Amichevolmente

Temo che una doverosa premessa sia d’obbligo, prima di analizzare quanto osservato nelle tre partite del nostro primo trofeo stagionale messo in bacheca, la International Champions Cup, nome altisonante per un torneo estivo che, come al solito, diventa indicativo soltanto per gli addetti ai lavori e, soprattutto, per Luciano Spalletti: il mercato sinora è stato deludente, inutile girarci troppo attorno. Pur rinfrancati dal fatto che Borja Valero e Skriniar siano stati sempre tra i migliori nelle amichevoli sin qui disputate, il tifoso interista si fa giustamente forte della promessa fatta dalla proprietà: acquistare almeno un nome di quelli che fanno sognare, quelli capaci di farti fiondare in negozio a comprare la maglia di colui che, ne sei sicuro, diventerà il tuo nuovo beniamino. “Un nome da Inter”, lo chiamano.

Non è un mercato semplice. In rete alcuni hanno provato a spiegare che il settlement agreement sottoscritto da Thohir non garantisce quella libertà di manovra che i media hanno sbandierato con eccessiva (beffarda?) sicumera, ma i tifosi, giustamente, hanno ancora in testa le parole di chi garantiva acquisti da sogno.
Parole che lo stesso Zhang Jr ha ripetuto poche ore fa, seppur in versione edulcorata.
Io spezzerei una lancia anche a favore del mercato condotto sin qui, un mercato indubbiamente povero di fuochi d’artificio, ma concreto e, soprattutto, funzionale alle richieste dell’allenatore.
Detto di Borja Valero e Skriniar, anche i prossimi arrivi di Vecino e Dalbert sembrano avallati direttamente dal buon Luciano e, pur non essendo nomi da onanismo sotto l’ombrellone, probabilmente daranno maggiore solidità ad una rosa perennemente incompleta e troppe volte fragile.

Quello che non dovrà ingannare Sabatini, Ausilio e la proprietà è proprio il rendimento ammirato nella ICC, dove un’Inter inaspettatamente brillante dal punto di vista della condizione fisica e decisamente attenta ad assorbire al meglio le indicazioni del nuovo allenatore, è stata capace non soltanto di battere squadre più forti e collaudate, ma lo ha fatto subendo poco o nulla, mostrando una abnegazione per molti persino sospetta da parte di chi soltanto pochi mesi fa sembrava remare contro.
Ben venga la ricerca del possesso, l’attenzione nella distanza tra i reparti, il movimento senza palla, il sacrificio degli esterni in fase di ripiegamento difensivo, ma nessuno deve ignorare il fatto che a oggi Nagatomo è una prima alternativa, che in caso di infortunio di Miranda o Skriniar la prima riserva sia Murillo o Ranocchia, che là in mezzo ci sia sostanza ma manchi ancora qualcuno capace di rappresentare un quid realmente in grado di fare la differenza da solo o quasi, che là davanti i difetti di Eder siano ormai appurati da tempo, che Jovetic non potrà essere utile e che non saranno Pinamonti e Gabigol a garantire ad Icardi la possibilità di tirare il fiato quando sarà necessario o a Spalletti la possibilità di cambiare modulo o approccio offensivo.

"Mourinho, non ti sentooooooo"

“Mourinho, non ti sentooooooo”

Il buon lavoro svolto finora da Spalletti e il suo staff è sotto gli occhi di tutti: dal match contro il Lione all’ultima sfida contro il Chelsea l’Inter ha migliorato la corsa, l’approccio alla gara, l’intensità del pressing, il posizionamento senza palla, ma anche sofferto quegli stessi, improvvisi blackout che troppe volte negli scorsi anni ci hanno fatto perdere punti ed energie mentali preziose.
Contro i francesi, dopo un primo tempo al piccolo trotto e povero di emozioni, era stato proprio Jovetic a proporsi come salvatore della patria, redivivo tra giocate di classe e gol decisivo, mentre Perisic evidenziava tutto il suo disappunto per non avere ancora indossato la casacca dello United.
Nel 2-0 al Bayern avevamo invece ammirato il cinismo di Eder ed apprezzato il ritorno al cross decente di Candreva, mentre Perisic provava a dimenticare Mourinho offrendo una prova degna del suo livello, poi ulteriormente migliorata nel 2-1 rifilato al Chelsea pochi giorni fa ed impreziosita da un gran gol su azione che, forse, ha anche preannunciato la sua permanenza in nerazzurro.

