Un declino inesorabile.

Gennaio come al solito ci vede come una banda di scappati di casa in attesa della primavera per andare a svernare in qualche amena località tropicale. Tutto umanamente comprensibile se non fosse che il tuo cazzo di lavoro è quello di fare il calciatore e le partite che devi giocare si svolgono tra Settembre e Maggio. Si capisce bene quindi che, non avere testa e concentrazione – non parliamo della forma fisica imbarazzante – a metà dell’opera, puntualmente, anno dopo anno, inizia a creare un certo nervosismo nella testa della tifoseria più affezionata.
Insomma, senza troppi voli pindarici, ci girano i coglioni.

Fuori dalla Champions dopo essere stati ad un passo da una bellissima e meritata qualificazione, non riuscendo nemmeno a vincere in casa contro il PSV. E vabbè.
Fuori dalla lotta scudetto dalla prima giornata praticamente, con un ritardo non dico dalla prima – irraggiungibile – ma anche dalla seconda, preoccupante, con le altre ritardatrici disastrate (ragazzi la Roma e il Milan di quest’anno sono imbarazzanti) che puntualmente rientrano in gioco per la corsa al terzo posto. E vabbè.
Adesso fuori dalla Coppa Italia dopo una prestazione casalinga surreale. E vabbè.

spalletti.inter.2018.19.urlo1.750x450

Va tutto bene per carità, ma alla fine ti rimane in bocca quel senso di mediocrità assoluta che un pochino – diciamo dopo quasi due lustri – stomaca.

La partita di ieri è emblematica sotto molti aspetti. Abbiamo dei problemi che – per la serietà ed il blasone della società che siamo – sono imbarazzanti, semplicemente ridicoli:

  • Non è possibile che si assista ancora allo scempio di vedere certi profili come il buon Candreva vestire ancora la sacra maglia. Un giocatore finito, con motivazione prossima allo zero, anche “tenero” nel vederlo costantemente tutta la partita tentare (e non riuscire) di fare l’unica cosa che è in grado di fare, e fallire un gol che è kitch anche solo provare a spiegare. Spiegateci come fa un giocatore del genere a stare ancora nella nostra rosa.
  • Non è possibile avere dopo anni ed anni di mercati movimentati un centrocampo non in grado di palleggiare in maniera normodotata. I Gagliardini, i Vecino, possono essere, presi singolarmente, pure dei buoni calciatori ma non è con profili del genere, o almeno con questi giocatori tutti insieme – che si può riuscire a costruire qualcosa di decente. Cioè non è fisicamente possibile dico, non riescono a stoppare il pallone. Capite bene che ci sono problemi oggettivi nella costruzione del gioco.
  • Non è possibile avere 20 anni, rompere i coglioni tramite il paparino per non giocare come e quanto si vorrebbe, e poi entrare in una partita importante, mangiarsi un gol terrificante e tirare un rigore da dopolavorista ubriaco.
  • A proposito di ubriachi: che quel rigore si fosse calciato forte e centrale lo avevano capito anche i ciechi in Afghanistan. Nainggolan e la sua parabola catastrofica sono l’emblema di questo anno un po’ ballerino, chiamiamolo così.
  • Non è possibile smettere di giocare a Dicembre perchè “si vuole andare via”. Perisic deve all’Inter molto più di quanto l’Inter debba al croato. Grazie all’Inter ha avuto le sue migliori stagioni, è passato da una anonima carriera al Wolfsburg alla finale dei mondiali, dopo aver scartavetrato la pazienza degli interisti con prestazioni bulimiche per anni ed anni. Portasse una offerta decente, e si levasse dai suddetti. Fino a quel momento facesse il professionista, oppure che venisse multato. La gestione di persone così poco professionali come il croato è quanto di più ridicolo ci sia.
  • Non è possibile non avere una minima idea per mandare in porta Icardi, Lucià.
  • Non è possibile rendere un rinnovo di contratto un talent show. Un capitano lo vedi dal coraggio, dall’altruismo, dalla fantasia, E DALLA DISCREZIONE.

