi, bergomi,zanetti ?

    La moglie di Zanetti Paula.
    Non conosco il nome della moglie di Baresi ma conosco il nome della figlia, Regina. L’unico capitano che riconosco, tra parentesi.

  6. Nic!: Anche su Ausilio. Meno complottismi, chi lavora con lui lo stima. Punto. Poi del vostro parere si può discutere finche è tecnico

    ciao

    in parte su Ausilio hai ragione, ma ad es. concentrandosi solo sui risultati sportivi del suo periodo, ristrettezze economiche*** o meno, come fai a non considerarli fallimentari?

    un anno in CL e basta, al suo attivo come obiettivo (chiamiamolo così), a parte il solito discorso plusvalenze ecc

    la stima non basta, eh per me. specie quella pelosa dei colleghi, cane non mangia cane

    ristrettezze economiche***

    relative, stiamo comunque parlando di una barca di grosso tonnellaggio di soldi spesi comunque…
    in cambio di pochi giocatori che meriti la pena di ricordare

    perché budget molto ma molto inferiori non hanno certo impedito a DS competenti di trovare, magari in mercati esteri meno battuti, giocatori poi rivelatisi molto ma molti forti.. senza citare Tare, eh… ad es, anche i DS della Fiorentina ne hanno trovati di buoni, e i budget ecc ecc lì..

    questo per rimanere sul DIMOSTRABILE dati alla mano

    perché poi se si parla dei giuochi di ruolo all’interno della società e dei rapporti con la stampa che lo adora, secondo me, complottiamo o meno, forse qualche domanda è il caso di farsela, anche se meno dimostrabile

    un saluto sono indaffaratissimo :-)

  7. Bene, da quel che si è capito fine dei tentativi di conciliazione. Vuoi romperti le corna? Te le rompersi, ci puoi scommettere quel che vuoi. Per me si allenava con ka primavera. Hanno provato in 5 a farli ragionare, da 1 mese (UN MESE) a questa parte. Che se ne vada affanculo lui e la sua etera popputa. Che si operi, anche all’uccello se vuole, tanto abbiamo capito tutti che chi tiene Los huevas è Wanda e allora l’uccello per lui e solo figurativo. E per far incazzare così Spalletti deve aver VERAMENTE fatto lo stronzo. Mi consola il fatto che NESSUN top club europeo lo cagherà minimamente. Il suo orizzonte è la penisola. Tanto valeva che scegliesse la nazionale di noi buffoni italiani. Nell’argentina a questo, e forse non solo a questo, giro passa la mano. Che rsti a bordo piscina col pop corn.
    Su Cancelo, fa piacere vedere che tutto quel che pochi qui dicevano sia stato messo in numeri. L’erede di Roberto Carlos non ereditiera mai. Se fosse restato un altro anno forse avrebbe perso quelle tare che si porterà dietro. La risposta signorile che ha dato al tifoso dimostra solo che chi lo sosteneva a prescindere ora fatichera a scendere dal carro. Testina era, è è sarà. Amen

  8. Nic!:
    A me fa molto male leggere tutti questi complottismi.

    E’ triste. Mi ripeto, o alcuni utenti ci trovano alla grande, oppure, è triste vedere come la gestione di questi anni, i media e i social abbiano schierato i tifosi contro la propria squadra anche contro le apparenze.

    Anche su Ausilio. Meno complottismi, chi lavora con lui lo stima. Punto. Poi del vostro parere si può discutere finche è tecnico, quando è pura teoria del complotto, si rischia di passare dall’altra parte.

    Ma quali complottismi? Io mi sono un po’ stancato di sta storia di Ausilio. Non ne azzecca una da anni e questa di Icardi è la ciliegina sulla torta. Non ho ben capito chi sia stato il genio che ha affidato la fascia a Icardi, se lui o Mancini, ma Icardi aveva, quanti?, 23 anni? Dai, solo a Fifa o Pes puoi pensare di fare scelte del genere e non pagarle.
    Ausilio ci ha riempito di bidoni – anche il mercato di quest’anno non è che sia stato eccezionale eh – e ha gestito lo spogliatoio da totale incompetente, cioè in totale anarchia. Le responsabilità non sono solo sue, ma una bella fetta sì.
    Sarebbe ora che si respiri aria nuova.

