L’impressione di settembre

Sì, lo so che Benevento-Inter si è giocata il primo di ottobre, ma le quattro famigerate partite del “giochiamo male, ma facciamo punti” si sono disputate tutte il mese scorso, quindi fate finta di nulla e non siate suocere.

La prima mezz’ora vista in Campania sembrava offrire un pomeriggio finalmente diverso dal solito: un’Inter spigliata, a tratti arrembante, ben messa in campo e soprattutto decisa a chiudere il match nel più breve tempo possibile. Ma l’indottrinamento firmato Spalletti durava giusto il tempo di una traversa colpita da Memushaj, sugli sviluppi della quale Doveri annullava a Iemmello un gol sul quale francamente non ho ancora capito se la chiamata sia stata corretta o meno.
Impressionante come da quel momento l’Inter abbia completamente smarrito il filo conduttore della gara, impegnandosi a fondo per subire il gol che avrebbe rimesso in partita i padroni di casa -prontamente arrivato su un grottesco quanto preoccupante 2 vs 7 dove Miranda ha palesato quanto la sua parabola discendente sia ormai verosimilmente impossibile da sovvertire- e fallendo tutte le occasioni per porre fine a qualsiasi velleità di rimonta dei campani.

E qui possiamo tirare in ballo per l’ennesima volta i problemi che affliggono questa squadra, la mancanza di qualità, i ritmi bassi, la mediocrità di molti, l’incapacità di restare in partita per 90 minuti. Tutto lecito, tutto condivisibile. L’impressione di settembre però, è che l’Inter e Spalletti per primo siano perfettamente consci dei propri limiti. Il problema principale resta quello di un Luciano da Certaldo che cerca di lavorare a fondo per capire quale possa essere il punto di svolta -un cambio modulo, un atteggiamento diverso, insistere sul recupero mentale di alcuni grandi assenti ingiustificati- mentre i giocatori si abbandonano fin troppo facilmente all’inerzia di un risultato solo apparentemente già acquisito, col rischio di far rivivere a tutti noi un’altra Novara-Inter. Alzino la mano quanti di voi, al gol di D’Alessandro, hanno pensato “oggi finisce malissimo, ne sono sicuro” (probabilmente avrete fatto passare lo stesso concetto con parole LEGGERMENTE più colorite, ma tant’è).

C’è un difetto di continuità che si riflette nelle caratteristiche dei giocatori che compongono questa rosa: manca clamorosamente un leader, perché Icardi da questo punto di vista latita, il già citato Miranda pare un agnellino spaventato e anche invecchiato maluccio, ed ecco quindi che tocca a Skriniar fare la voce grossa e distribuire spallate all’avversario di turno. Tocca a un nuovo acquisto, a un giovane che avrebbe dovuto essere svezzato dal nazionale brasiliano e invece si ritrova trascinatore di una squadra che sussurra invece di ruggire.

Quella stessa continuità che manca a molti, se non tutti i titolari nerazzurri del momento: ogni turno di campionato ha un protagonista diverso proprio perché diventa difficile puntare anche soltanto su poche, solide certezze. Brozovic ti risolve una trasferta per poi magari sparire per 15 turni, Perisic segna e corre, poi sparisce dal campo e diventa indolente, Joao Mario subentra e fa bene, poi parte dal primo minuto e lo vorresti pugnalare alle spalle, Borja Valero e Vecino ci provano a dare un senso calcistico alla nostra manovra, ma spesso vanno in debito di ossigeno e lucidità, Candreva crossa col sinistro e la mette al bacio, poi per tutto il girone d’andata colpisce terzini in pieno volto, e così via.

Diventa difficile pretendere costanza da chi, per caratteristiche tecniche e limiti mentali conclamati, non potrà che alternare qualche buona prestazione a decine di partite infauste, per non parlare di chi mediocre lo è per antonomasia e può solo alternare gare orrende a gare mediocri fatte di compitini e danni minimi.
Non esattamente ciò che serve all’Inter.

Brozovic festeggiato da un nano e, sulla destra, un passante.

Brozovic festeggiato da un nano e, sulla destra, un passante.