Siamo al primo di Febbraio, manca ancora una vita. Che si portasse a casa la prossima Champions, e che si ONORASSE la maglia ed i tifosi nella competizione Europea che andremo ad affrontare tra qualche settimana. Che non si provasse minimamente a snobbare una competizione che – parliamoci chiaro – nessuno non ha mai non dico vinto, ma nemmeno giocato. Non siete poi così forti come vi credete, ve lo si dice sinceramente, da vostri tifosi. Quindi testa bassa e pedalare. Altrimenti ci si potrebbe anche iniziare ad incattivire. Grazie.

About Vujen

Classe '85, marchigiano, ex-petroliere in carriera e musicista fallito. Appassionato di fotografia, Balcani e di calcio straniero, specialmente francese. Non ha mai visto l'Inter vincere al Meazza. I suoi pupilli sono Walter Samuel e l'indimenticabile Youri Djorkaeff.

979 commenti

  1. Michele69:
    Cmq la (mia) verità è questa.Arriva Marotta.Per la prima volta Pierino che da anni era l uomo forte in società e si permetteva di fare e disfare tutto a piacimento senza che nessuno lo contestare, so trova ad avere uno sopra do lui a cui rispondere.La prima xché WS se ne stava più in Cina che a Milano e non aveva il controllo diretto.Marotta vive l Inter nel quotidiano. Pierino capisce che la pacchia è finita e lo dice in giro.Lo dice anche a Spalletti dicendogli che Marotta li farà fuori entrambi.Ne parla anche con i suoi amici inetti nello spogliatoio a cui garantiva rinnovi milionari. Gli inetti passano la voce e spaccano l armonia. Nel mezzo i 2 giocstori che inetti non sono vogliono giustamente l aumento del contratto e contribuiscono a gettare benzina sul fuoco.
    Morale. Via tutti.Tutti. Tutti quelli che non sono giocatori.Via i protetti di Pieirino. Carta bianca a Marotta. Nuovo DS.Nuovo allenatore.Ed almeno 5 nuovi giocatori.

    Ci hai preso. Non a caso Marotta ha scoperchiato il caro vecchio vaso di Pandora.

    Però ora prentendo di capire perché non c’era nessuno sul primo palo sul corner del gol.

  2. Ilbiagio:
    OT – ma ‘IlMalpensante’, che tristezza di personaggio è?
    Ma dopo aver rotto le scatole per mesi con le sue lunghissime e noiosissime e scontate analisi, con un bias societario imbarazzante sulle grandi qualità della squadra e dell’allenatore, che i poveracci non capiscono…
    Adesso (oltre a twittare contro l’arbitro per una mancata ammonizione a Orsolini), fondamentalmente da la colpa al pubblico e ai tifosi per la crisi Inter.
    Ovviamente sempre spiegando, almeno dodici volte, che non è colpa del pubblico.
    Ma che se fischi i nostri eroi poveri di carattere, poi te la cerchi.
    E che comunque la squadra ha fatto il suo tra novembre e dicembre (difatti spari’ post psv,forse era alle maldive).
    Poi oh, magari è davvero il genio della tattica. Ed è sempre e comunque colpa degli arbitri. E dei tifosi.
    E questo è uno dei nostri profeti su social media. Che tristezza, che autorefenzialita’, che incapienza.
    MAH. BOH.

    già

    preciso preciso così

  3. e intelligentemente lo ha scoperchiato nel momento più opportuno, in piena stagione in corso e con una tim cup che doveva ancora essere giocata e con una EL alle porte perdendo nel frattempo con toro e Bologna…un fenomeno! domanda cretina…se il vs ad il vaso pandoriano lo scoperchiava a fine maggio cambiava qualcosa secondo voi? gobbo rinnegato e pure pirla

