L’impressione di settembre

Sì, lo so che Benevento-Inter si è giocata il primo di ottobre, ma le quattro famigerate partite del “giochiamo male, ma facciamo punti” si sono disputate tutte il mese scorso, quindi fate finta di nulla e non siate suocere.

La prima mezz’ora vista in Campania sembrava offrire un pomeriggio finalmente diverso dal solito: un’Inter spigliata, a tratti arrembante, ben messa in campo e soprattutto decisa a chiudere il match nel più breve tempo possibile. Ma l’indottrinamento firmato Spalletti durava giusto il tempo di una traversa colpita da Memushaj, sugli sviluppi della quale Doveri annullava a Iemmello un gol sul quale francamente non ho ancora capito se la chiamata sia stata corretta o meno.
Impressionante come da quel momento l’Inter abbia completamente smarrito il filo conduttore della gara, impegnandosi a fondo per subire il gol che avrebbe rimesso in partita i padroni di casa -prontamente arrivato su un grottesco quanto preoccupante 2 vs 7 dove Miranda ha palesato quanto la sua parabola discendente sia ormai verosimilmente impossibile da sovvertire- e fallendo tutte le occasioni per porre fine a qualsiasi velleità di rimonta dei campani.

E qui possiamo tirare in ballo per l’ennesima volta i problemi che affliggono questa squadra, la mancanza di qualità, i ritmi bassi, la mediocrità di molti, l’incapacità di restare in partita per 90 minuti. Tutto lecito, tutto condivisibile. L’impressione di settembre però, è che l’Inter e Spalletti per primo siano perfettamente consci dei propri limiti. Il problema principale resta quello di un Luciano da Certaldo che cerca di lavorare a fondo per capire quale possa essere il punto di svolta -un cambio modulo, un atteggiamento diverso, insistere sul recupero mentale di alcuni grandi assenti ingiustificati- mentre i giocatori si abbandonano fin troppo facilmente all’inerzia di un risultato solo apparentemente già acquisito, col rischio di far rivivere a tutti noi un’altra Novara-Inter. Alzino la mano quanti di voi, al gol di D’Alessandro, hanno pensato “oggi finisce malissimo, ne sono sicuro” (probabilmente avrete fatto passare lo stesso concetto con parole LEGGERMENTE più colorite, ma tant’è).

C’è un difetto di continuità che si riflette nelle caratteristiche dei giocatori che compongono questa rosa: manca clamorosamente un leader, perché Icardi da questo punto di vista latita, il già citato Miranda pare un agnellino spaventato e anche invecchiato maluccio, ed ecco quindi che tocca a Skriniar fare la voce grossa e distribuire spallate all’avversario di turno. Tocca a un nuovo acquisto, a un giovane che avrebbe dovuto essere svezzato dal nazionale brasiliano e invece si ritrova trascinatore di una squadra che sussurra invece di ruggire.

Quella stessa continuità che manca a molti, se non tutti i titolari nerazzurri del momento: ogni turno di campionato ha un protagonista diverso proprio perché diventa difficile puntare anche soltanto su poche, solide certezze. Brozovic ti risolve una trasferta per poi magari sparire per 15 turni, Perisic segna e corre, poi sparisce dal campo e diventa indolente, Joao Mario subentra e fa bene, poi parte dal primo minuto e lo vorresti pugnalare alle spalle, Borja Valero e Vecino ci provano a dare un senso calcistico alla nostra manovra, ma spesso vanno in debito di ossigeno e lucidità, Candreva crossa col sinistro e la mette al bacio, poi per tutto il girone d’andata colpisce terzini in pieno volto, e così via.

Diventa difficile pretendere costanza da chi, per caratteristiche tecniche e limiti mentali conclamati, non potrà che alternare qualche buona prestazione a decine di partite infauste, per non parlare di chi mediocre lo è per antonomasia e può solo alternare gare orrende a gare mediocri fatte di compitini e danni minimi.
Non esattamente ciò che serve all’Inter.

Brozovic festeggiato da un nano e, sulla destra, un passante.

Brozovic festeggiato da un nano e, sulla destra, un passante.

Eppure i giocatori stessi, dicevo, sembrano saperlo, ma al tempo stesso faticano a ritrovarsi, esiste un piano di gioco preciso, ma la bussola viene smarrita fin troppo presto e sul campo non c’è nessuno capace di richiamare al dovere gli svagati di turno. Spalletti si sgola, minaccia, urla, ma non sarà un lavoro semplice né si vedranno i risultati a breve termine. Ecco quindi che il risultato diventa vitale, in un campionato dove la differenza tra le prime della classe e il resto della ciurma è diventata ormai comica: da questo punto di vista non possiamo e non dobbiamo lamentarci. Diciannove punti in sette partite sono un sorriso grande così e hanno più importanza di qualsiasi altro dettaglio, della prestazione, del bel giuoco, del piacere agli altri.

Importante sarà non perdere mai di vista ciò che siamo, ovvero una squadra fallace, leggibile, ancora capace di mettersi in crisi da sola, e diventeranno cruciali in tal senso le prossime due sfide contro Milan e Napoli.

Settembre lascia in cascina tanti punti, in classifica e interrogativi, ai quali l’allenatore dovrà per forza di cose dare risposte. Emergere da questo cocktail di pragmatismo, culo e fragilità mimetizzata da capacità di sofferenza sarà l’obiettivo da raggiungere da qui a gennaio, quando il mercato dovrà obbligatoriamente consegnare al mister giocatori capaci di far fare un salto in avanti alla personalità e alla qualità di questa rosa, a partire da una difesa che non potrà restare quella attuale. Viviamo alla giornata con la consapevolezza di non poterlo fare a lungo e sarà compito di tutti trovare quell’unione d’intenti che possa minimizzare i difetti e massimizzare la resa anche contro avversarie più forte di noi, perché in quel caso un palo salva-risultato sarà solo il preludio a una grandinata di gol.

La pausa è insidiosa, perché toglierà uomini al lavoro quotidiano di Spalletti, ci esporrà al rischio di nuovi infortuni e consentirà al Milan di ricompattare ambiente e umore in vista del 15 ottobre: sono certo che anche di questo i nostri siano perfettamente consapevoli, e la bravura di Luciano si vedrà proprio da come riusciremo ad approcciare il ritorno in campo, con la possibilità di scavare un solco già importante contro una diretta avversaria per il quarto posto per arrivare al San Paolo nel migliore dei modi e ricordare a Mirabelli e Fassone che i soldi non sono tutto nella vita.

Ci scontriamo con gli altri, ma soprattutto con noi stessi. Restare sul pezzo resta fondamentale, se a questo si unirà anche una squadra capace di nascondere i propri limiti con la forza del gruppo e la voglia di sacrificio allora avremo un motivo in più per garantire a Spalletti i rinforzi che merita. Perché l’obiettivo Champions League a quel punto potrebbe essere uno stimolo vitale, non uno spauracchio.