Eppure i giocatori stessi, dicevo, sembrano saperlo, ma al tempo stesso faticano a ritrovarsi, esiste un piano di gioco preciso, ma la bussola viene smarrita fin troppo presto e sul campo non c’è nessuno capace di richiamare al dovere gli svagati di turno. Spalletti si sgola, minaccia, urla, ma non sarà un lavoro semplice né si vedranno i risultati a breve termine. Ecco quindi che il risultato diventa vitale, in un campionato dove la differenza tra le prime della classe e il resto della ciurma è diventata ormai comica: da questo punto di vista non possiamo e non dobbiamo lamentarci. Diciannove punti in sette partite sono un sorriso grande così e hanno più importanza di qualsiasi altro dettaglio, della prestazione, del bel giuoco, del piacere agli altri.

Importante sarà non perdere mai di vista ciò che siamo, ovvero una squadra fallace, leggibile, ancora capace di mettersi in crisi da sola, e diventeranno cruciali in tal senso le prossime due sfide contro Milan e Napoli.

Settembre lascia in cascina tanti punti, in classifica e interrogativi, ai quali l’allenatore dovrà per forza di cose dare risposte. Emergere da questo cocktail di pragmatismo, culo e fragilità mimetizzata da capacità di sofferenza sarà l’obiettivo da raggiungere da qui a gennaio, quando il mercato dovrà obbligatoriamente consegnare al mister giocatori capaci di far fare un salto in avanti alla personalità e alla qualità di questa rosa, a partire da una difesa che non potrà restare quella attuale. Viviamo alla giornata con la consapevolezza di non poterlo fare a lungo e sarà compito di tutti trovare quell’unione d’intenti che possa minimizzare i difetti e massimizzare la resa anche contro avversarie più forte di noi, perché in quel caso un palo salva-risultato sarà solo il preludio a una grandinata di gol.

La pausa è insidiosa, perché toglierà uomini al lavoro quotidiano di Spalletti, ci esporrà al rischio di nuovi infortuni e consentirà al Milan di ricompattare ambiente e umore in vista del 15 ottobre: sono certo che anche di questo i nostri siano perfettamente consapevoli, e la bravura di Luciano si vedrà proprio da come riusciremo ad approcciare il ritorno in campo, con la possibilità di scavare un solco già importante contro una diretta avversaria per il quarto posto per arrivare al San Paolo nel migliore dei modi e ricordare a Mirabelli e Fassone che i soldi non sono tutto nella vita.

Ci scontriamo con gli altri, ma soprattutto con noi stessi. Restare sul pezzo resta fondamentale, se a questo si unirà anche una squadra capace di nascondere i propri limiti con la forza del gruppo e la voglia di sacrificio allora avremo un motivo in più per garantire a Spalletti i rinforzi che merita. Perché l’obiettivo Champions League a quel punto potrebbe essere uno stimolo vitale, non uno spauracchio.

About NicolinoBerti

Nasco meritatamente in provincia di Livorno e capisco immediatamente di non voler fare nulla nella vita. Ci sono brillantemente riuscito fino ad ora. Amo l'Inter dal 1987. Walter Samuel mi ha lasciato senza neanche un bacio d'addio. Spalletti è più sopportabile di Mazzarri e Lippi come toscano. Odio il 352.

591 commenti

  1. interella:
    ….si poteva doveva, bastava investire un minimo intelligente e al ffp ci avresti pensato a giugno, sai che problema!!!! intanto fai una squadra x vincere lo scudetto nemmeno con chi sa quale sforzo ma i china son cosi, facciamocene una ragione…..e intanto forse vinceremo il prossimo dei prossimi anni, dopo il tridimensionale, le sponsorizzazioni x i prodotti igienici(vedi carta igienica, my god!!) i motorini elettrici x le biciclette e puttanate varie, cresciuto il budget di nientepopodimenoche di 80 dicesi 80 milioni netti in 2 anni, signori queste le cifre reali di questo passo arriveremo ai 400 tra 3 anni forse, e che cazzo!! 400!! e intanto esempio il barcellona l’anno prossimo fattura quasi 900 milioni e quest’anno 700 e rotti, chi fattura piu’ velocemente….e niente, sono stracceria riciclata, per me.

