Una squadra forte

La prima amichevole stagionale, contro il Lugano, è andata. Un 3-0 che sicuramente ha ben poco di indicativo visto il periodo dell’anno in cui la sfida si è svolta, ma che se non altro può essere vista di buon auspicio per il proseguo stagionale. Una sfida, Spalletti dixit, “vera”, contro una squadra sicuramente non comparabile dal punto di vista tecnico, ma molto più avanti di noi nella preparazione atletica.
Il Mister, di solito abbastanza flemmatico in queste circostanze, si è dimostrato invece molto propositivo e soddisfatto. La sensazione è che si sia cominciato quest’anno col piede giusto, con voglia, grinta, personalità, rabbia. Sono carichi, siamo carichi. Tutti. Il mondo Interista è impaziente di cominciare questa stagione, che ci vede – finalmente – protagonisti in Italia ed in Europa.
Se c’è una sensazione, personale ma non credo di sbagliare se dico che è abbastanza comune tra i fratelli nerazzurri, che primeggia in questo Luglio abbastanza noioso, una volta terminata la rassegna mondiale, è che si stia osservando alla nascita di una squadra finalmente forte.
Una squadra forte è una squadra che ha capacità non solo tecniche o atletiche, non solo tattiche o di equilibrio, ma mentali. Personali. Interiori.

2372995-49358670-2560-1440

I giocatori non sembrano mai essere stati così affiatati, concentrati e vogliosi di mettersi alla prova. L’affiatamento – più reale che presunto speriamo, da quello che si vede all’esterno – ricorda quello dei fasti del passato, la rabbia agonistica è già a livelli di pre-allarme. In questo io credo che sia da sottolineare il lavoro del nostro mister che ha restituito nella scorsa stagione dignità prima agli uomini e poi ai calciatori, abituati a crollare di fronte alle prime avversità per alla fine, fallire inesorabilmente.

Quest’anno mi sento di dire che la storia sarà diversa. Non sto assolutamente facendo proclami di alcun tipo, e non sono certo di dove arriveremo, e di che cosa – e se – vinceremo. Ma sono stra-convinto del fatto che faremo sputare sangue chiunque ci si troverà davanti, in Italia come in Europa. Sicuramente non partiamo da nessuna parte coi favori dei pronostici ma mi sento di evidenziare come non credo possa far piacere a nessuna squadra trovarsi davanti l’Inter incazzata di Spalletti ed Icardi, Perisic e Nainggolan, Skriniar e DeVrij.
Il calcio non è uno sport scontato – tutt’altro, e per questo è così dannatamente affascinante – e molte cose possono succedere nel corso di una stagione, alcune totalmente inaspettate ed imprevedibili. Per di più la nostra rosa è ancora in completamento, ma questo paradossalmente non mi preoccupa minimamente.
Perché la sensazione vera, quella che ti senti nella pelle, quando guardi gli sguardi dei nostri protagonisti, è che ci sia la convinzione giusta, la voglia di spaccare tutto, la sfrontatezza di provare a farlo. Poi si vedrà come andrà a finire, ma vogliamo essere forti. Una squadra dannatamente forte.

About Vujen

Classe '85, marchigiano, ex-petroliere in carriera e musicista fallito. Appassionato di fotografia, Balcani e di calcio straniero, specialmente francese. Non ha mai visto l'Inter vincere al Meazza. I suoi pupilli sono Walter Samuel e l'indimenticabile Youri Djorkaeff.

1.961 commenti

  1. Fabio1971:
    Visto l’arrivo di c. Ronaldo in stile Hollywood, si forse devo dare ragione a chi sosteneva che di sono messi , i gobbi, in un problema davvero più grosso di loro.
    O hanno l’accordo interno che di Cr7 per un anno bisogna davvero sopportare tutto, baciare i piedi e dove cammina perché BISOGNA per forza vincere la CL
    Oppure si presenta come un divo di Hollywood ma poi in spogliatoio è un super professionista umilissimo che vuole solo vincere e i compagni lo adoreranno…
    Altrimenti l’equilibrio interno non dura neanche il precampionato
    Specie se davvero riporteranno all’ovile anche uno come Bonucci
    Mah…. è vero che come ego i vari Ramos, Marcelo ecc non erano proprio messi male eppure hanno convissuto e vinto
    Ma sinceramente mi è sembrato un alieno nelle foto dell’arrivo
    Non credevo
    O benissimo o malissimo
    Una di quelle situazioni senza via di mezzo, probabilmente
    Speriamo il meglio per noi

