Siamo ciò che siamo

A mente leggermente più fredda, dopo la disfatta di domenica, rimangono due sensazioni ben stampate in testa, riguardo questo periodo assolutamente deludente della nostra squadra. La prima: l’accanimento mediatico – e dei tifosi in secondo luogo – nei confronti di un team “responsabile” di non aver vinto tre partite in campionato è assolutamente fuori luogo, sproporzionato in quanto a ferocia, e decisamente immotivato se consideriamo i trattamenti riservati a tutte quelle altre squadre che, nonostante il nostro appannamento, ci guardano dal basso in alto in classifica. Questo discorso meriterebbe un post a parte nei prossimi giorni.
La seconda: di cosa è veramente responsabile questa Inter?
Di non vincere in campionato da tre partite? Sono sicuramente uno stop importante, ma non è oggettivamente la fine del mondo. Abbiamo avuto crisi più profonde da cui siamo usciti, già all’inizio di questa stagione come anche nello scorso inverno.
Di non avere in gioco brillante e spumeggiante? E’ vero, abbiamo grossi limiti sotto questo punto di vista, ma davanti a noi abbiamo due sole squadre, una oggettivamente irraggiungibile ed un’altra ben oliata da anni ed anni di percorso comune dei propri calciatori. Tutte le squadre che hanno cambiato quanto e più di noi in questa estate, ci seguono in classifica. E questo è un fatto.
Di cosa è quindi responsabile questa Inter? Di non essere più forte di ciò che è? Divertiamoci per un secondo: prendiamo i nostri giocatori, e piazziamoli nella mitica Inter del triplete. Quanti di quelli di oggi giocherebbero titolari nel 2010? Io personalmente azzarderei solo una sostituzione tra Skriniar e Lucio, ma sarebbe – lo ripeto – un azzardo dato più dalle sensazioni che da dati reali. Per il resto, non ci penserei minimamente a fare altri cambi. Radja per Dejan? Anche no. Perisic per Eto’o? Non scherziamo. D’ambrosio per Maicon? Con tutto il rispetto, non fatemi ridere.
Non possiamo pretendere che una 500 vada come una Ferrari. Non è nella sua natura. Allo stesso modo non possiamo pretendere che giocatori che non sono campioni, che non hanno dimostrato mai nulla, che prima di venire da noi avevano come climax della propria carriera alcune annate alla Lazio o al Wolfsburg, diventino delle macchine da guerra, dei cecchini infallibili, dei futuri palloni d’oro. A volte può capitare, per l’amore del cielo, ma quanto spesso?

lautaro

Noi siamo ciò che siamo.

Non vinciamo semplicemente perché non facciamo gol, e non facciamo gol perché ci mangiamo delle occasioni clamorose. E le mangiamo perché purtroppo Candreva non è Eto’o, perché Lautaro non è Milito, perché D’ambrosio non è Maicon. E via dicendo.
Il problema forse sta nella comunicazione, nel come i tifosi intendano la nostra squadra, nel messaggio che è passato in questi tempi.
“Andiamo a vedere le stelle” non vuol dire diventare automaticamente stelle, forse vuol dire letteralmente “andiamo a vedere le stelle nei cieli degli altri”. Rendiamocene conto, e ripartiamo con umiltà e con voglia di arrivare.
Ciò che manca a questa squadra è la consapevolezza di avere ancora tutto da dimostrare, e la voglia di farlo. A partire dalla prossima partita, fino ad arrivare all’Europa League. Tutto il resto viene dopo.
Il perché di questa situazione dipende sì da problemi di natura tecnico tattica (ad esempio: sviluppiamo molto il gioco sulle fasce, e attualmente abbiamo a disposizione due ali: una in partenza fino a ieri, 30 anni, onesta carriera in Germania e due buoni anni da noi, l’altra desaparecida, punto di massimo sviluppo una decina di gol alla Lazio 3 anni fa. Questa è la mediocre realtà. Oppure in attacco non abbiamo un singolo giocatore in grado di aiutare la squadra contro le difese chiuse, la nostra terza punta è… Ranocchia!), così come di organizzazione in ambito mercato e sviluppo dei giovani, per finire al messaggio che via media (social e non solo) si vuole dare relativamente a questa squadra. Un messaggio che ha alzato l’asticella degli obiettivi e le velleità dei tifosi senza che ci sia stato un reale upgrade rispetto allo scorso anno (anzi).