  9. La moglie di Franco Baresi invece in lucchesi se la ricordano in diversi. Tra l’altro, ha un nome che si attaglia benissimo alla nostra telenovela. Maura

  10. @Alessandro.
    Se e’ per questo anche Vieri e Ronaldo pensavano troppo spesso con la testa sbagliata, ma in campo ci andavano.

    @Tiziano.
    Preparati, che adesso ti arriveranno tuoni e fulmini dai “grupies”.

  11. Tiziano:
    Bene, da quel che si è capito fine dei tentativi di conciliazione. Vuoi romperti le corna? Te le rompersi, ci puoi scommettere quel che vuoi. Per me si allenava con ka primavera. Hanno provato in 5 a farli ragionare, da 1 mese (UN MESE) a questa parte. Che se ne vada affanculo lui e la sua etera popputa. Che si operi, anche all’uccello se vuole, tanto abbiamo capito tutti che chi tiene Los huevas è Wanda e allora l’uccello per lui e solo figurativo. E per far incazzare così Spalletti deve aver VERAMENTE fatto lo stronzo. Mi consola il fatto che NESSUN top club europeo lo cagherà minimamente. Il suo orizzonte è la penisola. Tanto valeva che scegliesse la nazionale di noi buffoni italiani. Nell’argentina a questo, e forse non solo a questo, giro passa la mano. Che rsti a bordo piscina col pop corn.
    Su Cancelo, fa piacere vedere che tutto quel che pochi qui dicevano sia stato messo in numeri. L’erede di Roberto Carlos non ereditiera mai. Se fosse restato un altro anno forse avrebbe perso quelle tare che si porterà dietro. La risposta signorile che ha dato al tifoso dimostra solo che chi lo sosteneva a prescindere ora fatichera a scendere dal carro. Testina era, è è sarà. Amen

    +100

  12. Mah, forse nel mezzo sarebbe meglio fare…..
    e concentrarsi sulle finali da giocare….
    che poi alla fine quello che importa é vincere.
    con quelli che giocano.

  13. Giacomo: Ma quali complottismi? Io mi sono un po’ stancato di sta storia di Ausilio. Non ne azzecca una da anni e questa di Icardi è la ciliegina sulla torta. Non ho ben capito chi sia stato il genio che ha affidato la fascia a Icardi, se lui o Mancini, ma Icardi aveva, quanti?, 23 anni? Dai, solo a Fifa o Pes puoi pensare di fare scelte del genere e non pagarle.
    Ausilio ci ha riempito di bidoni – anche il mercato di quest’anno non è che sia stato eccezionale eh – e ha gestito lo spogliatoio da totale incompetente, cioè in totale anarchia. Le responsabilità non sono solo sue, ma una bella fetta sì.
    Sarebbe ora che si respiri aria nuova.

    La parola complottismo la usavo per il caso Icardi.
    Su Ausilio come detto le motivazioni tecniche si possono sentire.
    Dare per scontato che sia lui a parlare ai giornali facendo trapelare notizie, o che agisca come in una corte del 600 corrotta no.

  14. Nic!: Anche su Ausilio. Meno complottismi, chi lavora con lui lo stima. Punto. Poi del vostro parere si può discutere finche è tecnico, quando è pura teoria del complotto, si rischia di passare dall’altra parte.

    tu come fai a sapere che chi lavora con lui lo stima? essendo sempre stato nelle grazie del padronato (stavo per scrivere patronato, data la faccina da peggior democristiano inculatore che ha) chi lavora con lui forse lo sopporta per non avere rogne. tra chi non lavora con lui, buona parte lo caccerebbe via a calci nel culo. ma non per sentito dire, per le pubbliche oggettive manifestazioni di profonda maleducazione che ogni tanto gli scappano. indipendentemente se ha fatto un buon lavoro o no. l’uomo e’ quello, e l’inter adesso ha bisogno di uomini, non di bambocci.

