Inter-Torino: la partita

About Nk³

Il calcio è uno sport stupido, l'Inter è l'unico motivo per seguirlo. Fermamente convinto che mai nessun uomo abbia giocato a calcio come Ronaldo (ma anche Dalmat non scherzava). Vedovo di Ibrahimovic, ma con un Mourinho in panchina persino i Pandev e gli Sneijder possono sembrare campioni. Dategli un mojito e vi solleverà il mondo.

366 commenti

  1. Comunque vai alla grande, ne dimostri almeno una dozzina di meno! Il mantra, il tantra, il kamasutra forse…???

  2. grazie ragazzi. questo è il blog più bello del mondo.
    ps
    per me è l’unico. grazie a voi

  3. vox, ti sei dimenticato il tao-yoga… :-)

  4. michele, stavolta sono in pieno accordo con te.

  5. modd:
    vox, ti sei dimenticato il tao-yoga…

    😉

  6. Tanti auguri modd,x me sei un fratello più grande

  7. grazie roby, adesso ti faccio sorridere: I miei figli hanno preso una torta e ci hanno fatto scrivere sopra: “tanti auguri per la tua vecchiaia”.
    tee capii? però quando chiedono i soldini sono giovane… :-)

  8. Michele69:
    Auguri!

    2 considerazioni sulla partita d domani ed in generale sui Mondiali.
    I Mondiali vengono giocati ogni 4 anni ed è quindi 1 evento eccezionale. La storia dice che Uruguay Italia Germania Brasile Inghilterra Francia e Spagna sono le uniche ad averli vinti. E x questo motivo credo che sarebbe più corretto che queste squadre vi partecipassero SEMPRE. Li metterei sullo stesso piano del Paese ospitante.C è qualcosa d sbagliato nel vedere una Italia a casa con 4 titoli mondiali e magari vedere l Honduras o il Costarica giocarci. È un mio pensiero che esula dal fatto che magari domani non passeremo.
    La seconda cosa è che non trovo corretta la regola del goal in trasferta in 1 spareggio. Differenza reti secca , supplementari e rigori. Credo che fosse più giusto così.

    Sono d’accordo, e ti dirò di più. Negli ultimi Mondiali, quelli di Brasile 2014, si è verificata una situazione particolare e storica: erano presenti tutte le nazionali vincitrici, appunto 8, e si sarebbero potute distribuire come teste di serie negli 8 raggruppamenti. I Mondiali, molto più di Europei o Copa América, hanno una mistica che è data dalla loro storia, ormai quasi centenaria, e quella mistica conta molto di più di un qualsiasi ranking del menga. Pensa che effetto avrebbe fatto poter dire: in ogni gruppo della prima fase c’è una squadra che vinto il campionato del mondo… E invece? E invece ecco che il ranking e la distribuzione geo-socio-politico-economica hanno prodotto un simpatico gruppo con Itaglia, Inghilterra e Uruguay, ovvero 3 su 8 delle precedenti vincitrici, ovvero 7 titoli su 19 assegnati fino a quel momento. E intanto in un altro gruppo sono finiti Belgio, Russia, Algeria e Corea; e in un altro ancora Colombia, Giappone, Grecia e Costa d’Avorio. Ma vi pare giusto o logico? E non lo dico da itagliano piangina perché ci hanno fatto fuori, ma solo come amante del giuoco del calcio e dei Mondiali, che restano sempre qualcosa di affascinante, indipendentemente dal proprio grado di patriottismo e da quanto si possa amare o meno la nostra nassionale (cit.). Io ho molto odiato quella di Sacchi, pur ammirando la classe infinita di Baggio, e mi stava molto sul culo quella del Lippi-2, sbertucciata da Slovacchia, Paraguay e Nuova Zelanda.