Questo è l’errore principale. Per il resto non vinciamo da tre partite, punto. Spiace, ma è così. Non possiamo vincerle tutte, perché siamo ciò che siamo.

About Vujen

Classe '85, marchigiano, ex-petroliere in carriera e musicista fallito. Appassionato di fotografia, Balcani e di calcio straniero, specialmente francese. Non ha mai visto l'Inter vincere al Meazza. I suoi pupilli sono Walter Samuel e l'indimenticabile Youri Djorkaeff.

1.540 commenti

  1. ricviareggino:
    vai, scambio con Dibala e nn se ne parla più
    Ironico? No perché sarebbe la syronzata di mercato più grodda dallo scambio bonimba Anastasi

  2. ho assistito alla cessione di boninsegna alla giuve. se dovesse ricapitare, stavolta mi darebbe meno dolore. molto meno

  3. Giulio19:
    Grazie Beppe.
    Le paturnie, gli sbattimenti e le scelte “avventate” di oggi sono le vittorie di domani.
    Non siamo un circo.
    Oggi finisce definitivamente l’età Morattiana.

    io non so se oggi è finita l’era Moratti, di certo è un elemento di discontinuità con quella gestione. non salta l’allenatore, ma il capitano

  4. pearl:
    ma perdonami lascia stare l amore della vita sua…e non solo mi riferisco a te e qui, ma augurare lo sfacelo di una famiglia e sottolineo famiglia figli.. è aberrante equiparato ad un gioco che si chiama calcio…diamo il giusto senso a tutto.

    perché la loro ti sembra una famiglia di buon senso? poi la famiglia di chi? di Lopez? di Maradona? di chi? forse di Twitter.

  5. modd:
    ho assistito alla cessione di boninsegna alla giuve. se dovesse ricapitare, stavolta mi darebbe meno dolore. molto meno

    a gestire Wanda ci penserebbe la camorra?

  6. Franco62:

    Mattia: io non so se oggi è finita l’era Moratti, di certo è un elemento di discontinuità con quella gestione. non salta l’allenatore, ma il capitano

    Giulio19:
    Grazie Beppe.
    Le paturnie, gli sbattimenti e le scelte “avventate” di oggi sono le vittorie di domani.
    Non siamo un circo.
    Oggi finisce definitivamente l’età Morattiana.

    l’età Morattiana spero di sì, l’Inter deve crescere, sotto molti punti di vista

  7. pearl:
    …ecco grazie chi? manca solo sgabello e corda.

    3 calciatori puniti duramente nell’arco di due mesi. Di cui uno il capitano.
    Preferivi saltasse il quindicesimo allenatore consecutivo?

  8. e poi lo dico!!! ma non vi viene in mente che sia già stato tutto pianificato a tavolino? ma non passa per la testa che la famosa cessione eccellente riguardava Icardi? e che Wanda ci sia cascata con tutti i piedi? che se era tutto tranquillo tra virgolette sarebbe stata dura motivare agli interisti la cessione di Mauro? programmata? che hanno raggiunto il loro scopo e che ne uscirà pulito il gobbo…che tanto oggi sono proprio i tifosi interisti che ne reclamano la dipartita? che i media hanno pianificato passo dopo passo l escalation di questa cosa bene indotti? che ohhhhhh la proprietà finalmente? esiste e non che la proprietà vuole incassare?….il Tottenham ha segnato bene così.

  9. Giulio salta con o senza Icardi.

  10. pearl:
    e poi lo dico!!! ma non vi viene in mente che sia già stato tutto pianificato a tavolino? ma non passa per la testa che la famosa cessione eccellente riguardava Icardi? e che Wanda ci sia cascata con tutti i piedi? che se era tutto tranquillo tra virgolette sarebbe stata dura motivare agli interisti la cessione di Mauro? programmata? che hanno raggiunto il loro scopo e che ne uscirà pulito il gobbo…che tanto oggi sono proprio i tifosi interisti che ne reclamano la dipartita? che i media hanno pianificato passo dopo passo l escalation di questa cosa bene indotti? che ohhhhhh la proprietà finalmente? esiste e non che la proprietà vuole incassare?….il Tottenham ha segnato bene così.

    Non credo abbiano orchestrato tutto per rimetterci 50 milioni, perché se prima si poteva sperare in oltre 120, adesso 70 sono un miraggio

  11. sai ricviareggino qualcuno si potrebbe accontentare anche di 70 il miraggio…formichine…sono sempre palanche per reinvestirli in 2 pipponi e 4 leasing.