    Comunque Interella penso non si sia speso di piu perché in questi anni si é speso tanto.
    Ma se poi sbagli gli acquisti ti condanni a anni e anni di oculatezza per rimediare agli errori. Come in passato.

    Chi dice bastava spendere un po’ di più poi si deve chiedere perché é tanto sicuro che non si sarebbero portati a casa i vari Kondogbia e compagnia bella.

    Anno prossimo invece avremo più libertà di manovra

  2. interella: cresciuto il budget di nientepopodimenoche di 80 dicesi 80 milioni netti in 2 anni,

    Credo che sia da ricordare che questi risultati, da non buttar via in assoluto, sono stati ottenuti senza due elementi fondamentali per rimpolpare le entrate: stadio di proprietà e diritti per partecipazione alla Champions.
    Il resto sono chiacchiere, e le chiacchiere stanno a zero (cit.)

  3. Ancora sullo stadio, veloci pensieri:
    – tutti amiamo San Siro, certo. Tonnellate di storia, mistica del luogo indiscussa, visibilità ottima (ma oggettivamente migliorabile), struttura affascinante (ma oggettivamente bisognosa di interventi migliorativi), molto ben servita dai mezzi
    – il bbilan non ha soldi da investire sul rinnovamento di San Siro. Gli accordi di facciata col sindaco sono appunto accordi di facciata: non puoi dire “fissiamo un tavolo entro i prossimi SEI mesi”, se davvero sei disponibile a studiare soluzioni e interventi migliorativi. Stanno solo prendendo tempo in attesa di capire come andrà il campionato e a che punto saranno in EL, per calcolare quante probabilità avranno a quel punto di salvarsi dal passaggio al fondo americano (che tra l’altro, mi spiace dirlo, per loro potrebbe essere la salvezza e non una iattura; lunga vita ai loro cinesi tarocchi estrattori di letame (cit.) e scommettitori da casinò-bordello di Hong Kong o Macao)
    – se stiamo nel mischione con bbilan e comune, scordiamoci di aumentare a breve gli introiti dallo stadio
    – ergo, con tutto il dispiacere possibile, non resta che pensare SERIAMENTE a farci il nostro stadio, bello moderno aggressivo impattante su pubblico e avversari, mettere all’asta il nome (ma abbinandolo sempre a un riferimento alla nostra storia) e incassare solo da quello un bel pacco di milioni l’anno, quelli che bastano a finanziare un acquisto di un giocatore di fascia media ogni anno. Gli acquisti dei top verranno col resto

  4. @maistatiinb: e secondo te il comune di milano ti dà il terreno per fare questo?
    ps
    il comune di torino lo ha venduto a prezzo agricolo e dopo ha dato la licenza fabbricabile.
    fiat milanodabere = 3-0
    questi sono i fatti.

  5. Si sa che il terreno dello stadio delle merde è stato dato per pagare il favore fatto dai cocainomani alla regione con l’ottenimento delle olimpiadi invernali,anche grazie al lavoro di lobbyng di evelina-a-pecorina come viene sussurrato in cert ambiente up di torino che conoscevano bene i suoi “stretti” rapporti con nez perce’…Detto questo non direi sia disprezzabile la crescita del fatturato che c’è stata finora e che proseguirà comunque,si spera rafforzata da una 50ina di mln che arriveranno dalla CL…dove non ci sono vincoli investono,strutture e giovani,certo se devo pagare pellegri 55 milioni che preziosi se lo vada a stroncare nel caapranzi e cerchiamo qualche Sabatinata..!

  6. MaistatiinB: MaistatiinB

    Assolutamente d’accordo con te

    il passato è bello, è un passato glorioso ma a me interessa il futuro e il passato non deve costituire un vincolo insuperabile

  7. MaistatiinB:
    Nel fine settimana, oltre al derby, Roma-napoli e rube-lazio, ci sono pure Borussia-Lipsia, Lione-Monaco, Atlético-Barça e Liverpool-Man Utd…
    Sti cavoli che bel weekend!
    Sempre che a qualcuno interessi, eh?