  15. Nic!: Dare per scontato che sia lui a parlare ai giornali facendo trapelare notizie, o che agisca come in una corte del 600 corrotta no.

    se lo neghi, vuol dire che qualcosa c’e’. non si nega una cosa che non esiste.

  16. Altra giornata trascorsa a fare le prove di forza.
    Icardi è qui, Icardi è là, dunque sia fustigato, arso vivo, scannato, spolpato, smisurato, segmentato, sformato, trasformato, movimentato, spezzettato, sincopato, satinato, strascicato, lui che i colori non ama (più) come prima sia maledetto (in proprio) deleterio, sconveniente, stolido, spergiuro, dannato in eterno, demenziale, super io, ego max, citrullo, testina, montato, pompato, infantile, dannazione, inferno dantesco, brumafunesta in gambiere lacere.
    E via col liscio, via col capitano più indegno (nei secoli) ignobile, insicuro, irascibile, itterico, ischemico, iracondo, irsuto, istigatore, implume, ispido, intrattenitore, inconveniente.
    E continuano gli sfoghi verso l’empia coppia, destinazione Napoli, Monaco (Baviera) Belfast, Casale, Londonderry e giù a calcolare le plusvalenze e il ROI, per farci venire l’acquolina, per farci per farci il sugo quando viene Natale.
    Tutto chiaro. Anch’io m’illumino d’immenso (azz) e la sera, prima di dormire, la Wanda raccomando a Diomede (lo minor corno) dove merita col suo ganzo.
    Lode ai Marotta, che fanno i duri e tengono le palle (da vedere come ce l’hanno) datosi che cede, Mauro cede (senz’altro) perchè perde la nazionale, perchè lo spogliatoio lo molla (davvero?) e lui è solo (e pensoso) i più deserti campi, va misurando di stress lattacido; e si consegnerà alla resa senza condizioni.
    Ma intanto i giorni passano, e questo non ha voglia di fare passi indietro. Eppure deve, eppure sia, deve ripudiarla e gettarla nel cesso. Che importa se per averla come compagna ha sfidato le ire di mezzo mondo?
    Ma deve, a qualunque costo. Ho detto (l’ha detto). Che importa se è il miglior giocatore del calcio italiano? (CR7 è un bond tossico). Che importa se ha fatto caterve di reti assistito (malamente) da Medel, Melo, Kutzmanovic, Taider, Mvila (o come cazzo) e compagnia andante?
    Ci vuole l’esempio. E il tifoso, che anche quest’anno ha dovuto ingoiare il solito brodo, si ringalluzzisce se gli procuro un colpevole.
    Questo (Marotta) è venuto da noi per dare l’esempio. Lui che quando Vidal andava al pub, una sera si e l’altra pure e la mattina era banda, si guardava bene da richiamarlo al dovere, per di più sputtanandolo con un tweet.
    Deboli con i forti, forti con le debolezze di una coppia che il sistema ha da tempo condannato.
    Non so perché mi sembra vigliaccheria.
    E’ per questo che non ce la faccio a schierarmi con la linea ufficiale.

  17. modd: tu come fai a sapere che chi lavora con lui lo stima? essendo sempre stato nelle grazie del padronato (stavo per scrivere patronato, data la faccina da peggior democristiano inculatore che ha) chi lavora con lui forse lo sopporta per non avere rogne. tra chi non lavora con lui, buona parte lo caccerebbe via a calci nel culo. ma non per sentito dire, per le pubbliche oggettive manifestazioni di profonda maleducazione che ogni tanto gli scappano. indipendentemente se ha fatto un buon lavoro o no. l’uomo e’ quello, e l’inter adesso ha bisogno di uomini, non di bambocci.

    Secondo me lo stimano soprattutto Giuventini, Riommanisti, genoani, fiorentini e un po’ tutti quelli che con lui hanno fatto affari d’oro. Qui c’è chi la mena continuamente con i calciatori d’esperienza, poi però quando un nostro dirigente di esperienza ne ha ben poca e i risultati non arrivano ecco che c’è sempre chi dice che c’è chi lo stima. Farà la fine dei Branca, Fassone e altri destinati ad una dorata ma inesorabile disoccupazione.