  4. ricviareggino: credo sia propio così con l’aggiunta delle turbe mentali

    giusto, giustissimo

  5. Sandrex:
    “Fatti e finiti” senza ironia,ovviamente

    :-) beh, ci stava :-)

    comunque hai ragione in generale sulla differenza di prendere un giocatore quando vale e rende 60 e quando 30

    ma ormai…

  6. Qua dentro eravamo in due o tre a dire queste cose, con piccole sfumature nei toni:
    – Handanovic è l’ultimo dei problemi dell’Inter
    – de Vrij è un signor giocatore e un ottimo colpo a zero, mentre Miranda è da pensionare o cedere amche solo a 5 milioni
    – Vrsaljko è buono ma fragile, quindi un rischio e, a quelle cifre, un’operazione inutile perché destinata a non concludersi con il riscatto
    – Asamoah non sposta nulla (ok, per alcuni dei maicuntent era un pippone)
    – a centrocampo siamo pochi, al di là del valore dei singoli
    – ninja è una cattiva operazione di mercato, perché ultratrentenne a cui si offre un quadriennale, perdendo nello scambio un giovane promettente
    – Perisic va venduto perché è l’unico monetizzabile da cui si può prescindere
    – Keita è una seconda punta, non una vera ala
    – Lautaro deve giocare, non fare spezzoni per mesi

    Ci siamo presi dei maicuntent, dei menagramo, dei rompiballe, dei capiscers, dei pessimisti. E invece si scopre che guardiamo il calcio (tanto, e da tanti anni) e ne capiamo più di gente pagata per fare il DS, per esempio.

  7. altra considerazione…sempre seguendo i vs concetti, ma sto noto scoperchiatore seriale come mai quando era alla diocesi di vinovo non ne ha MAI scoperti? eppure eppure ce n erano tantini eh volendo…tipo la scazzottata tra 1 e 2 tempo nella finale persa con il Real…nello spogliatoio, Caseimiro ronaldo ronaldo Asensio…dio esiste…e altre cosucce che succedevano in quella squadra di merda..li no…li tutto faceva li i vasi rimanevano rigorosamente tappati e viene a fare oggi lo scoperchiatore del caxxo a casa mia nei tempi e modi alquanto discutibili…o è totalmente rincoglionito o è malafede voluta.

  8. @MaistariinB, francamente a parte i giudizi su Nainggolan e Lautaro mi sembrano valutazioni condivise dalla maggioranza

  9. MaistatiinB è rimasto sul soft veramente…il sime non era fragile era è proprio rotto, ha giocato da rotto il mondiale e per stessa ammissione del suo allenatore con quel ginocchio non sarebbe durato…da noi addirittura misteriosamente passato le visite mediche…devrai un altro con un ginocchio chiamiamolo ballerino è sempre sul sottile filo del crac va preservato a spizzichi e bocconi…e infatti arrivato a zero…sul botolo manco mi esprimo più demenziale…poi diventa accanimento terapeutico…asa poraccio a zero ma è evidente che può essere un aiuto ad una tantum non un titolare politano è politano si impegna e si impegna…ripiego se riscattato a 20 pippi ulteriori…keita tecnicamente valido…vedremo ma non sarà riscattato…siete matti? 30 milioni e quando mai.

  10. Mattia:
    @MaistariinB, francamente a parte i giudizi su Nainggolan e Lautaro mi sembrano valutazioni condivise dalla maggioranza

    Appunto, oggi sono opinioni condivise dai più. Tempo addietro eravamo uccellacci del malaugurio e basta

  11. Ma Nic è sparito? Facciamo come quando era scomparsa interella… Lo invochiamo? Nic, siamo preoccupati!!!

  12. MaistatiinB: Appunto, oggi sono opinioni condivise dai più. Tempo addietro eravamo uccellacci del malaugurio e basta

    e io torno a dirti, leggo il bausciacafe da molti anni, distinguerei fra quelli che urlano di più o ripetono sempre le stesse cose, dalle opinioni dei molti che scrivono, anche se meno frequentemente.
    forse anche su Perisic si potrebbe discutere, ma a fine stagione 2017, non l’anno scorso. era evidente che sarebbe stato giusto venderlo, ma non per 2 noccioline come ha provato a fare questo mercato in modo a dir poco scorretto

  13. Nic! mi pare di avere capito è all’ estero beato ragazzo…stara’ programmando il suo di futuro…non ero sparita mi hanno fatto sparire…azz.

