Siamo ciò che siamo

A mente leggermente più fredda, dopo la disfatta di domenica, rimangono due sensazioni ben stampate in testa, riguardo questo periodo assolutamente deludente della nostra squadra. La prima: l’accanimento mediatico – e dei tifosi in secondo luogo – nei confronti di un team “responsabile” di non aver vinto tre partite in campionato è assolutamente fuori luogo, sproporzionato in quanto a ferocia, e decisamente immotivato se consideriamo i trattamenti riservati a tutte quelle altre squadre che, nonostante il nostro appannamento, ci guardano dal basso in alto in classifica. Questo discorso meriterebbe un post a parte nei prossimi giorni.
La seconda: di cosa è veramente responsabile questa Inter?
Di non vincere in campionato da tre partite? Sono sicuramente uno stop importante, ma non è oggettivamente la fine del mondo. Abbiamo avuto crisi più profonde da cui siamo usciti, già all’inizio di questa stagione come anche nello scorso inverno.
Di non avere in gioco brillante e spumeggiante? E’ vero, abbiamo grossi limiti sotto questo punto di vista, ma davanti a noi abbiamo due sole squadre, una oggettivamente irraggiungibile ed un’altra ben oliata da anni ed anni di percorso comune dei propri calciatori. Tutte le squadre che hanno cambiato quanto e più di noi in questa estate, ci seguono in classifica. E questo è un fatto.
Di cosa è quindi responsabile questa Inter? Di non essere più forte di ciò che è? Divertiamoci per un secondo: prendiamo i nostri giocatori, e piazziamoli nella mitica Inter del triplete. Quanti di quelli di oggi giocherebbero titolari nel 2010? Io personalmente azzarderei solo una sostituzione tra Skriniar e Lucio, ma sarebbe – lo ripeto – un azzardo dato più dalle sensazioni che da dati reali. Per il resto, non ci penserei minimamente a fare altri cambi. Radja per Dejan? Anche no. Perisic per Eto’o? Non scherziamo. D’ambrosio per Maicon? Con tutto il rispetto, non fatemi ridere.
Non possiamo pretendere che una 500 vada come una Ferrari. Non è nella sua natura. Allo stesso modo non possiamo pretendere che giocatori che non sono campioni, che non hanno dimostrato mai nulla, che prima di venire da noi avevano come climax della propria carriera alcune annate alla Lazio o al Wolfsburg, diventino delle macchine da guerra, dei cecchini infallibili, dei futuri palloni d’oro. A volte può capitare, per l’amore del cielo, ma quanto spesso?

lautaro

Noi siamo ciò che siamo.

Non vinciamo semplicemente perché non facciamo gol, e non facciamo gol perché ci mangiamo delle occasioni clamorose. E le mangiamo perché purtroppo Candreva non è Eto’o, perché Lautaro non è Milito, perché D’ambrosio non è Maicon. E via dicendo.
Il problema forse sta nella comunicazione, nel come i tifosi intendano la nostra squadra, nel messaggio che è passato in questi tempi.
“Andiamo a vedere le stelle” non vuol dire diventare automaticamente stelle, forse vuol dire letteralmente “andiamo a vedere le stelle nei cieli degli altri”. Rendiamocene conto, e ripartiamo con umiltà e con voglia di arrivare.
Ciò che manca a questa squadra è la consapevolezza di avere ancora tutto da dimostrare, e la voglia di farlo. A partire dalla prossima partita, fino ad arrivare all’Europa League. Tutto il resto viene dopo.
Il perché di questa situazione dipende sì da problemi di natura tecnico tattica (ad esempio: sviluppiamo molto il gioco sulle fasce, e attualmente abbiamo a disposizione due ali: una in partenza fino a ieri, 30 anni, onesta carriera in Germania e due buoni anni da noi, l’altra desaparecida, punto di massimo sviluppo una decina di gol alla Lazio 3 anni fa. Questa è la mediocre realtà. Oppure in attacco non abbiamo un singolo giocatore in grado di aiutare la squadra contro le difese chiuse, la nostra terza punta è… Ranocchia!), così come di organizzazione in ambito mercato e sviluppo dei giovani, per finire al messaggio che via media (social e non solo) si vuole dare relativamente a questa squadra. Un messaggio che ha alzato l’asticella degli obiettivi e le velleità dei tifosi senza che ci sia stato un reale upgrade rispetto allo scorso anno (anzi).

