Inter-Spal: la partita

About Nk³

Il calcio è uno sport stupido, l'Inter è l'unico motivo per seguirlo. Fermamente convinto che mai nessun uomo abbia giocato a calcio come Ronaldo (ma anche Dalmat non scherzava). Vedovo di Ibrahimovic, ma con un Mourinho in panchina persino i Pandev e gli Sneijder possono sembrare campioni. Dategli un mojito e vi solleverà il mondo.

844 commenti

  1. MaistatiinB:
    Cara interella, mentre continuo a pensare a cosa ci possa essere di meglio di un’interista in tacco 12 (qui vedrai che arriva una battuta di Sandrex… ), ti avviso e avviso tutti che la telenova Barbosa continua: l’altra sera hanno perso il derby col Boavista, quelli con la maglia a scacchi, e il buon gabigol ha fatto panca fino al minuto 77, entrando poi la posto del formidabile Zivkovic, senza incidere (erano gia sotto 2-1). Guardando qualche commento sui giornali portoghesi, alcuni tifosi lo invocano al posto di Jonas, ma l’allenatore Rui Vitoria (nomina sunt consequaentia rerum? Evidentemente non sempre) sembra non sentirci.
    Torna, torna…

    Tutto giusto, però non era un derby, i derby portoghesi sono Benfica-Sporting e Porto-Boavista 😉 E comunque il Benfica in attacco ha il centravanti della nazionale svizzera e un bomber di razza come Jonas e come esterni offensivi ali velocissime e tecniche come Salvio, Cervi, Rafa Silva e lo stesso Zikvovic, che è uno dei giovani più interessanti a livello europeo, avendo esordito con la nazionale serba a soli 17 anni. Perciò temo che il nostro Gabi dovrà sudare parecchio anche a Lisbona per trovare spazio e minuti, il fatto che abbia già collezionato una trentina di minuti in quattro giorni direi che è anzi un ottimo risultato, alla luce degli standard d’impiego a cui era stato condannato nella nostra compagine

  2. Roberto Danzi:
    Dimenticavo.
    Domani bisogna vincere a Bologna, anche rubando.

    Per la trasferta di Crotone ti hanno praticamente preso in parola…speriamo che ti abbiano letto anche stavolta! Anche se una volta tanto vorrei che capitasse pure a noi di vincere qualche partita ancor prima di scendere in campo, come accade al 90% della partite di quelli là, io non tollero che ci tocchi sputare il sangue in quasi ogni singola partita e soprattutto non ho ancora capito se ciò è da imputare più alla stronzaggine dei nostri giocatori o a quella dei nostri avversari!

  3. Roberto Danzi: Fiano permettendo, hai dimenticato “camerati”

    Sempre attento tu eh…

  4. Filini: Tutto giusto, però non era un derby, i derby portoghesi sono Benfica-Sporting e Porto-Boavista E comunque il Benfica in attacco ha il centravanti della nazionale svizzera e un bomber di razza come Jonas e come esterni offensivi ali velocissime e tecniche come Salvio, Cervi, Rafa Silva e lo stesso Zikvovic, che è uno dei giovani più interessanti a livello europeo, avendo esordito con la nazionale serba a soli 17 anni. Perciò temo che il nostro Gabi dovrà sudare parecchio anche a Lisbona per trovare spazio e minuti, il fatto che abbia già collezionato una trentina di minuti in quattro giorni direi che è anzi un ottimo risultato, alla luce degli standard d’impiego a cui era stato condannato nella nostra compagine

    Direi proprio di si . Barbosa dopo 4 giornate è gia stato impiegato un quinto dei minuti fatti da noi. A questo ritmo potrebbe raggiungere tranquillamente i 400 minuti giocati.