    Eh eh .
    Meno male che a me interessa solo l’Inter sennò la mia consorte mi avrebbe già avvelenato o,peggio, messo le valigie fuori dalla porta…
    Buona giornata a tutti!

  8. pellegri a 55 resti dov’è. io devo valorizzare pinamonti, che viene dalla mia cantera

  9. Tutti a guardare il distacco dai gonzi……

    Io dico: pensiamo a vincere domenica che vorrebbe dire essere pari punti ai ladri dopo 8 giornate.
    Poi vorrebbe dire essere a -2 dal Napoli alla vigilia scontro diretto.
    Poi Vorrebbe dire essere messi molto bene alla vigilia della penultima trasferta “impossibile” dell’intera serie A (l’ultima sarebbe appunto quella dalle merde).

    Bisogna ragionare così. Non stare a spulciare oggi i conti per un’ancora di salvataggio di nome quarto posto.

    “Se vuoi raggiungere il discreto devi perseguire e ambire fin che puoi all’eccellenza”.

    Ad accontentarti sei sempre in tempo……

  10. Maigob: Bisogna ragionare così. Non stare a spulciare oggi i conti per un’ancora di salvataggio di nome quarto posto.

    “Se vuoi raggiungere il discreto devi perseguire e ambire fin che puoi all’eccellenza”.

    Ad accontentarti sei sempre in tem

    Sono d’accordo, lo dissi anche dall’inizio che dovevamo COMUNQUE puntare a vincere TUTTO, scudetto compreso

    la storia è piena di gente che lo non sapeva che qualcosa era impossibile e quindi lo ha realizzata :-)

    facevo solo notare, dato che il tema lo ho introdotto io, che si tratta di una occasione davvero imperdibile per infliggere il massimo danno possibile ad un avversario con cui siamo (volenti o nolenti) in competizione, colpendolo durissimo un momento di particolare vulnerabilità

    è comunque coerente con l0’obiettivo massimo, quale che sia, e mi darebbe una qual certa soddisfazione, di spedire il diavolo all’inferno…

    fra l’altro sembra che ci stiano riuscendo benissimo da soli, dato che è filtrata la notizia che Mirabelli (non una aquila, evidentemente) è andato a parlare in Svizzera nei giorno precedenti al derby, per prendere in ogni caso accordi con Petkovic, come allenatore futuro…

    l’ideale per far star tranquillo una polveriera di ambiente come quello milanista attuale

  11. Fosse successo a noi gli obici starebbero già sparando a palle incatenate su di noi,siccome i cugini hanno ancora comunque un bel po’ di pennivendoli e leccaculi al soldo diretto o indiretto,queste cose vengono fuori poco e male. Schiacciargli il capo nel derby significherebbe ficcarli in una nassa dalla quale per quest’anno non uscirebbero più..e stavolta non ci sarebbero i rigori di balo!

  12. Maigob:
    Tutti a guardare il distacco dai gonzi……

    Io dico: pensiamo a vincere domenica che vorrebbe dire essere pari punti ai ladri dopo 8 giornate.
    Poivorrebbe dire essere a -2 dal Napoli alla vigilia scontro diretto.
    Poi Vorrebbe dire essere messi molto bene alla vigilia della penultima trasferta “impossibile” dell’intera serie A (l’ultima sarebbe appunto quella dalle merde).

    Bisogna ragionare così.Non stare a spulciare oggi i conti per un’ancora di salvataggio di nome quarto posto.

    “Se vuoi raggiungere il discreto devi perseguire e ambire fin che puoi all’eccellenza”.

    Ad accontentarti sei sempre in tempo……

    Sabato ci sono Roma-Napoli e gobbi-Lazio. Dovessimo vincere il derby c’è l’eventualità, neanche tanto remota, di andare al San Paolo da capolisti.

  13. E qui mi sorge un dilemma: tifare roma e lazio o sperare che perdano per guadagnare punti in ottica piazzamento CL?
    Nel dubbio, due pareggi e vittoria nostra nel derby sarebbero perfetti.

  14. non essendo di milano non sento il derby come una cosa sacra. quindi vedo una partita normale un po piena di insidie da vincere con l’hnico scopo di andare a napoli facendo paura al napoli.
    poi ne vedremo delle belle…

  15. Cmq Zhang è il 15° uomo più ricco della Cina, ha perso 5 posizioni ma il suo patrimonio è salito del 19% ed è pari a 13,9 mld di dollari.