  12. ecco: pure il fanta-minkia-gombloddo contro wanda la povera fiammiferaia madre di 5 figli da sfamare e che non ha diritto al rinnovo del reddito di mauritanza e messa alla porta senza pietà dall’aguzzino strabico di notre-dame

    manco il ray bradbury delle “cronache marziane” dei bei tempi.

  13. ma cosa ha fatto Vinicius? mammamia forza della natura.

  14. Vinicius l’ho visto diverse volte quest anno .cresce di partita in partita. Credo che a Madrid abbiano già dimenticato cr7.

  15. pearl:
    Giulio salta con o senza Icardi.

    Probabile, ma il messaggio è arrivato forte e chiaro.
    Nessuno è più grande dell’Inter..
    Scegli una frase destabilizzante a caso. Una moglie che mette il suo povero marito contro tutti i suoi colleghi.. che donna è?

    Maggio 2018: “Può cacciare o portare persone alzando un dito”
    Quella volta le parole di Wanda arrivarono direttamente dall’Argentina, e dal programma radiofonico Perros de la Calle (Metro). Il tema è nell’ambito delle convocazioni del Ct Sampaoli: “Mauro spera nella chiamata, è una persona che mantiene il profilo basso, una persona umile”. Sì, ma… “all’Inter se vuole può cacciare o portare persone alzando solo un dito”.

    Dicembre 2018: “L’inter voleva mandarlo alla Juve”
    Forse la più clamorosa. Detto a Tiki Taka qualche mese fa. Rinnovo? “Con l’Inter siamo lontanissimi. L’offerta non esiste, devo sedermi a parlare con loro e ancora non l’ho fatto. La scorsa estate aveva un piede fuori da Milano, dove volava andare? La domanda giusta è ‘dove volevano mandarlo’. Alla Juventus, è stato Mauro a dire no e a voler rimanere all’Inter”.

    Gennaio 2019: “Perisic? Forse ci sono problemi personali”
    Altra dichiarazione scomoda di Wanda. La prima dell’anno nuovo, ancor più che questa volta non circa l’aspetto legato al contratto di Icardi in qualità di suo agente. Lo aveva confermato anche Marotta nell’ultima finestra di mercato: “Perisic ha chiesto la cessione”, salvo poi rimanere in nerazzurro. Le parole di Wanda, sempre a Tiki Taka: “Non è la prima partita che si dice di Perisic che gioca male. L’addio? Forse ci sono anche problemi personali”.

    Febbraio 2019: “Dallo spogliatoio cattiverie su Icardi”
    Le ultime frasi sono invece tutte recentissime, e datate febbraio. “Lo chiarisco per l’ennesima volta: non ho parlato per il rinnovo, quando la società mi ha chiamato era per conoscersi meglio e per parlare di altre cose – sempre dichiarato nello studio di Tiki Taka -. Si sono dette cose non vere. Vorrei che Mauro fosse più tutelato dalla squadra, perché a volte escono delle cattiverie da dentro”.

    Febbraio 2019: “Spalletti doveva mettere Lautaro prima”
    Sempre daTiki Taka arrivano poi nuove parole non di natura manageriale, ma tecnica. Nel mirino le scelte dell’allenatore. “Lautaro? Ha fatto gol anche per un grande movimento di Mauro – in riferimento alla rete con cui l’Inter ha centrato la prima vittoria nel 2019 in trasferta a Parma -. Icardi è stato servito poco in questo periodo. Magari Spalletti poteva mettere prima Martinez, dovrebbe approfittare del fatto che sono amici, fra loro non c’è rivalità”.

    Febbraio 2019: “Serve gente che metta palloni buoni a Mauro”
    Infine ecco l’ultima, questa volta un suggerimento a tutta la società sul mercato. “Se mi date da scegliere tra il rinnovo e l’arrivo di uno che gli mette cinque palloni buoni, forse preferisco che Mauro abbia un aiuto in più”.

  16. Non ci hai capito una fava…c entra nulla la fiammiferaia, kakikara, legga e ancora legga bene un post, lo legga tutto se vuole.

  17. pearl: diamo il giusto senso a tutto.

    +1

  18. e allora? fa l opinionista, e lo farà sempre e quindi? lo farà per altri 2 anni durata contratto Icardi…pensi che cambino le cose? cioè oggi hanno deciso che Icardi ha la peste bubbonica..oggi…ieri no in estate no a giugno no…oggi, scientificamente prima di una partita in Europa, momento più delicato per una opinione pubblica del tifoso interista.

