Il Film di Steven Zhang

Riduttivo definirlo ‘video di presentazione’, video è il mezzo, il nome giusto è “il FILM di Steven Zhang”.  

Si, un film, con una idea, un messaggio e una caratura artistica che raramente si vede nella comunicazione del mondo del calcio che, in genere, si limita a filmare cose, situazioni o o accadimenti con racconti lineari, quasi mai a creando storie.

LA SCELTA

La scelta comunicativa è interessante e deriva da una logica che definirei vincente in origine, ovvero la creazione della Inter Media House. 

Una entità ‘parte di’ ma diversamente ‘destinata a’ che formalmente slega le attività di calcio da quelle di comunicazione comportandosi come una produzione vera e propria (come una Warner Bros interna), motivo per il quale oggi possiamo dire “Inter Media House presenta il film di Steven Zhang”.

Sottigliezze, dettagli, linguaggio…ma in realtà fattori determinanti per cogliere la prospettiva e l’approccio con cui l’Inter intende la comunicazione da 15 mesi a questa parte. 

Abituati a figure presidenziali accentratrici e che hanno lavorato per far coincidere la squadra, la società, i trofei con la loro immagine (anche a scopo commerciale, politico e pubblicitario) fa strano vedere una presentazione che, pur celebrando il personaggio, conservi separate l’entità: la grande società storica e il nuovo giovane Presidente, ognuno nella sua natura senza sovrapposizione. Un segnale di rispetto, di dovuta cura nei confronti della storia espressa anche dalle parole dello stesso SZ.

Il film non è finzione, racconta davvero un atteggiamento reale con cui SZ ha vissuto l’Inter. Una fase di studio iniziale, la scelta di vivere la città in prima persona, di vivere la storia, le emozioni, i luoghi prima di prendere le redini. Il film è il mezzo con cui vengono esposte la vision e la mission della nuova presidenza, ed è qui il gioiello di comunicazione: niente foto banali, niente scrittoio o pulpito delle promesse, nessun comunicato da fiumi di banalità, ma un essenziale e impattante film.

IL BACKGROUND

Altra cosa interessante: il linguaggio, la patina e la sintassi del video sono una novità per il mondo del calcio e sono presi in prestito del mondo della comunicazione legato alla moda. Lo dico perché ci ho vissuto dentro negli anni del boom video, e tutto quello che vedo in questo film è maledettamente familiare.

La traccia dell’uomo che ragiona tra sé e sé compiendo gesti comuni, con gestualità fluida e lenta, che al termine della narrazione sfonda la quarta parete parlando direttamente con lo spettatore è molto comune nel teatro, nel cinema, ma se parliamo di film promozionali il riferimento di qualità è appunto la moda del lustro 2013-18. Eccone uno dei tantissimi esempi, Gucci.

La metafora, l’allegoria della pittura presente nel video mi è parsa familiare, quantomeno visivamente e come ritmo. Mi ha ricordato un film di Canali 1934 di qualche anno fa.

Anche se, in realtà, istintivamente ho pensato a questo altro video epocale.

IL FILM – l’analisi 

Il film è la narrazione del Pensiero di SZ, in un luogo preciso. In questa narrazione si aprono altri due scenari: Flash Back e Allegoria che si alternano e sovrappongono alla narrazione principale.

Scena A – Il Pensiero

Scena principale del film è il pensiero di SZ che si conclude, come già detto, abbattendo la 4a parete e chiedendo allo spettatore “io sono pronto, e voi?”.

Questa è la scena principale, ovvero SZ (del quale sentiamo i pensieri inizialmente) che sta parlando con noi, nel tempo principale presente (adesso) e nel luogo principale (qui), ovvero la terrazza del Samsung District in Viale Liberazione (in realtà è via Mike Bongiorno), di fronte alla futura sede dell’Inter*.

Non so perché ma nel film il frame dedicato alla futura sede è specchiato, qui sotto lo trovate con l’orientamento corretto, riga 1 n.3. 