  14. Atalanta 23 punti nelle ultime 10 partite. sticazzi

  15. Mattia:
    Atalanta 23 punti nelle ultime 10 partite. sticazzi

    alla faccia di coloro che dicono dira 3 mesi per vendere i suoi brocchi…
    dagli handa skriniar devrji e brozo e ti vince lo scudetto. a maglie nerazzurre. quelle della talanta

  16. Nic sta preparando l’arringa difensiva per Suning……..

  17. modd: alla faccia di coloro che dicono dira 3 mesi per vendere i suoi brocchi…
    dagli handa skriniar devrji e brozo e ti vince lo scudetto. a maglie nerazzurre. quelle della talanta

    è arrivato nel momento sbagliato, troppo rigido con i campioni, ma se è il capo indiscusso le squadre le fa giocare e rendere. un piccolo Mou dicono gli amici bergamaschi

  18. Simone:
    Nic sta preparando l’arringa difensiva per Suning……..

    sì, anche perché ADV pare essersi scansato ultimamente

  19. berghem al max ma se gli va ancora tutto bene si qualifica per la el…certo tolto suicidi altrui…ma anche noi siamo 3 grazie ai ciapa no altrui.

  20. MaistatiinB:
    Qua dentro eravamo in due o tre a dire queste cose, con piccole sfumature nei toni:
    – Handanovic è l’ultimo dei problemi dell’Inter
    – de Vrij è un signor giocatore e un ottimo colpo a zero, mentre Miranda è da pensionare o cedere amche solo a 5 milioni
    – Vrsaljko è buono ma fragile, quindi un rischioe, a quelle cifre, un’operazione inutile perché destinata a non concludersi con il riscatto
    – Asamoah non sposta nulla (ok, per alcuni dei maicuntent era un pippone)
    – a centrocampo siamo pochi, al di là del valore dei singoli
    – ninja è una cattiva operazione di mercato, perché ultratrentenne a cui si offre un quadriennale, perdendo nello scambio un giovane promettente
    – Perisic va venduto perché è l’unico monetizzabile da cui si può prescindere
    – Keita è una seconda punta, non una vera ala
    – Lautaro deve giocare, non fare spezzoni per mesi

    Ci siamo presi dei maicuntent, dei menagramo, dei rompiballe, dei capiscers, dei pessimisti. E invece si scopre che guardiamo il calcio (tanto, e da tanti anni) e ne capiamo più di gente pagata per fare il DS, per esempio.

    professore, quanto a rompimaroni credo ce ne siano pochi davanti a me. tu parlavi di giocatori, io di società. e sono anni che dico che finché non facciamo fuori ausilio e zanetti non cambierà mai nulla.
    su ausilio è un carro facile. molto più difficile salire su quello di zanetti.

  21. Zanetti non è un dirigente, ma un uomo immagine. basta chiarire questo e non va assolutamente fatto fuori, solo ridimensionato.
    ma abbiamo ancora Moratti che parla facendo danni, lunga è la via e tanta la grana da tirare fuori

  22. catena di comando Inter lo scorso anno

    Zhang padre, solo in Cina
    Zhang figlio, avvistato in Corso Como
    Zanetti chi l’ha visto?
    Sabatini, fra Cina e Italia praticamente imboscato è a prendere stecche (si dice)
    Ausilio alla Pinetina a fare danni parandosi il culo
    Spalletti a dare e prendere supercazzole

    io non avrei preso Marotta, ma che ci fosse la necessità di quella figura non ho dubbi

  23. e invece finirà che Suning verrà ricordata come una parentesi negativa della nostra storia sportiva fino a quando non arriverà a risollevarci il terzo Moratti……………non saprei quando, e soprattutto spero di esserci ancora……….

  24. dimenticavo Thohir, ma mi sa che pure il resto della società se lo era scordato

  25. eheheheheh….le lavanderie in via Paolo Sarpi potrebbero dissentire…rimangono i vecchi che si stupiscono a modo loro…quelli non per colpa dell’ Alzheimer la chiamano ancora Ambrosiana, Simone.

  26. Cmq giocheremo la prox a PR contro il miglior tecnico emergente del suolo italico. Campo sempre ostico .

  27. A Cagliari la curva chiama i giocatori sotto la curva. Il Ciuffo sponsorizza ulteriormente Zaniolo e ne fa crescere il prezzo.