La costante, nelle tre amichevoli della ICC, è stata la grande attenzione dedicata ai movimenti difensivi, con Miranda sorprendentemente agevolato da uno Skriniar tatticamente a suo agio col brasiliano e abile nella lettura del gioco avversario; i terzini hanno palesato limiti ormai noti a chiunque, e l’impegno del giapponese che fa yoga sembra quello di chi vorrebbe ma non può.
Progressiva anche la crescita di Borja Valero, la cui intelligenza ha ben presto acceso la luce là in mezzo, agevolando il lavoro di Gagliardini e Kondogbia, che sembrano aver giovato da subito della presenza dello spagnolo al loro fianco. Su Joao Mario sento di dovermi ripetere: gioca ancora troppo a sprazzi, ma sotto l’egida di Luciano da Certaldo credo possa diventare un giocatore indispensabile, perché ha corsa, tecnica e senso tattico in abbondanza. Dovrà migliorare in concretezza e non nascondersi troppo nei momenti clou del match, sempre che il mercato non lo porti altrove. Brozovic invece non si è smentito neppure nel calcio estivo: innegabile l’impegno, ma mostra sempre quel costante senso di svagatezza e impalpabilità che non gli permetteranno di diventare quel grande giocatore che avrebbe potuto essere. Meglio vederlo corricchiare per il campo con una maglia diversa dalla nostra.
In attacco sospendo il giudizio su Pinamonti, ancora prematuro, mentre Gabigol conferma discrete qualità ma ancora tanta anarchia, ribadendo quanto un prestito in Serie A potrebbe essergli utile per proseguire al meglio nel percorso di crescita calcistica senza disperderne il buon potenziale.
Non mi fido invece di Jovetic e Eder: il primo non dà garanzie e non credo alla possibilità che Spalletti possa ritagliargli un ruolo importante nelle rotazioni, ha fallito già troppe chances in carriera e confido nel rilancio del Siviglia per una cessione definitiva. Il secondo sarà sicuramente una riserva sulla quale poter contare. Ma, appunto, una riserva, nulla di più.

Il mister lavorerà sull’harakiri di Kondogbia, sulle diagonali di D’Ambrosio, sull’indolenza di Brozovic, sugli enormi margini di miglioramento di Joao Mario (a mio avviso da non cedere perché davvero capace di diventare un tuttocampista moderno), ma non potrà essere un valore aggiunto definitivo.
Ecco, non accetto che “il grande acquisto dell’Inter sia Spalletti”. Spalletti è indubbiamente un allenatore in grado di lavorare non solo sulla tattica, ma anche sulla testa dei suoi uomini e lo farà,
ma i nostri grandi acquisti dovranno essere giocatori, atleti, gente che dia del tu alla palla e risolva uno zero a zero con un colpo di genio.
Non possiamo semplicemente sperare che l’ignavia dello scorso anno diventi improvviso furore agonistico soltanto perché un calvo con l’accento toscano si incazza come una biscia.

Credo che a noi tutti stiano benissimo le scoperte di Sabatini alla Karamoh, a patto di abbinarle con nomi che mantengano quella promessa fatta a noi tutti soltanto poche settimane fa.
Il “siamo a posto così” non fa più per noi, e non vorrei diventasse, per Spalletti, una bomba ad orologeria pronta ad esplodere nel bel mezzo della stagione.

Con conseguenze a dir poco nefaste, per tutti.

About NicolinoBerti

Nasco meritatamente in provincia di Livorno e capisco immediatamente di non voler fare nulla nella vita. Ci sono brillantemente riuscito fino ad ora. Amo l'Inter dal 1987. Walter Samuel mi ha lasciato senza neanche un bacio d'addio. Spalletti è più sopportabile di Mazzarri e Lippi come toscano. Odio il 352.

171 commenti

  1. Maigob:
    Scusate
    Altra domanda.
    Sky dice che Biabiani è ancora in volo per Praga….ma ci è andato in mongolfiera a Praga ?

    Boh.

    In ogni modo ogni sessione di mercato certifica che la nostra rumenta stipendiata da top Player non se la fuma nessuno.

    Si ma l’anno scorso non avevi Skriniar. La scelta era fra Medel, Ranocchia e Murillo. Su questi 3 per quel che si e visto l’anno scorso ci sta che giochi persino Medel . Poi io son dell’opinione che Murillo possa crescere come centrale o persino come terzino destro perche ha corsa e tiro e magari senza l’assillo di essere ultimo uomo in difesa puo giocare piu tranquillo ma il dato di fatto è che l’anno scorso purtroppo ha fatto pena.

  2. Nic ma che paragoni fai? aubucoso non si e’ mai nemmeno avvicinato alla prima squadra dei gonzi, mai una partita, Coutinho ha giocato 2 anni in prima squadra, scusa te l ho gia scritto una volta mi pare, x me tu devi essere o il fratello o il procuratore dell ausilio detto il piero, io me la spiego solo cosi.