1_pensiero

location_1

SCENA B – Flash back

Subito all’inizio del film entrano in gioco i flash back (per comodità raggruppiamo in unica scena, ma sono momenti e lunghi differenti): la narrazione visiva fa dei passi indietro rispetto al momento e al luogo principale iniziando un percorso geografico, temporale e culturale. SZ cammina nei luoghi dell’Inter a Milano.

Il primo flash mostra il Duomo visto dalla galleria Vittorio Emanuele, lato Nord, come la parte di San Siro dedicata ai colori nerazzuri. 

d

Il secondo flash riguarda il retro della cattedrale: SZ cammina tra Arcivescovado e Palazzo Orologio guardando alla sua destra, ovvero verso quello che fu il ristorante L’Orologio dove l’Inter nacque il 9 Marzo 1908. (il passato)

ert

Il terzo è un frame che mostra la fontana di Piazza Castello.

dd

Il quarto è SZ in piazza Liberty che guarda verso l’alto sulla sua destra, ovvero in direzione delle finestre delle sale della attuale sede dell’Inter. (il presente)

dddd

Il quinto flash è sotto il Bosco Verticale e sul passaggio pedonale di piazza Gae Aulenti, simbolo della Milano post Expo, della modernità. Qui si vede SZ che incrocia lo sguardo con 3 giovanissimi milanesi, il futuro di Milano e il futuro dell’Inter. 

hjkl

SCENA C – Allegoria

In parallelo tutto ciò, c’è la scena allegorica della pittura: un artista dipinge con una scopa di saggina e pennellesse la parola Inter con i colori sociali e con movimenti simili ad un danza, un tono orientale ed una attività che richiama l’atto di creazione (leggendario*) dello stemma da parte di G. Muggiani che dipinse lo stemma dell’Inter in quella serata del 9 marzo.

*La tradizione vuole che Muggiani, al momento di realizzare lo stemma del club, scelse i colori nerazzurri perché in quei giorni erano gli unici a sua disposizione sulla tavolozza.

rty

34_Il controllo e la qualità della propria immagine

Altro aspetto interessate riguarda il controllo del messaggio. Con la creazione di un contenuto video di questo livello e con il servizio fotografico annesso (degno di un catalogo di Zegna o di un editoriale su Robb Report) l’Inter ha imposto un standard comunicativo di qualità molto alto ma soprattutto inconfondibile. Mi spiego: senza questi materiali un direttorino qualunque di testata avrebbe fatto la corsa (e qualcuno lo ha fatto – come con ET) alla ricerca della peggiore foto di stock con smorfia di SZ o qualche foto di archivio che avrebbe creato un muro di immagini poco credibili e sconnesse a descrivere un momento importante. Con questo tipo di contenuti è stata invece impressa una immagine al momento, chiunque e qualunque media ne abbia scritto o parlato con materiali differenti da questi è risultato non credibile perché per il pubblico l’immagine del presidente è e rimarrà quella del Film per parecchio,  sarà l’immagine residua di una intera epoca.

ghConclusione

Queste sono alcune chiavi di lettura di un prodotto che risulta unico nel panorama del calcio, soprattutto per quanto riguarda il lato aziendale delle società. C’è chi cambia tre presidenti in tre stagioni, chi non conosce nulla del proprio presidente, chi ha ben chiaro che il presidente vuole solo fare cemento e poi telare, c’è chi i presidenti li rincorre o li vede in tribunale, poi c’è l’Inter che il suo Presidente lo presenta così a tutto il mondo come nessuno mai…esponendo la Vision e la Mission aziendale con un artificio narrativo e un monologo tanto semplice quanto profondo.

Menzione speciale per Alkemy, il partner che ha seguito questo progetto in collaborazione con Inter Media House.

