Nel prossimo episodio

Che la trasferta di Bergamo sia una delle tappe più insidiose di sempre per i nostri colori è storia risaputa: persino il Grande Condottiero Portoghese ci rimise la pelle, e in malo modo.
Non c’è quindi da stupirsi più di tanto se un’Inter atleticamente imbarazzante e senza la minima idea di cosa fare col pallone tra i piedi torni a Milano con un punticino che, per come si erano messe le cose, è più di un brodino caldo.
Al di là della discutibile scelta di rilanciare, in odor di cessione, un Guarin fuori forma e più appannato del solito (la speranza è che i cinesi non ci abbiano realmente ripensato) diventa difficile valutare una partita dove, per 90 minuti, l’avversario è sempre arrivato prima sul pallone e ha mostrato movimenti senza palla basilari, ma efficaci, gli stessi che l’Inter, al 17 gennaio 2016, sembra non riuscire ad avere.
Ecco allora che Dramè diventa una spina nel fianco, mentre la premiata ditta Monachello/Conti fa quel che vuole e imbarazza i nostri difensori con una freschezza atletica a noi sconosciuta.

Come se non bastasse, irrita la leziosità dei nostri attaccanti, che più di una volta si presentano in superiorità numerica davanti alla difesa atalantina, ma perdono il tempo della giocata o si intestardiscono in dribbling ai limiti dell’impossibile o giocate individuali pretestuose e facilmente intercettabili.
Con una squadra già allungata dopo pochi minuti, l’incapacità di trovare la giusta misura tra i reparti e una costante, scarsissima lucidità durante il possesso di palla persino nei passaggi più elementari, superare un avversario che sa come restare corto e portare il pressing diventa addirittura un’impresa.
E se Murillo ancora ritarda il rientro dalle festività (non per l’autogol, sfortunato e viziato dalla posizione di Gómez, quanto per le continue distrazioni in marcatura) è naturale che sia Handanovic il migliore in campo, grazie ad almeno un paio di interventi quasi soprannaturali.
Perché i bergamaschi, a differenza nostra, una volta arrivati vicini all’area di rigore avevano sempre almeno un paio di opzioni per creare pericolo: la sovrapposizione dell’esterno era puntuale, e il movimento negli undici metri intelligente e concreto; stride il paragone con le nostre attività offensive, e non è un caso che nell’unica occasione in cui la palla è stata giocata velocemente e in modo preciso sia arrivato l’autogol di Toloi.

Non ci devono sorprendere le attuali difficoltà di questa squadra: questa Inter resta un insieme di buoni giocatori senza individualità di spicco, dove i trascinatori di un tempo possono affrontare periodi di pausa senza avere qualcuno che ne faccia le veci.
Viviamo di episodi, nel bene e nel male, gli stessi che fino a qualche settimana fa ci consentivano di strappare il punteggio pieno e che ora ci fanno faticare a Bergamo o perdere in casa contro la Lazio e il Sassuolo.
Non siamo padroni del nostro destino, perché l’idea di calcio latita, mancano gli interpreti e non esiste squadra che, in assenza di movimenti senza palla, possa ambire ai tre punti senza rischiare la sconfitta; per molti l’assenza di un regista non cambia le cose, perché non saprebbe chi servire, dal momento che nessuno si prende la responsabilità di dettare il passaggio o inserirsi nello spazio.
Resto dell’idea che un metronomo che sappia giocare a testa alta e andare oltre il passaggio facile a un metro possa agevolare anche i movimenti altrui, invitandoli a cambiare atteggiamento e a rendersi più attivi e partecipi, ma è solo una mia personalissima e opinabile opinione.

Cosplaying

Cosplaying

È però altrettanto vero che vivere di episodi ci consente anche di pensare (e sperare) che questa mini-crisi possa all’improvviso finire esattamente come all’improvviso è iniziata.
Questione di dettagli? Al momento sembra soprattutto questione di recuperare una condizione fisica ottimale, che ci permetta di fare cose semplici in modo lucido: non avendo a disposizione fuoriclasse è impensabile giocare ogni partita in surplace in attesa del colpo gobbo di Icardi o chi per lui. E senza corsa il nostro undici rischia di incontrare le stesse difficoltà avute a Bergamo contro ogni altra avversaria, figuriamoci contro chi sa anche giocare a pallone.
Non siamo una squadra camaleontica, siamo una squadra che non sa cosa farsene della palla. Persino i non-schemi sui calci da fermo diventano un campanello d’allarme, per non parlare del sistematico corner corto che diventa un’occasione per il contropiede altrui.
In campo ci vanno i giocatori, ma anche l’allenatore deve dare di più. E forse smetterla di parlare e cominciare a “vivere alla giornata” come ha dichiarato Handanovic potrebbe essere la scelta migliore per ritrovare almeno quella concretezza e quel cinismo che ci avevano inaspettatamente portati lassù.
Il Napoli al momento sembra fare un altro sport, a noi basteranno due o tre risultati positivi per uscire dal buio e riprendere la marcia.
Tra l’impegno di coppa contro la capolista e il derby ormai quasi alle porte, le opportunità di scrollarsi di dosso apatia e brutti pensieri non mancheranno. A patto di non aggiungerne di nuovi.