  18. Io Ausilio non lo sopporto, sia per gli errori (misti a qualche buon colpo, per carità), sia come ricorda Modd soprattutto per il suo comportamento vigliacco e ingiustificabile nei confronti di Thoir, che lo pagava. Poi che la sua buona stampa sia ripagata da qualche ‘dritta’ che da agli amici può essere, ma non è quello il problema. È che se marotta vuole rifondare veramente, allungare Pierino fino al 2021 mi sembra veramente un assurdo.

  19. Forse Sunig farebbe bene a chiedere consigli ad Elliott su come fare piazza pulita .

  20. @Alessandro, Fausto Coppi il campionissimo non è sopperito sotto le “lenzuola” seppur di raso come si mormorava della dama bianca ma a Como grazie alle deficienze dei medici che non hanno saputo curare una malattia con una semplice dose di chinino.

  21. sempre sto sottile “maschilismo” del dire o non dire..ammiccare….collovati docet.

  22. Leonardo Calzoni

    Icardi ha parlato facendo un post su Istagram una lettera in cui si parla di Amore e di fedeltà
    Sono convintissimo che le sue parole siano sincere e di sicuro è innamorato dell’Inter…però siamo alle solite lettera bellissima ma x risolvere il problema è uno se non torna e va dentro lo spogliatoi e magari prende a pugni qualcuno o a calci nel culo qualcun altro la diatriba non si risolverà….basta con le chiacchiere e faccia i fatti…se sei uno con le palle affronti lo spogliatoio e ti chiarisci una volta x sempre…..

  23. @Leonardo.
    Come amano dire qui in Nordamerica. “Money talks, Bullshit walks”.
    Come dire , “I fatti contano, Le chiacchiere volano.”

  24. sono quelli dello spogliatoi che devono ” uscire” e chiedere eventualmente scusa per avere creato di fatto questa situazione contro gli interessi dell’ Inter.. per ME…poi virtualmente metto un like al post del ns fratello tifoso interista come non essere d accordo? minchia…che sequela di pipponi che ha giocato nella beneamata.

  25. Leonardo Calzoni:
    Icardi ha parlato facendo un post su Istagram una lettera in cui si parla di Amore e di fedeltà
    Sono convintissimo che le sue parole siano sincere e di sicuro è innamorato dell’Inter…però siamo alle solite lettera bellissima ma x risolvere il problema è uno se non torna e va dentro lo spogliatoi e magari prende a pugni qualcuno o a calci nel culo qualcun altro la diatriba non si risolverà….basta con le chiacchiere e faccia i fatti…se sei uno con le palle affronti lo spogliatoio e ti chiarisci una volta x sempre…..

    Sempre pensato che le lettere social siano qualcosa di squallido……..fa molto “C’é posta per te…….”di Maria………..ma visto che é andato li’ con la Wanda…..almeno gli é servito a qualcosa……………se é vero quello che scrive da sabato si presenti agli allenamenti……altro che minchiate social….

  26. Che pagliacciata infinita

  27. Traduco la lettera del fu capitano:

    “Tifossi nerassurri, estate atenti porque yo volio restare en el inter, pero Bepe Ojoslindos me vuole vendere o anche regalare alla goba, tanto lui se fa el plusvalor”

