I tragici

Questa squadra ha sempre avuto una natura tragica. Il termine “tragica”, qui, è inteso in senso drammaturgico, come componimento destinato alla rappresentazione: un componimento che tratta vicende intrise di pathos, di tensione, di sofferenza, e che termina con un atto purificatore.
Stasera (ieri sera) abbiamo assistito a tutto questo: una rinascita, improvvisa e inattesa, animata da forze occulte e imperscrutabili. Un qualcosa di epico, che si respirava fin dai primi istanti. Gli stessi corpi amorfi scesi in campo pochi giorni fa erano trasformati, trasfigurati, posseduti da un’energia superiore; ci hanno guidato – noi, spettatori ormai distaccati, sfiduciati – in un crescendo di tensioni e di ardori, che mai immaginavamo potesse essere possibile. Hanno fatto sì che anche le nostre posizioni e posture mutassero: dapprima, abbiamo seguito gli eventi da sdraiati, in modo remissivo; poi, incuriositi, ci siamo issati sull’attenti; infine, nelle battute finali, ci siamo appiccicati allo schermo, quasi a cercare di partecipare attivamente all’azione. La rassegnazione ha lasciato spazio all’orgoglio e all’ambizione, antiche emozioni che sono di colpo riaffiorate.

L’idea del lieto fine ci ha cullato per quasi tutto l’atto finale: tutto sembrava andare in quella direzione. Il fine drammaturgo dalla cui mente è nata questa rappresentazione, però, ben sapeva che il valore della sua opera sarebbe stato assai più alto se le speranze di un finale accomodante fossero state smentite: l’unico modo in cui questa vicenda poteva terminare era con la sconfitta dell’eroe, vigoroso e perfetto nella sua lotta ma allo stesso tempo debole, condannato a scontare una colpa ineluttabile, nonostante il suo valore.
Non è un caso, quindi, che la sconfitta sia giunta per mano (piede) del più volgare, infido e disgustoso araldo nemico, l’ultimo individuo che avremmo desiderato veder esultare in casa nostra. Era la degna fine di una grande rappresentazione; una rappresentazione cui – non certo per caso – il pubblico ha reso il giusto omaggio con applausi scroscianti, una volta calato il sipario.

Insomma, sono passate quasi sei ore, io sono pienissimo, ma tornato a casa non ho potuto fare a meno di riguardare nuovamente le immagini di questa serata e di descriverle nei toni pomposi che vi siete appena sorbiti. Questo è calcio vero, queste sono emozioni vere, questa è l’Inter. E sono tutte cose di cui, in questi anni, ci eravamo più o meno dimenticati.

12718253_10153469457063494_6420860578601569060_n

About Grappa

Il mio sogno è vedere Klopp a San Siro con una tutaccia nerazzurra che si fa espellere ad ogni partita per aver staccato la testa al quarto uomo. Passo il mio tempo a ciarlare di santoni calcistici o presunti tali, ma in realtà mi ispiro a Fassone. Inoltre faccio una carbonara che te dico fermate.

62 commenti

  1. Vito Campanale

    Condivido a pieno.
    E’ il nostro DNA.
    E’ stato un utile ripasso di concetti forse un po’ caduti nell’oblio, ultimamente.

  2. Mi spiace solo che non siamo passati in finale sarebbe stata la serata migliore dopo la finale di madrid del 2010

  3. crocetta dice che la rubbe rappresenta il popolo e l inter la casta, lui un politico italiano parla di casta, senza vergogna dopo le figuracce inanellate sul muos e quant altro. Facendo finta di non sapere chi siano i padroni di quella cosa li e che poi sono anche i suoi di padroni, e per assocciazione forse, quanto abbiano rubato. ceccarini per far notare di essere ancora in vita ogni tanto spara na cazzata. quello che comunque da decenni mi chiedo e come mai non ci sia una figura in societa che faccia solo questo : rispondere a brutto muso a tutti questi pagliacci . Non deve essere sempre SIMONI o BONOLIS a difenderci , pretendo che si risponda sempre cazzo. Qui sopra ci sono dei veri talenti ne basterebbe uno.

  4. gigidibiagio

    Fantastico.

    Ora tutti pronti ad altri due mesi a mangiare merda col mestolone che tanto poi arriverà un’altra, inutile, partita epica?

    Ma fatemi la cortesia, a me gira il cazzo il doppio di prima. Sti beccamorti non potevano degnarci della loro presenza in campo per qualche minuto anche domenica?