About NicolinoBerti

Nasco meritatamente in provincia di Livorno e capisco immediatamente di non voler fare nulla nella vita. Ci sono brillantemente riuscito fino ad ora. Amo l'Inter dal 1987. Walter Samuel mi ha lasciato senza neanche un bacio d'addio. Spalletti è più sopportabile di Mazzarri e Lippi come toscano. Odio il 352.

591 commenti

  1. Bar = Bar
    Introdurrei anche il Bar, ma non per Vidal, che a sentire Sampaoli bene come una spugna. Ulteriore prova che è stato il miglior non-acquisto possibile per noi

  2. Bar = Var
    Correttore del Zenga!

  3. per vidal andava bene Bar.
    pensare che qui c’era gente che tirava strali a destra e a manca perche’ suning non aveva preso vidal.
    previsione: 2 anni, e nainggolan uguale a vidal. mi auguro di essere smentito.
    ps
    pare che un po’ tutti i giocatori del cile (il nostro ex incluso) non fossero degli stinchi di santi. e si e’ visto, a casa.

  4. Handanovic
    Dambrosio Skriniar Miranda Dalbert
    Valeri Gagliardini
    Cancelo JM Perisic
    Icardi

    Metto Gaglia al posto di Vecino solo perché quest’ultimo arriva trafelato dal Sudamerica

    Miranda e Icardi li lascio (anche se rientrano anche loro da laggiù) perché non abbiamo altri che li possano sostituire come si deve

    Forza Inter e facciamoli rossoneri!

  5. Ma anche

    Handa
    Cancelo Skriniar Miranda Dambrosio
    BV Gagliardini
    Eder JM Perisic
    Icardi

  6. non era Sabatini a dire che Vidal era profilo da inter, che lo si seguiva, che si eran fatte offerte al bayern ecc?
    non so se poi lo stesso Sabatini scriveva anche qui sul blog

  7. …mah….non e’ che sabatini sia il verbo che cammina, magari vivendo a mille e mille km di distanza non era al corrente del vizietto del cileno….vai a saperlo….mi spiace che il ns proprietario cjnese dal 10 posto sia passato al 15 perdendo sicuramente qualche miliardo di introito lo scorso anno, sara’ il miliardo che ha investito nell’Inter…..ahhh no…..ahahahah……buongiorno!!!!

  8. …ritornando al derby non mi aspetto stravolgimenti di formazione, i giocatori sono quelli, non credo che cancelo giochi dal primo minuti essendo reduce da un infortunio pero’ mi aspetto che ci sia dalbert….ma sto ragazzo e’ non e’ stato acquistato x essere titolare e nagatomo la sua riserva? ho capito forse male? il ragazzo ha avuto ulteriori 15 giorni x prepararsi ad appiano e mi aspetto una grande prestazione dal valero che si e’ riposato e che vorrei vedere bello pimpante.

  9. interella:
    Eder JM Perisic
    Icardi

    sandrex
    13 ottobre 2017 a 10:16  Quote
    non era Sabatini a dire che Vidal era profilo da inter, che lo si seguiva, che si eran

    interella: ….mi spiace che il ns proprietario cjnese dal 10 posto sia passato al 15 perdendo sicuramente qualche miliardo di introito lo scorso anno, sara’ il miliardo che ha investito nell’Inter…..ahhh no…..ahahahah……

    in realtà è proprio il contrario…

    ha aumentato di bruto il proprio patrimonio rispetto all’anno precedente

    è solo che anche altri hanno avuto aumenti da paura e quindi relativamente alla “classifica” è stato superato ed è sceso di qualche posizione

    ma in termini assoluti ha più soldi che prima

  10. interella:
    …ritornando al derby non mi aspetto stravolgimenti di formazione, i giocatori sono quelli, non credo che cancelo giochi dal primo minuti essendo reduce da un infortunio pero’ mi aspetto che ci sia dalbert….ma sto ragazzo e’ non e’ stato acquistato x essere titolare e nagatomo la sua riserva? ho capito forse male? il ragazzo ha avuto ulteriori 15 giorni x prepararsi ad appiano e mi aspetto una grande prestazione dal valero che si e’ riposato e che vorrei vedere bello pimpante.

    vere entrambe le cose, sia di Cancelo reduce dall’infortunio per cui mai titolare, sia di Dalbert che adesso potrebbe anche vedere di esordire….

  11. Fabio!!! ma quella che mi hai dato e’ una splendida notizia, bene!!! sempre in attesa sto…che qualche nichelino che gli avanza lo punti sulla ruota dell’Inter…….rinnovo handanovic….mah….il giocatore ha 33 anni e il contratto gli scade nel 2019 quindi tra 2 anni e quindi dal quel punto di vista e’ ampiamente coperto, lui dice che vuol giocare fino ai 40…bene, buon x lui ma deve farlo necessariamente nell’Inter?…..poi capisco anche che se sei assolutamente privo di un piano B sotto la voce PORTIERE solido x il futuro allora ne prendo atto e ”comprendo” il solito rinnovo triennale….anche perché ritrovarsi con in porta tal padelli titolare sarebbe decisamente poco simpatico.

  12. 11 iniziale:
    Handa
    Cancelo Skriniar Miranda Dambrosio
    BV Vecino
    Candreva JM Perisic
    Icardi

    ps
    @sandrez: un profilo “alla vidal” non e’ “vidal”. in ogni caso in suning hanno fatto bene a seguire il MIO consiglio.
    @interella: ma perche’ non perdi occasione di punzecchiare mr.zhang? solo perche’ non ti ha preso vidal e dimaria? o james rodriguez? guarda che ci ricordiamo tutti i nomi che circolavano… e che fine stanno facendo.
    l’unico mio rammarico e’ nainggolan, che pero’ ha scelto lui di non venore da noi. spero proprio che non lo vadano a prendere tra 2 anni, quando sara’ (e lo dico ora) come vidal e’ adesso.

  13. non ho capito. scrivetemi i nomi di 9 portieri piu’ forti di handanovich. dico 9 perche’ per me e’ nei top 10.
    aspetto e poi commentiamo-

  14. Modd eddai!! non e’ che tutti i giorni ti posso scrivere il perché….il perché lo sapete tutti non voglio ripeterlo e quando scrivevo che bastava poco non intendevo e non parlavo dei top calciatori mi ripeto e spero x l’ultima volta, tra modric, esempio eh….e valero esempio eh…..ci sono altre 50 sfumature…..e anche tra avere numericamente in rosa 21 giocatori escludendo i 2 portieri di riserva e averne almeno 25 buoni piu’ i 2 portieri di riserva.