  16. bellins:
    Cmq Zhang è il 15° uomo più ricco della Cina, ha perso 5 posizioni ma il suo patrimonio è salito del 19% ed è pari a 13,9 mld di dollari.

    Insomma,un mentecatto!

  17. SgtPepper: Insomma,un mentecatto!

    E pure tirchio e pidocchioso

  18. Comunque è impressionante come alcuni soggetti d’ intrapresa abbiamo aumentato il proprio capitale chi del 40% chi del 50% chi del 230% (duecentotrenta!)

    Cose da non credere anche se stiamo parlando di un mondo a noi praticamente estraneo e non poi così conosciuto come ci illudiamo di credere, con regole e stili che per un europeo sono veri e propri ossimori

    Comunque, con Modd e…Bellocchio penso anche io che la Cina è vicina. Un’occupazione lenta, graduale e, sembra, inarrestabile.

    Chi ha inventato il capitalismo (noi italiani, con le banche fiorentine, almeno per l’aspetto finanziario e speculativo) se lo prenderà in tasca?

  19. Baserebbe solo che decidesse di spendere l’eccedenza di 900 milioni di$ per rendere felici tutti noi interisti.E comunque il cinese dei gonzi non e’in nessuna classifica..Sempre e comunque forza INTER.

  20. il cinese dei gonzi è un prestanome. di chi? il tempo ce lo dira’. io un sospetto ce l’ho. sb.

  21. quanto al capitalismo cinese, esso si basa su una doppia economia, quella dei poveri e quella dei ricchi. il rapporto tra le due è 1:8 circa. questa divisione sociale-politica si basa sul fatto che non esiste o è trascurabile il ceto medio. si noti che anche da noi sta diminuendo il ceto medio, la piccola borghesia che era il collante della nostra società. la cosa che ci fa sperare è che la società cinese nella sua parte povera migri (controcorrente a noi) verso una piccola borghesia, per cui la vera parte povera resterebbe solo nelle campagne. questa nuova piccola borghesia cinese (nata nella cultura del garage, bottega lungo la strada dove si fa di tutto) potrebbe un domani avere le vogline di emancipazione e quindi di ribellione al comunismo capitalista. insomma qualcosa di parallelo alla rivoluzione francese, dove i borghesi (non il popolo, quello usato come braccia per forconi) volevano il potere che era dei nobili. penso che per questo processo ci vorranno circa altri 50 anni minimo. se volete saperne di più chiedete a vox.
    quanto al resto, bsttere il bilan

  22. Ieri giornata moscia: appena 20 post in tutto. Oggi ci vogliono argomenti che ci diano la scossa, tipo la miglior formazione per il derby…
    Buongiorno interisti di ogni dove

  23. buongiorn interisti. seguiamo il consiglio di maistatiinb. senza i miei eccessi, scrivo anche troppo. :-)

  24. handanovich: voglio giocare fino a 40 anni.
    spalletti: ma devono capitare tutti a me?

  25. La campagna anti-VAR da oggi può morire lentamente: dopo la cappella del gol / non gol di Panama, alla Fifa pensano di introdurre il Bar anche ai Mondiali.
    Minimo Mauro ne sarà felice

  26. Bar = Bar
    Introdurrei anche il Bar, ma non per Vidal, che a sentire Sampaoli bene come una spugna. Ulteriore prova che è stato il miglior non-acquisto possibile per noi

  27. Bar = Var
    Correttore del Zenga!

  28. per vidal andava bene Bar.
    pensare che qui c’era gente che tirava strali a destra e a manca perche’ suning non aveva preso vidal.
    previsione: 2 anni, e nainggolan uguale a vidal. mi auguro di essere smentito.
    ps
    pare che un po’ tutti i giocatori del cile (il nostro ex incluso) non fossero degli stinchi di santi. e si e’ visto, a casa.