  3. interella:
    Fabio le commissioni le pagano tutti, tutti i club del mondo, e sono proporzionali al costo del giocatore, come mai lo scorso anno non leggevo certi discorsi su raiola e sulla enorme commissione x il trasferimento del pobba’? anche l’Inter le paga le commissioni e anche x quei profili che arrivano puntualmente solo da noi sotto forma di ciofeche, detto questo se ci saranno delle irregolarita’ la uefa ne prendera’ atto…..ahhh e quanti soldi mai dichiarati ufficialmente ha pagato il barcellona a suo tempo x Neymar? lassa perdere va, non sono sceicchi e il piu’ pulito ha la rogna….ripagati gli spagnoli, con la stessa moneta.

    E intanto mentre questo livello di giocatore, ma anche molto molto meno, ci passa sulla testa ad altezza dei satelliti, il nostro allenatore dopo le minacce col ditino ai cinesi per il mercato, continua a voler blindare i costosi cessi trentenni come Candreva ed Eder e a far partire i Joao Mario di 23 o far finta di trattenere Perisic. In realtà è allineato ai cinesi nel monetizzare tutto ciò che ha mercato, a riciclare la rumenta alla Kondogbia e riempire la squadra di sconosciute scommesse esotiche o di onesti artigiani del pallone. Noi siamo presi per il culo ma il suo rischia di scollarsi presto dalla panchetta di bambù rigorosamente Made in China.

  4. Nk³: non stanno facendo niente di male, di sbagliato, di forzato, di ingiusto. Ma proprio niente di niente.

    qui in realtà non sono d’accordo

    il PSG prende Neymar solo perché può pagarlo complessivamente oltre 500 ml

    per i soli 222 della clausola, Neymar non si sposterebbe

    il Barcellona non può nulla (la Lega meno che mai) se mettono una clausola e poi qualcuno la paga

    ma poi il PSG dovrebbe avere l’accordo con il giocatore

    e lì sono oltre 300 ml ulteriori ( credo 30 netti al giocatore + 50 ml di commissione al padre agente

    e questi in bilancio al PSG non gli ci stanno
    e tantomeno nel FFP

    è qui il punto critico

    non sono i 222 milioni (li addebiteranno come costi e stanno comunque larghi con il FFP, al limite vendono che ne so Draxler e Di Maria

    è sui 300 ml e passa. SENZA I QUALI Neymar non lo compri, che il PSG sta aggirando le regole

    Neymar non costa 222, costa oltre 500 complessivi
    non è vero che lo compra a 222 e rispetta regole FFP – usa un prestanome (diciamo sponsorizzazione, ma non è vero, è una cosa organica e collegata alla proprietà) per aggiungere gli altri 300 senza i quali non compri NEyma

    considerato la macchina da marketing che Neymar è e i conseguenti ricavi che garantirà a chi ne detiene lo sfruttamento, a 222 ml + un affarone

    infatti anche il giocatore lo sa e chiede 30 ml all’anno

  5. Fabio e’ appena arrivata una notizia ufficiale dalla uefa, ufficiale che dice….x noi l’affare e’ in regola non abbiamo nulla da obbiettare, quindi direi che va bene cosi e aggiungo beati loro e aggiungo che Bremhe e’ sempre sul pezzo….quello giusto.

  6. e vi i metto un altro carico, attenzione si accende la spia rossa, bibiany sta ancora discutendo con lo spartak e con stramaccioni x trovare? un intesa….un intesa, scommettiamo che el turna ndre’?

  7. Fabio, non ti seguo molto nei conti…provo a riassumere quello che ho capito io (posto che non sono né un fiscalista né un CFO, ringraziando il cielo):
    – Costo del cartellino: 222 milioni “tax free”. Le clausole di rescissione sono state detassate in Spagna da qualche anno, proprio per evitare che i club ci giocassero sopra arrivando a cifre irraggiungibili. Quindi, in sostanza, il Barcellona ne deve incassare 222 e il PSG ne tirerà fuori 222.
    – Commissione al padre/agente: 81 milioni
    – Stipendio Neymar: 30 milioni netti. Non so quanto sia la tassazione in Francia, so che è leggermente più bassa che in Italia, se vogliamo la possiamo tagliare con l’accetta e dire che fanno 50 milioni all’anno per il PSG

    Il totale fa 222+81+(50×5)=550 milioni tagliati male, spalmati su 5 anni. Diciamo 110 milioni l’anno di impatto tutto compreso, per una società che oggi ne fattura quasi 600 l’anno e che nei prossimi anni prevedibilmente (grazie anche alla “macchina Neymar”) ne fatturerà sempre di più.

    Cos’è che non ci sta?