  15. Modd…..si discute del rinnovo di uno che ha 33 anni e che ne avra’ 35 alla scadenza, non gli sta scadendo il contratto, possiamo aspettare un pochettino? vedi tu…..forte e’ ”forte” ma che roba stranissima…..nessun top club lo ha mai richiesto, mai.

  16. modd: un profilo “alla vidal” non e’ “vidal”. in ogni caso in suning hanno fatto bene a seguire il MIO consiglio.

    grande, meno male che ti leggono.
    Comunque sabatini parlava di “vidal”, quello del bayern, come obbiettivo..basta andare a rivedere le interviste eh, mica me lo sogno io.
    Poi, a me che sono da sempre un fautore di un profilo “alla vidal”, a ritrovarmi alla fine Vecino mi ha fatto un po’ specie..ma sai io sono un sempliciotto

  17. ok ok 50 sfumature di grigio…
    allora ti ripeto il profilo che interessa a me
    23-27 anni , meglio se 24-26 , gia’ calcato qualche campo internazionale ma non ha ancora vinto niente , non troppo famoso o meglio famoso solo ai veri esperti e non ai parolai della stampa.
    non alcolizzato(una bevutina ci sta) , non troppo puttaniere (qualche bella figa non da rotocalco ci sta) , piu’ argentino/uruguagio che brasiliano , piu’ paesi-est-nord che paesi-est-sud , etc…
    bene, un profilo cosi’ costa 40-60. tutto qui

  18. sandrez, uno che dice agli altri di fare i bocchini E’ un sempliciotto. non posso che confermare quello che hai appena detto.

  19. ….ahhh….ecco, si riparla di nichelini!!! e’ il mercato bellezza!!! se non ti piace non ti siedi al tavolo e se non puoi aspetti con molta, moltissima pazienza, la crescita delle paccate di giovani prospetti che hai acquistato….in silenzio, per chi ci crede.

  20. mudd

    uno che neanche capisce il testo come lo chiami?

  21. Modd, la carta di identità va bene, ma un Naingollan o un Vidal sarebbero ottimi nel nostro progetto.
    A me sta bene cercare giocatori che non hanno vinto mai niente in quella fascia d’età, ma se li metti attorno a dei guerrieri in campo come quelli sopra citati rendono tutti meglio.
    Tu hai descritto un Vecino, o un azzardo.
    Adesso a me Vecino piace molto, ma immaginatelo in mediana con un Vidal, che in campo ha sempre dato un contributo importante e anche di piu.. Maicon era alcholista tanto quanto e più di lui..
    La storia personale racconta che Vidal può essere un top nel ruolo e bere, e Naingollan può fumare e essere il miglior centrocampista di italia.
    Poi ovvio se puoi prendere un top senza vizi è anche meglio. Ma quello che fanno questi giocatori sul campo non sembra essere inficiato da ciò che accade fuori.

    Handa
    D’Ambrosio-Skriniar-Miranda-Nagatomo
    Vecino-BV
    Candreva-JMario-Perisic
    Icardi

    La difesa è questa, assolutamente per me.

    Il centrocampo potrei concepire numerose varianti:
    Vecino e Gaglia come interni a proteggere Valero in mediana (ma sarebbe un 433 mai provato)
    Eder dietro la punta a fare da collante al posto di J Mario
    Candreva centrale e Mario sulla fascia.

  22. Intanto si può criticare il nostro proprietario:

    +90 di fatturato, senza gli introiti e la spinta al merchandising della Champions

    e allora uno dice, va beh semplice il calcio è in sviluppo e salgono tutti i fatturati..

    Poi però i cugini perdono lo sponsor tecnico dell’Adidas e stringono accordi con la Puma per 14 milioni annui anziché 19,5…

  23. interella:
    ….ahhh….ecco, si riparla di nichelini!!! e’ il mercato bellezza!!! se non ti piace non ti siedi al tavolo e se non puoi aspetti con molta, moltissima pazienza, la crescita delle paccate di giovani prospetti che hai acquistato….in silenzio, per chi ci crede.

    Interella… fa che asfaltiamo il Milan e magari teniamo botta a Napoli o addirittura — ORRORE — vinciamo (tutte cose che non puoi escludere a priori e che non sono affatto impossibili, tutt’altro)

    a quel punto, che te ne fai di tutta l’ironia (sarcasmo) sulla voglia – possibilità di spendere di Zhang e dei cinesi??

    stai centrando al momento gli obiettivi, anzi, di più… a quel punto, l’importante è tenere duro e continuare

    perché guarda, a me vincere e diventare capolista non dispiacerebbe affatto, se ci riescono con 11 scappati di casa comprati con il 3×2 della Conad, non è che godo meno se lo fanno con 11 figurine da 80 ml l’una… anzi, anzi..

    alla fine, lo scopo di tutto sembrerebbe quello di essere in testa al campionato, ed al momento vedo che lo stanno facendo abbastanza

    poniti il problema semmai quando scivoleremo nelle posizioni dopo il 5° posto (cosa per te inevitabile, per me da queste due partite invece dipende la possibilità di giocarsela per TUTTO e FINO IN FONDO)

    magari sbaglio, ma chi se ne frega…

    altrimenti… che senso ha? ma tu vuoi vincere o aver ragione? dire io l’avevo detto?

    brava, hai avuto ragione su Pioli

    ehhh grande soddisfazione, condivisa con tutto l’ambiente interista… ‘na gioia per tutti
    adesso passerei oltre, però e non farei dei cinesi il tuo nuovo “Pioli è inadeguato” (per usare termini gentili)

    ps. hai avuto ragione per caso, sottolineo, per caso, su Pioli perché in realtà sono successe cose ben peggiori di quelle che vaticinavi sulla NON bravura di Pioli, cose che sono dipese molto più dalla società che dall’allenatore

    – (si, se i giocatori si fanno i loro calcoli, e nessuno li attacca al muro, la colpa è della società/dirigenza, non dell’allenatore, sarebbe successo lo stesso anche con Spalletti, non illudiamoci, a Pioli gli hanno tolto il terreno da sotto i piedi tutti in primis i dirigenti che lo avevano imposto… hanno voluto il capo espriatorio perfetto, dato che non erano in grado di gestire le laccate che avevano fatto nei mesi precedenti e i giocatori, e quello era inevitabilmente Pioli, che non essendo fesso si è preparato in anticipo la via di uscita con la Fiorentina)

  24. Handa. D’Ambrosio Skriniar Miranda Nagatomo. BV vertice basso con Vecino e Gagliardini interni. Karamoh Icardi Perisic. 4 3 3

  25. ….ma a me francamente dei ‘cugini” e di quello che fanno o non fanno frega giusto zero….io modestamente i paragoni li farei con altro, poi giustamente mi soffermerei su fatturati che salgono in maniera esponenziale x tutti e tanto…..aspettiamo sta Champions che dovrebbe farli schizzare, i nostri intendo,…..aspettiamo….