Questo è l’errore principale. Per il resto non vinciamo da tre partite, punto. Spiace, ma è così. Non possiamo vincerle tutte, perché siamo ciò che siamo.

About Vujen

Classe '85, marchigiano, ex-petroliere in carriera e musicista fallito. Appassionato di fotografia, Balcani e di calcio straniero, specialmente francese. Non ha mai visto l'Inter vincere al Meazza. I suoi pupilli sono Walter Samuel e l'indimenticabile Youri Djorkaeff.

1.540 commenti

  1. Brehme: Infatti al di fuori dell’Italia dove l’Inter passa ancora come una grande squadra, hanno collezionato 7 gol in due finali contro chi ha ceduto loro gli esuberi.

    Noi con esuberi di Barcellona e Real abbiamo battuto il Barcellona e sollevato la coppa a Madrid mentre il Real usciva agli ottavi con il Lione.

    Nel mentre sono passati quasi 9 anni, esuberi di Barcellona e Real non ne abbiamo neanche mezzo, siamo nella mediocrità più totale però ridiamo della juve che con gli esuberi perde le finali: finali che noi ovviamente non giocheremo mai, perché tanto lo sappiamo che anche nella più modesta Europa League deve proprio andarci bene per superare i quarti.

    E in tutto questo i nostri rimpianti non sono neanche per De Jong o Mbappé, ma per Zaniolo: perfetta fotografia del momento storico.

  2. che poi anche questo mito della Roma super giovane andrebbe sfatato. Inter e Roma hanno la stessa età media 27,xyz anni. o Fazio Kolarov Nzonzi Dzeko li vedo solo io in campo?!?

  3. Si tutto giusto il discorso dei vecchi acquistati dalla viola che ha rifatto la squadra, peccato che se noi avessimo preso Vetetout e Benassi e Miralkas ecc, al secondo errore di fila (e ne hanno fatti ben più di due, basta rivedersi le partite) gli imbecilli che affollano tribune e gradinate, come Sempre successo, gli avrebbero reso talmente ostile San Siro da farli fallire miseramente come già fatto mille volte con altri che poi magicamente sono rifioriti altrove. Decine di casi ormai. Non siamo mai stati una squadra normale, bel bene e nel male e i ragionamenti normali da noi non si possono fare. Ma forse ora si comincia a mettere in riga i dipendenti. E se oltre a rimpiazzare appunto indipendenti inadatti si inizia anche a rimpiazzare i dirigenti inadatti allora forse un inizio di normalità si comincia a intravedere.
    Da parte mia mi hanno già divertito questa banda di rich kids viziati della minchia, quindi stasera che se ne vadano affanculo che io vado ad un BUON aperitivo!

  4. Mattia:
    che poi anche questo mito della Roma super giovane andrebbe sfatato. Inter e Roma hanno la stessa età media 27,xyz anni. o Fazio Kolarov Nzonzi Dzeko li vedo solo io in campo?!?