    (disclaimer: ieri su ilmalpensante in un post si parlava di tutto questo con molta più precisione di quanto sto facendo io)

  8. interella:
    Fabio e’ appena arrivata una notizia ufficiale dalla uefa, ufficiale che dice….x noi l’affare e’ in regola non abbiamo nulla da obbiettare, quindi direi che va bene cosi e aggiungo beati loro e aggiungo che Bremhe e’ sempre sul pezzo….quello giusto.

    chiaro che sia così per la UEFA

    non ha bloccato neanche il Milan cinese farlocco, hanno detto che non possono valutare preventivamente ma solo dopo

    è particolarmente stupido, allora, da parte nostra, del Bayern, delle inglesi, rispettare le regole
    ma questo ormai non sembra stupire più nessuno

    se la vera natura di una norma viene completamente annullata, seppur con appigli legalmente accettabili

  9. Nk³: Cos’è che non ci sta?

    A naso, essendo tutto io tranne che un fiscalista, non ti so dire i dettagli che non vanno

    ti so solo dire che se tutto fosse limpido e a posto, non avrebbero dovuto ricorrere all’escamotage della (finta) sponsorizazione

    non trovi? così a buon senso, non ho neanche voglia di fare una indagine accurata…

    se avrò tempo, tanto so già che lo farò :-)

    altra cosa, i NUMERI VERI, al momento non li sa proprio nessuno, come sempre accade, persino in acquisti minori

  10. Fabio noi rispettiamo le regole perché le abbiamo sottoscritte TUTTE senza battere fiato e senza nemmeno provare a suo tempo un piccolo appiglio x portare la benedetta acqua al ns mulino, d’altra parte se ci mandi un indonesiano che non solo non capisce un cazzo di calcio ma nemmeno di basket queste non possono che essere le naturali conseguenze, x gli altri club molto piu’ facoltosi di noi vige una seconda regola, la MULTA che tutti gli anni donano come obolo, o pensate che il ffp non sia nato anche x rimpinguare le ricche casse del suddetto organo? su dai, siamo adulti.

  11. Secondo me l’escamotage della sponsorizzazione è solo un problema fiscale/civilistico francese, che nulla ha a che fare con ffp e compagnia…però certo potrei sbagliarmi, non sapendone praticamente nulla. Boh..intanto se indaghi facci sapere, dopodiché aspetteremo l’uefa: come dici giustamente anche tu, se questi se ne stanno fregando e la uefa li lascia fare, dubito che gli altri colossi staranno a guardare in silenzio! 😀

  12. @Nk³

    io la vedo più così…

    da Calcio e Finanza, non so neanche quanto credibile

    vari pezzi presi qua e là

    “In totale, circa 100 mln di maggiori costi annui in bilancio.

    L’anno scorso il Psg ha chiuso in leggero utile. Ciò significa che il fatturato del PSG dovrebbe aumentare di poco meno di 100 mln, nel giro di un anno. Come questo possa avvenire, senza ricorrere (ancora) a “sotterfugi” tipo sponsorizzazioni collegate, è abbastanza incomprensibile.”

    “sarebbe un’ evidente enorme forzatura delle regole (un’altra per il PSG…). Se l’ FPF si può aggirare in modo così spudorato e la Uefa non interviene, tanto vale abolirlo.”

    “la Uefa …… (e ha già chiuso non 1 ma 2 occhi sui “ricavi creativi” del PSG…).

    http://www.calcioefinanza.it/2017/07/24/neymar-psg-fair-play-finanziario-si-puo-fare/

  13. interella:
    e vi i metto un altro carico, attenzione si accende la spia rossa, bibiany sta ancora discutendo con lo spartak e con stramaccioni x trovare? un intesa….un intesa, scommettiamo che el turna ndre’?

    Ausilio impera ancora : comprare al massimo prezzo giocatori che non vuole nessuno e renderli invendibili con ingaggi da top, vendere al prezzo più basso quelli che hanno mercato, ingaggiare trentenni con contratti pluriennali sino al pensionamento, rendere impossibili e interminabili trattative per giocatori che si potrebbero vendere all’ingrosso. Penso che un rigattiere avrebbe più capacità commerciale. Intanto Sabatini cerca costose scommesse in campionati stranieri depressi basta che abbiano le k e le h nel cognome.

  14. NK scusa anch’io ho letto accuratamente l’analisi su il malpensante e tra le altre cose una l ho capita bene, il fatturato del psg consente a prescindere quell’acquisto, ripeto il loro fatturato lo consente, il resto sono chiacchere bellissime, certo e’ che fa male discutere di 220 milioni di Neymar e trovarti nell’Inter quella roba li, un po’ cosi, un po’ moscetta, un po’ da EL…..ecco.