  26. Fabio hai fatto un po’ di casino….pioli ha fatto quello che doveva fare, fare punti con le piccole, da lui nessuno si aspettava niente di piu’ e io ho sempre e solo ribadito questo e MAI insultato anche lui conosce perfettamente i suoi limiti era solo un traghettatore e lo sapeva, punto…..il resto non lo capisco, non capisco la tua morale e ripeto sono ASSOLUTAMENTE sicura che con una rosa almeno NUMERICAMENTE corretta questa squadra lottava x lo scudetto, cosi no a rigor di logica poi di Leicester….faccio notare che alla 8 di campionato miranda ha gia beccato 3 cartellini gialli e Skriniar 2…….e’ di QUESTO che si discute…..dei commercianti non parlo, nemmeno li nomino.

  27. Fabio1971: Interella… fa che asfaltiamo il Milan e magari teniamo botta a Napoli oaddirittura — ORRORE — vinciamo (tutte cose che non puoi escludere a priori e che non sono affatto impossibili, tutt’altro)

    a quel punto, che te ne fai di tutta l’ironia (sarcasmo) sulla voglia – possibilità di spendere di Zhang e dei cinesi??

    stai centrando al momento gli obiettivi, anzi, di più… a quel punto, l’importante è tenere duro e continuare

    perché guarda, a me vincere e diventare capolista non dispiacerebbe affatto, se ci riescono con 11 scappati di casa comprati con il 3×2 della Conad, non è che godo meno se lo fanno con 11 figurine da 80 ml l’una… anzi, anzi..

    alla fine, lo scopo di tutto sembrerebbe quello di essere in testa al campionato, ed al momento vedo che lo stanno facendo abbastanza

    poniti il problema semmai quando scivoleremo nelle posizioni dopo il 5° posto (cosa per te inevitabile, per me da queste due partite invece dipende la possibilità di giocarsela per TUTTO e FINO IN FONDO)

    magari sbaglio, ma chi se ne frega…

    altrimenti… che senso ha? ma tu vuoi vincere o aver ragione? dire io l’avevo detto?

    brava, hai avuto ragione su Pioli

    ehhh grande soddisfazione, condivisa con tutto l’ambiente interista… ‘na gioia per tutti
    adesso passerei oltre, però e non farei dei cinesi il tuo nuovo “Pioli è inadeguato” (per usare termini gentili)

    ps. hai avuto ragione per caso, sottolineo, per caso, su Pioli perché in realtà sono successe cose ben peggiori di quelle che vaticinavi sulla NON bravura di Pioli, cose che sono dipese molto più dalla società che dall’allenatore

    – (si, se i giocatori si fanno i loro calcoli, e nessuno li attacca al muro, la colpa è della società/dirigenza, non dell’allenatore, sarebbe successo lo stesso anche con Spalletti, non illudiamoci, a Pioli gli hanno tolto il terreno da sotto i piedi tutti in primis i dirigenti che lo avevano imposto… hanno voluto il capo espriatorio perfetto, dato che non erano in grado di gestire le laccate che avevano fatto nei mesi precedenti e i giocatori, e quello era inevitabilmente Pioli, che non essendo fesso si è preparato in anticipo la via di uscita con la Fiorentina)

    Fabio…secondo me è prematuro parlare sia in termini ottimisti che pessimisti. Questa squadra ha 19 punti ma potevamo averne tranquillamente 14 senza che potessimo recriminare nulla. E’ presto per qualsiasi previsione. Nell’incertezza di capire chi siamo, consiglio di non illudersi. Perché poi se ci riveliamo un bluff, fa male tornare sulla terra. Mi sembra la cosa più saggia.

  28. Che vidal fosse/sia un ubriacone in Cile lo sanno/sapevano tutti.
    Il famoso incidente del Giugno 2015 con la ferrari uscito dal casinò ubriaco (mentre stava giocando con la nazionale la Copa America disputatesi in Cile e vinta per la prima volta dal Cile).
    Mi trovavo in Cile in cerca della casa dovrei avrei abitato per il 2016 e mi ricordo perfettamente che la polizia lo voleva tenere in galera (oltraggio a pubblico ufficiale) sino al processo.
    Solo l’intervento di Sampaoli (che minacciò di ritirare la squadra dal torneo) riuscì ad evitargli il peggio.

    Che vidal fosse un nostro vero obiettivo io non ci credo (cit. Rummenigge prima e Ancelotti dopo : mai cervato).
    Sono altresì certo che WS l’ha fatto ballare davanti al naso dei boccaloni quaquarà PI nostrani.

    Non discuto che vidal in campo ci sarebbe servito (2 anni, ma anche 6 anni fà), ora è troppo pieno, il suo fegato non “filtra” più. Citofonare a Maicon per referenze :)

  29. mai cervato = mai cercato

  30. interella: Fabio hai fatto un po’ di casino….pioli ha fatto quello che doveva fare, fare punti con le piccole, da lui nessuno si aspettava niente di piu’ e io ho sempre e solo ribadito questo e MAI insultato anche lui conosce perfettamente i suoi limiti era solo un traghettatore e lo sapeva, punto…..

    :-) scusami, ma credo tu non ricordi bene cosa hai scritto e quanto la hai fatta lunga con la storia di Pioli, a partire proprio dal suo momento migliore

    un utente che ricordo conosce Pioli o vive in quelle zone (non ricordo il nick) lo potrà se vuole confermare, in particolare

    ps e chi ha parlato di insulti, poi? ho sempre parlato di atteggiamento, gli insulti proprio non mi appartengono, non li concepisco proprio, quindi figurati se ti accuso di essere stata volgare :-) con Pioli

    interella: dei commercianti non parlo, nemmeno li nomino.

    si, :-) come no, un post su due NON li nomini :-)

    ps 2 QUALE MORALE? che non bisogna per forza lamentarsi di altro per forza, ma magari guardare i risultati sul campo? bah

  31. @nic! nainggolan lo rimpiango. vidal no. non perché è alcolizzato, ma perché è bollito. fa uno strappo nei primi 10 minuti per far vedere negli highlights che c’è ancora. poi sparisce. l’altro no, l’altro si pentira’ di aver scelto la roma a noi. lo capirà a fine campionato.

  32. …..dei commercianti non parlo, nemmeno li nomino…
    —>
    almeno 3 volte al giorno, talvolta direttamente talvolta indirettamente :-)

  33. Michele69: Nell’incertezza di capire chi siamo, consiglio di non illudersi. Perché poi se ci riveliamo un bluff, fa male tornare sulla terra. Mi sembra la cosa più saggia.