Specifico che tutti questi elementi di analisi sono frutto solo di una lettura esterna, non mi è dato conoscere le vere dinamiche di progetto o lo script del film, sono per lo più deduzioni o interpretazioni di cose per me evidenti. Non tutti i fratelli del mondo sono cresciuti a pane, piazza Duomo, Luini e Hoepli, ecco perché mi è sembrato giusto condividere con tutti quel che ho avuto il pacere di cogliere.

About rupertalbe

#InterDesigner Vagavo nel buio in balìa di un sistema che via via cercava di farmi subire la mia fede interista, convincendomi di meritarmelo e a scannarmi con i miei simili a causa dell'insovvertibile potenza ladra che tutto torbido rendeva…un giorno comparve la luce Mourinhana, fulminato, impugnai le mie armi (immagini&grafica) per combattere la Prostituzione Intellettuale, senza pietà.

2.966 commenti

  1. Edoardo:
    … a volte ritornano …
    Pranzo del 6 Dicembre a Firenze
    giusto per vedere che faccia abbiamo …
    ora e punto di ritrovo … Modd mi spiace , non sarai il più “vecchio”

    Grande.
    E siamo in 6.
    Ritrovo prima delle 12.00 stazione di Firenze.

  2. ho letto spalletti quello che dice sia su lautaro, Martinez sia sul perisic..2 pesi e 2 misure…pero’ come sempre su tutto risponde l allenatore, non un fiato dalla dirigenza…dice anche ci mettete pressione? chi? mah…per me la pressione se l ha mette da solo.

  3. …io vengo solo se vengono le consorti vostre, tutte, che ci tengo a farci una chiacchierata.

  4. Leonardo calzoni

    Io ho un marito va bene lo stesso?

  5. no, preferirei accompagnato dalla mamma.

  6. Secondo voi i tifosi del Manchester, abituati da Ferguson ad avere la migliore squadra del mondo per distacco, sono contenti di Mourinho?

  7. direi che non si possano lamentare i tifosi dello United, Sir Ferguson ha sempre avuto altra materia prima a disposizione, la rosa di Mou è inferiore ma per distacco ad almeno altre 3 della premier…comunque i tifosi dello United hanno portato a casa una el e 3 coppe di lega.. direi che possono accontentarsi per ora.

  8. bellins: Io vengo solo se viene Interella…

    Se poi viene anche Sandrex, allora vengo solo in presenza del mio avvocato.

    bellins non rompere i coglioni 😀
    interella a me 😀
    sandrex a te 😀
    o cosi o pomi’

    dai non fare il rompiballe vieni e basta.

  9. Giuanin:
    Secondo voi i tifosi del Manchester, abituati da Ferguson ad avere la migliore squadra del mondo per distacco, sono contenti di Mourinho?

    no

  10. Leonardo calzoni:
    Io ho un marito va bene lo stesso?

    Porta anche tua suocera…

  11. azz se sono scontenti i tifosi dello United pensa in generale i tifosi della Beneamata!!! minchia!!!

  12. pearl:
    …io vengo solo se vengono le consorti vostre, tutte, che ci tengo a farci una chiacchierata.

    io sono separato. se vuoi chiamo la mia ex suocera. però te la tieni a tavola vicino a te. e ti posso assicurare che, per quanta parlantina tu possa avere, non riesci ad entrare dentro. non ti lascia il tuo caro nanosecondo per entrare.
    allora anche tu (Partito Democratico) vieni o no?

  13. Brehme: Se solo gli Zhang avessero voglia e amore per questi colori capirebbero cosa fare, ma non mi sembra che la strada passi da questo tecnico e da riciclati dei ladri

    stai invecchiando brehme. “non ti sembra”? non usare i dubitativi alla sandrex per insinuare tarli nelle menti altrui (le semplici). io da te voglio affermazioni categoriche. tu sei di una classe superiore.
    piuttosto … vieni al pranzo.
    che poi ti giudico da come stringi la mano.
    amico.

  14. modd: bellins non rompere i coglioni
    interella a me
    sandrex a te
    o cosi o pomi’

    dai non fare il rompiballe vieni e basta.