  29. Handanovic
    Dambrosio Skriniar Miranda Dalbert
    Valeri Gagliardini
    Cancelo JM Perisic
    Icardi

    Metto Gaglia al posto di Vecino solo perché quest’ultimo arriva trafelato dal Sudamerica

    Miranda e Icardi li lascio (anche se rientrano anche loro da laggiù) perché non abbiamo altri che li possano sostituire come si deve

    Forza Inter e facciamoli rossoneri!

  30. Ma anche

    Handa
    Cancelo Skriniar Miranda Dambrosio
    BV Gagliardini
    Eder JM Perisic
    Icardi

  31. non era Sabatini a dire che Vidal era profilo da inter, che lo si seguiva, che si eran fatte offerte al bayern ecc?
    non so se poi lo stesso Sabatini scriveva anche qui sul blog

  32. …mah….non e’ che sabatini sia il verbo che cammina, magari vivendo a mille e mille km di distanza non era al corrente del vizietto del cileno….vai a saperlo….mi spiace che il ns proprietario cjnese dal 10 posto sia passato al 15 perdendo sicuramente qualche miliardo di introito lo scorso anno, sara’ il miliardo che ha investito nell’Inter…..ahhh no…..ahahahah……buongiorno!!!!

  33. …ritornando al derby non mi aspetto stravolgimenti di formazione, i giocatori sono quelli, non credo che cancelo giochi dal primo minuti essendo reduce da un infortunio pero’ mi aspetto che ci sia dalbert….ma sto ragazzo e’ non e’ stato acquistato x essere titolare e nagatomo la sua riserva? ho capito forse male? il ragazzo ha avuto ulteriori 15 giorni x prepararsi ad appiano e mi aspetto una grande prestazione dal valero che si e’ riposato e che vorrei vedere bello pimpante.

  34. interella:
    Eder JM Perisic
    Icardi

    sandrex
    13 ottobre 2017 a 10:16  Quote
    non era Sabatini a dire che Vidal era profilo da inter, che lo si seguiva, che si eran

    interella: ….mi spiace che il ns proprietario cjnese dal 10 posto sia passato al 15 perdendo sicuramente qualche miliardo di introito lo scorso anno, sara’ il miliardo che ha investito nell’Inter…..ahhh no…..ahahahah……

    in realtà è proprio il contrario…

    ha aumentato di bruto il proprio patrimonio rispetto all’anno precedente

    è solo che anche altri hanno avuto aumenti da paura e quindi relativamente alla “classifica” è stato superato ed è sceso di qualche posizione

    ma in termini assoluti ha più soldi che prima

  35. interella:
    …ritornando al derby non mi aspetto stravolgimenti di formazione, i giocatori sono quelli, non credo che cancelo giochi dal primo minuti essendo reduce da un infortunio pero’ mi aspetto che ci sia dalbert….ma sto ragazzo e’ non e’ stato acquistato x essere titolare e nagatomo la sua riserva? ho capito forse male? il ragazzo ha avuto ulteriori 15 giorni x prepararsi ad appiano e mi aspetto una grande prestazione dal valero che si e’ riposato e che vorrei vedere bello pimpante.

    vere entrambe le cose, sia di Cancelo reduce dall’infortunio per cui mai titolare, sia di Dalbert che adesso potrebbe anche vedere di esordire….

  36. Fabio!!! ma quella che mi hai dato e’ una splendida notizia, bene!!! sempre in attesa sto…che qualche nichelino che gli avanza lo punti sulla ruota dell’Inter…….rinnovo handanovic….mah….il giocatore ha 33 anni e il contratto gli scade nel 2019 quindi tra 2 anni e quindi dal quel punto di vista e’ ampiamente coperto, lui dice che vuol giocare fino ai 40…bene, buon x lui ma deve farlo necessariamente nell’Inter?…..poi capisco anche che se sei assolutamente privo di un piano B sotto la voce PORTIERE solido x il futuro allora ne prendo atto e ”comprendo” il solito rinnovo triennale….anche perché ritrovarsi con in porta tal padelli titolare sarebbe decisamente poco simpatico.

