Plusvalenze e fuochi artificiali

Fuori discussione, il fatto che Walter Sabatini capisca di calcio. Di più: capisce le persone che capiscono di calcio, si fida di loro, investe sulle loro segnalazioni. Solo così si spiega l’incredibile serie di cessione a prezzi maggiorati – di calciatori poco conosciuti, scovati in ogni angolo del pianeta – che ha inanellato nelle sue esperienze a Lazio, Palermo e Roma.

ws

 

Ma prima di proseguire con gli apprezzamenti, prego notare che ha lavorato per Lazio e Roma. Dunque, è un “professionista” nel senso più pieno del termine, non è uno che bacia la maglia e giura fedeltà, è uno che va dove può comandare, aver soldi da spendere, lasciare un’impronta. Ha appena compiuto 62 anni, se domani arrivasse SuperSuning che gli offre di più, saluterebbe Suning con le dimissioni e un breve comunicato stampa.

Avevo dimenticato i nomi di Kolarov, Lichtsteiner e Kjaer, non quelli di Marquinhos, Pastore, Nainggolan, Darmian, Hernandez, Ilicic, Lamela, Pjanic, Benatia, Behrami, Manolas… Walter Sabatini ha prodotto plusvalenze dalle dimensioni del PIL di qualche staterello sudamericano.
Ha anche commesso errori, ci mancherebbe. Il più clamoroso? Forse Iturbe (ma lo voleva Antonio Conte, e fu fra i motivi per cui lasciò la Juve). E poi Gerson (strappato al Barca) e Doumbia. Ma se il bilancio fosse solo finanziario, si farebbe fatica a identificare uno più scaltro di Sabatini.

Però l’Inter non è la Lazio, non è il Palermo, non è la Roma. All’Inter non lo misureremo per le plusvalenze, perché se azzeccasse 4-5 ottimi acquisti, costoro non sarebbero ceduti al miglior offerente. Dunque, Sabatini è chiamato a un cambio di logica. E non è detto che ne sia capace, quanto lo è stato Marotta, nel passare dalla Samp alla Juve.

In ogni caso, con Sabatini non ci annoieremo. L’impronta la vorrà lasciare già entro il 4-5 luglio, quando è previsto il nuovo inizio alla Pinetina. L’uomo ha senso dello spettacolo e sa quanto sia decisivo ripartire con entusiasmo.

About Taribo59

Rudi Ghedini, bolognese di provincia, interista dal gol sotto la pioggia di Jair al Benfica, di sinistra fin quando mi è parso ce ne fosse una.

984 commenti

  1. maigob:
    Vi prego
    Chi conosce il cinese traduca:

    “l’idea di Suning è quella di puntare su quattro certezze: Handanovic, Gagliardini, Medel (il cui rinnovo fino al 2020 è pronto), D’Ambrosio, più il giovane Pinamonti (un altro con il prolungamento a un passo).”

    Per favore, vi prego, vi scongiuro.

    Non rinnovate a Medel.
    Non rinnovate a Medel.
    Non rinnovate a Medel.

    Non vi basta ciò che avete visto finora??????

    Ma che fonte è questa? A me quel che piu preoccupa è il fatto in se di avere certezze senza avere ancora un allenatore.

  2. Sandrex: Non ho letto né il complimento nè la domanda

    Il complimento non me lo ricordo, ma la domanda sì, perché inquieta noi che siamo ben oltre i 40: quanti anni hai Sandrex?

  3. il complimento a sandrex era questo:
    comunque, caro sandrex, nonostante io la pensi spesso diversamente da te, riconosco in te una grande cultura sportiva e le tue doti di combattente.

  4. sono mesi che vedo la nostra inter (LA MIA INTER) sabotata dal di dentro. e’ verissimo, la vedo cosi’.
    e non sono l’unico.