    Sostituisci De Rossi con Nzonzi, metti Manolas, ed ecco fatto, hai la Roma che conta, quelli che tengono a galla la baracca

  5. De Rossi è come Valero, se poi inseriamo Dalbert Keita Martinez la nostra età media è pure inferiore a quella della Roma

  6. Mattia ma hai capito che qui ciascuno se la canta e se la suona ESCLUSIVAMENTE a pro delle sue tesi a costo di contraddirti a distanza di due post o distorcere la realtà? Va a farti una bella uscita che è meglio e ti diverti di più, tanto a fine stagione ci sarà da vedere chi avrà avuto ragione e chi torto. Chiaramente giusto per sfancularci un po’, perché contiamo il giusto. L’importante è che abbia un piano di sviluppo la società. A me sembra di capire che eventuali margini maggiori di movimento se li vogliano creare aumentando il fatturato più che con il player trading ma se certe situazioni sgradevoli si ripetono in loop credo che daranno mandato ad hawkeye di risolverle. Per quel che posso capire, ovvio..!

  7. CintraddirSi non contraddirti. T9 insensibile

  8. Si vabbè lasciamo stare. Le tastiere dei telefonini sono fatte per la fatine dei boschi cazzo

  9. @Mattia @Tiziano
    posso venire a prendere l’aperitivo con voi?

  10. calma @modd si comincia alle 17 con l’Amaro Zaniolo, poi dalle 19 birra Corona, un rosso della Valdelsa per cena e poi via di cocktail con Zhang in Corso Como

  11. Tiziano: peccato che se noi avessimo preso Vetetout e Benassi e Miralkas ecc, al secondo errore di fila (e ne hanno fatti ben più di due, basta rivedersi le partite) gli imbecilli che affollano tribune e gradinate, come Sempre successo, gli avrebbero reso talmente ostile San Siro da farli fallire miseramente come già fatto mille volte con altri che poi magicamente sono rifioriti altrove. Decine di casi ormai.

    Storicamente è stato sempre così, ma mi pare che negli ultimi anni le cose siano un po’ cambiate e ci sia più tolleranza con i giovani. Il pubblico di San Siro è più incline ad aspettarli, accettando lo scotto della crescita (vedi Dalbert, Lautaro, Gabigol). Non distrugge più al primo errore. Con Gagliardini le cose sono un po’ diverse perché in due anni ha giocato tanto e ormai è assodato che abbiamo preso una mezza pippa. In più sconta il fatto di essere andato al cessum a vedersi ladri-Farsa pochi mesi dopo l’approdo da noi. Non ci sono molti altri esempi perché tanto noi i giovani non li facciamo giocare….
    Ultimamente a me sembra che il pubblico del Meazza si accanisca di più con i veterani che non rendono secondo le aspettative (ninja, Testabassa, Miranda, perisic). E come dargli torto? Anzi, secondo me col Bologna l’accoglienza per Nainggolan e Perisic è stata fin troppo benevola, ma va detto che il croato ha disputato (imho) una delle migliori partite di questa stagione e si è indiscutibilmente impegnato.

  12. Modd non mi parrebbe vero. Betti Pasticceria & cucina, Bagnolo di Montemurlo (Po’), dalle 19.30
    😉

  13. MaistatiinB: Storicamente è stato sempre così, ma mi pare che negli ultimi anni le cose siano un po’ cambiate e ci sia più tolleranza con i giovani. Il pubblico di San Siro è più incline ad aspettarli, accettando lo scotto della crescita (vedi Dalbert, Lautaro, Gabigol). Non distrugge più al primo errore. Con Gagliardini le cose sono un po’ diverse perché in due anni ha giocato tanto e ormai è assodato che abbiamo preso una mezza pippa. In più sconta il fatto di essere andato al cessum a vedersi ladri-Farsa pochi mesi dopo l’approdo da noi. Non ci sono molti altri esempi perché tanto noi i giovani non li facciamo giocare….
    Ultimamente a me sembra che il pubblico del Meazza si accanisca di più con i veterani che non rendono secondo le aspettative (ninja, Testabassa, Miranda, perisic). E come dargli torto? Anzi, secondo me col Bologna l’accoglienza per Nainggolan e Perisic è stata fin troppo benevola, ma va detto che il croato ha disputato (imho) una delle migliori partite di questa stagione e si è indiscutibilmente impegnato.