    Mi raccomando: “a testa alta” (cit)

    Ma và da via el cù

  5. condensatore alfa

    Ricordo Juve-Inter 0-3.
    Ricordo Inter-Tottenham 4-1
    E, purtroppo, non mi faccio nessuna illusione sull’immediato futuro.
    Hai ragione Grappa, questa è l’Inter. Ma questa dovrebbe essere l’Inter, SEMPRE.
    Non si dovrebbero sfoderare prestazioni del genere una volta ogni sei mesi, come un’Atalanta qualsiasi.
    Anzi, a dirla tutta, mi viene ancora più rabbia.
    Perché i giocatori son sempre quelli, il mister è sempre quello… boooh???

  6. condensatore alfa

    @gigidibiagio:
    giuro che non ti avevo letto prima di scrivere il commento.
    Mi fa piacere che quello che ho provato ieri sera è comune a molti amici di fede.

  7. gigidibiagio

    condensatore alfa:
    @gigidibiagio:
    giuro che non ti avevo letto prima di scrivere il commento.
    Mi fa piacere che quello che ho provato ieri sera è comune a molti amici di fede.

    Figures. Io da domenica sono in travaso di bile, ieri mi è esplosa del tutto

  8. gigidibiagio

    CANTAMI, O DIVA, DEL PELIDE MANCIO

  9. (Scusatelo, ha seri problemi di gestione della rabbia)

  10. gigidibiagio

    Ci hanno dato 21 punti in un girone però “wow, che sburro!” ieri avevamo gli occhi della tigre.

    Peccato solo per quel dettagliuzzo di due mesi di occhi da totano

  11. gigidibiagio

    (non ho nessun problema con la gestione della rabbia. Gestirla è proprio una cosa che non ho mai preso in considerazione)

  12. tutti ci siamo sentiti traditi, delusi da questi ultimi due mesi. Detto questo, per quanto mi riguarda ieri sera non era possibile non emozionarsi, non farsi trascinare da quei 120 minuti pazzeschi. Sì, alla fine del primo tempo giravano i coglioni pure a me, a ripensare all’atteggiamento di pochi giorni prima: ma dopo, a vedere quel dominio totale ed assoluto, a vedere la juve schiacciata nella propria area e stritolata minuto dopo minuto, il contorno di delusioni e rimpianti è completamente sparito, e penso sia così per chiunque abbia visto la partita. La stagione non è finita. Sembrava che lo fosse, ma non è così. Ci sono 33 punti e l’obiettivo è ancora alla portata. Vedremo se ieri sera si rivelerà un ultimo rantolo come fu inter tottenham, o se servirà effettivamente a qualcosa. Io non ci capisco più un cazzo. Fatto sta che ieri ho goduto a vederli così

  13. gigidibiagio

    Prossime 3: Palermo, Bologna e Roma. Come già detto altrove è grasso che cola se facciamo 4 punti, pure con Menelao in panchina, Paride mezzala e le Erinni schierate a tre in difesa.

    Sarò lieto di essere smentito, ma occhio al bbilan di rincorsa dietro piuttosto che farneticare di 3 posto dopo due mesi agghiaccianti

  14. che ci stiano sopra di 13-14 punti rientra nell’ordine naturale delle cose, relativamente a questa stagione. Che poi la situazione attuale si sia evoluta poco naturalmente, ma anzi in modo del tutto isterico, è un altro discorso: ma alla fine, che il vantaggio lo abbiano accumulato poco a poco, o che invece ci abbiamo rimontato e staccato nel giro di poche partite, cambia davvero poco. Mi sforzo di considerare il tutto nel modo più razionale possibile. Siamo grossomodo dove pensavamo a inizio stagione, nel gruppo che lotta per il terzo posto. Partite da giocare ce ne sono tante, e ieri può essere un punto di svolta. Non mi sembra assurdo pensare che una partita del genere possa aver cambiato le cose. A fine mese sapremo

  15. Come si fa a non essere incazzati dopo ieri sera ?
    Vi voglio così SEMPRE !!!
    Capito?

  16. Primo gol: reagisco con un andate affanculo
    Secondo gol: uhm
    Rigore: oh cazzo
    Terzo gol: ringrazio il Signore

    Nei supplementari mi son bevuto e fumato l’impossibile. Ha ragione Grappa quando dice che era impossibile non emozionarsi e ha ragione da vendere GdB.

    La verità, della quale modestamente sono portatore, sta nel mezzo.
    Però è sbagliata.