    Se Tria proroga la Fatturazione Elettronica al 2020, annullo i 3 appuntamenti fissati per giovedì 6 dicembre e vi raggiungo ovunque voi siate…

    Vi lovvo!

  15. a me partito democratico non me lo dici!!! che brutta offesa!!!…lo sai che non vengo era una battuta, lo avevo già affermato..non mi sentirei a mio agio, diciamo così e diciamo che non vale per tutti.

  16. bellins: Se Tria proroga la Fatturazione Elettronica al 2020, annullo i 3 appuntamenti fissati per giovedì 6 dicembre e vi raggiungo ovunque voi siate…

    Vi lovvo!

    vieni al dunque: si o no?

  17. pearl:
    a me partito democratico non me lo dici!!! che brutta offesa!!!…lo sai che non vengo era una battuta, lo avevo già affermato..non mi sentirei a mio agio, diciamo così e diciamo che non vale per tutti.

    ti invito io personalmente e mi faccio garante che non litighi con nessuno. ok?

  18. naturalmente non insisto con suzie_Q che ci ha informati di una non conformità temporanea riguardo la sua salute. possiamo pensare di fare la prossima a milano. per lei.

  19. ti ringrazio ma no modd, ma ci sarà tempo e modo di stringerci la mano, almeno lo spero.

  20. Forzaneroblu:
    Dimenticavo: ha alzato un polverone sulle presunte (o vere) dichiarazioni del padre di Lautaro, perché addirittura è un attacco all’Inter (non a lui), mentre Perisic che SOGNA di andar via dall’Inter per giocare in Inghilterra ha detto una cosa normale…o del Croato ha paura oppure Spalletti vaffanculo!

    spalletti non lo mando a fanculo, perché è il mio allenatore, ma perisic e il padre gaucho si

  21. Sulla storia Perisic-Lautaro sembrate molto più voi che usate due pesi e due misure che non Spalletti

  22. Giacomo:
    Sulla storia Perisic-Lautaro sembrate molto più voi che usate due pesi e due misure che non Spalletti

    è vero. le 5 giornate di periano mi hanno rotto i coglioni. il vecchio gaucho invece fa pena, fa parte di quella metà argentina che piega verso la spagna invece che verso l’italia.

  23. Giacomo dai, obiettività, sono stata la prima a postare che i social andrebbero vietati a tutti e che il papà deve mordersi la lingua e amputarsi i pollici ma ha ragione Forzaneroblu ha scaricato la “polemica” sull’Inter e invece era rivolta vera o presunta solo a lui ergo l allenatore per poi minimizzare le folli esternazioni del perisic che non hanno senso al 30 novembre dicendo che sono cose normali?..non mi sorprende mai è lo stesso che quando allenava la roma e le beccava fi brutto nel derby per sviare in conferenza post partita iniziava a parlare del pupone.

  24. Io le dichiarazioni di Perisic le ho trovate normalissime. E’ un professionista che parla del suo futuro. Punto. Ha anche detto di essere concentrato sull’Inter eccetera eccetera. Inoltre sapevamo tutti che stava per andare al Man Utd.

    Invece il padre (?) di Lautaro non è nessuno, ha chiamato cagone Spalletti e non mi sembra che non sia un attacco all’Inter. Ma la verità è che Lautaro ci piace più di Spalletti, fosse il contrario, tipo lo stesso tweet pubblicato dal padre di Balotelli contro Mourinho, scenderemmo in piazza armati fino ai denti per difendere il mister.

  25. guarda dearl che TL7 ha vinto poco nella sua vita, è vero, ma l’aver tenuto in panca erpupone, con tutta la città contro e una moglie soubrette che lo offende pubblicamente con uomo di merda, beh a me spalletti piace da lì.