    Il pubblico di San Siro opera una giusta selezione.
    Ci sono quelli che quando sentono i fischi si involvono (Candreva) e quelli che si evolvono (Brozovic).
    Se non hai qualcosa in più a San Siro non ci puoi stare.

  14. Eh no Mattia, ti devo correggere..
    😉
    Birra BELGA ovviamente.
    Una Omer o una Chimay..
    :) :)

  15. Ma vadano affanculo questi avidi lucignoli con i loro ancor più avidi procuratori.
    Mi fa piacere soltanto che in questi 6 mesi sono tutti sotto osservazione e alla fine si discernera’ il grano, poco, dal loglio, parecchio, e si diserbera’ di conseguenza. Senza regole non ci stan frati.
    L’unica cosa davvero importante è stare in Champions. Poi si vede, perché con la Coppa è il fatturato che arriverà quasi a 400 kxk non ci saranno cristi, 2 o 3 pezzi buoni, ma buoni davvero, Dovranno arrivare. Un paio a centrocampo e uno, probabilmente due se non si riscatta Keita, in attacco. Non ci si può più nascondere dietro discorsi. Sei fuori dai vincoli e il fatturato te lo permette, quindi la squadra LA RINFORZI. Cazzo.

  16. Tiziano:
    Eh no Mattia, ti devo correggere..

    Birra BELGA ovviamente.
    Una Omer o una Chimay..

    birra belga trappe quadrupel. non scherziamo… :-)

  17. Giacomo: Il pubblico di San Siro opera una giusta selezione.
    Ci sono quelli che quando sentono i fischi si involvono (Candreva) e quelli che si evolvono (Brozovic).
    Se non hai qualcosa in più a San Siro non ci puoi stare.

    è così. pensate a tanti brehme sugli spalti… è cosi

  18. Ma perché il ninja e vecino titolari anche oggi pare? Si rigioca in coppa giovedì, dove avremo al massimo tre centrocampisti sani. E se uno dei due prende una botta? Preferirei evitare candreva mezz’ala, grazie.
    Poi non è che il ninja mi sembri al massimo della forza fisica da poter giocare tre partite in una settimana.
    Vabbè voler difendere i propri uomini e idee, ma così Spalletti ci mette del suo per farsi odiare dagli altri che non giocano mai. È possibile che gaglia sia talmente peggio di vecino (di vecino, per dio) da non poter giocare mai, neanche adesso che inizia la coppa?
    Se andiamo avanti un po’, e continuiamo a giocare in 13-14, ad aprile siamo sfatti.

  19. Tiziano, AMEN. :)

  20. xevaristox:
    ma l’insopportabile bambino Filippo citato più su che fine ha fatto?

    adesso sarà l’insopportabile adolescente Filippo, suppongo, no?

    In effetti… Magari è Nic. Chi può dirlo?

  21. Mattia: non vedo alcun oscuro complotto, ma le cose che mi dice Pistocchi le conosco già da tempo.
    sì, Pistocchi è stato fatto fuori da Mediaset, infatti ha il dente avvelenato e questo a volte gli toglie lucidità

    Quando dice che la vendita di Sturaro per 18 milioni a un pregiudicato sembra una forzatura contabile avrebbe perso lucidità? Per me non è mai stato così lucido.

  22. xevaristox:
    ma l’insopportabile bambino Filippo citato più su che fine ha fatto?

    giace nelle segrete del castello di Zhang in compagnia di Wuer Kaixi

  23. Ilbiagio: Ma perché il ninja e vecino titolari anche oggi pare? Si rigioca in coppa giovedì, dove avremo al massimo tre centrocampisti sani. E se uno dei due prende una botta? Preferirei evitare candreva mezz’ala, grazie.
    Poi non è che il ninja mi sembri al massimo della forza fisica da poter giocare tre partite in una settimana.