  17. SgtPepper:
    Come si fa a non essere incazzati dopo ieri sera ?
    Vi voglio così SEMPRE !!!
    Capito?

    Vederli coi coglioni fumanti per la prima volta da mesi fa quantomeno pensare.
    Ovvio aspettarseli con il Palermo così.
    Altrimenti resta solo l’amaro in bocca.

  18. gigidibiagio

    Vi immagino anni fa ad ammazzarvi di seghe sulla collezione completa di DVD “Le grandi rimonte dell’Inter”

    Sempre epicamente parlando, sia ben chiaro

  19. Con gli italiani si vince.Quadrado è un provocatore.La partita di ieri non so proprio come prenderla siamo stati a un passo dal paradiso ma poi la finale la fanno loro.

  20. Python: Vederli coi coglioni fumanti per la prima volta da mesi fa quantomeno pensare.
    Ovvio aspettarseli con il Palermo così.
    Altrimenti resta solo l’amaro in bocca.

    Sennò ,vorrà dire che siamo definitivamente diventati come un Sassuolo qualsiasi …
    Ma allora, ditecelo,cazzo!

  21. Che le parole post Juve di Ausilio e Zanetti siano servite per un improvviso cambio di rotta o quello di ieri è stato solo un fuoco di paglia? Qualsiasi cosa essa sia, ieri non ho potuto fare altro che applaudire e applaudire e applaudire la squadra per la strepitosa partita disputata. Abbiamo messo sotto la squadra in assoluto più forte d’Italia per oltre 100 minuti e la scusa del “eh ma giocavano le seconde linee” regge poco perché vorrei ricordare come anche noi mancassero 3/4 di difesa titolare e avevamo un terzino riadattato come centrale. Non mi sento neanche di criticare Mancini per non avere schierato Handanovic in occasione dei rigori perché Carrizo ha salvato il risultato all’ultimo secondo e perché Eder era praticamente morto e doveva essere sostituito. Sfido chiunque a dire che si aspettava o che fosse fiducioso in questa rimonta. Siamo stati ad un passo dal paradiso per poi tornare all'”inferno” venendo eliminati nel modo più crudele possibile. Ovvio che la “rabbia” vedendoli giocare con questa intensità e attenzione venga spontanea tenendo conto di questi 2 mesi e mezzo dove abbiamo gettato alle ortiche tutto quanto di buono fatto precedentemente, ma per un giorno, almeno oggi mettiamo da parte questa rabbia e sentiamoci gratificati e orgogliosi di tifare questa squadra. AMALA!

  22. massi:
    Con gli italiani si vince.

    Brozovello e Perisicchio sugli scudi.

  23. Al netto delle emozioni più o meno liberatorie cambia poco o nulla, c’è solo da sperare che riprendano il passo anche in campionato e seguano questo andazzo come STANDARD, perchè così si fa se vuoi tornare a grandi livelli. Da notare, se fosse il caso, la piccolissima differenza tra chi bada solo a vincere (vincere è la sola cosa che conta, eppure non sanno neanche contare) anche in modo osceno come i Quasimodo Brothers di ieri (avessimo vinto noi in quel modo a parti invertite … apriti cielo), e chi invece cerca disperatamente di trovare un’identità, Sassuolo e Milan permettendo. #amala

  24. piraccini:
    crocetta dice che la rubbe rappresenta il popolo e l inter la casta, lui un politico italiano parla di casta, senza vergogna dopo le figuracce inanellate sul muos e quant altro. Facendo finta di non sapere chi siano i padroni di quella cosa li e che poi sono anche i suoi di padroni, e per assocciazione forse, quanto abbiano rubato. ceccarini per far notare di essere ancora in vita ogni tanto spara na cazzata.quello che comunque da decenni mi chiedo e come mai non ci sia una figura in societa che faccia solo questo : rispondere a brutto muso a tutti questi pagliacci . Non deve essere sempre SIMONI o BONOLIS a difenderci , pretendo che si risponda sempre cazzo.Qui sopra ci sono dei veri talenti ne basterebbe uno.

    Se mi assumono me (e ti garantisco che io costo poco rispetto i 100 stipendi da manager che questi spendono mensilmente) io quotidianamente questo incarico glielo porto avanti alla perfezione……e con eccellenza operativa.