  15. interella: ripeto il loro fatturato lo consente,

    per niente

    al di là che il fatturato del PSG è sempre stato molto molto creativo, non puoi neanche dire ADESSO in realtà se lo consente o meno

    hanno chiuso leggermente in attivo lo scorso anno

    quest’anno e per i prossimi 5 avranno 100 milioni minimo in più CERTI di costi
    di ricavi, non puoi saperlo adesso
    e neanche sappiamo se venderanno due giocatori da 50 ml e questo anno va così. poi vedranno (ma fanno come il Milan, cioè dicono che grazie a Neymar stimano di aumentare il fatturato di 100 ml annui? mnhh)

    ma è una forzatura, legale, ma forzatura

    comunque è anche inutile discuterne ancora, l’hanno appena fatto, quindi.. :-)

    http://www.calciomercato.com/news/clamoroso-neymar-l-agente-vola-a-parigi-ma-la-liga-non-accettera-62298

  16. interella:
    Fabio noi rispettiamo le regole perché le abbiamo sottoscritte TUTTE senza battere fiato e senza nemmeno provare a suo tempo un piccolo appiglio x portare la benedetta acqua al ns mulino, d’altra parte se ci mandi un indonesiano che non solo non capisce un cazzo di calcio ma nemmeno di basket queste non possono che essere le naturali conseguenze, x gli altri club molto piu’ facoltosi di noi vige una seconda regola, la MULTA che tutti gli anni donano come obolo, o pensate che il ffp non sia nato anche x rimpinguare le ricche casse del suddetto organo? su dai, siamo adulti.

    Chiarimento definitivo per le anime candide che si domandano ancora perché siamo gli unici fessi a subire il FpF : perché lo siamo stati ed evidentemente lo siamo tutt’ora.

  17. tutti mi ripetete come un mantra che suning e’ una potenza mondiale, ok se volesse si metterebbe nelle condizioni di fare la voce grossa con la uefa, se volesse potrebbe dire loro….sapete che c’e’? io intendo immettere sul mercato europeo 500 milioni, vi fa schifo? non vi sta bene? vi avverto anch’io riesco a trovare gli escamotage…..secondo voi non cambierebbero TOTALMENTE le carte in tavola quando porti cash 500 milioni? il tintinnio dei dane’!!!! tutti conoscono solo quello, eppero’ bisogna avere la volonta’ di tirarli fuori e non e’ il ns caso, pare.

  18. interella:
    Nic ma che paragoni fai? aubucoso non si e’ mai nemmeno avvicinato alla prima squadra dei gonzi, mai una partita, Coutinho ha giocato 2 anni in prima squadra, scusa te l ho gia scritto una volta mi pare, x me tu devi essere o il fratello o il procuratore dell ausilio detto il piero, io me la spiego solo cosi.

    Per non parlare dell’ottimo anno all’Espanyol dove gia aveva dimostrato di essere un crack. Ma loro no. Ottusangoli…

  19. interella:
    e vi i metto un altro carico, attenzione si accende la spia rossa, bibiany sta ancora discutendo con lo spartak e con stramaccioni x trovare? un intesa….un intesa, scommettiamo che el turna ndre’?

    Ma almeno a Praga ci è arrivato?????
    No perché io stavo in pensiero.

  20. Brehme: Intanto Sabatini cerca costose scommesse in campionati stranieri depressi basta che abbiano le k e le h nel cognome.

    Ci portasse kimmich mi andrebbe anche bene…

  21. Brehme: Chiarimento definitivo per le anime candide che si domandano ancora perché siamo gli unici fessi a subire il FpF : perché lo siamo stati ed evidentemente lo siamo tutt’ora.

    mah.. la fate facile… troppo facile…

    semplicemente, se segui le regole, questo fatto ha dei vantaggi (bilanci in ordine, rimessi in ordine da situazioni disastrose) e degli svantaggi, cioè devi piegarti a delle condizioni e seguire delle indicazioni che ne derivano

    il Bayern non mi sembra sia contro le regole

    si può anche arrivare a trarne vantaggio, es salire di livello con uno stadio proprio e aumentare i fatturati, ad es

    il nostro vero problema non è (solo) il FFP (nb. poi, mi farebbe anche piacere che alternative c’erano all’epoca delle pezze al sedere, quando hai sottoscritto certi accordi e dei cinesi non c’era nessuna traccia all’orizzonte,altrimenti è facile parlare con il senno di poi)

    il nostro vero problema non è il FFP, dicevo… è il PA :-)

    compro al massimo, garantisco stipendio fuori mercato rendendoti invendibile, rinnovo quando neanche il giocatore stesso ci sta pensando, figuriamoci ipotetici compratori (di D’Ambrosio, poi…)

    è quello il vero problema, il PA, (e chi ha convinto i cinesi a rinnovargli, e i cinesi stessi per avergli rinnovato)

    e non ci basterà una stagione per venirne fuori… con quelli stipendi i nostri pedatori non li vuole nessuno, neanche in regalo, dovresti pagare parte dello stipendio comunque

  22. e quindi Fabio stai candidamente confessando che sono degli incapaci, intendo i cinesi, perché se dopo un anno quando devi avere ben chiara la situazione di chi ci ha mangiato chi e poi a quel chi gli rinnovi pure il contratto o sei totalmente incapace di gestire una azienda che si chiama Inter o sei in malafede.