    Quotone. Se qualcuno si acciacca, partiranno le lamentationes ad fatum e alla solita sfiga che ci vede benissimo, mentre si sa che certe cose di solito càpitano a chi se le va a cercare. Tra l’altro mi risulta che il Parma sia una squadra discretamente aggressiva sugli stinchi, e non mi pare che noi in generale si goda di speciali protezioni da parte delle giacchette un tempo nere

  24. ZeMario: Quando dice che la vendita di Sturaro per 18 milioni a un pregiudicato sembra una forzatura contabile avrebbe perso lucidità? Per me non è mai stato così lucido.

    sicuramente adesso parla come chi non ha più niente da perdere e dice anche verità che nessuno ha il coraggio di dire. poi però si accanisce troppo con i gobbi, a volte rischio macchietta, proprio perché è stato trombato da loro. ricordo di alcuni anni fa un’uscita su Krasic
    ‘credevo fosse serio, invece è solamente serbo’ che francamente poteva risparmiarsi.

    ai Pistocchi preferisco di gran lunga gli Olivari

  25. Giacomo: Noi con esuberi di Barcellona e Real abbiamo battuto il Barcellona e sollevato la coppa a Madrid mentre il Real usciva agli ottavi con il Lione.

    Nel mentre sono passati quasi 9 anni, esuberi di Barcellona e Real non ne abbiamo neanche mezzo, siamo nella mediocrità più totale però ridiamo della juve che con gli esuberi perde le finali: finali che noi ovviamente non giocheremo mai, perché tanto lo sappiamo che anche nella più modesta Europa League deve proprio andarci bene per superare i quarti.

    E in tutto questo i nostri rimpianti non sono neanche per De Jong o Mbappé, ma per Zaniolo: perfetta fotografia del momento storico.

    Ma che c’entra? Qui non si tratta di rimpiangere Zaniolo al posto di Mbappe, Zaniolo era dell’Inter e non Mbappe, Zaniolo pare valga una quarantina di milioni ma i nostri geni lo han dato via per il ninjin fizz e un fracco di milioni, così come a suo tempo Coutinho dato via per il solito piatto di lenticchie da banda incapaci. Credo abbia ragione Brehme quando nota che qui molti gufano Zaniolo (ehhh ieri ha giocato male, ehh ma segna poco, ehhh ma ha preso 7 gol). Mettetevi il cuore in pace : vale 40 milioni (oggi) e in società non capiscono un tubo. Speriamo che Marotta così come a suo tempo Sabatini riesca a mitigare i danni del nostro flagggellodidddio.

  26. ZeMario: Quando dice che la vendita di Sturaro per 18 milioni a un pregiudicato sembra una forzatura contabile avrebbe perso lucidità? Per me non è mai stato così lucido.

    siccome a caval donato non si guarda in bocca, dico che pistocchi (figlio di puttana quanto volete, non lo nego) in quedto momento a noi fa comodo. canta fuori dal coro per il popolino, non per gli adepti. ma canta. e tanto mi basta

  27. Mattia: sicuramente adesso parla come chi non ha più niente da perdere e dice anche verità che nessuno ha il coraggio di dire. poi però si accanisce troppo con i gobbi, a volte rischio macchietta, proprio perché è stato trombato da loro. ricordo di alcuni anni fa un’uscita su Krasic‘credevo fosse serio, invece è solamente serbo’ che francamente poteva risparmiarsi.

    ai Pistocchi preferisco di gran lunga gli Olivari

    Per me è impossibile prendersela troppo coi gobbi :)
    Ma ho inteso cosa vuoi dire.

  28. Mattia: sicuramente adesso parla come chi non ha più niente da perdere e dice anche verità che nessuno ha il coraggio di dire. poi però si accanisce troppo con i gobbi, a volte rischio macchietta,

    Concordo con te.

    Mattia: ricordo di alcuni anni fa un’uscita su Krasic
    ‘credevo fosse serio, invece è solamente serbo’ che francamente poteva risparmiarsi.