  19. italia7gold è una tv lombarda? vedo moggi che parla male dell’inter. ecco, in un ambiente del genere un figlio di buona donna come il nostro nuovo ds ci vuole.

  20. pearl:
    e allora? fa l opinionista, e lo farà sempre e quindi? lo farà per altri 2 anni durata contratto Icardi…pensi che cambino le cose? cioè oggi hanno deciso che Icardi ha la peste bubbonica..oggi…ieri no in estate no a giugno no…oggi, scientificamente prima di una partita in Europa, momento più delicato per una opinione pubblica del tifoso interista.

    Insulta e parla male dei colleghi di suo marito e suo assistito.
    Tutto normale.
    Forse non hai mai vissuto uno spogliatoio. Non mi stupirei se fossero arrivati alle mani.
    Chiaro che poi il capitano perda di credibilità. Capitano che non ha mai difeso i suoi compagni dagli attacchi della moglie/procuratrice.
    Tutto normale.

    Decisione favolosa della società.

  21. non oggi, ma il 18 dicembre è stato detto. silenzio e poi ammutinamento

  22. opinione pubblica interista…capisci? oggi, oggi anche le tempistiche per me hanno un loro perché.. oggi…2 Tottenham bene così.

  23. Interella ha ragione…sbagliati i tempi, clamorosamente sbagliati..

  24. 3 Tottenham molto bene così.

  25. Il campo vieni prima di tutto …e tu tiri fuori sto polverone il giorno prima di una partita europea?

  26. pearl:
    e poi lo dico!!! ma non vi viene in mente che sia già stato tutto pianificato a tavolino? ma non passa per la testa che la famosa cessione eccellente riguardava Icardi? e che Wanda ci sia cascata con tutti i piedi? che se era tutto tranquillo tra virgolette sarebbe stata dura motivare agli interisti la cessione di Mauro? programmata? che hanno raggiunto il loro scopo e che ne uscirà pulito il gobbo…che tanto oggi sono proprio i tifosi interisti che ne reclamano la dipartita? che i media hanno pianificato passo dopo passo l escalation di questa cosa bene indotti? che ohhhhhh la proprietà finalmente? esiste e non che la proprietà vuole incassare?….il Tottenham ha segnato bene così.

    Costruita a tavolino? Da chi? A me risulta che sia stato Icardi a NON andare con la squadra. Dai…indifendibile. Altro che tavolino. Semmai è lui insieme a lei ad aver costruito il tavolo!

  27. da tuttomercatoweb
    13.02.2019 – Icardi non è più il capitano: condividete la scelta dell’Inter?
    Voti totali: 2230
    Si 86,19 %
    No 13,81 %

  28. Intanto Biasin afferma che “Spalletti sbaglia a convocare un giocatore a cui ha appena tolto la fascia (sa di provocazione), ed Icardi sbaglia a non accettarla (così passa automaticamente dalla parte del torto).”
    Biasin da compatire, in una sola giornata ha visto andare in fumo anni di leccate varie a mezza società interista. Ciao Fabrizio, mi sa mi sa che ti tocca cambiare mestiere.

    Per domani ho sensazioni positive. Ho come l’impressione che li si vedrà finalmente giocare tranquilli.

  29. Loris.:
    Il campo vieni prima di tutto …e tu tiri fuori sto polverone il giorno prima di una partita europea?

    Lo spogliatoio evidentemente stava scoppiando. Non è che la società si diverte a far casini eh.

  30. Cmq sta vicenda è simile (anche se io non c ero) a quella di Angelillo Ilya Lopez. Con Alllodi che potrebbe essere Marotta. E con la cessione poi alla Roma. Magari in cambio di Zaniolo. Manca solo chi interpreta HH. Non certo LS

  31. pesatori angelo

    pearl:
    modd tu non rimarchi nulla tu a leggerti scrivi che vorresti il gaspgobbo…tu apprendi e le fai tue le opinioni degli altri in base a i gg dispari o pari, tu sostieni i tuoi amici personali cosa che in unblog democratico mai si dovrebbe fare…anzi in un blog mai si dovrebbe avere contatti e o amicizie personali tra gli utenti perché inquinano il senso del comune postare… non è il blog luogo di associazioni tra conoscenze ma conoscenza attraverso in questo caso di interisti che si scambiano opinioni libere opinioni non inquinate dal fare gruppo a se stante…lo scrivo a te e poi farai il doveroso passa parola in privata sede…questo è uccidere un blog…usarlo per puro consumo di pochi eletti nel privee.