  23. L’Inter cerca Chiesa, è come se quello che ti ha svuotato la cantina venisse a bussare a casa per chiederti di ritirare anche tutto l’arredamento. Anche un rigattiere sa che si fa esattamente al contrario.

  24. Boh, io ne faccio questione matematica e di trend.
    – il PSG ha chiuso l’ultimo bilancio a +50 (letta ieri, non la prendo per oro colato ma milione in più milione in meno…)
    – si porta a casa -100 di costi annui
    – ANCHE A PARITA’ DI BILANCIO (ipotesi inverosimile, perché il fatturato di ste squadre -noi compresi- continua a crescere anno su anno), si trovano davanti a un -50

    Il -50 di cui sopra è:
    – affrontabile con la vendita di un giocatore
    – lasciabile lì dove sta, perché tanto il fpf consente già di suo un -30, al limite paghi la multicina per quegli altri 20 che avanzano e via

    Il tutto ipotizzando un fragoroso ZERO alla voce “crescita”, che sarebbe tipo la prima volta da quando c’è la nuova società. A me pare ci stiano dentro, e alla grandissima anche

  25. Nk³:
    Boh, io ne faccio questione matematica e di trend.
    – il PSG ha chiuso l’ultimo bilancio a +50 (letta ieri, non la prendo per oro colato ma milione in più milione in meno…)
    – si porta a casa -100 di costi annui
    – ANCHE A PARITA’ DI BILANCIO (ipotesi inverosimile, perché il fatturato di ste squadre -noi compresi- continua a crescere anno su anno), si trovano davanti a un -50

    Il -50 di cui sopra è:
    – affrontabile con la vendita di un giocatore
    – lasciabile lì dove sta, perché tanto il fpf consente già di suo un -30, al limite paghi la multicina per quegli altri 20 che avanzano e via

    Il tutto ipotizzando un fragoroso ZERO alla voce “crescita”, che sarebbe tipo la prima volta da quando c’è la nuova società. A me pare ci stiano dentro, e alla grandissima anche

    A sentire tutto questo interesse per gli affaroni degli altri fa sembrare i nostri tifosi come quegli squattrinati che si fanno tagliare i capelli a 5 € dai cinesi ma sono informatissimi sui guadagni dei ricchi perché lo leggono sulle riviste che trovano nella bottega da barbiere.

  26. @Brehme, direi che in effetti grossomodo siamo lì…

  27. interella: …poi se la buttate in politica e’ un altro discorso non adatto a questo blog…
    –> balle. vi ho letti tutti e non c’è una riga di sport. solo politica amministrativa.
    ormai, per colpa dei russi scemi, dei cinesi scemi, degli sceicchi scemi (perché sono più scemi che ricchi) non si parla più di sport.
    esempio: è più forte la coppia bonucci musacchio o la coppia skriniar miranda?
    questo banalissimo quesito lo trovo sulla merdrosea (non è una pianta carnivora) e non qui.
    soldi soldi soldi soldi… come è caduto in basso il nostro sport. e la colpa sappiamo di chi è. ricchi sfondati senza un minimo di cultura dietro.

  28. Nk³: @Brehme, direi che in effetti grossomodo siamo lì…

    :-) strano che il Barca non mi abbia interpellato, in effetti :-)

  29. nk3: tra Barcellona e real Madrid sceglieresti il real Madrid?

  30. Brehme: – si porta a casa -100 di costi annui
    – ANCHE A PARITA’ DI BILANCIO (ipotesi inverosimile, perché il fatturato di ste squadre -noi compresi- continua a crescere anno su anno), si trovano davanti a un -50

    Il -50 di cui sopra è:
    – affrontabile con la vendita di un giocatore
    – lasciabile lì dove sta, perché tanto il fpf consente già di suo un -30, al limite paghi la multicina per quegli altri 20 che avanzano e via

    mi state quindi dicendo che potremmo permettercelo pure noi, senza neanche violare il FFP?

    mmmh sarebbe bello. Ma ho idea non sia così

    confesso di essere curioso in proposito, ma ormai tutto si è deciso… diciamo che Suning voleva comprarlo ma il PSG ha fatto prima, vah.. :-) partita chiusa