About NicolinoBerti

Nasco meritatamente in provincia di Livorno e capisco immediatamente di non voler fare nulla nella vita. Ci sono brillantemente riuscito fino ad ora. Amo l'Inter dal 1987. Walter Samuel mi ha lasciato senza neanche un bacio d'addio, ma adesso limono duro con Murillo. Odio il 352.

177 commenti

  1. Fabio1971: con questo rispondo ad Eddie

    Ed io ribadisco…

  2. paolo: Io comunque dopo il gol di Jovetic ho spento lo streaming.

    Ti sei perso la parte migliore…

  3. è vero,spesso siamo troppi pessimistica, ma perché giochiamo male e gli ultimi anni hanno più danni del petrolio..giochiamo male poi,non tiriamo proprio in porta!
    ottimismo dai!avete ragione,rispetto alle pipp e di un anno fa,la qualità è mediamente migliorata.
    cmq non so a voi,ma comicità da caserma sti sta sprecando da ieri sera..

    @piraccini la penso come te per ieri sera.bravo.

  4. bellins:
    “Niente discriminazione, Mancini non è gay”

    “La Giustizia Sportiva non ritiene applicabile l’art. 11 comma 1, e dunque l’allenatore del Napoli non rischierebbe uno stop pesante domani. La squalifica varrebbe soltanto in Coppa Italia”

    http://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/Napoli/20-01-2016/napoli-sarri-squalifica-una-due-giornate-nessuna-discriminazione-140335003833.shtml

    Ahahahahahahah

    Ma era scontato!!!!!!!!!!!!
    Vuoi mettere con Guarin che guarda brutto il guardalinee e prende 3 giornate.

    O coniglietto bagnato Ranocchia che a partita finita diventa orco e ne prende 2 come nel sottopassaggio Cambiaso e Muntari. ……e Mou e tutti se si chiamano Inter……..come la razzista Curva Nord punita per coretti e striscioni!!!!!!!!

    E se lo fa un professionista miliardario in mondovisione …….tutto ok……come la bomba dei suini zebrati. …….Ma vuoi mettere il motorino???????

    Mica che ne freghi a me se lo puniscono, radiano o lo mandano come il nano malefico a 3 mesi di servizi sociali a distribuire birra e fumo gratis al GAY PRIDE. …..a me importa sega……

    Ma rimaniamo sempre la solita Repubblica delle Banane e per lo più Ipocrita e bigotta.

  5. Francamente che squalifichino sarri non me ne frega una pippa. Pero’ alla fine banana republic non si smentira’, si prendera’ una squalifica breve e finira’ li. Pero’ se il fatto fosse avvenuto al contrario, cioe’ l’allenatore dell’Inter che dava del frocio all’altro sarebbe partita una campagna mediatica senza fine e il prezzolato tosel gli rifilava sei mesi di squalifica.

  6. ma se mancini avesse detto alla panchina del napoli “lavatevi col fuoco” o anche solo “terroni”, ma immaginatevi cosa sarebbe successo…

  7. Ma voi siete normali o andate con le donne?

    :)

  8. io con mourinho ci andrei anche subito.

  9. Eddie:
    io con mourinho ci andrei anche subito.

    “Frocio!”

  10. mattoinh7:
    Ma voi siete normali o andate con le donne?

    Io ero normale.
    Ma adesso non me la da più nessuna…..nemmeno la mia.
    Quindi cosa sono?

  11. Ma cosa significa, “normale” ?
    Intanto il pedofila , come da copione si mette contro il Mancio.

  12. maigob: Io ero normale.
    Ma adesso non me la da più nessuna…..nemmeno la mia.
    Quindi cosa sono?

    “Vecchio cazzone”

  13. La semifinale sarà contro la rubentus!
    Ma che sorpresa!

  14. cheppalle

  15. Stefano… Ma va a cagher !!!

  16. stefano? ?_?