  28. Continuo a restare allibito dallo sputtanamento a cui cani media e porci media stanno sottoponendo l’Inter.
    Il nostro spogliatoio sembra aver preso l’aspetto di un mostro della mitologia greca, una specie di entità sovrumana che vive di vita propria e divora i suoi stessi figli. ‘Lo spogliatoio contro Wanda’, ‘Lo spogliatoio spaccato’, ‘Lo spogliatoio si ricompatta’, ‘Lo spogliatoio… e che cazzo’.
    Al giochino al massacro, che a questo punto del campionato di fatto favorisce solo il Milan e la Roma, partecipiamo con grande entusiasmo anche noi tifosi che ci tuffiamo nella mischia ergendoci a paladini delle teorie complottistiche più strampalate.
    Io direi che è il momento di dire basta.
    La ciurma dell’Inter da anni aveva un capitano, discusso e malsopportato soprattutto da chi veniva giustamente rimproverato di battere la fiacca per preservarsi in forma per i mondiali (i due croati).
    La ruggine è nata da lì e se c’è una responsabilità per non aver preso provvedimenti per tempo a causa della propria ‘timidezza’ questa è una precisa responsabilità di Spalletti e di Ausilio.
    Poi è vero che indubbiamente Icardi e la Wanda hanno tenuto una serie di comportamenti inadeguati ma il comportamento ricattatorio di Perisic e company è altrettanto e forse più grave.
    Adesso Marotta ha messo in atto la prima parte del provvedimento ( Icardi come il comandante del Bounty sottoposto a corte marziale) in attesa della certa e meritata impiccagione a fine anno dei marinai ribelli Perisic e co. al pennone più alto.
    Ma, porca puttana, a fine anno. I conti con Spalletti, Ausilio e i giocatori facciamoli a fine anno.
    La barca al porto della C.L. bisogna portarla a tutti i costi e c’è bisogno di tutti, anche di noi tifosi.

  29. Eeeeeh ma il bene dell’Inter non è arrivare in champions (ironico), è ridare la fascia ad Icardi e domani tutti che corrono per lui e gli portano la palla nell’area piccola perché da li segna Icardi

  30. Defjam:
    Eeeeeh ma il bene dell’Inter non è arrivare in champions (ironico), è ridare la fascia ad Icardi e domani tutti che corrono per lui e gli portano la palla nell’area piccola perché da li segna Icardi

    È vero, non ne abbiamo bisogno, tanto dall’area piccola e da quella grande e da fuori el segna sempre lü, il Perisic. Lui sì che è un fromboliere. Senza contare le vampate e le mine e le sciabolate del ninja.

  31. Praticamente Icardi fa come Ronaldo che disse, ‘o io o cuper’. Solo che lui ha detto ‘o io o marotta.’
    Praticamente è una lettera di addio, e che indica il colpevole- per lui.
    Adesso anche basta però, visto che ci sono ancora una ventina di partite.

  32. Ilbiagio:
    Praticamente Icardi fa come Ronaldo che disse, ‘o io o cuper’. Solo che lui ha detto ‘o io o marotta.’
    Praticamente è una lettera di addio, e che indica il colpevole- per lui.
    Adesso anche basta però, visto che ci sono ancora una ventina di partite.

    Con la differenza che Ronaldo era il miglior giocatore del mondo…

  33. Leonardo Calzoni

    Ilbiagio:
    Praticamente Icardi fa come Ronaldo che disse, ‘o io o cuper’. Solo che lui ha detto ‘o io o marotta.’
    Praticamente è una lettera di addio, e che indica il colpevole- per lui.
    Adesso anche basta però, visto che ci sono ancora una ventina di partite.

    Non credo che sia rivolta a Marotta ho il forte dubbio che oltre la dirigenza ci sia di mezzo Spalletti e naturalmente Perisic

  34. Nic!: La parola complottismo la usavo per il caso Icardi.
    Su Ausilio come detto le motivazioni tecniche si possono sentire.
    Dare per scontato che sia lui a parlare ai giornali facendo trapelare notizie, o che agisca come in una corte del 600 corrotta no.

    Quelle sono cose cui non do peso neppure io, anche se in effetti è strano che Ausilio ne esca sempre immacolato. Comunque ciò che gli imputiamo sono le indegne carrellate di pipponi, mica altro, alla fin fine.

  35. Comunque ho letto la lettera aperta di Icardi e l’ho trovata quasi commovente.

    Quasi.

    Perché se continua a rifiutarsi di giocare sono solo belle parole, a cui non seguono i fatti.

  36. Parafrasando Giacomelli che diceva “voi interisti dovete stare zitti” io dico: “noi interisti dovremmo baciarci i gomiti”

    Ogni giorno succede qualcosa.
    Ogni giorno scandali, risse e pagliacciate in mondovisione.
    Ogni giorno dichiarazioni, telenovelas e scoops bollenti.
    Ogni giorno rivoluzioni, ribaltoni e giochi di potere.