  31. adesso dico le mie e poi crucifige.
    Neymar non è uno che sposta gli equilibri proporzionalmente al suo costo. anzi molte volte l’ho visto mezza sega. niente a che vedere con un Maradona o similia.
    ps
    fa un giochetto di gambe per far vedere allo sceicco che vale i suoi soldi, arriva un goicoechea di turno e taac 6 mesi a letto.
    poi naturalmente la stampa mondiale indignata…e balle varie.
    ps2
    è l’ora del crucifige

  32. Fabio1971: mi state quindi dicendo che potremmo permettercelo pure noi, senza neanche violare il FFP?

    Noi partiamo da 0, non da +50, e cosa più grave non abbiamo i mezzi per recuperare il -100 neanche vendendo tutta la rosa probabilmente…ma a parte questo sì, se avessimo una struttura finanziaria tale da aumentare i ricavi (noi oggi siamo a 180, il PSG a 560…tanto per dare un’idea) e/o avessimo asset da vendere per recuperare 100 milioni l’anno per i prossimi 5 anni sì, potremmo! Non abbiamo nessuna delle due purtroppo :)

    modd:
    nk3: tra Barcellona e real Madrid sceglieresti il real Madrid?

    Adesso mi crocifiggi tu invece, lo so, è un discorso affrontato mille volte nella mia vita da interista…ma negli anni 80 non c’ero (nei primissimi almeno), Santillana non l’ho mai visto neanche in figurina (e quindi non ho avuto gli incubi la notte) e per me la “rivalità” Inter-Madrid è stata solo in due Coppe Campioni vinte e imparate a memoria postume e in una doppietta di Baggio che se ci penso mi ricordo ancora oggi che sorriso avevo. Non ho quindi traumi in merito e sì, fra loro e la loro brutta copia in blu e granata sceglierei loro tutta la vita.

  33. Scusate se mi intrometto
    In Spagna tecnicamente è il giocatore che rescinde (il rapporto di lavoro)quindi i soldi da PSG a Neymar a Barcellona.
    In qualche modo hanno dovuto giustificare il passaggio di denaro. Poi se va bene,bene se va male qui è stato spiegato

  34. @nk3: ma sei consapevole che il rm è la giuve di Spagna? ovvio che non ti biasimo. :-) :-)
    così, giusto per parlare. io invece che ho sempre dentro l’anima ribelle (pur se educata dalla educazione della mia mamma) sto per il barca per la simpatia che mi dà l’integrazione popolare di un azionariato di una squadra di calcio con un senso di appartenenza ad una cultura propria, fino ad arrivare al referendum per la separazione dalla Spagna.
    poi le cose le vedo:
    – piqué è un testina di cazzo
    – il tiki taka fa venire 2 maroni mostruosi
    – etc

  35. una notizia che mi dà fastidio.
    la giuve tratta garay.
    ecco … questo era di quelli che avrei visto volentieri da noi. montero-2.
    più concreto di bonucci.

  36. Sarà pure la giuve di Spagna il Real, ma al senso di prurito derivante dall’arroganza e dal provincialismo infimo dei catalani, in particolare i tifosi del Barca, non ci arriva nemmeno un discorso di un paio d’ore di Renzi.

    Stupido PSG. Quei soldi non li spenderei mai, se proprio devo, prendo il migliore al mondo.

  37. finalmente qualche accenno di politica, visto che il calcio è la metafora della vita. il real Madrid è politically correct. come la Fiat e la giuve in itaGlia.

  38. Rimbalza la tragica notizia del possibile arrivo del bollito, sopravvalutato ex gobbo infame di Vidal, in un reparto dove abbiamo già fatto il pieno di doppioni in aggiunta alla nota fuffa invendibile ereditata dal Ciuffo. Sarebbe la cazzata fatale dei cinesi, ingaggiare a cifre oscene un rissoso, muscolare, spesso ubriaco e soprattutto finito, scarto della rube. Dopo la manfrina del cinesino sui colori e sulla maglia ci appioppa questo infame ex gobbo ormai scoppiato che rappresenta quanto di più incompatibile e umiliante ci possa essere per l’Inter : incompetenti, bugiardi e in malafede. Spero si tratti di una bufala di Ruttosporc per renderci ridicoli ai propri lettori.

  39. Vox:
    Intanto Vecino è sano.
    Per me farà bene. Versatile ordinato e abbastanza veloce.
    No a dar via JM alla c….o
    Ho visto il focus YT su Skriniar in Cina.
    Promette bene.
    Spero in Candreva al Chelsea così andremo su un esterno più incisivo (mi auguro…)
    Perisic non lo darei, ma se resta bisogna ingaggiare un team di psicologi-motivatori.
    Ne vale la pena?
    Il commento di Mariannella all’autogol di Kondo è ineffabile…

    Caro Vox, non so perché ma questo centrocampista ex viola mi ricorda molto il precedente di Kuzmanovic, stessa militanza e stazza fisica, spero più veloce e meno anonimo.

