Covercianers e De Profundis

Tanto per cominciare, lasciate che auguri a tutti voi interisti, Bauscia e non, un buon anno. O semplicemente un anno meno stronzo del solito, in tutto e per tutto.

Ci siamo finalmente lasciati alle spalle il mese di Dicembre, periodo che per la nostra Inter da molte stagioni corrisponde ormai a pessimi risultati, moriremo tutti assortiti, tiro al piccione nei confronti di allenatore e giocatori, armageddon societario e altre amenità che contraddistinguono da sempre la tifoseria più folle, nel bene e nel male, d’Italia.

Ed effettivamente anche questo 2018 che abbiamo salutato con sdegno da poco più di 72 ore ha contribuito attivamente ad alimentare la leggende dal DicembreDiMerda, vero e proprio tormentone del tifoso nerazzurro che sa a cosa stia andando incontro; 2 punti persi a Roma e a Verona per manifesta mancanza di intelligenza calcistica, una sconfitta prevedibile, benché maturata dopo una prestazione tutt’altro che negativa a Torino contro gli innominabili imbattuti e anch’essa evitabile, se solo avessimo almeno un giocatore in rosa in grado di garantire i gol necessari quando Icardi non è in giornata o, semplicemente, quando gli altri sono più bravi a marcarlo, e un suicidio calcistico europeo annunciato a San Siro, contro il derelitto PSV, troppo impegnati nel ciapanò per mettere sul campo il massimo sforzo evitando di tifare Barcellona e di giochicchiare con un orecchio verso le indicazioni di Spalletti (forse) e l’altro al Camp Nou: il dildo finale era previsione fin troppo facile, per chiunque conosca bene l’Inter e la sua storica incapacità di decidere autonomamente le proprie sorti.

Dopo l’eliminazione in Champions League molti hanno chiesto la testa di Spalletti, altri hanno ribadito come questa squadra – a ragion veduta – non sia ancora abbastanza forte per certi palcoscenici, altri ancora hanno sancito che la stagione fosse finita, come se il tifo fosse soltanto una questione di obiettivi da raggiungere e come se l’Inter non avesse altri traguardi, in questa stagione 2018/2019. Traguardi che, peraltro, con il sorteggio di Europa League prima e i risultati in campionato poi hanno improvvisamente riacquistato vigore, grazie alle faticose vittorie di misura contro una direttissima concorrente come il Napoli e contro la classica provinciale che, solitamente, ti porta dritto al cenone di San Silvestro col muso più lungo del naso di Chiellini.

Tutto vero.

Tutto vero.

Molti erano troppo impegnati con l’ennesimo funerale anticipato per accorgersi come l’Inter, nonostante le disgrazie dicembrine, abbia chiuso il girone d’andata al terzo posto e, soprattutto, a +7 sulla quarta in classifica e +8 sulla quinta, la squadra delle tabelle-rimonta-non esattamente tali: tradotto per i non udenti, significa essere pienamente in corsa e con un buon margine di vantaggio per l’obiettivo stagionale di Serie A, ovvero ribadire la qualificazione in Champions League e restare nel calcio europeo che conta per riprovarci il prossimo anno con una squadra finalmente completa, con quella qualità in più tremendamente necessaria per evitare figure barbine su certi palcoscenici, e per consolidare risultati sportivi che faranno da traino ai futuri investimenti e a mercati finalmente meno soffocati dalle morse del fair play finanziario.

Tutto questo per ricordarvi che giusto qualche anno fa, in uno dei momenti “meno peggiori” di un buio sportivo durato fin troppo a lungo, l’Inter schierava contro la Juventus un 352 con Campagnaro, Rolando e Juan Jesus, Nagatomo e Jonathan esterni, Kuzmanovic, Kovacic e Taider in mezzo, e un attacco formato da Alvarez e Palacio. Oggi, al netto di quello che manca e del legittimo desiderio di ogni tifoso interista di vedere tra i titolari Campioni con la C maiuscola e giocatori davvero in grado di fare la differenza in qualsiasi istante, l’Inter è una squadra di calcio, non un insieme di calciatori estratti a sorte da un generatore random di formazioni; è un 11 che cerca, con tutti i propri limiti, in campo e in panchina, di portare avanti un discorso tecnico/tattico preciso, talvolta inciampando banalmente, altre volte facendo perdere la pazienza per quella stupidata di troppo che una squadra compiuta non commetterebbe mai.