    Siamo il Truman Show delle squadre di calcio.

    24 ore su 24 in diretta mondovisione possono andare in onda live sempre diversi giorno dopo giorno.

    Ma volete mettere essere oggi Interisti nel decennio social …….rispetto ad essere Laziali dove per almeno 362 giorni l’anno non succede mai un cazzo????????
    Anche l’aquila si è esaurita e ha chiesto asilo ad Appiano.

    Addirittura i tifosi del Real Madrid ci invidiano., loro a parte 3 (o 4 manco mi ricordo) CL di fila non hanno mai un sussulto durante l’anno……mai degli scoop……noi invece ogni giorno abbiamo roba su cui accapigliarci, novità calde……mega scoop……..

    Tutti i tifosi del mondo alla fine provano invidia per noi, non per i successi……..ma perché quotidianamente il mondo Inter è un mondo parallelo alla nostra vita personale…..
    Ma mica è poco sapete!
    Noi la parola noia…….Non la conosciamo proprio.

    Che figata…….andiamone fieri…….:)

  37. Ma il bene dell’Inter non sarebbe rivederlo in campo e non dover giocare con una sola punta la prima stagione dopo anni in cui ne abbiamo 2 per alternarle?

    No, quello no.
    Mauro, Mauro, onora il tuo contratto, che se hai ragione il tempo è galantuomo.
    Facendo così invece dimostri solo di essere dalla parte del torto.

  38. Ciao Nic!, come va? Quando parti per lidi migliori dell’italietta inferocita?
    Tu avresti anche ragione, ma mi sa che è tardi per una buona soluzione sul nostro ex-capitano. Mi sa che non lo vedremo più in campo, troppo orgoglio, troppo rancore da fidanzato tradito.
    Adesso bisogna che la squadra faccia quadrato, sperando che le buone performance dell’ultimo periodo non siano il classico rimbalzo temporaneo come capita dopo un cambio di allenatore, se no son cavoli amari…

  39. Ho letto la cosiddetta famosa lettera, e’ mi ha fatto l’impressione di autoproclamazione, e niente di piu’.
    I fatti dicono che i compagni corrono e sudano per l’Inter, mentre lui, dal suo piedistallo, fa prediche al vento.

  40. Giacomo:
    Comunque ho letto la lettera aperta di Icardi e l’ho trovata quasi commovente.

    Quasi.

    Perché se continua a rifiutarsi di giocare sono solo belle parole, a cui non seguono i fatti.

    Molto commovente, concordo anche io. Soprattutto la parte in cui racconta del dolore al ginocchio che gli impedisce di giocare.

    Defjam:
    Eeeeeh ma il bene dell’Inter non è arrivare in champions (ironico), è ridare la fascia ad Icardi e domani tutti che corrono per lui e gli portano la palla nell’area piccola perché da li segna Icardi

    92 minuti di applausi.

    Breve recap della lettera, per chi non avesse voglia di leggerla: “Ora faccio quello che ci tiene e che vuole rifiutare le offerte, così passa sotto silenzio il fatto che non ho dove altro andare”

  41. Nk³: Molto commovente, concordo anche io. Soprattutto la parte in cui racconta del dolore al ginocchio che gli impedisce di giocare.

    A me è piaciuta molto anche la parte in cui si scusa.

  42. Se non mi sbaglio, nelle ultime partite giocate Icardi era isolato dalla manovra e si era mangiato gol clamorosi che ci sono costati cari. A questo punto penso sia meglio che se ne stia in malattia ancora per un po’ e che gli altri giochino coesi e si impegnino al massimo. Lautaro e Keita avevano dimostrato di giocare molto bene insieme ed io sono molto curioso di rivederli nuovamente presto in coppia.

  43. Cazzarola, vedendo la wanda prendere il sole a Dubai mi ero detto: “sarà una settimana tranquilla“
    Ed infatti……

    Mancano 3 mesi alla fine della stagione, sarà lunga

  44. Io non ho voglia di leggerla e non la leggerò…..ma voi che l’avere letta …..ditemi:

    L’avrà scritta lui?