    Ariconcordo con te.

  29. modd: siccome a caval donato non si guarda in bocca, dico che pistocchi (figlio di puttana quanto volete, non lo nego) in quedto momento a noi fa comodo. canta fuori dal coro per il popolino, non per gli adepti. ma canta. e tanto mi basta

    Sì ma ho capito cosa vuol dire Mattia : se diventi monotematico rischi di finire solo sulle tv o radio tifose e ciò non giova né alla sua immagine né al suo messaggio.

  30. ZeMario: Ma che c’entra? Qui non si tratta di rimpiangere Zaniolo al posto di Mbappe, Zaniolo era dell’Inter e non Mbappe, Zaniolo pare valga una quarantina di milioni ma i nostri geni lo han dato via per il ninjin fizz e un fracco di milioni, così come a suo tempo Coutinho dato via per il solito piatto di lenticchie da banda incapaci. Credo abbia ragione Brehme quando nota che qui molti gufano Zaniolo (ehhh ieri ha giocato male, ehh ma segna poco, ehhh ma ha preso 7 gol). Mettetevi il cuore in pace : vale 40 milioni (oggi) e in società non capiscono un tubo. Speriamo che Marotta così come a suo tempo Sabatini riesca a mitigare i danni del nostro flagggellodidddio.

    se vale già 40 milioni, avvertite Ausilio che ha fatto altri 6 milioni di plusvalenza.
    poi mi sembra anche abbastanza normale che i tifosi interisti non tifino per Zaniolo, è un giocatore della Roma, giocatore che al momento viene usato come clava dalla stampa, e ahimè non solo, per spaccarci i coglioni e darci dei cazzari. tutti sperano in un nuovo Pirlo o Roberto Carlos, quello che dimenticano sono i Vieira e gli Henry

  31. ZeMario: Sì ma ho capito cosa vuol dire Mattia : se diventi monotematico rischi di finire solo sulle tv o radio tifose e ciò non giova né alla sua immagine né al suo messaggio.

    E ovviamente concordo pure con te.

  32. Se il Napoli non segna contro la difesa mortuaria rimaneggiatissima, mi aspetto critiche ad Ancelotti.

    Ah già, dimenticavo che lui è un untouchable.

    Comunque noi abbiamo al momento il nono attacco della serie A, e stiamo a galla grazie alla seconda miglior difesa. Direi che qualcosa nel gioco non funziona (e non darei tutta la colpa a Icardi, che in fin dei conti ha segnato “solo” il 30% delle nostre reti).

  33. Pistocchi.., ma se è un personaggio da comiche dai tempi della moviola a controcampo, e da quando baciava le foto di sacchi.
    Che poi sarebbe anche quello che dieci giorni fa ha detto che marotta è arrivato perché richiesto da conte, e che tutto lo spogliatoio lo sa. Alla faccia di quello che parla per l’Inter…
    È solo in guerra con la juve, per vendetta e per mantenere visibilità. Un poveraccio, fa anche un po’ tristezza.

  34. ragazzi sono in un pub con amici e stanno facendo vedere i ciucci…i 2 nanetti da giardino hanno sbagliato l impossibile davanti la porta….mmmhhhh….avranno anche loro problemi di rinnovo o remano contro il cotechino?…prosit!!

  35. ZeMario: Ma che c’entra? Qui non si tratta di rimpiangere Zaniolo al posto di Mbappe, Zaniolo era dell’Inter e non Mbappe, Zaniolo pare valga una quarantina di milioni ma i nostri geni lo han dato via per il ninjin fizz e un fracco di milioni, così come a suo tempo Coutinho dato via per il solito piatto di lenticchie da banda incapaci. Credo abbia ragione Brehme quando nota che qui molti gufano Zaniolo (ehhh ieri ha giocato male, ehh ma segna poco, ehhh ma ha preso 7 gol). Mettetevi il cuore in pace : vale 40 milioni (oggi) e in società non capiscono un tubo. Speriamo che Marotta così come a suo tempo Sabatini riesca a mitigare i danni del nostro flagggellodidddio.