  26. ha chiamato cagone eventualmente l allenatore non l Inter non la squadra ma spalletti l ha impostata come un attacco alla ns squadra e non è proprio stato così…c entra poco o nulla spalletti con la panca e o tribuna del pupone, è stato un preciso diktat di monchi…e a roma lo sanno tutti, abbiamo un interista utente romano chiedetelo a lui.

  27. Della panca di Totti mi frega nulla, sinceramente a me sembra che il padre di un tesserato dell’Inter non debba dire certe cosa perché manca di rispetto non solo al mister ma anche all’Inter. Ci piaccia o non ci piaccia il mister ci rappresenta.

    Ma d’altronde la reazione sarebbe diversa se una cosa del genere l’avesse scritta Wanda, oppure il padre di Balotelli ai suoi tempi, tanto per dire.

  28. Leonardo Calzoni

    modd:
    guarda dearl che TL7 ha vinto poco nella sua vita, è vero, ma l’aver tenuto in panca erpupone, con tutta la città contro e una moglie soubrette che lo offende pubblicamente con uomo di merda, beh a me spalletti piace da lì.

    Rassegnati Modd ormai in questo blog più del 70% a deciso che Spalletti non è all’altezza.
    Mi piacerebbe capire come mai tutto questo astio nei suoi confronti.
    Quando si fanno nomi di futuri allenatori okkio a non dire cazzate…noi non prenderemo mai un allenatore che prende 10 milioni di ingaggio….e allora scordatevi Mou, Guardiola, Klopp, Simeone, Pochettino, etc etc….
    Sono altrettanto convinto che la società non rischierà in un profilo giovane sconosciuto bravo…
    E allora i nomi non se non sono rimasti tanti con queste caratteristiche…chi però ?????

  29. spalletti è stato il capro espiatorio dell’ affaire pupone, la società non poteva esporsi davanti alla piazza romana e ha fatto passare il messaggio che era volere dell’ allenatore tanto sapevano già che spalletti non sarebbe comunque rimasto, era in stand by contattato dal gobbo presunto nuovo ns dirigente perché il pirla di allegri tentennava dopo l ennesima figura di merda in Europa, allegri ha deciso e spalletti ha scelto il piano b, noi che siamo arrivati dopo.

  30. e la chiudo, non avrebbero mai potuto andare contro il pupone che sarebbe comunque stato dirigente essendo azionista e quello che ai tempi dei sensi ha letteralmente prestato soldi per salvare il salvabile prima di Unicredit..e la piazza romana lo sa.

  31. Leonardo Calzoni: E allora i nomi non se non sono rimasti tanti con queste caratteristiche…chi però ?????

    cambiasso con vice samuel

  32. “Cagon! Continua così che finirà la tua buona sorte”
    Padre di Lautaro.

    “Stavo per accettare la proposta di trasferimento al Manchester United, ma poi ho deciso di rimanere all’Inter. La perseveranza di Spalletti è stata fondamentale. Non mi sono mai pentito di essere rimasto all’Inter.”
    Perisic.

    Chi assimila le 2 dichiarazioni lo fa in mala fede.
    Chi dice che Spalletti usa due pesi e due misure proprio non tollera il tecnico.

    Da una parte ci sono le parole di un padre che nemmeno hanno il beneplacito del figlio, visto come poi scompaiono velocemente. E Spalletti lo sa e lo dice, distingue bene Lautaro dal padre.
    Parole inaccettabili.

    Dall’altra c’è una risposta di Perisic ad una domanda che ci dimostra che professionista esemplare sia.
    Rinuncia alla più grande squadra del mondo mediatamente, a lavorare con Mourinho, a uno stipendio duplicato, resta con noi senza sapere se si sarebbe giocata la Champions, non punta i piedi come fanno tutti i giocatori di oggi.
    Resta e disputa la miglior stagione della carriera.

  33. Giacomo ma la signora Nara e il padre del mononeurone non lo hanno fatto e se lo avessero fatto le reazioni sarebbero state identiche, ha sbagliato? SI!! ce l aveva solo con spalletti? SI.