    Vestendo i panni dello Scouting, segnalo il portierino Vasyutin, un cristone di 1,90 con un’apertura alare da Boeing 737, che giuoca e para (bene) in Norvegia

  28. Michele69:
    Cmq giocheremo la prox a PR contro il miglior tecnico emergente del suolo italico. Campo sempre ostico .

    rischiamo il due di coppe

  29. Simone:
    e invece finirà che Suning verrà ricordata come una parentesi negativa della nostra storia sportiva fino a quando non arriverà a risollevarci il terzo Moratti……………non saprei quando, e soprattutto spero di esserci ancora……….

    la sai la parabola della terza generazione?
    brahma , visnu , shiva
    il creatore , il conservatore , il distruttore

  30. Mattia:
    Zanetti non è un dirigente, ma un uomo immagine. basta chiarire questo e non va assolutamente fatto fuori, solo ridimensionato.
    ma abbiamo ancora Moratti che parla facendo danni, lunga è la via e tanta la grana da tirare fuori

    un uomo immagine che si schiera con la curva nord contro il suo capitano. no no… quando e’ ora (la sua, non quella dell’inter) si fa sentire
    quanto a moratti, il suo marciapiede e’ stato il primo a sentire il futuro esonero di spalletti: “una volta era bravo…”

  31. Sembra che il fronte é unito a difesa del Marotta…… pericoloso schierarsi a questo punto,
    Io non ho ancora capito cosa fa, a volte lo chiamano AD, anche DS, comunque io a priori
    non mi faccio pregiudizi, come ho giá scritto, se dimostra come la dichiarazione di oggi,
    positiva, di non fare cazzate e non avere conflitti di interesse con organizzazioni di dubbia morale,
    OK, ma mi riservo di giudicarlo a fine stagione…a fine mercato, per vedere se si rispetta la
    lista di giovani da lui annunciata, se si riportano a casa gli altri giovani buoni in giro a farsi le
    ossa, se Ausilio finalmente passerá ad essere solo un sottosegretario agli affari senza portafoglio.
    Ah, dimenticavo Marotta,,,,mi dica e risponda francamente : quanti scudetti possiede la giuve?
    la risposta potrebbe accelerare il processo di giudizio…..in bocca al lupo e non ci pensi troppo.

  32. Ilbiagio:
    OT – ma ‘IlMalpensante’, che tristezza di personaggio è?
    Ma dopo aver rotto le scatole per mesi con le sue lunghissime e noiosissime e scontate analisi, con un bias societario imbarazzante sulle grandi qualità della squadra e dell’allenatore, che i poveracci non capiscono…
    Adesso (oltre a twittare contro l’arbitro per una mancata ammonizione a Orsolini), fondamentalmente da la colpa al pubblico e ai tifosi per la crisi Inter.
    Ovviamente sempre spiegando, almeno dodici volte, che non è colpa del pubblico.
    Ma che se fischi i nostri eroi poveri di carattere, poi te la cerchi.
    E che comunque la squadra ha fatto il suo tra novembre e dicembre (difatti spari’ post psv,forse era alle maldive).
    Poi oh, magari è davvero il genio della tattica. Ed è sempre e comunque colpa degli arbitri. E dei tifosi.
    E questo è uno dei nostri profeti su social media. Che tristezza, che autorefenzialita’, che incapienza.
    MAH. BOH.

    finito ora di leggere l’articolo in oggetto, francamente non trovo nulla di quello che tu descrivi. certo è prolisso, ma fa parte dello stile di ADV, poi però secondo me centra perfettamente molti dei difetti del nostro ambiente, in primis l’isteria e l’incapacità di fare quadrato rispetto alle pressioni e manipolazioni esterne. nessuno ha la verità in tasca, ilmalpensante è solo uno dei molti punti di vista. puoi leggerlo come no, ma commentarlo senza entrare nel merito della tesi sollevata quello sì secondo me è esempio di autoreferenzialità.
    poi sì, esagera sempre con gli arbitri contro di noi, ma in fondo nomen omen

  33. 100 volte meglio il_Casa del malpensante.
    poi naturalmente ognuno ha i suoi gusti.
    questi sono i miei.
    ps
    ma perche michele69 e maistatiinb non si fanno assumere al posto di ausilio?