    +1

  32. pesatori angelo: +1

    pearl:
    modd tu non rimarchi nulla tu a leggerti scrivi che vorresti il gaspgobbo…tu apprendi e le fai tue le opinioni degli altri in base a i gg dispari o pari, tu sostieni i tuoi amici personali cosa che in unblog democratico mai si dovrebbe fare…

    ha dato un +1 ad una troiata.

  33. Se la società ha preso la decisione di declassare Icardi, penso che abbia ben ponderato la mossa. Non siamo più ai tempi del presidente-mecenate, ma le squadre sono delle aziende che vengono debbono essere gestite come tali, per cui l’aspetto patrimoniale è il più importante. Per avere agito così la situazione deve essere stata molto grave. In futuro sapremo la verità, ma io penso che si sia fatta una scelta per compattare la squadra, ormai ammutinata contro il suo capitano. Temo che la moglie/manager/soubrette non lo aiuterà molto nella carriera.

  34. hanno scelto di dilapidare un patrimonio tra l altro non farina del loro sacco.. nel momento sbagliato…quello che farà domani Icardi non è più affare nostro, sicuramente.

  35. hanno scelto di colpire il più grosso, così fa più rumore

  36. …ogni volta così.. stavolta 3 tifosi accoltellati…ma quando alla lazio verrà vietata qualsiasi competizione europea? e chiusa definitivamente la curva e non solo ma l accesso a tutti i loro tifosi l entrata in casa e fuori casa? quando un personaggio come lotito verrà cacciato a calci?

  37. …gia!!! il rumore dei nemici, in casa nostra.

  38. Vediamo di capire una cosa: se Mauro tra 2 anni va via a zero, cosa che-segnatevela-non accadrà MAI, l’Inter non ci RIMETTE nulla, perché Icardi in quel momento varrà zero a bilancio. Non incassera’, ma non ci rimetterà nulla. Ma NON accadrà. Scommetto che la notte (ok, 2 o 3 notti, fino alla prossima di campionato) porterà consiglio e a mente più calma sia lui che il procuratore realizzeranno che contro un muro a tutta birra ci si fa PARECCHIO male. E so che per la Società tutto finisce lì, soprattutto se Mauro domani va ad allenarsi insieme ai non convocati, cosa che NON sarebbe obbligatoria MA sarebbe un bel segnale di pace. Sarà una sliding door. Secondo voi lo fa? Per me si. Non posso pensare che sia stupido/autolesionista a tal punto

  39. ma a me interista che un tal polverosi e faccio un nome alla caxxo o il vergognoso capello o tutta la pletora di prostitute con rispetto totale vs le prostitute mi continuino a martellare mediaticamente che è arrivato nell’ INTER lo stile gldm???? cioè lo stile GLDM all’ Inter? vado a vomitare…lascio a voi puri duri e dallo stomaco di ferro sto immondezzaio.

  40. forse lo farà…io dopo oggi se fossi lui no, ma io sono bastarda inside…lui tutto sommato è meglio di me…e un capitano.

  41. Domani è una partita a livello di quella con la lazio la scorsa primavera, quanto ad importanza. Dal comportamento della squadra si capirà come andrà il resto della stagione. Da vedere ASSOLUTAMENTE

  42. Giuanin: Se la società ha preso la decisione di declassare Icardi, penso che abbia ben ponderato la mossa.

    Forse pensano di rifarsi col sostituto.
    Coi tempi che corrono è facile passare da pochi Mln (4,5 ?) ad una paccata di dobloni.
    Quanto vale il ns. ex Primavera ?

  43. Tiziano: E so che per la Società tutto finisce lì, soprattutto se Mauro domani va ad allenarsi insieme ai non convocati, cosa che NON sarebbe obbligatoria MA sarebbe un bel segnale di pace. Sarà una sliding door. Secondo voi lo fa? Per me si. Non posso pensare che sia stupido/autolesionista a tal punto

    è probabile che succeda quello che dici tu, ma la variabile impazzita è lei. potrebbe perdere lucidità e sfidare all’infinito. sarebbe la fine di un buon centravanti

  44. modd: è probabile che succeda quello che dici tu, ma la variabile impazzita è lei. potrebbe perdere lucidità e sfidare all’infinito. sarebbe la fine di un buon centravanti

    “povero ragazzo,come ti ha ridotto quella tr**a !”.
    L’ho urlato d’istinto domenica(poco prima che entrasse Lautaro) davanti al maxischermo all’INTER Club …,
    sono un provocatore seriale ma, nessuno ha fiatato !!!