  5. io ho cominciato a tifare inter nella pancia di mia madre che tifava bilan già sentivo moi padre urlare forza inter

  6. Filini: Tutto giusto, però non era un derby, i derby portoghesi sono Benfica-Sporting e Porto-Boavista

    Ooops, chiedo venia, brutta la svista sul Boavista…
    Su Barbosa, la situazione è proprio quella che dipingi tu: un solo centravanti fisico (Seferovic, che un fenomeno non è, ma è grosso) e tanta gente veloce e tecnica, con cui il nostro è in competizione diretta. A sentire i tifosi del Benfica, sembra che non ce ne siano due d’accordo sull’assetto dell’attacco. In campionato stanno già perdendo terreno dal Porto e dallo Sporting (meno 5 punti in 6 giornate) e in Champions hanno perso in casa con il Cska. Stagione dura per Barbosa, magari si forma un po’

  7. Roberto Danzi: Ma il più giovane chi è? Forse Il_casa? Non abbiamo nessun Millennial? Un talentino tipo Pellegri, che ha ricordi nebulosi di Maicon ed è cresciuto, porta stèla, a pane e Nagatopo?

    Io e Nic abbiamo la stessa età. Siamo del ’92. Ad onor del vero lui è di qualche mese più giovane di me. :)

  8. Due sbarbatelli fra tanti matusalemme.

  9. filini:
    Anche se una volta tanto vorrei che capitasse pure a noi di vincere qualche partita ancor prima di scendere in campo, come accade al 90% della partite di quelli là, io non tollero che ci tocchi sputare il sangue in quasi ogni singola partita e soprattutto non ho ancora capito se ciò è da imputare più alla stronzaggine dei nostri giocatori o a quella dei nostri avversari!
    —>
    siam sempre dentro al teorema della dualità. con l’inter non se ne esce

  10. qui a modena piove da ore e ore. bologna non è lontana. buon giorno a tutti.

  11. È incredibile……ma poi navigati come siamo neanche tanto !

    L’inter se e quando dovesse fare un po’ di punti di fila……..ecco che viene subito messa alla gogna per……udite udite …..

    IL GIOCO
    SE MERITA O MENO
    SE IL PORTIERE LE SALVA IL CULO

    È incredibile ma è così.

    Per le altre il portiere è un monumento o una miniera di diamanti che vale da solo 200 milioni, se invece è il nostro che para…….non va bene, non si merita, per tutti dovrebbe prender gol ogni tiro subito.

    Se vinciamo con i gol degli attaccanti è RUBARE e VINCERE CON I COLPI INDIVIDUALI. Quando lo fanno gli altri HANNO Ì PALLONI D’ORO.

    SE vinciamo con i gol dei difensori è RUBARE, AVERE CULO, NON VA BENE. se lo fanno gli altri è AVERE LA COOPERATIVA DEL GOL.

    Quando la nostra manovra è lenta e involuta SI DOVREBBE PERDERE. È IMMERITATO FARE PUNTI GIOCANDO COSÌ. Quando succede agli altri (Frosinone, Crotone, Carpi, Chievo, Derby col Toro, Empoli) GLI SCUDETTI PASSANO DA CONTINUITÀ DI RISULTATI E IL RISULTATO È L’UNICA COSA CHE CONTA.

    E così via.

    L’ultima volta che i saccenti decisero che nel calcio serve solo il gioco fu 2 anni fa per le prime 5 giornate…….poi più nulla fino ad oggi.

    Guarda caso se è davanti l’inter.

    É un modo anche questo per INDIRIZZARE e DESTABILIZZARE un ambiete che chiunque sa quanto sia debole e a rischio quotidiano imbucate…….

    E allora bisogna tirare fuori dalle cassapanche elmetto e baionetta e andare in trincea compatti.

    Spingiamo tutti dalla stessa parte.

    Avanti che si portino a casa e punti……contro questo ambiente da un gusto pazzesco.

    Vincere.