    Per curiosità e per ridere un po’, senza offesa per nessuno, ma te alle feste del liceo eri uno di quelli che fra due o tre ragazze belle puntava quella un po’ bruttina, perché è meglio non illudersi, è prematuro, non so chi sono, ho i pantaloni comprati a poco ecc ecc

    perché è un po’ la stessa cosa, punta all’ottavo posto così non ci rimani male… sappi poi però che cos’ facendo, come diceva Maigob, poi è facile che tu arrivi 12imo

    io lo dico ora e lo dissi prima: Già con questa squadra dobbiamo (ok possiamo) asfaltare il milan e non è impossibile vincere a Napoli.

    E possiamo (anzi, dobbiamo) puntare allo scudetto anche se, cosa che auspico se la squadra continua a funzionare e fare punti, in qualunque modo anche bruttarello) a gennaio non compriamo nessuno sul mercato – io non comprerei nessuno per non rompere i faticosi equilibri, tranne qualcuno ESPRESSAMENTE ritenuto indispensabile da Spalletti

    per intenderci, non voglio nessun vice Icardi che tanto non giocherebbe mai e magari farebbe casino, abbiamo Eder, lo fa lui

    lo stesso in difesa.. tanto il giovane olandese non avrebbe mai giocato, non vedo il motivo di cercare un nuovo Andreolli

    facciamo con quel che abbiamo, se serve D’Ambrosio scalerà centrale o Ranocchia farà qualche minuto

  34. interella:
    ….ma a me francamente dei ‘cugini” e di quello che fanno o non fanno frega giusto zero….io modestamente i paragoni li farei con altro, poi giustamente mi soffermerei su fatturati che salgono in maniera esponenziale x tutti e tanto…..aspettiamo sta Champions che dovrebbe farli schizzare, i nostri intendo,…..aspettiamo….

    Il parametro più vicino a noi è proprio il Milan.
    Non squadre della premier che hanno introiti miliardari anche quando retrocedono.
    Non squadre francesi o spagnole che hanno i fatturati più alti al mondo e che per mancanza di competitività dovessero anche sbagliare l annata arrivano alla peggio al secondo posto.
    Quelle sono l obiettivo a cui tendere.

    Ma la difficoltà che hanno Roma è Milan ad alzare i fatturati quelle sono le difficoltà con cui confrontarci. Al massimo possiamo confrontarci all atletico come attuale brand che ci piaccia o no. E mi pare che per ora da quando ci sono i nuovi proprietari la crescita è il progetto sia il più credibile in Italia.

    Poi se per te é poco non so che dire

  35. hai ragione fabio, è meglio puntare a quella bella e poi andare in manuale piuttosto che puntare alla bruttina e poi ti tocca di andarci.

  36. Fabio ma tu credi e pensi veramente che siamo apostocosi?? pensi veramente che spalletti non voglia dei rinforzi? mah….tu affidati a tutti gli dei che ti vengono in mente in questo preciso momento, immagina se ci vengono a mancare x un qualsiasi motivo logico che ci sta nel calcio i 2 centrali….scali d’ambrosio e gioca ranocchia…..e se ad Icardi viene l’influenza? gioca eder….gioca eder…..si certo magari signur manco ci voglio pensare contro la gobbaladra…..ufff….certe volte e’ difficile anche con i fratelli…..non li nomino, non nomino i loro nomi e cognomi e non nomino il nome della loro azienda…..x ora non si meritano la mia pubblicita’, nemmeno postata in un blog.

  37. modd:
    hai ragione fabio, è meglio puntare a quella bella e poi andare in manuale piuttosto che puntare alla bruttina e poi ti tocca di andarci.

    senza nessuna offesa per eventuali bruttine :-) ovviamente. è solo per illustrare un principio filosofico

    e se preferite, potete anche volgerlo al femminile, con il bruttino

    o altro, se le preferenze sono altre ancora

  38. interella: Fabio ma tu credi e pensi veramente che siamo apostocosi??

    Non c’è mai limite al meglio, ma se per volere a tutti i costi l’acquisto di gennaio (siamo drogati di calciomercato) rischiamo di rompere un giocattolo così faticosamente rimesso insieme, con nuovi scontenti ed equilibri che saltano di nuovo, si, in questo caso, differentemente dalla bruttina/bruttino, penso sia opportuno un atteggiamento maggiormente conservativo

    Faccio un esempio, Eder si è convinto ormai a recitare il ruolo del 12imo, del voce Icardi se serve o dell’attaccante che subentra e magari prova a cambiare l’inerzia della gara o semplicemente per poter cambiare modulo

    ok a gennaio, giusto per fare e per comprare, ne compri un altro con cui lo metti in competizione in pratica per non giocare entrambi, dato che se può Icardi le gioca tutte peggio di Zanetti e noi giochiamo stabilmente da anni ad una punta

    che fai, ne compri uno scarso apposta per fare numero? ne compri uno del livello di Eder per farli scannare nello spogliatoio?

    perché dubito che a gennaio con FFP che incombe tu possa comprare un attaccante che ti cambia la stagione

    ed in ogni caso dovresti rinnegare il modulo con cui hai finora giocato per tutta la stagione… sicuri che ne siamo in grado? siamo costruiti così.. passi a due punte e di Perisic, che voleva andare allo United e lo hai convinto a rimanere per soldi stabilità del progetto tecnico che lo vedeva protagonista in quel ruolo, che te ne fai? cosa gli racconti???

    Centrocampo – se non compri un regista MA – ci serve davvero un regista, qualsiasi cosa significhi? cosa compri, un altro paio di Vecino e Gagliardini?

    puoi comprare un Draxler, un fantasista dietro le punte, un trequartista? lo puoi comprare di quelli davvero buoni?

    e se no, cosa fai?

    Difesa: ne manca uno, per carità

    ma devi comprare uno che magari ci metterà del tempo per integrarsi nei meccanismi difensivi esordirà dopo un mese o due, salvo ecatombi

    e magari lo vorremmo anche del livello top, perché mi ricordo le smorfie di disgusto per l’ipotesi Rolando 2 (faceva ridere un po anche a me, l cosa, in effetti, soprattuto ripensando a Mazzarri, e alla Gialappa’s ovviamente)

    quindi

    o qualcuno chiede di partier (ma non credo)

    o Spalletti chiede un giocatore X in particolare e lo ritiene importante

    altrimenti, si, per questo anno “siamoapostocosì”, le squadre non si costruiscono a gennaio

    troppi rischio di spendere male tanto per spendere, troppi rischi di rovinare quel che adesso sembra funzionare

    tanto, non à che il mercoledì sera abbiamo impegni in TV con musuchette di CL o EL in sottofondo

  39. discorsi un po prematuri parlare oggi per gennaio.
    A posto così no, ma mi fido di mister e società. decidano loro se siamo a posto così, ma non oggi, a fine dicembre.