  34. Bisognerebbe capire per chi tifa il padre di Lautaro quando dice quelle parole, di sicuro non vuole il bene dell’Inter.
    E non avevo dubbi.
    Ma nemmeno del figlio mi pare.

  35. Sì che danneggiano l’Inter. A me danno fastidio. Ed è francamente una situazione imbarazzante.

  36. Che poi si era detto che il padre di Lautaro nemmeno avesse un profilo social, poi oggi le parole di Spalletti mi hanno fatto pensare che sia un tweet vero. Boh. Di certo sono cose che non vanno bene.

    E sono le cose per cui serve un dirigente come Marotta. Anche se detta così sembra una roba mafiosa, tipo intimidazione.

  37. per me può andare dove più gli aggrada, sperando che arrivino i soldi veri quelli che dovevano arrivare in tempi non sospetti, ha spostato gli equilibri tanto comeun altro al suo posto, sempre zero abbiamo vinto, comunque ho il sospetto che sia passato il treno per lui e sopratutto per noi.

  38. che spalletti volesse andare alla giuve ci può stare. ed essere la seconda scelta dopo la giuve è normale. molto meno normale che un ribelle per eccellenza come mourinho accetti la corte del real madrid, squadra di regime che non ha nulla di rivoluzionario, anzi rappresenta la versione aumentata e spagnola della giuventus.

  39. modd:
    guarda dearl che TL7 ha vinto poco nella sua vita, è vero, ma l’aver tenuto in panca erpupone, con tutta la città contro e una moglie soubrette che lo offende pubblicamente con uomo di merda, beh a me spalletti piace da lì.

    il pupone dovrebbe ringraziare Spalletti che gli ha ritagliato il ruolo di falso nove, allungandogli la carriera di 5 anni. ovvero rinnovo a 5 milioni x 5 anni fino a 40 anni

  40. sapete dove è il problema? che gli allenatori passano il valore di un investimento societario resta e lui volontariamente sta diminuendo un valore societario, provate a guardarla anche da questa prospettiva.

  41. pearl:
    sapete dove èil problema? che gli allenatori passano il valore di un investimento societario resta e lui volontariamente sta diminuendo un valore societario, provate a guardarla anche da questa prospettiva.

    Ha recuperato investimenti perduti…Mario, Brozo, ha creato Skriniar, ha fatto fare la miglior stagione a Icardi e Perisic…

    Qui si ragiona chiaramente per simpatie, non per dati di fatto e così si diventa:

    La vostra è Prostituzione intellettuale.
    Io accetto tutto, ma a patto si inizi il discorso con un bel: “Spalletti mi sta sulle balle.” che spiega tanto.

  42. ma va la!!! il pupone il contratto e il relativo aumento se lo faceva da solo!! ma scherzate? ma spalletti de che??? mai nessun allenatore della roma ha messo fiato sul contratto e lo stipendio del totti, ma santoiddio le opinioni vanno bene ma non sapere i fatti e sparare a caso, ma informatevi.

  43. oddio, direi onestamente che qualche volta lui fa in modo che ti resti sulle balle. adesso Skriniar lo ha inventato lui, brozo sapeva giocare a calcio anche prima che arrivasse lui e gioco forza doveva comunque maturare, pure j.mario sapeva giocare a futbol prima che arrivasse spalletti e dopo l europeo le migliori partite le ha fatte con FDB poi è andato in prestito e lo abbiamo rivisto con il genoa, azz e poi di nuovo panca.

  44. ..lasciamo fuori Icardi che segnava ma anche tanto prima di spalletti.

  45. pearl:
    oddio, direi onestamente che qualche volta lui fa in modo che ti resti sulle balle. adesso Skriniar lo ha inventato lui, brozo sapeva giocare a calcio anche prima che arrivasse lui e gioco forza doveva comunque maturare, pure j.mario sapeva giocare a futbol prima che arrivasse spalletti e dopo l europeo le migliori partite le ha fatte con FDB poi è andato in prestito e lo abbiamo rivisto con il genoa, azz e poi di nuovo panca.