Serve pazienza, una volta di più: abbiamo sopportato i cicli finiti, l’incapacità manageriale di cedere e rinnovare, le scelte senza senso di inutili strapagati e svincolati alle soglie della pensione, abbiamo mandato giù il boccone amaro del non poter agire liberamente sul mercato, ma c’è una luce in fondo al tunnel e, che vi piaccia o no, un allenatore come Luciano Spalletti era e rimane la scelta migliore per un club che non può ancora ambire a certi nomi, non avendo a oggi la possibilità di garantire loro gli acquisti che chiederebbero come condizione irrinunciabile per allenare i nostri colori.

Questo è quanto, ed è inutile chiedere teste a giorni alterni, urlare al mondo dei bar dello sport “AVEVO RAGIONE IO!” o sentirsi più esperto di chi, sul campo e sulle scrivanie, ci lavora quotidianamente. C’è una differenza, enorme e sostanziale, tra senso critico e nichilismo, e temo che molti non l’abbiano ancora capita, tra qualche mania di protagonismo di troppo e la tendenza, tutta italiana, alla tuttologia d’assalto.

Buon 2019 a tutti voi, e che i colori nerazzurri possano tornare a regalarci i sorrisi che meritiamo.

Forza Inter.

About NicolinoBerti

Nasco meritatamente in provincia di Livorno e capisco immediatamente di non voler fare nulla nella vita. Ci sono brillantemente riuscito fino ad ora. Amo l'Inter dal 1987. Walter Samuel mi ha lasciato senza neanche un bacio d'addio. Spalletti è più sopportabile di Mazzarri e Lippi come toscano. Odio il 352.

2.846 commenti

  1. Sembra proprio fatta x Barella. 40+10 bonus. Decisiva la volontà del giocatore.

  2. Michele69: Zapata è lo sportellatore.La bestia che ho sempre voluto in rosa. È per me meglio spendere 30 x lui che x Keita. Quando si mette male lo metti dentro ed apre le difese.

    Alla larga dalle eterne meteore che arrivano da noi dopo anni di panchine e spezzoni di partite in squadre da metà classifica per un mezzo giro di campionato decente nella bergamasca. A parte che sarebbe la terza punta centrale ma comunque è una specie di Niang. Ben venga Brazao Meravigliao a fare da sgabello alla Sedia, sperando che sia un nuovo Julione Cesar.

  3. comunque voglio scrivere una cosa, oggi dopo tanto tempo mi sono risentita orgogliosa dell’ Inter…appartenenza, grazie, questi sono i motivi importanti del perché noi siamo diversi! FC INTERNAZIONALE sempre amore infinito.

  4. Zapata sta migliorando di stagione in stagione.
    È sempre meno punta centrale e sempre più punta laterale.
    Generalmente parte decentrato da sinistra e ha due opzioni: o saltare l’uomo andando verso il fondo per metterla in mezzo oppure saltare l’uomo puntando il centro dell’area.

    Zapata potrebbe fare il gioco che fa Mandzukic da 3 anni per i merdosi.

    Ha solo bisogno di crescere in continuità.

    Non credo sia dell’Atalanta ma sia di proprietà della Samp…..ma questo cambia nulla.

    Considerando ampi margini ancora di miglioramento, sarebbe da prendere…..ma da firmare subito, perché se continua così a giugno rischia di valere 60 milioni.

  5. Cmq Pearl. …Zapata potrebbe essere il ns Mandzukic. Icardi = Pippita. Lautaro = Dybala. Politano = Bernardeschi. Teoricamente Perisic = Costa. In più hanno il trans colombiano. È Cr7 al posto d Pippita chiaro.

  6. pearl:
    comunque voglio scrivere una cosa, oggi dopo tanto tempo mi sono risentita orgogliosa dell’ Inter…appartenenza, grazie, questi sono i motivi importanti del perché noi siamo diversi! FC INTERNAZIONALE sempre amore infinito.

    Bentornata!
    FC INTERNAZIONALE MILANO,senti come suona bene…
    Perché vincere NON è l’unica cosa che conta!