    Ma veramente il mio discorso era che uno rimpiange Zaniolo perché era nostro, però poi schifa Rakitic in quanto esubero del Barcellona.

    Poi se uno mi dice “Zaniolo dovevamo tenerlo” ne possiamo discutere.

    A me di Zaniolo sinceramente non frega nulla. Il mio personalissimo pensiero è che sia un giocatore discreto, buon prospetto ma non diventerà mai un campione della levatura, esempio, di Rakitic. Poi posso sbagliare. Ma sinceramente mi hanno fracassato talmente tanto i maroni con ‘sto Zaniolo che manco fosse Maradona, per cui ammetto serenamente di godere quando non fa nulla e ancora di più quando la Roma perde 7-1 come l’altro giorno.

    Poi ci sarebbe un altro discorso da fare, tipo che noi un Zaniolo non ce lo possiamo permettere in squadra, perché siamo già pieni di brocchi e ci serve gente che ci faccia fare il salto di qualità. Cosa che Nainggolan non ci ha fatto fare perché è stato sempre fuori, ma sono questi gli acquisti che ci servono: giocatori fatti e finiti.

    I giocatori come Zaniolo, Lautaro, Karamoh, Keita, sono buoni in prospettiva ma non ti portano da nessuna parte.

  36. Ilbiagio:
    Pistocchi.., ma se è un personaggio da comiche dai tempi della moviola a controcampo, e da quando baciava le foto di sacchi.
    Che poi sarebbe anche quello che dieci giorni fa ha detto che marotta è arrivato perché richiesto da conte, e che tutto lo spogliatoio lo sa. Alla faccia di quello che parla per l’Inter…
    È solo in guerra con la juve, per vendetta e per mantenere visibilità. Un poveraccio, fa anche un po’ tristezza.

    Più ridicolo di lui solo il social media manager del Napoli

  37. Ilbiagio:
    Pistocchi.., ma se è un personaggio da comiche dai tempi della moviola a controcampo, e da quando baciava le foto di sacchi.
    Che poi sarebbe anche quello che dieci giorni fa ha detto che marotta è arrivato perché richiesto da conte, e che tutto lo spogliatoio lo sa. Alla faccia di quello che parla per l’Inter…
    È solo in guerra con la juve, per vendetta e per mantenere visibilità. Un poveraccio, fa anche un po’ tristezza.

    sì, ma penso che il discorso di @modd fosse che serve un ‘picchiatore’ da social networs e Pistocchi indubbiamente lo è. questo però non qualifica in modo positivo nè lui (Pistocchi) nè i social network

  38. Mattia: se vale già 40 milioni, avvertite Ausilio che ha fatto altri 6 milioni di plusvalenza.
    poi mi sembra anche abbastanza normale che i tifosi interisti non tifino per Zaniolo, è un giocatore della Roma, giocatore che al momento viene usato come clava dalla stampa, e ahimè non solo, per spaccarci i coglioni e darci dei cazzari. tutti sperano in un nuovo Pirlo o Roberto Carlos, quello che dimenticano sono i Vieira e gli Henry

    Uau altri 6 milioni chissà quale trentenne ci porterà in casa Pierino nostro. Un conto è non tifare altro diverso é gufare. Se ci schiacciano i maroni con il nuovo Pirlo o i nuovi Pirlo a me frega meno di zero : se hai il secondo budget della serie a e vai in Champions solo un anno su 9 aspettatene altri di Pirlo (ma anche di Kondo, di Melo, di Ciao Mario, di Candreva, di Hernanes etc.)

