Benevento-Inter: la partita

About Nk³

Il calcio è uno sport stupido, l'Inter è l'unico motivo per seguirlo. Fermamente convinto che mai nessun uomo abbia giocato a calcio come Ronaldo (ma anche Dalmat non scherzava). Vedovo di Ibrahimovic, ma con un Mourinho in panchina persino i Pandev e gli Sneijder possono sembrare campioni. Dategli un mojito e vi solleverà il mondo.

250 commenti

  1. Nic!: discontinua nei 90 minuti, ma quello é la tipologia di giocatore che abbiamo.

    … appunto … SCOGLIONATI CRONICI … poi ,magari, si può anche arrivare molto in alto , ma l’impressione resta quella .
    FORZA INTER

  2. Scrive l.b.:
    Se quelli che vogliono panchinare Miranda sono gli stessi che si strappavano i capelli per “l’affare del secolo” fatto dal Milan con Bonucci allora i conti tornano.
    Miranda è in fase calante ma per la nostra serie A è grasso che cola ed è meglio fare meno gli schizzinosi e i sarcastici. Il rinnovo è solo una mossa di buon senso. Tenuto conto che, per un giocatore che uno straccio di mercato ce l’ha ancora, il rinnovo non vuol dire necessariamente un vincolo.

    Dunque, io non mi strappavo i capelli per bonuccio, ma mi piacerebbe molto panchinare Miranda, e anzi, cone detto molto tempo fa, me ne sarei liberato volentieri. Non è stato possibile e me ne faccio una ragione, sapendo che oggi dà comunque più garanzie lui di Frog (a cui però di questo passo LA darà presto una chance) o di D’Ambrosio adattato. No comment su Zinho.
    Sul rinnovo: può avere un senso per spalmare lo stipendio e solo come terzo centrale, ma quello che discuto è il rinnovo adesso. Glielo fai, se proprio devi, a fine girone d’andata.

    Postilla su bonuccio: visto ieri in gravi difficoltà contro Dzeko. Oggettivamente la linea a 3 con Pernacchio-Mustacchio e Romagnoli (uno dei difensori promettenti più peggiorati che io ricordi) fa acqua. Mi aspetto un gol del capitano, purché ogni tanto si giochi con verticalizzazioni basse e non solo con cross dalle fasce. Non mi stupirebbe se Montella mettesse Zapata al posto di Scaracchio

  3. dalla francia. mi dicono che diop è forte.

  4. La Juve che si lamenta della VAR è come Totò Riina che si lamenta del 41 bis

  5. Guardando qua è la in tv e leggendo i vari giornali mi è salito il sangue alla testa. Perché, perché , perché , perché il Milan deve essere sempre lasciato tranquillo. Hanno perso in casa contromuna Roma indebolita dal mercato e battuta persino dalla schifosa inter ma loro escono a testa alta.. a testa alta de che? Non c’era neppure strootman.
    Dai basta perché i,processi solo a noi, perché i loro giocatori possono giocare tranquilli tanto nessuno gli romperà mai i cosiddetti.
    Scusate lo sfogo .

  6. interella:
    Nic! non dire le bugie che poi ti cresce il naso diventi brutto e le ragazze non ti si filano piu’, hai il coraggio cosi, impunito, di venire a scrivere che tu ieri non ti sei arrabbiato?…..davvero, davvero?…..io sfido chiunque qui a scrivere che ieri non li voleva prendere metaforicamente, ma nemmeno tanto, a calci nel fondoschiena…..mozzarelle!!

    Interella, io mi sono arrabbiato, è vero.
    Ma questo non significa che non abbia capito cosa stava provando a fare la squadra.
    Prima o poi bisogna provare a crescere sul profilo del gioco ed è quello che abbiamo fatto. Ma ci vuole una gradualità.
    Tu giocavi a calcio interella? Benissimo. Io ricordo la mia squadra juniores, per mettere in pratica le idee del mister ci sono voluti mesi e mesi. E poi quando si raggiungeva un livello si dimenticava per passare a quello successivo.
    A nessuna squadra riesce tutto subito nel migliore dei modi. Tanto più ad una squadra che deve ricominciare dimenticando il passato.
    Detto questo certo che ero arrabbiato, ma capivo.