  7. Brehme: Alla larga dalle eterne meteore che arrivano da noi dopo anni di panchine e spezzoni di partite in squadre da metà classifica per un mezzo giro di campionato decente nella bergamasca. A parte che sarebbe la terza punta centrale ma comunque è una specie di Niang. Ben venga Brazao Meravigliao a fare da sgabello alla Sedia, sperando che sia un nuovo Julione Cesar.

    Cruz sportellava a Bologna

  8. Michele si ho capito tutto, chiaro, non capisco i conti totali dopo, 30 zapata 50 barella con bonus 20 politano e mi fermo non sapendo se riscattano l esterno croato….sono già 100 così…vedi tu.

  9. pearl:
    Michele si ho capito tutto, chiaro, non capisco i conti totali dopo, 30 zapata 50 barella con bonus 20 politano e mi fermo non sapendo se riscattano l esterno croato….sono già 100 così…vedi tu.

    Potenza di fuoco

  10. Contano le quote ammortamento non i totali spesa…..

  11. Non dico ancora niente ma….
    Quá se si tira in porto il talentuoso Nicoló…..sarebbe il primo vero colpo di…..
    no io aspetto…..ma questo ragazzo che vale 30M preso a 40M+bonus mi sembra proprio
    una grandissima operazione….sotto con gli altri!! In bocca al lupo.
    :)

  12. Semperfi:
    Non dico ancora niente ma….
    Quá se si tira in porto il talentuoso Nicoló…..sarebbe il primo vero colpo di…..
    no io aspetto…..ma questo ragazzo che vale 30M preso a 40M+bonus mi sembra proprio
    una grandissima operazione….sotto con gli altri!! In bocca al lupo.

    Wow!!!
    Ma lo devo sentire da Di Marzio,l’unico credibile…

  13. Per me Zapata ha senso solo se vuoi cambiare ruolo a Lautaro. La punta di riserva ora è lui, quindi se si prende Zapata significa che Lautaro non è più solo un vice Icardi. Credo che a maggio sarà così.

    Sento parlare di Barella, per me è tanta roba, se arrivasse a gennaio – non credo – anche di più.

    Brazao si dice dovrebbe andare al Chievo prima di giungere da noi. In questo momento sta giocando il Sudamericano U20, qualcuno lo sta visionando?

  14. aahhh bello!!! capito contano le quote ammortamenti…quindi potremmo acquistare anche per un ammontare diciamo di 300 milioni…te la chi’ la vera potenza!! uella! ma dirmelo prima no eh! pareva brutto.

  15. Tiziano:
    Beh sembra tutto a posto anche per il rinnovo di Mauro.
    Se per caso si batte il merduolo, altri argomenti per criticare?
    Su, un po’ di fantasia

    se per caso si batte il merduolo vuol dire che era la nord a portare sfiga.

  16. Giacomo:
    Per me Zapata ha senso solo se vuoi cambiare ruolo a Lautaro. La punta di riserva ora è lui, quindi se si prende Zapata significa che Lautaro non è più solo un vice Icardi. Credo che a maggio sarà così.

    Sento parlare di Barella, per me è tanta roba, se arrivasse a gennaio – non credo – anche di più.

    Brazao si dice dovrebbe andare al Chievo prima di giungere da noi. In questo momento sta giocando il Sudamericano U20, qualcuno lo sta visionando?

    Per me Lautaro e Zapata sono molto diversi.
    Zapata salta l’uomo…..anzi……lo lascia proprio sul posto.

    Magari come dice Brehme sarà anche una meteora (Io non credo) ma in ogni modo ci serve uno così se va via Perisic.

    E forse ci serve anche se non va via.

  17. Maigob: Per me Lautaro e Zapata sono molto diversi.
    Zapata salta l’uomo…..anzi……lo lascia proprio sul posto.

    Magari come dice Brehme sarà anche una meteora (Io non credo) ma in ogni modo ci serve uno così se va via Perisic.

    E forse ci serve anche se non va via.

    Vero sono diversi ma secondo me Zapata è una prima punta così come Lautaro oggi. Avere 3 prime punte mi sembra eccessivo, non che mi faccia schifo, ma vedrei più sensato rinforzare altri settori carenti, che non mancano. Se compri un vice Icardi vuol dire che pensi che dal prossimo anno Lautaro non lo sarà più.