    Skriniar l’ha inventato lui? Si.
    Visto che qui, sui giornali e ovunque ci si scandalizzava che ci si affidasse solo a questo acerbo giovanotto.
    Brozo sapeva giocare? Vero, ma sta di fatto che era inviso a tutta la tifoseria, oggi è non uno che sa giocare ma uno dei migliori registi in serie A.
    Mario aveva fatto bene con De Boer? Vero, ma poi il suo valore rasentava lo zero. Oggi è tornato a essere un valore.
    Icardi e Perisic hanno disputato la miglior stagione di carriera.

    Ovvio i meriti sono di tutti, giocatori in primis per la crescita, come lui dice, come ho sempre detto, si vince e si perde assieme.

    Quindi la tesi di Spalletti che non premia gli investimenti ma li fa decadere proprio non si può sentire.
    Anche Lautaro stesso non ha diminuito il suo valore, anzi.
    Si è sempre fatto trovare pronto, perché per giocare prima punta da solo è prontissimo…
    Ma cosa facciamo fare panchina a Icardi?
    Questi due ragazzi vogliono il cuore dell’area per loro. E non per egoismo intendiamoci, ma per caratteristiche.
    Vedrete che giocheranno insieme appena in allenamento si saranno plasmati.
    Non si può dire che Spalletti sia stato prevenuto visto che tutto il precampionato e contro il Sassuolo i due hanno giocato assieme!!! DAI

    Avanti con la prossima critica all’uomo più odiato senza motivo di sempre: Luciano Spalletti.

  46. modd:
    che spalletti volesse andare alla giuve ci può stare. ed essere la seconda scelta dopo la giuve ènormale. molto meno normale che un ribelle per eccellenza come mourinho accetti la corte del real madrid, squadra di regime che non ha nulla di rivoluzionario, anzi rappresenta la versione aumentata e spagnola della giuventus.

    Male, modd, male. Il Real Madrid è l’elite del calcio. Se alleni o giochi nel Real Madrid, vuol dire che sei tra i migliori allenatori/giocatori del pianeta. Non esiste nessun altro club come il Real Madrid. E’ semplicemente il massimo.

  47. Nic!: Ha recuperato investimenti perduti…Mario, Brozo, ha creato Skriniar, ha fatto fare la miglior stagione a Icardi e Perisic…

    Qui si ragiona chiaramente per simpatie, non per dati di fatto e così si diventa:

    La vostra è Prostituzione intellettuale.
    Io accetto tutto, ma a patto si inizi il discorso con un bel: “Spalletti mi sta sulle balle.” che spiega tanto.

    Adesso ZTL ha inventato Skriniar e Brozovic : il primo si è imposto da solo sin dal suo primo precampionato, altrimenti ci saremmo bevuti Miranda tutto l’anno, il secondo era già sul mercato ed è diventato titolare per la pubalgia di Vecino e la senescenza di Valero. Perisic è lo stesso da 3 anni, Icardi segnerebbe il triplo con una punta a sostegno, Joao Mario è riapparso ed è già scomparso. Cosa stai a dire ? Non ero nel blog all’epoca di Mazzarri ma sono sicuro che avresti fatto le stesse sparate anche in difesa dei suoi provincialismi da perdente.

  48. Nic!: Ha recuperato investimenti perduti…Mario, Brozo, ha creato Skriniar, ha fatto fare la miglior stagione a Icardi e Perisic…

    ci sarebbe anche Cancelo, girano le balle, ma di certo non ha perso valore

  49. Quanto alla prostituzione intellettuale in un blog di tifosi gratuito mi viene da ridere se non da incazzarmi. Il tuo aziendalismo cinese mi puzza molto più di marchetta.

  50. Speriamo di perdere domani sera così potremo ammirare la fine ironia interista in tutto il suo splendore