  37. 11 iniziale:
    Handa
    Cancelo Skriniar Miranda Dambrosio
    BV Vecino
    Candreva JM Perisic
    Icardi

    ps
    @sandrez: un profilo “alla vidal” non e’ “vidal”. in ogni caso in suning hanno fatto bene a seguire il MIO consiglio.
    @interella: ma perche’ non perdi occasione di punzecchiare mr.zhang? solo perche’ non ti ha preso vidal e dimaria? o james rodriguez? guarda che ci ricordiamo tutti i nomi che circolavano… e che fine stanno facendo.
    l’unico mio rammarico e’ nainggolan, che pero’ ha scelto lui di non venore da noi. spero proprio che non lo vadano a prendere tra 2 anni, quando sara’ (e lo dico ora) come vidal e’ adesso.

  38. non ho capito. scrivetemi i nomi di 9 portieri piu’ forti di handanovich. dico 9 perche’ per me e’ nei top 10.
    aspetto e poi commentiamo-

  39. Modd eddai!! non e’ che tutti i giorni ti posso scrivere il perché….il perché lo sapete tutti non voglio ripeterlo e quando scrivevo che bastava poco non intendevo e non parlavo dei top calciatori mi ripeto e spero x l’ultima volta, tra modric, esempio eh….e valero esempio eh…..ci sono altre 50 sfumature…..e anche tra avere numericamente in rosa 21 giocatori escludendo i 2 portieri di riserva e averne almeno 25 buoni piu’ i 2 portieri di riserva.

  40. Modd…..si discute del rinnovo di uno che ha 33 anni e che ne avra’ 35 alla scadenza, non gli sta scadendo il contratto, possiamo aspettare un pochettino? vedi tu…..forte e’ ”forte” ma che roba stranissima…..nessun top club lo ha mai richiesto, mai.

  41. modd: un profilo “alla vidal” non e’ “vidal”. in ogni caso in suning hanno fatto bene a seguire il MIO consiglio.

    grande, meno male che ti leggono.
    Comunque sabatini parlava di “vidal”, quello del bayern, come obbiettivo..basta andare a rivedere le interviste eh, mica me lo sogno io.
    Poi, a me che sono da sempre un fautore di un profilo “alla vidal”, a ritrovarmi alla fine Vecino mi ha fatto un po’ specie..ma sai io sono un sempliciotto

  42. ok ok 50 sfumature di grigio…
    allora ti ripeto il profilo che interessa a me
    23-27 anni , meglio se 24-26 , gia’ calcato qualche campo internazionale ma non ha ancora vinto niente , non troppo famoso o meglio famoso solo ai veri esperti e non ai parolai della stampa.
    non alcolizzato(una bevutina ci sta) , non troppo puttaniere (qualche bella figa non da rotocalco ci sta) , piu’ argentino/uruguagio che brasiliano , piu’ paesi-est-nord che paesi-est-sud , etc…
    bene, un profilo cosi’ costa 40-60. tutto qui

  43. sandrez, uno che dice agli altri di fare i bocchini E’ un sempliciotto. non posso che confermare quello che hai appena detto.

  44. ….ahhh….ecco, si riparla di nichelini!!! e’ il mercato bellezza!!! se non ti piace non ti siedi al tavolo e se non puoi aspetti con molta, moltissima pazienza, la crescita delle paccate di giovani prospetti che hai acquistato….in silenzio, per chi ci crede.

  45. mudd

    uno che neanche capisce il testo come lo chiami?

  46. Modd, la carta di identità va bene, ma un Naingollan o un Vidal sarebbero ottimi nel nostro progetto.
    A me sta bene cercare giocatori che non hanno vinto mai niente in quella fascia d’età, ma se li metti attorno a dei guerrieri in campo come quelli sopra citati rendono tutti meglio.
    Tu hai descritto un Vecino, o un azzardo.
    Adesso a me Vecino piace molto, ma immaginatelo in mediana con un Vidal, che in campo ha sempre dato un contributo importante e anche di piu.. Maicon era alcholista tanto quanto e più di lui..
    La storia personale racconta che Vidal può essere un top nel ruolo e bere, e Naingollan può fumare e essere il miglior centrocampista di italia.
    Poi ovvio se puoi prendere un top senza vizi è anche meglio. Ma quello che fanno questi giocatori sul campo non sembra essere inficiato da ciò che accade fuori.