  12. Maigob: É un modo anche questo per INDIRIZZARE e DESTABILIZZARE un ambiete che chiunque sa quanto sia debole e a rischio quotidiano imbucate

    Tutto vero. Però mi sembra evidente che quest’anno ci sia una maniera di porsi molyo diversa da parte dei nostri. Società e dirigenza silenziose (magari anche troppo, per qualcuno), giocatori sostanzialmente muti e non lamentosi, allenatore che in pratica si fa carico di tutti i rapporti con i media e li stordisce a furia di supercazzole tattiche, dispensando buone parole per tutti i suoi calciatori e arruffianandosi il pubblico. Non c’è più, o forse non c’è ancora perché siamo a punteggio pieno, quell’aria da soli contro tutti, da fortino circondato, che si respirava in altri anni, anche ai tempi di Mourinho.
    In tutto questo sta avendo un peso fondamentale la VAR (anche per me è femmina da tacco 12).

  13. La VAR non se lo aspettavano che avesse un impatto così forte

    il giorno che saranno “costretti” a usarla per dare un rigore contro alla Juve o al Milan al 94°, magari in un punto della stagione importante…… succederà, nei media e nell’opinione pubblica, letteralmente l’Apocalisse

  14. @Modd
    sono anch’io un Interista Vintage (1956)
    Prima partita vista in TV : C. Campioni 63/64 semifinale B. Dortmund – Inter 2:2 (ricordo ancora il gol di Corso sotto la traversa)
    Prima a S. Siro : (purtroppo) Milan – Inter Coppa Italia 67/68 : 4 – 2

  15. maistatiinb
    …mi sembra evidente che quest’anno ci sia una maniera di porsi molyo diversa da parte dei nostri. Società e dirigenza silenziose (magari anche troppo, per qualcuno), giocatori sostanzialmente muti e non lamentosi, allenatore che in pratica si fa carico di tutti i rapporti con i media e li stordisce a furia di supercazzole tattiche…
    —->
    la mia impressione, e credo di molti, è che spalletti dica in pubblico un po’ di verità, immerse in un mare di cazzate, così giusto per confondere le idee senza però dire bugie ed essere di conseguenza sputtanato dalla stampa ossequiante.
    al contrario penso che nello spglistoio faccia l’esatto contrario, un mare di verità a muso duro, faccia a faccia, e qualche cazzatina così, giusto per stemperare un po’.

  16. piove a bologna le previsioni non sono buone, ci sara’ il campo pesante io lascerei in panca valero e metterei un centrocampo piu’ muscolare e lascerei in panca il candreva e cambierei almeno x 1 volta sto modulo asfittico e giocherei con 2 punte, se facciamo la partita di sabato con il tiki taka in orizzontale non la vedo bene, indi darsi una mossa e piu’ dinamismo, buongiorno.

  17. buogiorno dear. qui piove ancora. nella mia ignoranza calcistica qualcuno una volta mi disse che nei campi pesanti si vede la qualità e quindi devono giocare i piedi buoni, perché galleggiano, mentre gli scarponi affondano. è vero che era un altro calcio, adesso si va a velocità doppia. vedremo.
    ps
    quel signore è lo stesso che disse rispetto per tutti paura di nessuno, un toscanaccio come spalletti, a quel tempo allenatore del modena, tal msrio caciagli

  18. Modd, ciao, i piedi buoni servono sempre ma ieri come oggi su certi campi serve fisicita’ e dinamismo…..scusate se scompaio ma sto litigando con l’operatore che mi fornisce la connessione, detto questo panca x valero e panca x candreva…..magari una lunga panca x il secondo.

  19. Roberto Danzi: No, credo che Edoardo e Pacific siano più grandi.

    Confermo per me : Ottobre 1951 .
    Esordio-dal vivo-premio a “S.Siro” insieme a mio padre : INTER-ROMA 2-2 con due gol di Barison ( Roma ) … credo ’64 o ’65 e … mi era piaciuta moltissimo la maglia della Roma : rosso molto scuro , solo il numero dietro , colletto e risvolti arancio , pantaloncini bianchi … alla TV in bianco&nero certi “effetti” non si potevano notare.
    Ero già grandicello , ma non vivendo a Milano le “trasferte” in quegli anni non erano per tutti …

    Ma perchè l’ho ricordato ???? … stasera c’è il Bologna …

    Nella casa-protetta è quasi ora di pranzo e non vorrei arrivare tardi …