  45. Wanda ha tirato troppo la corda, Icardi non ha saputo o voluto intervenire per fermarla e lo spogliatoio glielo ha fatto capire …
    Penso si ricomponga, speriamo bene.

  46. pearl:
    e poi lo dico!!! ma non vi viene in mente che sia già stato tutto pianificato a tavolino? ma non passa per la testa che la famosa cessione eccellente riguardava Icardi? e che Wanda ci sia cascata con tutti i piedi? che se era tutto tranquillo tra virgolette sarebbe stata dura motivare agli interisti la cessione di Mauro? programmata? che hanno raggiunto il loro scopo e che ne uscirà pulito il gobbo…che tanto oggi sono proprio i tifosi interisti che ne reclamano la dipartita? che i media hanno pianificato passo dopo passo l escalation di questa cosa bene indotti? che ohhhhhh la proprietà finalmente? esiste e non che la proprietà vuole incassare?….il Tottenham ha segnato bene così.

    Questo non te lo concedo, evidentemente su Icardi non riesci a essere lucida.

  47. Le cose si stanno stemperando.
    Meglio così.
    A volte devi stabilire un limite.
    A domani.
    Alla partita che conta molto di più di una partita

  48. pesatori angelo

    modd: pearl:
    modd tu non rimarchi nulla tu a leggerti scrivi che vorresti il gaspgobbo…tu apprendi e le fai tue le opinioni degli altri in base a i gg dispari o pari, tu sostieni i tuoi amici personali cosa che in unblog democratico mai si dovrebbe fare…

    ha dato un +1 ad una troiata.

    sai quante ne scrivi se davo +10 chissa’ la verità é che io é vero ho postato un commento sull”esonero del vate nessun commento non é interessante ? e allora continuate a menarvela fra di voi ma poi non dite che il blog scade e che nessuno posta oh 100 commenti su zaniolo ma che é PI si é vero ha ragione nic io leggo e basta e vivola mia vita da non tastierista ad maiora

  49. boh,
    che ci crediate o no, questa storia non mi appassiona più di tanto. perché non c’è nemmeno una volto tra società e giocatori che riesco ad associare all’inter e all’interismo. ci ho provato, in questi anni dopo Moratti e soprattutto dopo una indegna epurazione di tutti i tripletisti (annessa vergogna eterna dei fischi a cambiasso, che se ci penso togliere la fascia a icardi mi fa sorridere) ad affezionarmi a qualcuno. ma non ci sono riuscito. Tra i nuovi apprezzo solo Skriniar senza riserve. Gli altri, chi in modo, chi in un altro mi sembrano mezze figure, senza troppa personalità. Qualcuno bravo, qualcuno meno. Ma nessuno per cui stravedere. Mi sono anche detto che, figlio di un papà che mi ha sempre decantato la bellezza della grande inter degli anni ’60, avere assistito a quella meraviglia del maggio 2010 poteva anche bastarmi. Ma il punto è un altro: dove sono gli interisti, in questa inter? questa cosa è l’inter? forse ricomincerò a tifare quando in panchina, passata la sbornia della fascinazione per i gobbi, mi daranno un bel combo Cambiasso mister e Materazzi vice allenatore. Quando faranno come hanno fatto i gonzi, che però stavolta gonzi non sono stati: Maldini e Leonardo in società a proteggere un allenatore che magari è non è un fenomeno. Ma che almeno può lavorare tranquillo perché nessuno si ammutina a metà del tragitto.

  50. ciò detto, domani non sarà una passeggiata. mancano i tre più forti in rosa. skriniar, brozo e icardi. un centrale difensivo, il perno della squadra e la punta che – fuori forma quanto vuoi o distratto o sailcazzo – comunque non lo puoi mollare un secondo. non è scontato vincerla in carrozza, non in queste condizioni mentali. se giocheranno una buona partita, chapeau a spalletti. che non è l’allenatore dei miei sogni, che probabilmente è pagato un po’ troppo ma che obiettivamente non è né un incapace né un cretino.