  18. Giacomo: Vero sono diversi ma secondo me Zapata è una prima punta così come Lautaro oggi. Avere 3 prime punte mi sembra eccessivo, non che mi faccia schifo, ma vedrei più sensato rinforzare altri settori carenti, che non mancano. Se compri un vice Icardi vuol dire che pensi che dal prossimo anno Lautaro non lo sarà più.

    Oppure che giocherai a 2 punte..

  19. ricapitolando:
    con icardi lautaro zapata politano/keyta/perisic si gioca con il 3-3-4
    vediamo
    la sedia o il brasato.
    skriniar devrji godin
    brozovic barella modric
    nainggolan/vecino/el-abuelo
    politano icardi lautaro zapata

    ora tocca a il_Casa o maigob o maistiinb o michele o brehme o chiunque se ne intenda dimostrare che questa formazione è completamente sbagliata. memento 334.

    nel frattempo io e il sergente e qualcun altro godiamo nel vedere gli attaccanti in campo

  20. Defjam:
    Contano le quote ammortamento non i totali spesa…..

    Hai voglia a ripeterlo.,,

  21. brazao è un ragazzino di 18 anni, con potenziale dicono e scrivono…qualcosa si vede sul tubo…ma è come tutti i ragazzini di quella eta’ troppo presto per giudicare se sarà il nuovo Julione…sopratutto in un ruolo delicato e difficile come quello del portiere.

  22. prima che mi diciste che ho fstto una formazione a 12, pongo l’errata corrige sulla mancata / di politano. poi per esagerare non dimenticherei karamoh, che sta facendo molto bene.

  23. ma suzie_Q che fine ha fatto? come mai non c’è?

  24. ma è più forte il brazao o la pasta donnarumma?

  25. Zapata mi piace ma ai giocatori provenienti dall’atalanta Di gasperson va fatta sempre la tara
    Il margine di rischio è più ampio (ma magari no, speriamo)
    Mentre barella ottimissimo

  26. Per chi sta facendo la squadra, Marotta?

    Per l’Inter, innanzitutto
    Non ci sarà un secondo caso Nainggolan

    Ma secondo me, Zapata, Barella, i due rinnovi dei migliori ecc

    Tre punte centrali o comunque attaccanti veri

    —— Non è la squadra per Spalletti
    —— I tre dif centrali top potrebbero far pensare alla difesa a tre e a Conte, ma non è la squadra per Conte
    —— Godin potrebbe indurre a pensare a Simeone, ma non è la squadra per Simeone come impostazione

    ————> per me stanno costruendo la squadra per uno che si è recentemente liberato dallo United è che giorni fa ha ricordato al mondo che siamo stati la miglior squadra è che sarebbe un onore tornare, non un problema

    Ci vedo tute le caratteristiche

    Un tagliagole d’esperienza e leader come Godin, come aveva es con Materazzi

    Un sacco di attaccanti, perché le usava tutte anche tutte insieme, se serviva, indipendentemente dallo schema di gioco

    I migliori sì tengono e fine dei discorsi, ed ecco i rinnovi

    Un forte centrocampista, che in ogni cado servirebbe, ma non un fabbro, anzi uno che corre e gioca e di gran carattere

    E gli acquisti che verranno….

    Per me è tutto talmente evidente… :-)

  27. mood secondo me il donnarumma è un portiere sul normale scarsetto con i piedi e non sempre dotato di forza esplosiva importante in quel ruolo…diciamo che ho visto di meglio…di brazao non so.

  28. Fabio1971:
    Per chi sta facendo la squadra, Marotta?

    Per l’Inter, innanzitutto
    Non ci sarà un secondo caso Nainggolan

    Ma secondo me, Zapata, Barella, i due rinnovi dei migliori ecc

    Tre punte centrali o comunque attaccanti veri

    —— Non è la squadra per Spalletti
    —— I tre dif centrali top potrebbero far pensare alla difesa a tre e a Conte, ma non è la squadra per Conte
    —— Godin potrebbe indurre a pensare a Simeone, ma non è la squadra per Simeone come impostazione