  34. @semperfi
    non è che ci schieriamo per marotta. ci schieriamo per la figura di marotta. se fosse allodi ancora meglio, ma non c’è più. che tra l’altro quando la giuve ne ebbe bisogno ce lo rubò.
    ora siamo noi ad averne bisogno, per dare una struttura a questa società.
    se fallisce, è la dimostrazione che il caos è talmente forte da inglobare tutto.

  35. pearl:
    altra considerazione…sempre seguendo i vs concetti, ma sto noto scoperchiatore seriale come mai quando era alla diocesi di vinovo non ne ha MAI scoperti? eppure eppure ce n erano tantini eh volendo…tipo la scazzottata tra 1 e 2 tempo nella finale persa con il Real…nello spogliatoio, Caseimiro ronaldo ronaldo Asensio…dio esiste…e altre cosucce che succedevano in quella squadra di merda..li no…li tutto faceva li i vasi rimanevano rigorosamente tappati e viene a fare oggi lo scoperchiatore del caxxo a casa mia nei tempi e modi alquanto discutibili…o è totalmente rincoglionito o è malafede voluta.

    se le scrivi vuol fire che sono uscite. le sanno tutti. poi al giornalista che le ha pubblicate viene intimato dalla proprietà, in orbita fiat, di non pubblicarle dal 2″ giorno in poi.

  36. modd: ma perche michele69 e maistatiinb non si fanno assumere al posto di ausilio?

    Noi siamo disponibili anche solo a rimborso spese. Ma Auxilium ci ha fatto terra bruciata intorno, lui e la sua rete di amici tra stampa e agenti.
    Noi tra gli agenti amici abbiamo solo la Wanda

  37. Con Marotta l’articolo in prima pagina diventava il trafiletto nella colonna in basso a destra nella pagina dedicata all’hockey.
    Hai già dimenticato la puntata di Report, Interella cara?

    Ti do ragione a metà comunque, su Perisic non avrebbe dovuto dire “A”. Sbagliati completamente tempi e modi.

  38. modd:
    @semperfi
    non è che ci schieriamo per marotta. ci schieriamo per la figura di marotta. se fosse allodi ancora meglio, ma non c’è più.che tra l’altro quando la giuve ne ebbe bisogno ce lo rubò.
    ora siamo noi ad averne bisogno, per dare una struttura a questa società.
    se fallisce, è la dimostrazione che il caos è talmente forte da inglobare tutto.

    non avrei saputo dirlo (e pensarlo) meglio di così :-)

  39. Fabio 1971: si, e non esistono più le mezze stagioni

    sii serio, dai, sto facendo un discorso ben preciso

    poi puoi essere d’accordo o meno, ma io ti ho portato dei dati, cioè numero di nazionali e valore economico della rosa (qualche decina di commenti fa, tipo che siamo al decimo posto negli ultimi 5 anni in assoluto per soldi spesi nei vari calciomercato)

    mi aspetterei una risposta che partisse dai dati e non dalle suggestioni

    Leggo solo adesso.

    Comunque il numero di giocatori in nazionale – fra l’altro nemmeno corretto, visto che hai messo D’Ambrosio e Candreva, per dire – non significa nulla. Il fatto che abbiamo perso col Bologna non significa essere più scarsi del Bologna. Valore economico della rosa non ne hai messo, hai parlato di quanto abbiamo speso negli ultimi 5 anni, che avevamo speso male lo sapevamo già.

    Ma tu sembra che stai dicendo: la rosa è forte ma messi tutti insieme siamo più scarsi del Bologna.
    Beh, perdonami ma non è un grande discorso sui dati.
    Perché la forza della squadra si misura in base conseguito a fine stagione, altrimenti dovremmo dire che l’Inter di Mourinho era forte quanto il Bari di Ventura (2 punti raccolti tra andata e ritorno nel 2010). E che la juve è meno forte dell’Atalanta, con cui finora ha pareggiato in campionato e perso in coppa.

    La verità è che siamo terzi, è questo il dato che mostra il valore vero della rosa, poi che siamo in un momento di merda non si discute.