    Handa
    D’Ambrosio-Skriniar-Miranda-Nagatomo
    Vecino-BV
    Candreva-JMario-Perisic
    Icardi

    La difesa è questa, assolutamente per me.

    Il centrocampo potrei concepire numerose varianti:
    Vecino e Gaglia come interni a proteggere Valero in mediana (ma sarebbe un 433 mai provato)
    Eder dietro la punta a fare da collante al posto di J Mario
    Candreva centrale e Mario sulla fascia.

  47. Intanto si può criticare il nostro proprietario:

    +90 di fatturato, senza gli introiti e la spinta al merchandising della Champions

    e allora uno dice, va beh semplice il calcio è in sviluppo e salgono tutti i fatturati..

    Poi però i cugini perdono lo sponsor tecnico dell’Adidas e stringono accordi con la Puma per 14 milioni annui anziché 19,5…

  48. interella:
    ….ahhh….ecco, si riparla di nichelini!!! e’ il mercato bellezza!!! se non ti piace non ti siedi al tavolo e se non puoi aspetti con molta, moltissima pazienza, la crescita delle paccate di giovani prospetti che hai acquistato….in silenzio, per chi ci crede.

    Interella… fa che asfaltiamo il Milan e magari teniamo botta a Napoli o addirittura — ORRORE — vinciamo (tutte cose che non puoi escludere a priori e che non sono affatto impossibili, tutt’altro)

    a quel punto, che te ne fai di tutta l’ironia (sarcasmo) sulla voglia – possibilità di spendere di Zhang e dei cinesi??

    stai centrando al momento gli obiettivi, anzi, di più… a quel punto, l’importante è tenere duro e continuare

    perché guarda, a me vincere e diventare capolista non dispiacerebbe affatto, se ci riescono con 11 scappati di casa comprati con il 3×2 della Conad, non è che godo meno se lo fanno con 11 figurine da 80 ml l’una… anzi, anzi..

    alla fine, lo scopo di tutto sembrerebbe quello di essere in testa al campionato, ed al momento vedo che lo stanno facendo abbastanza

    poniti il problema semmai quando scivoleremo nelle posizioni dopo il 5° posto (cosa per te inevitabile, per me da queste due partite invece dipende la possibilità di giocarsela per TUTTO e FINO IN FONDO)

    magari sbaglio, ma chi se ne frega…

    altrimenti… che senso ha? ma tu vuoi vincere o aver ragione? dire io l’avevo detto?

    brava, hai avuto ragione su Pioli

    ehhh grande soddisfazione, condivisa con tutto l’ambiente interista… ‘na gioia per tutti
    adesso passerei oltre, però e non farei dei cinesi il tuo nuovo “Pioli è inadeguato” (per usare termini gentili)

    ps. hai avuto ragione per caso, sottolineo, per caso, su Pioli perché in realtà sono successe cose ben peggiori di quelle che vaticinavi sulla NON bravura di Pioli, cose che sono dipese molto più dalla società che dall’allenatore

    – (si, se i giocatori si fanno i loro calcoli, e nessuno li attacca al muro, la colpa è della società/dirigenza, non dell’allenatore, sarebbe successo lo stesso anche con Spalletti, non illudiamoci, a Pioli gli hanno tolto il terreno da sotto i piedi tutti in primis i dirigenti che lo avevano imposto… hanno voluto il capo espriatorio perfetto, dato che non erano in grado di gestire le laccate che avevano fatto nei mesi precedenti e i giocatori, e quello era inevitabilmente Pioli, che non essendo fesso si è preparato in anticipo la via di uscita con la Fiorentina)

  49. Handa. D’Ambrosio Skriniar Miranda Nagatomo. BV vertice basso con Vecino e Gagliardini interni. Karamoh Icardi Perisic. 4 3 3

  50. ….ma a me francamente dei ‘cugini” e di quello che fanno o non fanno frega giusto zero….io modestamente i paragoni li farei con altro, poi giustamente mi soffermerei su fatturati che salgono in maniera esponenziale x tutti e tanto…..aspettiamo sta Champions che dovrebbe farli schizzare, i nostri intendo,…..aspettiamo….