  39. Se abbiamo la seconda difesa è già una bella base, poi un gol ogni 3 partite lo puoi prendere, lo prendevamo anche con le tre grandi difese che abbiamo avuto! Ma se ogni partita, gioco o non gioco, hai da 3 occasioni CLAMOROSE in su e non fai gol, e la maggior parte delle volte NON INQUADRI NEANCHE LA PORTA, ma cosa ci lamentiamo del gioco? E non vale il discorso che con la lazio Handa ha fatto una gran partita. Handa è il portiere dell’Inter e deve parare per contratto. Il problema è che il portiere della lazio ha fatto UNA parata buona, su Ranocchia, e altre 3 occasioni clamorose le abbiamo buttate FUORI a porta vuota! E idem col toro Bologna ecc ecc. Cazzo erano 9 punti In campionato e semi in coppa Italia contro il bilan, molluschi avidi e schifosi che non sono altro!

  40. ZeMario: Un conto è non tifare altro diverso é gufare

    ammetterai che nel caso di una diretta concorrente CL il confine è abbastanza sottile.

    Ausilio è da far fuori da tempo ormai, anzi a dire la verità non sarebbe mai dovuto diventare il nostro DS. quello però pare cosparso di grasso di foca e tutte le volte scivola e sguiscia via.
    cambiano proprietà, allenatori, giocatori, dirigenti, ma lui è sempre lì

  41. Tiziano, hai ragione sui gol mangiati, ma il problema non è solo quello. Stiamo creando pochissimo (i nostri expected goals per diversi siti si sono dimezzati recentemente, e già da bassi livelli), e la colpa non è solo degli errori. A volte puoi vincere con un tiro o due in porta, ma alla lunga lo paghi.
    Dall’inizio del campionato creiamo poco, per un po’ abbiamo sovraperformato le nostre statistiche, e adesso siamo scesi sotto. Era probabile, purtroppo, ed è successo. La difesa invece è rimasta stabile.
    PS – sono anni, da mancini bis, che capita la stessa cosa. Tendiamo a partire troppo bene per quello che creiamo/concediamo e poi ci inabissiamo tornando in linea. Non so se è legato alla preparazione o a normale casualità, ma succede.

  42. ho visto la formazione ufficiale…trovo giusto che uno che guadagna 4,5 più bonus giochi e che inizi a correre e di brutto e per tutta la squadra, lui, il toppo player…si dia una mossa che ha riposato abbastanza…oggi e giovedì.

  43. a proposito di preparazione e di preparatori atletici…io trovo giusto che sia la società ad avere i propri indipendentemente dal primo allenatore che arriva e che si porta i suoi raccomandati…guardare alla premier in fatto di vera preparazione atletico/tattica…e aggiungo l avanguardia sta nel differenziare la preparazione in base alla tipologia del singolo giocatore e della eta’ dello stesso…non può mai essere uguale per tutti…siamo indietro allo scorso millennio.

  44. Difatti il ninja ha una sua preparazione speciale… 😉

  45. ahahahaahhhhhh e frequenta il narghile’ ahahahahahah….pare!!!

  46. pearl:
    ahahahaahhhhhh e frequenta il narghile’ ahahahahahah….pare!!!

    Quello è Brozovic

  47. Giacomo ma lui ha puntualizzato bene da un selfie o foto non zo’ che non era il locale di allegre signorine ma il famoso narghile’ ….pare non glivsua sconosciuto…a quello che fa finta per mezzo like di litigare con corona? ahahahahahahh barzelletta.

  48. Non gli sia…azz!!!

  49. vabbè dai 2 risate…sperando di non morire stasera…provaci INTER forza.

  50. pearl:
    Giacomo ma lui ha puntualizzato bene da un selfie o foto non zo’ che non era il locale di allegre signorine ma il famoso narghile’ ….pare non glivsua sconosciuto…a quello che fa finta per mezzo like di litigare con corona? ahahahahahahh barzelletta.

    Si si figurati se non lo conosce
    Lui si è attaccato con Corona ma la foto era di Brozo