    ————> per me stanno costruendo la squadra per uno che si è recentemente liberato dallo Unitedè che giorni fa ha ricordato al mondo che siamo stati la miglior squadra è che sarebbe un onore tornare, non un problema

    Ci vedo tute le caratteristiche

    Un tagliagole d’esperienza e leader come Godin, come aveva es con Materazzi

    Un sacco di attaccanti, perché le usava tutte anche tutte insieme, se serviva, indipendentemente dallo schema di gioco

    I migliori sì tengono e fine dei discorsi, ed ecco i rinnovi

    Un forte centrocampista, che in ogni cado servirebbe, ma non un fabbro, anzi uno che corre e gioca e di gran carattere

    E gli acquisti che verranno….

    Per me è tutto talmente evidente…

    vedi? 334

  29. TORNA MOU, torna l INTER è la nostra casa…e in via eccezionale unicum solo per il vate da Setubal…il mito dei miti, l unico number one…

  30. presentata la nuova volkswagen-DUCATI.
    ha molto rosso e poco bianco.
    sangue emiliano e poca concessione a marlboro.
    quindi andrà forte, e vincerà.
    ho una statistica in merito: quando una divisa è rossa e ci mettono del bianco in mezzo per gli sponsor, si perde.
    chi si ricorda le scarpette rosse?

  31. Fabio1971:
    Per chi sta facendo la squadra, Marotta?

    Per l’Inter, innanzitutto
    Non ci sarà un secondo caso Nainggolan

    Ma secondo me, Zapata, Barella, i due rinnovi dei migliori ecc

    Tre punte centrali o comunque attaccanti veri

    —— Non è la squadra per Spalletti
    —— I tre dif centrali top potrebbero far pensare alla difesa a tre e a Conte, ma non è la squadra per Conte
    —— Godin potrebbe indurre a pensare a Simeone, ma non è la squadra per Simeone come impostazione

    ————> per me stanno costruendo la squadra per uno che si è recentemente liberato dallo Unitedè che giorni fa ha ricordato al mondo che siamo stati la miglior squadra è che sarebbe un onore tornare, non un problema

    Ci vedo tute le caratteristiche

    Un tagliagole d’esperienza e leader come Godin, come aveva es con Materazzi

    Un sacco di attaccanti, perché le usava tutte anche tutte insieme, se serviva, indipendentemente dallo schema di gioco

    I migliori sì tengono e fine dei discorsi, ed ecco i rinnovi

    Un forte centrocampista, che in ogni cado servirebbe, ma non un fabbro, anzi uno che corre e gioca e di gran carattere

    E gli acquisti che verranno….

    Per me è tutto talmente evidente…

    Si…ci può stare. M non è scemo. Sa che gonde non verrebbe sopportato dalla piazza è sa anche che LS non è allenatore che ci può far vincere. Simeone rinnoverà…..per cui…..

  32. Sará il vape da 270W che sembra una bomba a mano e ai frutti di bosco! che mi hanno regalato…..
    ma dopo aver letto sulla pasta, Mou 2.0 e il tre tre quattro,
    Mi sa che sta cosa del vaping non fa per me.
    Spero che a quest ora non passi nessuno….

  33. d’altronde semperfi quzndo hai un allenatore soprannominato LSD cosa vuoi pretendere? lucidita? a quasi l’ora del bacio della mezzanotte?

  34. Fabio t butto lì un altro indizio…..sembra che stiamo chiudendo x Darmian a zero e non riscattiamo Vrsaljko a 17….Darmian MU……ora manca solo che prendiamo un giocatore della scuderia Mendes (diciamo 1 ala) è siamo a posto.

  35. Michele darmian non è un indizio…non è che giocasse tanto con il Mou…e con ragione per me…d ambrosio 2.0.

  36. pearl:
    Michele darmian non è un indizio…non è che giocasse tanto con il Mou…e con ragione per me…d ambrosio 2.0.

    Si ma…i 17 x il croato li vorrà spendere in altri ruoli. E Darmian a zero può alternarsi con D Ambrosio.

  37. Il terzino dx fenomeno non c è….in attesa che io e MaiststinB ve lo troviamo , accontentati dei 2 italiani. 😉

  38. accontentarsi è da perdenti Michele!! c è c è basta pagarlo il giusto, notte!!