    Oppure un Biasin o un’Alciato qualsiasi?

    No perché………..i congiuntivi sono importanti…..

  45. Lothar:
    Altra giornata trascorsa a fare le prove di forza.
    Icardi è qui, Icardi è là, dunque sia fustigato, arso vivo, scannato, spolpato, smisurato, segmentato, sformato, trasformato, movimentato, spezzettato, sincopato, satinato, strascicato, lui che i colori non ama (più) come prima sia maledetto (in proprio) deleterio, sconveniente, stolido, spergiuro, dannato in eterno, demenziale, super io, ego max, citrullo, testina, montato, pompato, infantile, dannazione, inferno dantesco, brumafunesta in gambiere lacere.
    E via col liscio, via col capitano più indegno (nei secoli) ignobile, insicuro, irascibile, itterico, ischemico, iracondo, irsuto, istigatore, implume, ispido, intrattenitore, inconveniente.
    E continuano gli sfoghi verso l’empia coppia, destinazione Napoli, Monaco (Baviera) Belfast, Casale, Londonderry e giù a calcolare le plusvalenze e il ROI, per farci venire l’acquolina, per farci per farci il sugo quando viene Natale.
    Tutto chiaro. Anch’io m’illumino d’immenso (azz) e la sera, prima di dormire, la Wanda raccomando a Diomede (lo minor corno) dove merita col suo ganzo.
    Lode ai Marotta, che fanno i duri e tengono le palle (da vedere come ce l’hanno) datosi che cede, Mauro cede (senz’altro) perchè perde la nazionale, perchè lo spogliatoio lo molla (davvero?) e lui è solo (e pensoso) i più deserti campi, va misurando di stress lattacido; e si consegnerà alla resa senza condizioni.
    Ma intanto i giorni passano, e questo non ha voglia di fare passi indietro. Eppure deve, eppure sia, deve ripudiarla e gettarla nel cesso. Che importa se per averla come compagna ha sfidato le ire di mezzo mondo?
    Ma deve, a qualunque costo. Ho detto (l’ha detto). Che importa se è il miglior giocatore del calcio italiano? (CR7 è un bond tossico). Che importa se ha fatto caterve di reti assistito (malamente) da Medel, Melo, Kutzmanovic, Taider, Mvila (o come cazzo) e compagnia andante?
    Ci vuole l’esempio. E il tifoso, che anche quest’anno ha dovuto ingoiare il solito brodo, si ringalluzzisce se gli procuro un colpevole.
    Questo (Marotta) è venuto da noi per dare l’esempio. Lui che quando Vidal andava al pub, una sera si e l’altra pure e la mattina era banda, si guardava bene da richiamarlo al dovere, per di più sputtanandolo con un tweet.
    Deboli con i forti, forti con le debolezze di una coppia che il sistema ha da tempo condannato.
    Non so perché mi sembra vigliaccheria.
    E’ per questo che non ce la faccio a schierarmi con la linea ufficiale.

    Solo applausi

  46. Pacific:
    Forse Sunig farebbe bene a chiedere consigli ad Elliott su come fare piazza pulita .

    È che lo spoil system è anglosassone, evidentemente in Cina non usa ma quanto ne avremmo bisogno!

  47. Maigob: Addirittura i tifosi del Real Madrid ci invidiano., loro a parte 3 (o 4 manco mi ricordo) CL di fila non hanno mai un sussulto durante l’anno……

    Eh No, caro mio, loro hanno lì il gallese che al sesto anno di *iga non sa ancora spiaccicare una parola di spagnolo…
    Un attaccante inglese di qualche anno fa che giocava in Spagna sosteneva che per uno straniero fosse sufficiente imparare tre parole in spagnolo, ma proprio tre di numero, e con quelle te la cavavi in ogni situazione:
    Hijo
    De
    Puta

  48. Che bella la lettera di Icardi.
    Per nulla autoreferenziale.
    L’amore per l’Inter è amore per se stesso in realtà.. Lettera inutile, vada pure a farsi sculacciare dalla moglie.