    A proposito: ci sono voci su chi ospiterà i Mondiali nel 2030, edizione del Centenario? Sarà “solo” a 48 squadre o avremo raggiunto quota 64? Faccio una proposta provocatoria, immaginando che si resti ad appena 48 squadre e con il sistema che pare abbiano in mente, ovvero 16 gruppi da 3 squadre: si faccia un gruppo in ognuno dei paesi che hanno vinto la Coppa (per ora 8, ma in mezzo ci sono ancora le edizioni 2018, 2022 e 2026), e poi gli altri 8 in paesi calcisticamente emergenti o comunque dove il calcio ha grande seguito, coprendo un po’ tutto il globo (ad esempio, a oggi, direi USA, Messico, Australia, Giappone, India, Cina, Sudafrica, Marocco). Ottavi e quarti in varie parti del mondo. Final four da giocarsi in due stadi mitici che siano tra loro vicini: per esempio Wembley e il Bernabéu, oppure San Siro e Monaco, oppure Maracana di Rio e Monumental di Buenos Aires. Certo, un incubo per calendari, viaggi, orari e diritti tv, ma una festa globalissima. E tanto, come diceva il grande Gary Lineker, “Il calcio è un gioco semplice: 22 uomini rincorrono un pallone per 90 minuti, e alla fine la Tchermania vince”…

  9. Auguri Modd. E non ti lamentare , che sei un ragazzino.

  10. Il declino del sistema calcio italiano è un insieme di tanti fattori: i club sono storicamente restii a lanciare i giovani, che però a loro volta vengono formati, a mio avviso, con un’idea di fondo sbagliata, ovvero l’idea della vittoria a tutti i costi. I settori giovanili, e il nostro qua non fa assolutamente eccezione, puntano al titoletto, alla coppetta, al mettere in vetrina più mercanzia possibile per gonfiare le plusvalenze (il fenomeno dei giovani che dopo un gollettino diventano dei campioni da pagare a peso d’oro è una malattia che prima di tutto danneggia proprio loro, checché ne pensino i loro furbi procuratori), e non a formare calciatori in grado davvero di inserirsi bene nella prima squadra. Ci sono paesi, li conoscete anche voi, in cui la nazionale è diventata sostanzialmente un club, in aggiunta ovviamente ai vari club di appartenenza, in cui i ragazzi imparano, anche se in scuole dislocate in giro per il paese, un solo modo di stare in campo, unificato e coordinato da un sistema organizzatissimo. Qua da noi il talento c’è, forse anche (ma toglierei il forse) molto più che nei suddetti paesi, ma va spesso perduto per pochissima lungimiranza dei vari singoli club (a mio avviso troppo liberi di decidere su questioni così importanti come la formazione giovanile) o semplicemente per mancanza di una organizzazione “di sistema”.

    Esempio stupido ed elementare: con tutti i gironi di serie c che abbiamo, aggiungerne uno e “spalmare” le squadre primavera (che diventerebbero a tutti gli effetti squadre b) sui 4 gironi risultanti, senza togliere slot ai club che la permanenza se la sono meritata, sarebbe delittuoso? Ogni girone avrebbe una manciata di squadre b che fanno classifica (così si spinge la competitività), ma che non contano per retrocessioni o promozioni. Sarebbe così infattibile? Così magari anche i nostri ragazzotti inizierebbero a fare delle belle sportellate contro gente magari meno dotata ma con esperienza e fisico “da grandi” e magari arriverebbero in serie a senza dover pagare un dazio così alto.

  11. Sul Malpensante ottima analisi della situazione della nassionale e del sistema mediatico intorno al føball de noantri

  12. AZZ ho aperto in ritardo ma comunque un triplete di AUGURI modd! Quindi hai 5 anni più di me che sono giovanissimo,direi che non hai di che lamentarti avendo visto ben bene le due inter mondiali..io della prima ricordo dalla vetta alla caduta,tu tutta la parabola suppongo! Ma orase qualcuno lo segue,Luciano ha lanciato anche la NOSTRA parola d’ordine.. #senzatregua . Un grande!

  13. Modd….buon compleanno! tanti smile e un abbraccio virtuale!

  14. Unendomi alle celebrazioni per Modd che invecchia, mi limito ad avvisarvi del nuovo post pubblicato con soltanto 7 giorni di ritardo rispetto alla stesura 😀
    Ma tanto della nazionale cimportanasega.

  15. posso dire che se andiamo fuori mi dispiace? avrei piacere solo per quei 5/6 mafiosetti dello spogliatoio e per i dirigenti alla tavecchio, per i restanti 59.999.999 commissari tecnici mi dispiace (ho escluso mia suocera che non capisce niente)(ma in generale…)
    ps
    grazie a interella e a berti e a tutti.

  16. @ Modd

    Auguri

    Ti invio un Paltrinieri virtuale :-).

    Scegli tu quale ma vacci piano, che a una certa età :-)