  17. Concludo sulla vicenda macio sarri. Tutti quelli che minimizzano , che vuoi che sia , e il linguaggio odierno, poi a loro volta se per strada ad un incrocio gli dai del frocio scatta la rissa. Un paese sottosviluppato dove ho sentito dire oggi che mancini e una spia, in una radio molto seguita da un giornalista amico di moggi e nessuno ad incazzarsi di brutto si merita poi quello che (non) ha effettivamente. Mafia pizza e mandolino. Allo splendido pubblico partenopeo poi dico se passa il frocio e finocchio di non incazzarsi poi per il classico terrone pero. Dopo va bene tutto ……e a verona preparano gia gli striscioni.

  18. Ecco, non pensavo mica a un’attacco unanime nei confronti di Sarri, ma quasi.
    Poi leggi i commenti degli addetti ai lavori, dell’opinione pubblica, degli opinion maker alla Sgarbi (vabbé..):
    “Ma la tensione..
    Eh ma può capitare
    Mancini é scorretto)
    MANCINI HA SBAGLIATO.”

    Il Bel Paese. Di merda.

    Molto passa dalla squalifica. Non cambierebbe nulla nella solita mentalitá italiota retrograda, ma sarebbe un bel segnale. Altroché Ss61.

  19. Eddie
    Stefano Pioli

  20. http://www.lastampa.it/2016/01/21/cultura/opinioni/buongiorno/il-corsarri-nero-ceFl6fifkBRUGSGh0jWiHI/pagina.html

    Secondo me qui è perfetto:

    “Per tutti vale una sola regola: l’omertà. Chi come Gasperini fa i nomi degli ultrà violenti, o chi rende pubblica una frase omofoba come Mancini, è chiamato quasi a scusarsi per avere rotto il patto.

    Questo è il calcio, da noi e per noi. Ma allora smettiamo di lamentarci per gli stadi vuoti e il clima di guerra incombente. Se vogliamo le famiglie e il pubblico del rugby, bisogna rassegnarsi a compiere uno scatto nella scala evolutiva”

    e prima, sempre nell’articolo:

    ” Anche Mancini la pensava così un tempo, poi è andato ad allenare in Inghilterra e ha visto che un altro mondo è possibile. “

  21. ah… tanto lo sapete che squalificano anche Mancini, vero?

  22. Sempre Mancio:

    “Tra l’altro la cosa che mi faceva arrabbiare di più era che mentre Sarri mi diceva “frocio” e “finocchio” era a un passo dal guardalinee e dal quarto uomo, e quelli impassibili. Anzi io gli facevo notare le offese e loro mi dicevano “lascia stare, dai”. Ma lui mi insultava, e faceva pure il gesto con la mano, tipo “vattelo a prendere nel c…”. Incredibile”.

    Domanda: Poi lei è andato a cercare il suo collega nel dopopartita: davvero niente scuse?

    “Sono entrato nello spogliatoio, io, da solo, contro tutti loro. E lui faceva ancora lo sbruffone: “E vabbè scusa, t’ho chiesto scusa, che vuoi ancora?”, diceva.

    e ancora:

    “Ora come finirà questa storia? E come deve finire? All’italiana, no? Due giornate di squalifica e via… Piuttosto le chiedo una cosa: dal Napoli non dicono niente? Il presidente del Napoli non ha nulla da dichiarare? Zero? Incredibile”.

    Che dire….. http://www.fcinter1908.it/copertina/mancini-sarri-non-ha-offeso-me-ma-tante-persone-io-paladino-mi-fa-piu-rabbia-174687

  23. @maigob

    Non ti disperare: chi fa da sé fa per tre.

    (O se ne fa tre, non ricordo).

  24. vaffancina guaro non facciamo scherzi , sti cazzo di cinesi so finti come mr bee

  25. piraccini:
    vaffancina guaro non facciamo scherzi , sti cazzo di cinesi so finti come mr bee

    piraccini:
    vaffancina guaro non facciamo scherzi , sti cazzo di cinesi so finti come mr bee

    Ha rinunciato anche gervinho….
    Mi sa che anche stavolta è andata male…

  26. e come da copione tutta lamelma si è riversata sul Mancio:”anche lui nel 1200 ha insulato un giornalista,anche lui disse qualcosa di simile ad Ulivieri,sono cose di campo ecc.ecc.”.Tutto prevedibile ma l’avete letto l’editoriale di De Paola di tuttosporc?e la Gazzetta che non la smette da 2 giorni?Povera Itaglia!!!

  27. Nuovo post

    <3