    Poi sulle parole di Spalletti.
    Io credo che a volte lui esageri. Ma non perché percula.
    Se dice di avere una buona squadra o Miranda uomo spogliatoio o di Medel trequartista io capisco molto bene cosa vuole fare, e so che ci crede veramente.
    Mou lo chiamò “pensiero magico” e lo studiai in un esame di psicologia in triennale.
    Attraverso queste dichiarazioni il mister crea la situazione stessa che descrive.
    Dice che la squadra è buona e aumenta la consapevolezza e sicurezza dei giocatori.
    Investe Miranda di un ruolo di cui il giocatore si fa carico in Brasile ma non da noi.
    Prova a cambiare l’idea di se stesso di Medel.
    Ma lo fa non con battaglie perse, lo fa quando crede in quello che dice.
    Ovviamente non credo che Medel sarebbe stato il nostro trequartista se fosse rimasto accettando la provocazione di Spalletti, ma credo che Medel da lui sarebbe stato schierato poco niente e solo sulla trequarti (e lo capisco bene tatticamente Medel è una disgrazia in mediana e in difesa è una catastrofe, in avanti in marcatura sul regista avversario può riuscire bene e recuperare palloni in una situazione in cui la difesa avversaria è impegnata a costruire e non distruggere. Mi pare lo fece contro la rube su Hernanes in coppa italia)
    Allo stesso modo credo che Miranda abbia quello che chiede spalletti, ma non lo stia offrendo con noi al 100%, ma così lo si elogia e gli si ricorda il suo ruolo.
    Ancora si da fiducia a una squadra che non crede in se, perché si forse Spalletti avrebbe preferito altri giocatori in altre zone di campo, ma sa anche che alcuni possono rendere 10 volte di più di quanto fatto in passato.

    Insomma Spalletti dice cio che deve dire, lo so anche io, so che molto è solo una facciata, ma so che crede in tutto quello che dice. Se dice che tutti i centrocampisti sono forti io so che ci crede. Che non vuol dire che non vorrebbe un Modric, un Naingollan o un Rikitic vuol dire solo che ci crede.

  7. Edoardo: … appunto … SCOGLIONATI CRONICI … poi ,magari, si può anche arrivare molto in alto , ma l’impressione resta quella .
    FORZA INTER

    Io ho giocato a calcio, ero discontinuo, ma per caratteristiche. Non c’è mai stato un momento in cui non ho provato a dare tutto per la squadra.

    Esistono fior fior di giocatori discontinui.
    Intere Nazionali non hanno mai vinto nulla per questa forma mentis, e tanti giocatori si possono ascrivere a questa categoria.
    Basta con sta storia dell’impegno e della scoglionatezza.

    poi magari sei uno di quelli che critica Vecino e Valero, presi proprio perché danno la stessa intensità di contributo dal primo all’ultimo minuto.

    Tutto e il contrario di tutto.

  8. modd:
    dalla francia. mi dicono che diop è forte.

    Sembra. Ma contro Cavani e Neymar ha preso 6 pere.

  9. Applausi a Nic!

  10. @michele: solo colpa di diop? cominci anche tu a essere mezzovuoto?

  11. IlSire: Io cmq uno che si chiama Amato me lo sono voluto mettere in squadra al fanta… Nella primavera della roma faceva il fenomeno….

    Mettici Nani…..camiseta numero 7…..detto 7 Nani 😉

  12. modd:
    @michele: solo colpa di diop? cominci anche tu a essere mezzovuoto?

    Certo che no….È che il Tolosa sta facendo cacare. E Diop ha il cartellino facile. …cmq se lo prendono mi fido. Anche xché sembra che su di lui co siano anche le top inglesi

  13. cartellino facile? dov’è il problema? in panca hai specchiodellemiebrame e il principe….

  14. e poi pensa michele… potresti anche fare la difesa a tre… quella che tutti qui odiano. ed è quella cui arriverà manonegrandidacontadino.

  15. Sta di fatto che a gennaio possono arrivare solo giocstori di squadre che non devono chiedere nulla al campionato. Il Tolosa è il profilo team che potrebbe andare. Cmq sembra un pallino di WS

  16. Nic!: Io ho giocato a calcio, ero discontinuo, ma per caratteristiche. Non c’è mai stato un momento in cui non ho provato a dare tutto per la squadra.

    Decisamente discontinuo, ma ti si vuole bene lo stesso. Hai/Avevi i tuoi colpi. 😉

  17. @Il Casa.
    I colpi restano, ma il problema e’ metterli in atto. Perche ad un certo punto le gambe , come i piedi , non riescono a seguire cio che la testa richiede. Il tempo fa e disfa’, purtroppo.