  25. La partita di ieri sera?
    La prova che Mancini sa scegliere, mettere in campo e disporre nel migliore dei modi i suoi giocatori.
    La prova che Kondo, Brozo, Perisic e Ljajic son eccellenti giocatori e che Eder, Santon, D’ambrosio, Medel e J.J. sono onesti e volonterosi pedatori.
    La prova che lo sbandamento, lo scazzo, lo schifo del dopo Natale con l’apoteosi della vergogna di Torino sono maturate nella testa del Mancio che non ha saputo reggere lo stress e si è perso a rincorrere polemiche interne ed esterne e a cercare di difendere contro tutti e contro la logica il suo turbillon di schemi e di interpreti. Per non parlare del maledetto “specchio”.
    Io sono molto incazzato proprio con lui e per cambiare umore non basta una partita.
    Per me:
    Gruppo di titolari fissi (ci sono e sono bravi).
    Semplicità di schemi.
    Scendere in campo con il proprio assetto e le proprie convinzioni contro chiunque e rompere lo specchio, anche se comporta sette anni di sfiga (già scontati).
    Al contrario non rompere le palle con i piagnistei sulla Società, gli arbitri, i giornalai, Moratti, Thohir e le paturnie dei giocatori.
    Umili e pedalare.
    Stiamo a vedere la prossima.

  26. Phyton era una battuta xo’con 2 italiani in campo abbiamo battuto la squadra della nazione 3 0.

  27. Tra le varie note positive, forse ieri sera si è capito perché abbiamo preso Perisic

  28. Io prenderei in considerazione il fatto che Mancini potrebbe aver detto hai giocatori che l’anno prossimo non sarà più lui l’allenatore dell’Inter.

  29. Mr Wrong:
    Tra le varie note positive, forse ieri sera si è capito perché abbiamo preso Perisic

    Tra quelle negative: non capire perchè parta spesso dalla panchina.

  30. IlSire:
    Io prenderei in considerazione il fatto che Mancini potrebbe aver detto hai giocatori che l’anno prossimo non sarà più lui l’allenatore dell’Inter.

    .. e che il suo ingaggio sarà ripartito equamente tra i giocatori.

  31. Prova dignitosissima, ma inutile.
    1. Prima di tutto perchè la stiamo giudicando tale (se non buona, ottima, con le palle, ecc ecc.): quindi qualcosa di atipico che giustifica tutti questi aggettivi.
    2. I giocatori si sentiranno rilassati, capiti, giustificati (dalle tante cappelle) e quindi inclini a dormire come sempre.
    3. Mancini vivrà di rendita per almeno 2/3 settimane, e se poi gli capita di vincerne una (magari col Palermo) ce lo rivediamo pimpante a ricazzeggiare.
    4. Tutto conferma il nostro status di banda di matti, inaffidabili, capaci anche di combinare qualcosa di buono, che però non risolve, non è mai completo, non è mai risolutivo.
    5. Come col Tottenham, paga probabilmente il meno colpevole: allora fu Cambiasso a “sbagliare”, ieri Palacio.
    6. Non me ne frega un cazzo di esaltarmi per un’impresa che arriva (quasi) in fondo; anzi. Avrei preferito un altro tipo di partita gagliarda, dove un paio di loro veri pezzi di m.. potevano essere messi fuori uso mica per una sola settimana (chi non capisce a chi alludo peggio per sè); poi ci avrebbero eliminato lo stesso ma volete mettere i titoli sui giornali: Intervento palesemente intenzionale, oppure E’ difficile pensare a un contatto involontario.
    7. Può darsi che sia un curvaiolo, ma ci (mi) hanno lasciato solo questo addosso.

  32. willerneroblu

    Siamo pronti per il DVD delle Quasi Rimonte!!!!
    Per carità grande partita ma qua mi sembra si stia fondando il partito delle belle sconfitte stile milanello bianco!!!

  33. gigidibiagio

    willerneroblu:
    Siamo pronti per il DVD delle Quasi Rimonte!!!!
    Per carità grande partita ma qua mi sembra si stia fondando il partito delle belle sconfitte stile milanello bianco!!!

    Quote of the quotes

  34. Bella prova la vostra, ma in finale c’è andata la Juve, ora tifate Milan allo stadio il 21 maggio.

  35. Ettore era figo, umano, signore. Quell’altro era pure un po’ dopato. Ma prima o poi addaveni’ sto Paride no?!

  36. Grande prova, grande cuore, mi inchino. Ma sono incazzato e infelice. Mi chiedo, ma non potevano farlo prima nelle altre partite? Visto che era una partita decisiva quel pirla in panchina non poteva schierare handa dal primo minuto? E poi mi e’ toccato vedere la banda ovina festeggiare in tribuna come domenica. Noi abbiamo giocato loro vanno in finale. Vanno in finale con i gonzi e si giocheranno pure tra loro la supercoppa. 6 milioni in cassa. Dite quello che volete, ribadisco il concetto postato ieri sera, mancini e’ un coglione.