  40. @breheme: parlando di calcio, ch’l’e’ mei, esprime il mio parere in maniera sintetica:
    – vecino si.
    – Vidal no.

  41. china great deceivers

    Vidal? 2ndo bollito dopo Borja, vedrete che per comprarlo faranno qualche cessione importante, io nn riesco davvero a capire che ce ne facciamo di sto gobbo nel dna e peraltro in fase calante? Mi ricorda molto il morattiano ingaggio di Davids dopo che la Juve lo aveva spremuto per bene o andando molto a ritroso nel tempo l’ acquisto pellegriniano del Tardelli ormai bollito, si tratta di un acquisto insulso e fatto solo per dare ai tifosi il
    contentino di un ex top player, ma Zhang junior non lo sa che gli interisti non hanno l’ anello al naso? l’imbroglio continua, altri milioni buttati, mentre sulla fascia sinistra imperversa il nanetto giapponese e l’affare Dalbert non si sblocca mai!! Povera Inter nelle mani di chi sei capitata…

  42. @china: come darti torto…
    povera Inter in che mani sei sempre stata e sei capitata…
    ps
    ogni volta che leggo il tuo nome per intero mi viene in mente un brano dei King crimson.

  43. Brehme: Caro Vox, non so perché ma questo centrocampista ex viola mi ricorda molto il precedente di Kuzmanovic, stessa militanza e stazza fisica, spero più veloce e meno anonimo.

    Brehme, Kuzmanovic era lento come una lumaca e legato come un cotechino. Vecino no. Al netto dell’aria di Appiano.

    Anche a me Vidal sta sui maroni.

  44. Vidal bollito?mah ha 30 anni da 2 mesi e mi risulta sia un titolare nel Bayern,mica nel Lugano.se davvero continuiamo a preferire i Vecino hai voglia poi a perculare

  45. anche a me Vidal sta sui maroni.
    ps
    anche Keita (quello di lotirchio, cit.) sta sui maroni. cosa stiamo a perdere tempo con uno che si è promesso alla gobba l’anno scorso.
    anche schick lefrick c’est chic lascia un’ombra proiettata sul muro con la gobba. per fortuna che dietro c’è quella della sorella.

  46. modd: anche a me Vidal sta sui maroni.

    Nagatomo risulta essere, a detta di tutti nell’ambiente, una persona davvero amabile e speciale, realmente benvoluto da tutti.

    Vidal probabilmente no.

    Fai però tu il conto se ci serva più simpatia o più altro…

    ps
    Ogni giocatore di nome che accetti di venire all’Inter che abbia più di 27/28 anni per molti di voi è automaticamente un bollito a fine carriera che vuole scroccare l’ultimo stipendio

    la vita finisce a 30 anni
    poi vedi che con i 30enni giusti, gli altri si giocano la CL un anno si e l’altro pure

    e come se non bastasse..
    se allora prendono i 24enni di prospettiva, la critica istantanea è che è chiaro che con i giovani e non ancora affermati non puoi vincere, con una squadra di 24enni non vinci

    il che è tremendamente vero (infatti l’Ajax è fuori dalla CL, proprio ieri)

    lo ha detto anche Spalletti, servono ANCHE i giocatori di esperienza, con i soli 24enni non vinci, non fai una squadra

    per cui?? cosa vi disturba tanto nel fatto che staremmo trattando un centrocampista carogna ma vincente, preso abbastanza a forza (Ancelotti stranamente non vuole privarsene) da uno dei principali club del mondo??

    no, ma davvero… perché non è simpatico quanto Nagatomo? Non lo è.
    perché è una canaglia? sfascia auto e violento persino con la fidanzata (ecco, questo invece per me un motivo lo sarebbe, per non volerlo)

    no.. non lo volete perché ex juventino, dopo tre anni credo che è al Bayern, un cileno di cui della juve o di altra squadra non gliene potrebbe fregar di meno… basta che lo paghino e che possa lottare per vincere

    prendiamolo e facciamogli frequentare Nagatomo per farlo diventare un po’ più simpatico, che vi devo dire

  47. Fabio1971: violento persino con la fidanzata (ecco, questo invece per me un motivo lo sarebbe, per non volerlo)

    Anche Naingollan lo è stato con la moglie, ma, carogna per carogna, preferisco lui a Vidal

  48. Ogni acquisto può essere fallibile, ma onestamente battersi il petto per un eventuale arrivo di Vidal mi sembra assurdo.

  49. Vidal è gobbo.
    nainggolan è anti-gobbo.
    l’essenza è tutta qui.
    ps
    ma a voi i Tardelli i Davids gli Anastasi etc non hanno lasciato tracce nella memoria?