    se devo dire la mia, sara’ un impatto meno devastante, in senso negativo, di quello che possiamo sperare. professionista esemplare, gli altri si dovranno adeguare ad avere uno che guadagna 5 volte tanto pur allenandosi solamente 2 volte tanto. se vincono, tutto filera’ liscio, se perdono qualche battuta allora puo’ diventare una polveriera. comunque dal punto di vista dell’uomo, 100 volte meglio cr6.9 piuttosto che bonucci.
    ecco, ora che non c’e’ piu’ stronzman-buffon quel ruolo puo’ essere interpretato da stonzman-bonucci. i 2 soffrono di delirio di onnipotenza, e trovare uno al di sopra dara’ molto fastidio.
    spero vivamente che che bonucci torni alla giuve, anche perche’ si e’ dimostrato che non e’ poi quel fenomeno che sposta gli equilibri. chi teneva su la baracca erano (e sono) i 2 nonni chiellini e barzagli. bene cosi’.

  2. Maglia di Lautaro acquistata. Perché non sono mica uno che si fa prendere dall’entusiasmo.

  3. Giacomo:
    Maglia di Lautaro acquistata. Perché non sono mica uno che si fa prendere dall’entusiasmo.

    i miei figli (13 e 17) con la menata di cr6.9 si sono nauseati del calcio. forse sono piu’ intelligenti di me.

  4. modd: i miei figli (13 e 17) con la menata di cr6.9 si sono nauseati del calcio. forse sono piu’ intelligenti di me.

    I miei fratelli (23, 17, 15) sono semper fidelis.
    Ieri il 23enne mi ha chiesto se andiamo a vedere il derby a ottobre. Confesso che sono sorpreso, fa il cuoco e per questioni di orario non riesce a vedere la maggior parte delle partite, pensavo avesse mollato la presa.

  5. ho una domanda scomoda. come il neogobbaccio Cr6,9 è già arrivato in ritiro,
    il nostro ciao mario????

  6. Fabio1971:
    Visto l’arrivo di c. Ronaldo in stile Hollywood, si forse devo dare ragione a chi sosteneva che di sono messi , i gobbi, in un problema davvero più grosso di loro.

    O hanno l’accordo interno che di Cr7 per un anno bisogna davvero sopportare tutto, baciare i piedi e dove cammina perché BISOGNA per forza vincere la CL

    Oppure si presenta come un divo di Hollywood ma poi in spogliatoio è un super professionista umilissimo che vuole solo vincere e i compagni lo adoreranno…

    Altrimenti l’equilibrio interno non dura neanche il precampionato

    Specie se davvero riporteranno all’ovile anche uno come Bonucci

    Mah…. è vero che come ego i vari Ramos, Marcelo ecc non erano proprio messi male eppure hanno convissuto e vinto

    Ma sinceramente mi è sembrato un alieno nelle foto dell’arrivo

    Non credevo

    O benissimo o malissimo
    Una di quelle situazioni senza via di mezzo, probabilmente

    Speriamo il meglio per noi

    Io ho la sensazione che, a maggio prossimo, ci divertiremo parecchio…..ma é una sensazione……

  7. pierocic:
    ho una domanda scomoda. come il neogobbaccio Cr6,9 è già arrivato in ritiro,
    il nostro ciao mario????

    posso rispondere alla tua domanda con un’altra domanda? se si, la domanda e’:
    perche’ hai chiamato ciao mario il “nostro”? non lo vuole a mano nessuno…

  8. modd: posso rispondere alla tua domanda con un’altra domanda? se si, la domanda e’:
    perche’ hai chiamato ciao mario il “nostro”? non lo vuole a mano nessuno…

    nemmeno io lo vorrei, ma è in rosa

  9. Piuttosto oggi la Gazzetta scrive di un Milan in grande spolvero grazie ad Elliot e di un Inter con Spalletti in grande preoccupazione…….e te pareva!!!!!! P.I mai in vacanza….

  10. Simone:
    Piuttosto oggi la Gazzetta scrive di un Milan in grande spolvero grazie ad Elliote di un Inter con Spalletti in grande preoccupazione…….e te pareva!!!!!! P.I mai in vacanza….

    lasciali scrivere, parlera’ il campo. piuttosto sono preoccupato per vecino, sento aria di vendita.
    ma candreva e ciaiomario chi li vuole? nessuno.

  11. nuovo post!