  37. condensatore alfa

    Applausi? E per cosa, di grazia? Per essersi ricordati dopo sei mesi che forse una giustificazione agli stipendi che prendono bisogna pur darla ogni tanto?
    O per averci, in questo periodo, preso per i fondelli, a tutti quanti?
    No, mi dispiace. Stavolta non sono disposto a farmi infinocchiare. Dimostrassero la stessa grinta e voglia di ieri sera per le prossime dieci partite. Solo allora potrò ricredermi. Forse.
    Diversamente, la partita di ieri sarà solo l’ennesima conferma di un posso ma non voglio con cui facciamo i conti da inizio stagione.

  38. va bene, ieri era giusto celebrare e lasciare un po’ di spazio all’ottimismo, per quanto mi riguarda li aspetto domenica, tra l’altro la prova non è di quelle più difficili

  39. Se penso che i momenti più epici di questa stagione sono stati gli ultimi 30 minuti contro il Napoli ……è abbiamo perso………più l uscita dalla Coppa Italia contro le merde………mi sento comunque un pochino amareggiato………la solita sensazione che bisogna sempre farsi spaccare i denti dagli avversari per ritrovare poi un po di grinta…….che stagione quest anno gente…….

  40. non dimentichiamo l’ottima partita a Roma e a Napoli in coppa, tanto per fare numero ed essere obiettivi

  41. la Roma se ne va

  42. Habemus terzo posto

  43. Se la dirigenza dell’inter aveva un piano B, nel qual caso non fossimo andati in CL, allora è già ora di vararlo e farlo partire…

  44. Un altro anno fuori dal torneo più prestigioso… Dopo la partita di mercoledì appare sempre più chiaro che la squadra era tecnicamente attrezzata per piazzarsi sul podio, purtroppo i gravi errori di valutazione del tecnico e la sua incapacità nel trovare un undici titolare ed un’organizzazione stabile hanno fatto fallire l’obiettivo iniziale.

  45. New Thoreau:
    Un altro anno fuori dal torneo più prestigioso… Dopo la partita di mercoledì appare sempre più chiaro che la squadra era tecnicamente attrezzata per piazzarsi sul podio, purtroppo i gravi errori di valutazione del tecnico e la sua incapacità nel trovare un undici titolare ed un’organizzazione stabile hanno fatto fallire l’obiettivo iniziale.

    Traduzione, terzo posto buttato nel cesso. Ormai e’ andato. Se penso a tutti i punti di vantaggio che avevamo, specialmente sulla roma, bruciati in un mese e mezzo di follia. Follia del condottiero….

  46. New Thoreau:
    Se la dirigenza dell’inter aveva un piano B, nel qual caso non fossimo andati in CL, allora è già ora di vararlo e farlo partire…

    Il piano B e’ che si venderanno i pezzi pregiati. Condannandoci al centro classifica.

  47. Una buona notizia. Gli ovini hanno scaricato la gazzetta che annaspa in un mare di debiti. Usati e buttati nel cesso. Auguri giornalisti venduti……..spero almeno che per vendetta sparino a palle incatenate contro i ladri, , piu’ o meno come hanno fatto con l’Inter sotto comando ovino.

  48. New Thoreau:
    Un altro anno fuori dal torneo più prestigioso… Dopo la partita di mercoledì appare sempre più chiaro che la squadra era tecnicamente attrezzata per piazzarsi sul podio, purtroppo i gravi errori di valutazione del tecnico e la sua incapacità nel trovare un undici titolare ed un’organizzazione stabile hanno fatto fallire l’obiettivo iniziale.

    Sono completamente d’accordo con la tua valutazione. La Roma per me è, come rosa, più forte dell’Inter, ma visto il gap iniziale, è stata colpa della presunzione, dell’ostinazione e dell’insipienza dell’allenatore dal punto di vista tattico e psicologico essersi fatti recuperare in così poco tempo.

  49. 40 cucuzze per Icardi e si riparte!
    Sarebbe importante entrare in Europa,anche se E L.
    E se si fanno sei punti nelle prossime due,ci giochiamo tutto a Roma!