  40. Nic!:
    discorsi un po prematuri parlare oggi per gennaio.
    A posto così no, ma mi fido di mister e società. decidano loro se siamo a posto così, ma non oggi, a fine dicembre.

    perfetto

  41. Per quanto riguarda il rinnovo di Handa io sono d’accordo. A patto che l’anno prossimo se ne prenda uno promettente da inserire a poco a poco e quando sarà pronto per fare il titolare, Samir si accomoderà in panchina a fare il vice, un po’ come fece Toldo.

    La formazione nel derby penso sarà il 4-2-3-1 ma c’è una cosa che mi preoccupa. Il milan giocherà praticamente con un 3-5-1-1. Ci troveremo in una situazione in cui a centrocampo loro hanno 3 uomini più i due esterni che sono centrocampisti aggiunti, contro i nostri 2. Per questo motivo la mia formazione ideale sarebbe un 4-3-3:
    la solita difesa, gagliardini-valero-vecino a cc, tridente joao-icardi-perisic. Da far entrare a partita in corso cancelo, candreva, karamoh..

    Oppure una più sperimentale, ma nel derby meglio non rischiare, magari in futuro si.
    3-4-2-1
    Handa
    d’ambrosio-skriniar-miranda
    cancelo-vecino-valero-dalbert
    joao mario-perisic
    icardi

  42. «Vidal dovrebbe andare da un medico specialista. Gli piace bere e non si controlla. In aereo, verso Lima, mi ha chiesto di poter bere una birra, ma poi era whisky nonostante io avessi detto di non bere nulla. Eduardo Vargas ogni volta che lo vedo arrivare in Cile è sempre peggio. Pinilla? Penso alle feste quando lo nomino.

    SAMPAOLI

    Alexis Sanchez sta sempre con le cuffie e ascolta musica rimanendo sempre in disparte. Medel invece gli piace divertirsi anche se non beve più»

    Bene, questo è quanto, sia su Medel (che ignoravo) che sul possibile arrivo di Vidal

  43. Fabio1971: Per curiosità e per ridere un po’, senza offesa per nessuno, ma te alle feste del liceo eri uno di quelli che fra due o tre ragazze belle puntava quella un po’ bruttina, perché è meglio non illudersi, è prematuro, non so chi sono, ho i pantaloni comprati a poco ecc ecc

    perché è un po’ la stessa cosa, punta all’ottavo posto così non ci rimani male… sappi poi però che cos’ facendo, come diceva Maigob, poi è facile che tu arrivi 12imo

    io lo dico ora e lo dissi prima: Già con questa squadra dobbiamo (ok possiamo) asfaltare il milan e non è impossibile vincere a Napoli.

    E possiamo (anzi, dobbiamo) puntare allo scudetto anche se, cosa che auspico se la squadra continua a funzionaree fare punti, in qualunque modo anche bruttarello) a gennaio non compriamo nessuno sul mercato – io non comprerei nessuno per non rompere i faticosi equilibri, tranne qualcuno ESPRESSAMENTE ritenuto indispensabile da Spalletti

    per intenderci, non voglio nessun vice Icardi che tanto non giocherebbe mai e magari farebbe casino, abbiamo Eder, lo fa lui

    lo stesso in difesa.. tanto il giovane olandese non avrebbe mai giocato, non vedo il motivo di cercare un nuovo Andreolli

    facciamo con quel che abbiamo, se serve D’Ambrosio scalerà centrale o Ranocchia farà qualche minuto

    Alle feste del liceo non mi sono mai posto il problema di chi puntare perchè spesso venivo puntato. 😉 Non ho detto che non voglio puntare o credere allo scudo. Ho detto che non ho ancora capito se siamo un bluff o no. Semplice. Per questo non mi lascio ancora andare ad immaginare trionfi. Poi la palla è rotonda. A Napoli ci abbiamo vinto con Mancini 2.0 con JOJO centravanti per cui si può fare. Ma non è probabile. E’ più “normale” perderci che vincerci. Sul mercato di gennaio ribadisco che non prenderei nessuno tanto per prendere. I forti a gennaio non si muovono per cui sono d’accordo. E non lo dico per un discorso di equilibiri ma di opportunità di mercato. Prenderei solo un difensore. Giovane, (non 18enne) di una squadra media che non abbia obiettivi particolari. 5 gialli in 7 partite tra Miranda e Skrigno. Dietro il nulla. Perchè Ranocchio non lo considero e D Ambro è un ripiego. Puo’ fare 1 partita in caso di necessità ma non di più.

  44. Handa
    d’ambrosio-skriniar-miranda
    cancelo-vecino-valero-dalbert
    joao mario-perisic
    icardi
    3 4 2 1
    piano piano arriveremo lì.
    deki vede lontano.

  45. Düsseldorf:
    Che vidal fosse/sia un ubriacone in Cile lo sanno/sapevano tutti.
    Il famoso incidente del Giugno 2015 con la ferrari uscito dal casinò ubriaco (mentre stava giocando con la nazionale la Copa America disputatesi in Cile e vinta per la prima volta dal Cile).
    Mi trovavo in Cile in cerca della casa dovrei avrei abitato per il 2016 e mi ricordo perfettamente che la polizia lo voleva tenere in galera (oltraggio a pubblico ufficiale) sino al processo.
    Solo l’intervento di Sampaoli (che minacciò di ritirare la squadra dal torneo) riuscì ad evitargli il peggio.

    Che vidal fosse un nostro vero obiettivo io non ci credo (cit. Rummenigge prima e Ancelotti dopo : mai cervato).
    Sono altresì certo che WS l’ha fatto ballare davanti al naso dei boccaloni quaquarà PI nostrani.

    Non discuto che vidal in campo ci sarebbe servito (2 anni, ma anche 6 anni fà), ora è troppo pieno, il suo fegato non “filtra” più. Citofonare a Maicon per referenze

    +1

  46. Sono contento di vedere che oggi il Café è molto trafficato…

  47. Intanto la Primavera vince sulla scansdoria con Zaniolo e Valietti che si riposano in panca, è Odgaard che gioca solo gli ultimi 20 minuti. Pronti per la trasferta a Kiev
    #speriamochenonsifacciamalenessuno

  48. a me personalmente l’intervento a gamba tesa di sanpaoli non e’ piaciuto ma nemmeno un po’, visto che lo ha allenato a lungo e le vittorie del cile le deve anche a vidal, se era a conoscenza del problema doveva parlare prima, troppo comodo farlo adesso, poi immagino che di gente con il vizio del gomito alto li possa tranquillamente trovare anche allenando l’argentina…..di giocatori beoti ne sono girati tanti in tutte le squadre, anche all’Inter, ma io in squadra vorrei tutta la vita un gascoigne al posto di un pincopallo qualsiasi che ha calcato negli ultimi anni il Meazza con la maglia dell’Inter.