  18. certo. quanti di noi a tennis erano giocatori eccezionali… io per esdmpio avevo una visione di gioco da campione assoluto :-) :-)
    il problema era che il braccio non eseguiva gli ordini, anzi si ribellava pure.
    ps
    secondo me il_Casa e nic! si conoscono. anzi penso che talvolta si mettano a scrivere sul bauscia cafe’ a un metro uno dall’altro sul divano.

  19. UltraNerazzurro

    Nic!: Interella, io mi sono arrabbiato, è vero.
    Ma questo non significa che non abbia capito cosa stava provando a fare la squadra.
    Prima o poi bisogna provare a crescere sul profilo del gioco ed è quello che abbiamo fatto. Ma ci vuole una gradualità.
    Tu giocavi a calcio interella? Benissimo. Io ricordo la mia squadra juniores, per mettere in pratica le idee del mister ci sono voluti mesi e mesi. E poi quando si raggiungeva un livello si dimenticava per passare a quello successivo.
    A nessuna squadra riesce tutto subito nel migliore dei modi. Tanto più ad una squadra che deve ricominciare dimenticando il passato.
    Detto questo certo che ero arrabbiato, ma capivo.

    Poi sulle parole di Spalletti.
    Io credo che a volte lui esageri. Ma non perché percula.
    Se dice di avere una buona squadra o Miranda uomo spogliatoio o di Medel trequartista io capisco molto bene cosa vuole fare, e so che ci crede veramente.
    Mou lo chiamò “pensiero magico”e lo studiai in un esame di psicologia in triennale.
    Attraverso queste dichiarazioni il mister crea la situazione stessa che descrive.
    Dice che la squadra è buona e aumenta la consapevolezza e sicurezza dei giocatori.
    Investe Miranda di un ruolo di cui il giocatore si fa carico in Brasile ma non da noi.
    Prova a cambiare l’idea di se stesso di Medel.
    Ma lo fa non con battaglie perse, lo fa quando crede in quello che dice.
    Ovviamente non credo che Medel sarebbe stato il nostro trequartista se fosse rimasto accettando la provocazione di Spalletti, ma credo che Medel da lui sarebbe stato schierato poco niente e solo sulla trequarti (e lo capisco bene tatticamente Medel è una disgrazia in mediana e in difesa è una catastrofe, in avanti in marcatura sul regista avversario può riuscire bene e recuperare palloni in una situazione in cui la difesa avversaria è impegnata a costruire e non distruggere. Mi pare lo fece contro la rube su Hernanes in coppa italia)
    Allo stesso modo credo che Miranda abbia quello che chiede spalletti, ma non lo stia offrendo con noi al 100%, ma così lo si elogia e gli si ricorda il suo ruolo.
    Ancora si da fiducia a una squadra che non crede in se, perché si forse Spalletti avrebbe preferito altri giocatori in altre zone di campo, ma sa anche che alcuni possono rendere 10 volte di più di quanto fatto in passato.

    Insomma Spalletti dice cio che deve dire, lo so anche io, so che molto è solo una facciata, ma so che crede in tutto quello che dice. Se dice che tutti i centrocampisti sono forti io so che ci crede. Che non vuol dire che non vorrebbe un Modric, un Naingollan o un Rikitic vuol dire solo che ci crede.

    Sottoscrivo pure le virgole, grande Nic!

  20. UltraNerazzurro

    Comunque è arrivato il momento di mandare il diavolo all’inferno.

    Speriamo solo di entrare in campo cazzuti e con gli occhi della tigre. L’unico di loro che temo è Suso..più che altro per i nostri terzini ignoranti.

  21. modd:
    e poi pensa michele… potresti anche fare la difesa a tre… quella che tutti qui odiano. ed è quella cui arriverà manonegrandidacontadino.

    Giammai 😀

    Non esiste la difesa a 3, essendo una difesa con 3 centrali è una difesa a 2.

    Altrimenti bisognerebbe chiamare la cosiddetta “difesa a 4” “difesa a 2”.

    Difendere a 3 significa difendere con una linea di 5, con i 3 mediani davanti il limite dell’area… e si finisce schiacciati.

    Ricordo ancora con orrore Helveg e Guglielminpietro sulle fasce -.-

    Se giochi con 3 centrali e, ad esempio, Candreva e Perisic sulle fasce, allora sì. Ma chi metti nel tridente davanti?

    “E no”, dirai tu, “sugli esterni metto Cancelo e Dalbert”. E torniamo a bomba, sono 5 difensori, una iattura per me, anche se riconosco che i gusti sono gusti 😀

  22. e.c. : Non esiste la difesa a 3, essendo una difesa con 3 centrali è una difesa a 5.