  40. MaistatiinB: Noi siamo disponibili anche solo a rimborso spese. Ma Auxilium ci ha fatto terra bruciata intorno, lui e la sua rete di amici tra stampa e agenti.
    Noi tra gli agenti amici abbiamo solo la Wanda

    ecco perche’ non vi vogliono. una scopata in piu’ ed una carriera in meno :-)

  41. Mattia: finito ora di leggere l’articolo in oggetto, francamente non trovo nulla di quello che tu descrivi. certo è prolisso, ma fa parte dello stile di ADV, poi però secondo me centra perfettamente molti dei difetti del nostro ambiente, in primis l’isteria e l’incapacità di fare quadrato rispetto alle pressioni e manipolazioni esterne. nessuno ha la verità in tasca, ilmalpensante è solo uno dei molti punti di vista. puoi leggerlo come no, ma commentarlo senza entrare nel merito della tesi sollevata quello sì secondo me è esempio di autoreferenzialità.
    poi sì, esagera sempre con gli arbitri contro di noi, ma in fondo nomen omen

    A me il Malpensante non mi fa impazzire, prima lo leggevo spesso poi mi ha stancato. Troppo prolisso, troppo complottista, troppo vatuttobenista.

    Quest’articolo non mi è dispiaciuto, in fondo se la prende con tutti senza fare figli e figliastri, e che i calciatori subiscano i fischi è sacrosanto. Se non sei Eto’o, intendo. Ed è il motivo preciso per cui, da noi, i Candreva e i Politano non funzionano. Siamo un pubblico esigente e lo siamo sempre stati, e francamente lo trovo giusto. Sei all’Inter, all’Inter fischiano se fai cagare, mettilo in conto.

    Che poi io non mi sento di criticare chi fischia allo stadio, non per la storiella dei 200 km e dei soldi spesi, di cui non mi può fregar de meno, ma semplicemente per l’assunto che il calcio è uno spettacolo, il tifoso è uno spettatore, e come nel teatro se lo spettacolo non ti piace si esprimi il tuo malcontento. E poi ognuno fa quel cazzo che vuole, nei limiti ovviamente; non sarò io a giudicare questo o quello.

    A proposito di articoli e analisi, io ultimamente leggo l’Ultimo Uomo oppure mi ascolto il podcast L’Orologio.

  42. @Giacomo per le tue stesse ragioni prolisso, complottista, vatuttobenista anche io lo leggo meno. preferisco di gran lunga Vujen, i 7 punti indicati in queso post sono decisamente più sintetici e centrano meglio l’attuale situazione, compresa l’incazzatura che molti stiamo vivendo. ADV lo preferisco per le analisi tecniche, mi piacciano i video e gli screenshot delle varie situazioni di campo, anche perchè altro materiale in rete è difficile da trovare.
    i fischi allo stadio non si discutono, sono un diritto e un dovere del tifoso, anche perchè altrimenti quando cazzo faccio sentire la mia incazzatura?!? certo che dal mio punto di vista cominciare al 12° minuto è decisamente da masochisti.

    i podcast de L’Orologio sono un chicca

  43. Forse é giunto il momento di aprire definitivamente gli occhi ed accettare la realtà; siamo divenuti una squadra di livello medio (diciamo da E.L con qualche sporadica partecipazione in CL). La rosa attuale, le scelte in tema di mercato degli ultimi anni confermano questo; una volta ci si incazzava perchè magari non si ottenevano risultati consapevoli comunque di avere in squadra fior di giocatori (penso al Fenomeno, a Vieri a Recoba ma anche un Emre, ad esempio, in questa squadra farebbe un figurone… anche un Kallon in attacco per dire….). Ma francamente adesso con chi ti vuoi incazzare; questi sono scarsi davvero; non é che non vogliono non possono.

  44. Giacomo: Valore economico della rosa non ne hai messo, hai parlato di quanto abbiamo speso negli ultimi 5 anni, che avevamo speso male lo sapevamo già.

    Ma tu sembra che stai dicendo: la rosa è forte ma messi tutti insieme siamo più scarsi del Bologna.
    Beh, perdonami ma non è un grande discorso sui dati.