  5. Siamo stufi, nuovo post.

  6. Sul fatto che sia sabotata dal di dentro penso che anvhe Sandrex sia d’accordo: vedi dichiarazioni in vari momenti dei “signori” miranda eder dambrosia merdel… che hanno apertamente detto che hanno remato contro, o perché ostili all’allenatore, o perché semplicemente delle mammolette che hanno perso entusiasmo (fankulo, perché se mi entusiasmo io al 27 del mese, dovrebbero farlo anche loro, o almeno evitare di dire certe minchiate). Ricordo di nuovo a tutti le sfanculate pubbliche a ogni cambio, le direttive del FdB palesemente disattese in campo, i troppi che si sono allenati poco e male, come dato a intenderr da FdB col cambio punitivo del kondom e da Vecchi l’altro giorno. Ricordo il capitano (magari poco carismatico, va bene) che dice che alcuni non ascoltano. Ricordo certa gente che ha rotto i maroni, e risponde al nome di brozovic, che in campo sbuffa e butta giù le braccia ogni volta che un compagno non gliela passa o fa quella che secondo lui è una cappella, invece di incoraggiarlo e darsi da fare o farsi vedere di più, e che anche quando gliela danno deve per forza provare colpi di tacco e venezianismi vari lungo la linea laterale. Ricordo di gente che pubblica libri senza che la dirigenza ne controlli il contenuto, salvo poi intervenire per fare polemica con la curva. Un allenatore boicottato che viene mandato via e avverte che i problemi non finiranno se non si mettono a posto le cose dentro…
    Devo andare avanti? Ma no, non c’è bisogno. Anche Sandrex lo sa. Solo che si diverte a passare il pomeriggio e la sera a far polemica. Però son sicuro che è un fratello interista anche lui. Anzi, lui ci sta male più di tutti (cit.). Se vieni al ritiro di Brunico ce ne accertiamo al di là di ogni ragionevole dubbio…

  7. modd: Sandrex: Non ho letto né il complimento nè la domanda

    Mettiamo anche che sia vera tutta la storia del sabotaggio interno, le correnti, le faide a mo’ di casalesi. Mettiamo che zanetti sia l’uomo di Moratti all’interno della società e ausilio la mano. Mettiamo che tutto questo sia vero (io non credo ma molti qui e altrove la pensano diversamente), non vi viene il minimo dubbio che la colpa a questo punto sia di chi comanda, ossia suning, ossia zhang (padre o figlio poco importa?). I soldi sono i loro, la maggioranza nel cda è loro e si fanno mettere in piedi in testa dal vicepresidente e dal direttore sportivo? Ma davvero ci credete? Scusate ma i cinesi non hanno gli occhi per vedere quello che accade in campo e la classifica del campionato? Non sanno leggere le stronzate che escono dallo spogliatoio? A mio parere state facendo un sacco di confusione sulle responsabilità, di chi sono e di chi deve prendersele. Non vi biasimo, l’uomo è alla perenne ricerca del capro espiatorio, solo che queste storielle non hanno mai funzionato, hanno fatto solo danni. Dal 1 luglio ne sapremo qualcosa di più, per tutto il resto rimane una stagione di merda con 150mln buttati nel cesso, 150mln, come il miglior manchester united.

  8. Caro Modd, l’hai detto. Cosa ne sappiamo di quello che avviene ‘behind closed doors’? Tu lo ritieni un covo di vipere io più semplicemente un’accozzaglia di allocchi incapaci. Opinioni.
    Zanetti è stato un grande e serio capitano e questa è una certezza.

  9. sapete, siamo stufi, semplice, siamo stufi di sapere che le cose all’Inter stanno piu’ o meno cosi, quelle che ipotizziamo noi ma che solo 1 bimbo di 1 mese potrebbe fare finta di non accorgersene, sabotare non e’ la parola giusta, opportunismo lo e’, decisamente, ci sono dirigenti scarsi e inaffidabili che sanno perfettamente che al piu’ tardi di domani suning li mettera’ alla porta e non avranno piu’ la paghetta, ne all’Inter ne in un altra societa’, si vedono togliere la sedia dal sotto il culo e creano confusione, caos ad effetto, siamo stufi di quelli che fanno finta di indossare la maglia, di tutti, perché dopo 4 allenatori ora sono loro a dover essere licenziati, ripeto, 2 mesi di tempo a suning, e poi, scopriremo il barbatrucco.