  49. ….poi e’ semplicemente fantastico il pensiero di qualche fratello interista…..meglio se non arrivano i rinforzi a gennaio per non alterare gli equilibri??? dello spogliatoio??? perfetto! siamo l’unica squadra al mondo che pare possa soffrire di tale patologia….perche’ a gennaio quelli forti non si muovono? beh….se e’ x quello da noi manco a giugno arrivano, ma poi chi lo ha detto che non si trovino dei giocatori interessanti? magari fuori da un progetto di squadra x una rosa troppo ampia o magari gente che non si trova bene con il gruppo o magari gente che pretende di giocare di piu’…..le variabili sono tante, sta ai ns ds e all’allenatore eventualmente individuare il profilo giusto o cosa serve, perché sicuramente qualcosa serve….e’ lungo il campionato, troppo x essere sicuri che siamoapostocosi.

  50. Michele69: 5 gialli in 7 partite tra Miranda e Skrigno. Dietro il nulla. Perchè Ranocchio non lo considero e D Ambro è un ripiego. Puo’ fare 1 partita in caso di necessità ma non di più.

    Parole strasacrosante, da tirare fuori se succederà qualcosa. E ovviamente speriamo tutti di no. La vera pecca del mercato estivo non è stata il mancato arrivo di qualche figurina o anche campione al tramonto, ma il non essere stati capaci di prendere un uomo in più (ho detto uomo, non campionissimo o top) per rimpolpare il reparto. Abbiamo 4 esterni bassi di ruolo, più Cancelo alto-basso, più Candreva e Perisic che, se uno vuole, può far giocare occasionalmente a tutta fascia (non conto Eder e IN che non sono esterni, e nemmeno Karamoh che va bene solo da metà campo in su), e siamo partiti con appena 4 centrali di ruolo, di cui uno ragazzino e l’altro Frog (e non conto gli adattabili, tipo d’ambrosia ma anche Santon, che come giustamente dice Michele69 usi solo in emergenza). In un ruolo che inevitabilmente è portato al contrasto e quindi incline al cartellino… Anche se ho visto una statistica secondo la quale si registra un calo importante dei gialli.
    In tanti qui, fin da luglio, ma soprattutto in chiusura di mercato, hanno sottolineato il rischio. A me pare chiaro che WS, scientemente o perché costretto all’immobilismo dalla proprietà, abbia giocato le sue fiches su questa posizione, sperando di arrivare a fine girone d’andata senza troppi danni. Certo, Zinho è saltato. Però non mi tornano i conti: su più siti mi risultano appena 2 gialli per Miranda e ZERO per Skriniar. Se fosse così, sarebbe un’ottima notizia in vista del trittico che ci aspetta.
    Poi è chiaro che se il culo ci assiste e non succede altro di qui a Natale, mi aspetto che a gennaio qualcuno arrivi, anche solo per far numero, e allora mi farò andar bene persino Pepe. Infine: è vero che a gennaio di attaccanti validi se ne muovono pochi (validi, eh? Non il Podolski della situazione…), ma un certo Iván Ramiro Córdoba mi pare che sia arrivato proprio nella sessione invernale, da quasi sconosciuto.

  51. interella:
    a me personalmente l’intervento a gamba tesa di sanpaoli non e’ piaciuto ma nemmeno un po’, visto che lo ha allenato a lungo e le vittorie del cile le deve anche a vidal, se era a conoscenza del problema doveva parlare prima, troppo comodo farlo adesso

    Occhio, dear (cit.), pare che le dichiarazioni di Sampaoli siano di 2 anni fa, e che in Cile le abbiano tirate fuori ora che devono affrontare il dramma di starsene a casa mentre il Perù rischia di andare ai Mondiali.

  52. sicuro che siano di 2 anni fa? se si e’ idiota averle usate adesso.

  53. interella:
    sicuro che siano di 2 anni fa? se si e’ idiota averle usate adesso.

    Questa è la fonte originale direttamente dal Cile (spero funzioni il link):
    http://www.lun.com/lunmobileiphone/homeslide.aspx?dt=2017-10-12&PaginaId=32&bodyid=0&strReferer=http%3A%2F%2Fm.cooperativa.cl%2Fnoticias%2Fdeportes%2Ffutbol%2Fseleccion-chilena%2Fcolumnista-desclasifico-lo-que-sampaoli-realmente-pensaba-de-la-roja%2F2017-10-12%2F131501.html#pagina-32

    Pare che al confronto il nostro spogliatoio sia fatto da educande. Queste cose in Sudamerica vengono SEMPRE fuori dopo un desastre nazionale, perché sono appassionati di narrativa più che di numeri, e perché mai come in quel continente il passaggio da “Eroe della Patria degno di un Monumento imperituro” (se vinci qualcosa) a “ricco sfondato che se la spassa tradendo la fiducia del Popolo che suda e fatica ad arrivare a fine mese tra terremoti, droga, poco lavoro, multinazionali, impero commerciale degli USA” è brevissimo

  54. detto questo vi saluto e vi do la notte, mi ritiro in religioso silenzio pre derby cosa che faccio da sempre, buon derby a tutti gli interisti con il solito urlo…..FORZA INTER!!!!!!……MILANO SIAMO NOI!!!!

  55. Breve nota sul nostro capitano (avevo postato stamattina ma non è partito): alla faccia delle nostre paure, 13 minuti + recupero in Ecuador, a gara ormai chiusa e quindi senza tensioni, e ZERO alla Bombonera contro il Perù, perché Sampaoli ha fatto all-in su Darío Benedetto, centroattacco (ruolo vintage, cit.) del Boca. Direi che alla fine arriva molto più riposato e pimpante lui della coppia bonucci-scaracchio…
    Stavolta, invece di farlo venire incontro per scambiare con centrocampisti che dovranno muoversi in zone fin troppo intasate, io gli chiederei di fare quello che gli riesce meglio, è cioè scattare in profondità. Quei 3 dietro se lo perdono almeno 2-3 volte per tempo, poco ma sicuro. Certo, i nostri centrocampisti gliela devono dare lunga e rasoterra, senza tanti tiki taka. Io penso che LS rispolvererà un grande classico: il lancio lungo da dietro a scavalcare il centrocampo, affidandosi al piedobe di Skriniar. Qualcuno lo sbaglia, ma se ne mette un paio per tempo …

  56. se fosse vero che vidal era ubriacone 2 anni fa, immaginiamoci adesso. lasciando stare il suo diritto di essere uomo con pregi e difetti, eroe pallonaro strapagato bollito proprio no. per i soldi buttati via e per le inevitabili rogne da spogiatoio. dulcis in fundo ex gobbo.
    ps
    a proposito di ex gobbi: chi OGGI continuerebbe a preferire gonde a spalletti sulla nostra panchina? qualche mese fa c’erano in abbastanza.