  23. buongiorno, un paio di cose, il ns miranda non e’ l’unico capitano del brasile x il semplice fatto che il loro tecnico fa ruotare la fascia, l’ingaggio non va spalmato su nulla visto che il giocatore e’ in scadenza comunque sicuramente rimarra’ la sensazione e’ quella e poi post mondiale leggero’ qui gli strali degli interisti che in coro lo vorrebbero cacciare….ricapitolando il succo e’ che abbiamo giocatori discontinui, perfetto, allora abbiamo un problema, li abbiamo trovati tutti noi visto che nella rosa sono la maggior parte al netto di quelli che oltre ad esserlo sono anche paurosamente scarsi sotto il profilo tecnico…..su bonucci io ho sempre sostenuto che e’ un giocatore mediocre dotato solo di un buon lancio e credo che nessun interista si sia mai strappato i capelli x il non arrivo all’Inter, sicuramente e’ arrivato il momento di affondare definitivamente il ”diavolo” sui cazzutti e gli occhi della tigre nutro pero’ molte perplessita’…mah.

  24. Quanto godo a vedere la Banda di Ladri di Vinovo imprecare contro la VAR, dal portinaio scommettitore, al macellaio della difesa, ma, con la consueta classe e distinzione, anche i Direttori, come li chiama L.S., oltre a quel miserabile ex calciatore e attuale cazzaro di Mauro, chiaramente a libro paga. Senza scomodare i grandi criminali e il carcere duro, è come vedere in piazza una manifestazione di ladri che protestano contro l’ultimo modello di antifurto.

  25. Nic!: Interella, io mi sono arrabbiato, è vero.
    Ma questo non significa che non abbia capito cosa stava provando a fare la squadra.
    Prima o poi bisogna provare a crescere sul profilo del gioco ed è quello che abbiamo fatto. Ma ci vuole una gradualità.
    Tu giocavi a calcio interella? Benissimo. Io ricordo la mia squadra juniores, per mettere in pratica le idee del mister ci sono voluti mesi e mesi. E poi quando si raggiungeva un livello si dimenticava per passare a quello successivo.
    A nessuna squadra riesce tutto subito nel migliore dei modi. Tanto più ad una squadra che deve ricominciare dimenticando il passato.
    Detto questo certo che ero arrabbiato, ma capivo.

    Poi sulle parole di Spalletti.
    Io credo che a volte lui esageri. Ma non perché percula.
    Se dice di avere una buona squadra o Miranda uomo spogliatoio o di Medel trequartista io capisco molto bene cosa vuole fare, e so che ci crede veramente.
    Mou lo chiamò “pensiero magico”e lo studiai in un esame di psicologia in triennale.
    Attraverso queste dichiarazioni il mister crea la situazione stessa che descrive.
    Dice che la squadra è buona e aumenta la consapevolezza e sicurezza dei giocatori.
    Investe Miranda di un ruolo di cui il giocatore si fa carico in Brasile ma non da noi.
    Prova a cambiare l’idea di se stesso di Medel.
    Ma lo fa non con battaglie perse, lo fa quando crede in quello che dice.
    Ovviamente non credo che Medel sarebbe stato il nostro trequartista se fosse rimasto accettando la provocazione di Spalletti, ma credo che Medel da lui sarebbe stato schierato poco niente e solo sulla trequarti (e lo capisco bene tatticamente Medel è una disgrazia in mediana e in difesa è una catastrofe, in avanti in marcatura sul regista avversario può riuscire bene e recuperare palloni in una situazione in cui la difesa avversaria è impegnata a costruire e non distruggere. Mi pare lo fece contro la rube su Hernanes in coppa italia)
    Allo stesso modo credo che Miranda abbia quello che chiede spalletti, ma non lo stia offrendo con noi al 100%, ma così lo si elogia e gli si ricorda il suo ruolo.
    Ancora si da fiducia a una squadra che non crede in se, perché si forse Spalletti avrebbe preferito altri giocatori in altre zone di campo, ma sa anche che alcuni possono rendere 10 volte di più di quanto fatto in passato.

    Insomma Spalletti dice cio che deve dire, lo so anche io, so che molto è solo una facciata, ma so che crede in tutto quello che dice. Se dice che tutti i centrocampisti sono forti io so che ci crede. Che non vuol dire che non vorrebbe un Modric, un Naingollan o un Rikitic vuol dire solo che ci crede.

    Bravo Nic, bel post.