    Va bene, abbiamo una rosa scarsa e di basso valore
    e i dati non contano. per carità

    ROSA PER RUOLI= tot. 582 ML

    http://oi68.tinypic.com/5m08ci.jpg

    Poi non vinci per forza, questo è ovvio

    però ragionando sui numeri, fossi il proprietario/dirigenza qualche pensiero mi verrebbe

    tu mi dici:

    “Ma tu sembra che stai dicendo: la rosa è forte ma messi tutti insieme siamo più scarsi del Bologna.”

    Guarda, lo sta dicendo il campo, non io

    se preferisci, messi insieme così in campo… in questa maniera

    e soprattutto con questa mentalità (parole di Marotta, non mie)

    “Qual è la difficoltà più grande? Quella di gestire un gruppo di ragazzi che hanno difficoltà a gestire la pressione di essere in una società come l’Inter, l’allenatore deve educare un concetto di tranquillità per ritornare a fare quelle partite fatte ad inizio stagione.”

  45. vediamo se la visualizza direttamente

  46. Scusate ma è difficile capire che una squadra da 3/4 posto non le vibce tutte come non le perde tutte?puó vincere 3-0 a Lazio come perdere col Bologna..e proprio la poca continuità fa finire terzi o quarti che sia, contando che ne mettiamo dietro di noi molte altre.
    Il valore assoluto lo dà il piazzamento finale

  47. Simone:
    Forse é giunto il momento di aprire definitivamente gli occhi ed accettare la realtà; siamo divenuti una squadra di livello medio (diciamo da E.L con qualche sporadica partecipazione in CL).

    Faccio notare che al momento sono terzi.
    Credo sia il risultato migliore, raggiunto nel girone di ritorno, dai tempi di Leonardo.

    Le cose non vanno bene ma le rivali non è che siano sta gran cosa.
    Tolti gli inarrivabili anche il Napoli prima o poi dovrà sostituire gli Hamsik e vecchi guardia.

    Basterebbe non far cazzate….

  48. @Fabio
    Ti ha risposto Sandrex. Stai travisando le mie parole, non ho mai detto che i nostri calciatori siano più scarsi di quelli del Bologna, sto dicendo che sono scarsi per quelle che sono le nostre aspettative, e per uscire da momenti di crisi che nell’Inter assumono la forma di tunnel bui e senza via d’uscita. Se poi anche i pochi buoni che ci sono steccano, è difficile.
    Tu invece sembra stia giudicando l’annata dall’unica partita contro il Bologna (“è il campo che lo dice, non io”), ma non è così, la squadra si giudica in base alla classifica, non in base a una sconfitta arrivata nel momento peggiore della stagione finora. Che poi anche all’Inter di Mourinho capitava di perdere contro il Catania e di non fare punti col Bari, è un discorso che non porta da nessuna parte.

  49. Giacomo: Tu invece sembra stia giudicando l’annata dall’unica partita contro il Bologna (“è il campo che lo dice, non io”), ma non è così, la squadra si giudica in base alla classifica, non in base a una sconfitta arrivata nel momento peggiore della stagione finora. Che poi anche all’Inter di Mourinho capitava di perdere contro il Catania e di non fare punti col Bari, è un discorso che non porta da nessuna parte.

    scusa la brutale franchezza, ma le partite le guardate, vero?

    perché molto spesso e non solo di recente, tirare la palla su muro in cortile e vederla rimbalzare per 95 min è più appagante e meno disperante

    il discorso sulla classifica cioè sull’essere terzo, lascia, quello si, davvero il tempo che trova, sia perché con questa tendenza fra poco terzi non lo siamo più, sia perché Roma e Milan finora hanno fatto semplicemente peggio di noi, per cui, figurati, la parte peggiore della stagione, intendo il Milan, potrebbe addirittura esserselo lasciata alle spalle, noi no, non ancora, per cui non vedo motivi di essere ottimisti lato classifica.

    proprio no

    ma a parte la classifica, in campo non funziona davvero NULLA e da tempo
    la difesa unico reparto che funziona, ma qualche crepa comincia ad emergere (es. perché nessuno era sul primo palo sul goal da corner preso con il bologna??)