  57. una precisazione: considerando che culo o non culo siamo la squadra che ha preso meno gol, qualche merito l’allenatore (o meglio: lo staff tecnico) ce l’ha. ecco appunto: vorrei spendere un elogio per tal martusciello, vice di spalletti, incaricato specialmente alla difesa. questo martusciello, per seguire il suo mentore nosferatu al castello bauscia, avrebbe rinunciato alla possibilita’ di una panchina in b od anche in una a bassa. io gli faccio i miei complimenti.

  58. Preciso anche io che quando usavo quel preciso termine teNNico, ossia “culo”, mi riferivo non al fatto di aver subito pochissimi gol (anche se qualche colpo di chiappa lo abbiamo avuto, inutile negarlo) ma al fatto di avere i centrali titolari integri e con pochi cartellini. È vero che si è rotto Vanheusden, ma tranquilli, c’è Froggie…

    Martusciello sarà un gran lavoratore e un ottimo teNNico della difesa, ma siamo onesti: tra linea che non sta abbastanza alta, Miranda che rincula troppo, le diagonali che non sempre sono ben fatte, la fascia sinistra che non è impenetrabile e per ora non ha un padrone, mi pare che ci sia ancora molto lavoro da fare. Fiduciosi sì, ma anche realisti

  59. E sulla formazione per il derby, io sto con interella, nel.senso che credo che Spalletti non farà esperimenti né lancerà chi non ha ancora esordito (vedi Cancelo), se non, eventualmente, a partita in corso. Quindi vedo:
    Handanovic
    D’ambrosio – Skriniar – Miranda – Dalbert
    BV – Vecino – JM
    Candreva – Icardi – Perisic
    Tra 433 e 4231 le differenze sono spesso sottili, quindi non conta molto la disposizione teorica iniziale

  60. Ma le vedove di scic sono a far saggina insieme a quelle di vidal? Accompagnate da quelle del gobbo col gatto morto in testa e a quelle del hijo de puta colchonero? Non erano quelke che dicevano chedi avevamo preso un centrale da una squadra che era arrivata esima? E che si lamentavano per aver preso due centrocampisti da una squadra arrivata dietro di noi? Senza capire che la fiore con icardi come 9 sarebbe stata fissa tra le prime tre? E biglia a 20 e passa pippi? Ma anda’a cagher e seguite il curling che almeno potete passare da intenditori visto che nessuno ne sa un cazzo sotto il circolo polare,che di calcio invece un po’ se ne mastica e si capisce quando qualcuno critica a prescindere!

  61. Tiziano siamo al 13 ottobre

  62. Appunto! Con 2 (due) punti appena sotto il pieno. Almeno zitti fino a che non prenderemo una bella risuolata,dopo ok,flagelliamoci quanto ci pare,ma ora,con 3 (tre) gol incassati ( e basta con sta cazzo di storia dei pali: chi prende un palo è perché ha sbagliato il tiro,noi invece abbiamo fatto gol e tu te lo prendi nel culo! E senza se e senza ma,perché a me tutti questi e se naingpllan e se verdi e se rosssi e se sta cippa! E se eri nato intelligente in questa situazione stavi zitto! (Figurato ovvio,non rivolto a te) Quando cadremo,perché succederà prima o poi,cercheremo di capire PERCHÉ è successo..ma non noi,che contiamo sega,ma Spalletti ovviamente. E anche sta storia se Icardi starnutisce come si fa..ma cazzo,perché se si fa male quella mezza sega di mertens? Lo vedi ‘o napule ppi quant’è bbello..Già li voglio vedere dopo due partite sode cone Roma e City..

  63. Non avendo un vero trequartista [Joao lo è, ma è fastidiosamente incostante (oltre al fatto che sembra uno che a 24 anni non sa ancora cosa sa e vuole fare nella vita)], anche io vedo molto meglio per questa squadra un 433. Cioè, io se fossi allenatore e allenassi questa Inter userei questo modulo, visti gli interpreti.

    Ma 1) io sono un pirla qualsiasi, e chi li manda in campo invece lo fa di lavoro e lo fa da parecchi anni, oltre ad essere notoriamente un allenatore non fissato con i moduli a prescindere. Quindi avrà ben le sue ragioni, e io da profano le accetto senza troppi mugugni.

    Ma 2) dopo Benevento, Crotone e Spal, senza assolutamente voler mancare di rispetto, per carità, non mi pare proprio il caso di inventarsi esperimenti proprio al derby, partita già strana e mai scontata di per sè. Che si giochi qui e col Napoli col solito modulo ormai rodato, poi si vedrà.

    Ma 3) forse proprio contro il Milan è il modulo più sensato, o comunque uno dei più, visto che tu permette di avere un uomo che gravita nella stessa zona di biglia, unico costruttore di gioco da quelle parti. Se sarà Joao, io mi auguro che imbrocchi la “partita sì” e che mi faccia vedere qualche bel pallone sradicato dai piedi di biglia, certamente dotato di gran piede e cervello ma non certo paragonabile atleticamente al portugues, e poi spedito in profondità per uno degli altri 3 là davanti.

    Però per carità non invochiamo esperimenti nel derby, grazie. Di scelleratezze costate care è piena la storia del calcio, e ancor più piena la storia interista.

    Detto questo, vincere, vincere, vincere. Anche con possesso palla al 34% e autogol al 97′ di stinco dopo 7 rimpalli.

  64. l’unico atto di ciraggio che può fare spalletti è spostare dambroeus a sinistra a marcare suso, e mettere cancelo al suo posto. stop, niente altro. io farei cosi.
    ps
    tiziano, non ti incazzare. di vedove che non accettano la proprietà cinese ce ne saranno sempre, e criticheranno a priori sempre. poi è ovvio per il calcolo delle probabilità avranno anche ragione, qualche maronata suning o sabatini o spalletti la faranno. io non mi dimentico cosa saremmo diventati senza suning, da thoir in giu’. lassa star…

  65. juan sebastian REDon

    buongiorno fratelli del mondo
    adesso immagino di giocare il derby con il 4-3-3 e di non vincerlo, sto prefigurandomi spalletti crocifisso in sala mensa per aver sperimentato un nuovo modulo proprio nel derby
    quindi
    domani sera si va con i piedi di piombo che al momento significa 4-2-3-1 con i soliti interpreti e in campo ci si comporti da uomini come lo erano (in ordine sparso) i samuel, i materazzi, gli zanetti, i cambiasso e gli stankovic tanto per fare qualche nome che bastava guardarli in faccia per capire che non si poteva scherzare

    #InterPride

  66. nn vedo perchè spalletti dovrebbe mettere titolare nel derby uno che viene da un infortunio e che con noi manco ha mai giocato