  39. Pierocic:
    Zapata mi piace ma ai giocatoriprovenienti dall’atalanta Di gasperson va fatta sempre la tara
    Il margine di rischio è più ampio (ma magari no, speriamo)
    Mentre barella ottimissimo

    ma che Atalanta sono 3 anni che Zapata dimostra di essere una forza della natura

  40. Ho solo detto che il margine di rischio è più ampio quando prendi da quella fonte là
    Non che è sicuramente scarso, anzi ho premesso che mi piace

  41. Darmian per me era da prendere giá la scorsa stagione, se viene adesso sono piú che contento,
    sará che l´ex comandante lo ha tenuto in frigo per…….aaaggghhh.
    si sta lavorando bene, ma mi aspetto che dalla lista ne vengano altri due…..
    PS: Modd, solo al pensiero di un tuo bacio della buona notte,,,,……mi viene da….
    Tastiera mia statti zitta!!
    :)

  42. A me il ritorno di Mourinho non sembra così lampante.

    Godin farebbe pensare più a un Simeone. In ogni caso, sembra ormai certa la partenza di Miranda, e mi sembra che il suo acquisto si debba vedere in quest’ottica.

    Darmian non era un titolare al Man Utd, ha collezionato poche presenza e non mi pare proprio il tipo di giocatore che Mourinho si portava dietro, anche se con Josè non si può mai dire, si era portato ovunque uno come Carvalho.

    Con Mourinho non è che avevamo tutto sto parco attaccanti. Giocavamo con il 4231, e quelli che giocavano erano Eto’o, Milito, Pandev, Balotelli prima riserva e basta. Arnautovic e Quaresma nell’anno del triplete non hanno visto campo.

    In più Barella mi sembra un prototipo di centrocampista spallettiano.

    Per me è logico pensare che la società si stia guardando intorno in fatto di allenatori, e i papabili per me sono quei 3, Mou, Conte e Simeone, ma non mi sembra così certo l’esonero di Spalletti a fine stagione. Immagino dipenda da come andrà la stagione, in particolare EL e campionato.

  43. Mourinho chi?!? va bene che è il mestiere più antico del mondo, ma non siamo certo obbligati a fare i clienti gonzi.
    sciò sciò, vada a Madrid e che si trovi un lavoro consono

  44. Mi spiace per voi, il mister anno prossimo sarà ancora Lucianone… Fortunatamente!

    Si costruisce una squadra, non per un allenatore, ma per vincere.

  45. ricviareggino: ma che Atalanta sono 3 anni che Zapata dimostra di essere una forza della natura

    È stato panchinaro ovunque e non lo ha voluto nessuno più o meno come Babacar, se poi diamo dentro Lautaro per elemosinare quattro soldi facciamo una cazzata monumentale.

  46. Fra insulti all’allenatore più vincente dopo Herrera e inni al più perdente dopo Cuper si apre il concorso a chi si spara all’inguine cercando di centrare entrambi i coglioni.

  47. Ehmmm vi voglio bene a tutti, nessuno escluso, eh, ma io stavo scherzando su Mou…

    :-)

    Comunque se Spalletti non farà disastri epocali tipo quarto stentato invece di terzo comodo, umiliazioni nel derby o gobbi, fuori subito in EL e male in CI, sarà lui in panchina il prossimo anno

    Anche perché vuole un botto di soldi e in più la liquidazione di Spalletti…. ti mangi un sacco di budget per il mercato

  48. Brehme:
    Fra insulti all’allenatore più vincente dopo Herrera e inni al più perdente dopo Cuper si apre il concorso a chi si spara all’inguine cercando di centrare entrambi i coglioni.

    Non so come me le studi, ma dovresti pensare a farne un lavoro…

    Fantastico, senza dubbio i commenti dell’anno

    :-)

  49. Pensiamo alla banda di squinzio invece di cercare nei fondi del caffè, a metà stagione poi…
    Se riusciamo a vincere senza patire in maniera incredibile abbiamo la possibilità di fare a pieni punti altre 3 4 partite abbastanza abbordabili e vorrebbe dire mettersi tranquilli e preparare bene il viaggio a Vienna. Allenatori da 20 milioni l’anno lordi quest’anno anche no, ne ha più bisogno la rosa