  50. SgtPepper:
    40 cucuzze per Icardi e si riparte!
    Sarebbe importante entrare in Europa,anche se E L.
    E se si fanno sei punti nelle prossime due,ci giochiamo tutto a Roma!

    Facciamo 45 cucuzze….se pobba e donnarummmma ne valgono 100……..

  51. Il problema è che il “portiere di Coppa” può avere un senso quando sei impegnato in più competizioni e il secondo è quasi all’altezza del primo o, al limite se è un para rigori. Carrizo non è un portiere di serie A ci ha già fatto uscire da qualche coppa e uno spaventapasseri è più forte sui calci di rigore (almeno non sarebbe stato spiazzato 5 volte su 5)

    Andre13:
    Che le parole post Juve di Ausilio e Zanetti siano servite per un improvviso cambio di rotta o quello di ieri è stato solo un fuoco di paglia? Qualsiasi cosa essa sia, ieri non ho potuto fare altro che applaudire e applaudire e applaudire la squadra per la strepitosa partita disputata. Abbiamo messo sotto la squadra in assoluto più forte d’Italia per oltre 100 minuti e la scusa del “eh ma giocavano le seconde linee” regge poco perché vorrei ricordare come anche noi mancassero 3/4 di difesa titolare e avevamo un terzino riadattato come centrale. Non mi sento neanche di criticare Mancini per non avere schierato Handanovic in occasione dei rigori perché Carrizo ha salvato il risultato all’ultimo secondo e perché Eder era praticamente morto e doveva essere sostituito. Sfido chiunque a dire che si aspettava o che fosse fiducioso in questa rimonta. Siamo stati ad un passo dal paradiso per poi tornare all’”inferno” venendo eliminati nel modo più crudele possibile. Ovvio che la “rabbia” vedendoli giocare con questa intensità e attenzione venga spontanea tenendo conto di questi 2 mesi e mezzo dove abbiamo gettato alle ortiche tutto quanto di buono fatto precedentemente, ma per un giorno, almeno oggi mettiamo da parte questa rabbia e sentiamoci gratificati e orgogliosi di tifare questa squadra. AMALA!

  52. quella foto sull’ultimouomo col vuoto cosmico a centrocampo illustra la competenza di questo allenatore più di mille post polemici

    questa rosa sarà forte abbastanza per lottare anche contro di lui?

    fuori dalle balle lui, la sua corte di miracolati e la sua spocchia

  53. tagnin: fuori dalle balle lui, la sua corte di miracolati e la sua spocchia

    Proprio ora che abbiamo preso il tattico della nazionale belga….

    Però ci potremmo affidare ad un traghettatore con la consulenza di un blogger laureando in ingegneria…

    È un’idea che mi stuzzica…fammi sapere se da domani sera devo tifare per iachini…

  54. Squadrone il Verona……

  55. Anche il Celta Vigo…

  56. Il nostro centrocampo di domani: brozovic e medel per appoggiare…la vedo dura . Va beh tanto non ce più nulla da perdere

  57. Domani si vince.stop.

  58. Stasera vedremo se i nostri eroi hanno forza mentale. I gonzi come previsto sono rientrati nella loro dimensione prendendo due pere dal sasssuolo, la fiore ha perso, abbiamo l’occasione per scrollarceli di dosso, avvicinare la fiore e dare un aiutino a zamparini ad andare in serie b. Vedremo se mercoledi’ e’ stato un fuoco di paglia.

  59. Melo acquistato dal Galatasaray a 32 anni per poco meno di 4 milioni, Duncan ceduto alla Samp per poco più di 2 milioni a uno stipendio che è un terzo di quello di Melo. Non riesco a capire perché avremmo dei problemi economici.

  60. ZeMario:
    Melo acquistato dal Galatasaray a 32 anni per poco meno di 4 milioni, Duncan ceduto alla Samp per poco più di 2 milioni a uno stipendio che è un terzo di quello di Melo. Non riesco a capire perché avremmo dei problemi economici.

    Basta vedere il trattamento che fanno ai giovani all’Inter, mancini in testa. Gnocu per mezza partita sbagliata non ha piu’ visto il campo, melo non fa un cazzo oltre a danni dalla terza in poi ed e’ sempre dentro. Di sicuro Duncan e Gnocu non sono peggio di melo, sono gratis e costano un terzo. Dove sta l’errore?

  61. E c’è chi critica Icardi…