Che culo

Essere soddisfatti dopo una sconfitta rischia sempre di passare per un atteggiamento tafazziano o da perdente incallito: l’orgoglio e il cuore valgono comunque zero punti, mentre il Napoli ne ha presi tre, pur non meritandoli.
È per questo che il 2-1 del San Paolo non andrà archiviato con la gioia di aver lottato alla pari contro la squadra più in forma del momento e di averla fatta sudare freddo fino all’ultimo minuto nonostante l’inferiorità numerica.

Molto più saggio prendere atto che chi vince ha e avrà sempre ragione, che le prestazioni bruttine ma vincenti restano preferibili alle coraggiose e brillanti sconfitte come quella di lunedì sera, e che comunque anche da una battaglia persa si possono (anzi, si devono) trarre spunti utili, se non fondamentali, per il prosieguo del campionato.
Se dopo la Fiorentina tutto sembrava dover essere messo nuovamente in discussione, persino le poche certezze trovate fin lì, dopo il match di Napoli aumentano le convinzioni che questa squadra possa restare in alto fino alla fine e possa centrare l’obiettivo minimo dichiarato, quello del terzo posto finale.

Mancini, che ha preparato bene la partita ma ha sbagliato la formazione titolare, inserendo due giocatori che, non lo ripeterò mai abbastanza, con la loro pochezza tecnico-tattica portano scompiglio nei meccanismi della squadra e nelle distanze tra i reparti, oltre ad obbligare quasi tutti i compagni a coprire le loro falle (Guarin e Nagatomo, per chi si fosse appena sintonizzato), esce sconfitto dal confronto con l’allenatore del momento, ma certo di avere un canovaccio sul quale lavorare e costruire un approccio vincente già dalla prossima partita contro il Genoa.

Che l’inferiorità numerica abbia, come già accaduto, “facilitato le cose” ai nostri continua a non essere un caso, perché consente alla squadra di ritrovare ordine e coesione in campo e di poter agire più efficacemente in fase d’attacco.
È qui che si apre l’altra scomoda questione del momento, quella dell’involuzione di Icardi: chi scrive adora il nostro bomber ed è sicuro che troverà il modo di farsi perdonare a suon di gol, ma è altrettanto evidente che Ljajic abbia mostrato cosa significhi cercare spazi e fare i movimenti necessari per consentire a tutta la squadra di muoversi meglio sul fronte offensivo.
Credo che un po’ di sana competizione là davanti possa solo far bene a Mauro, che può e deve sforzarsi di fare anche quello che non è esattamente nelle sue corde.
Nessuno gli chiede di diventare Higuain o lo accusa di scarso impegno, ma una presenza più incisiva è doverosa e, in tal senso, la prestazione di Ljajic fa ben sperare anche per il futuro riscatto dell’attaccante serbo, giocatore mentalmente difficile da gestire, ma tecnicamente ineccepibile. Potrebbe rivelarsi un notevole valore aggiunto.

Trova gli intrusi.

Trova gli intrusi.

Sull’episodio decisivo ai fini del risultato finale, pali clamorosi a parte e bestemmie assortite che ci hanno uniti nello smadonnamento, penso che l’incapacità di Orsato finisca laddove comincia quella di Nagatomo.
È vero, il primo giallo è una prova da actor studio’s di Callejon sulla quale l’arbitro veneto prende una topica pazzesca, ma tu, giocatore di calcio professionista o presunto tale, con una ammonizione sul groppone e un primo tempo ormai giunto allo scadere, non fai un intervento scomposto come quello su Allan e in una zona del campo del tutto innocua.
Temporeggi, usi la spalla, le prugne, il taleggio, ma non un tackle del genere.
Ed è proprio per questo che invito Mancini a non insistere nell’utilizzo scriteriato dei babbei del calcio.

Detto questo, la trasferta di Napoli restituisce un’Inter sconfitta, ma più consapevole dei propri limiti e della propria forza.
Potrebbe essere il segnale decisivo per il campionato, ancora molto equilibrato e con i campioni d’Italia pronti a rientrare in corsa per le prime posizioni.
Resta fondamentale non sbagliare l’approccio nelle partite che ci accompagneranno verso la fine del girone d’andata: chiuderlo con un filotto di vittorie è obiettivo possibile e realistico, adesso più che mai.

Lasciamo momentaneamente al Napoli e ad un Sarri apparso piuttosto presuntuoso nel dopo-partita la pressione del primo posto: nel frattempo spero che la mozione “Brozovic titolare” possa essere definitivamente approvata.
Qualità e quantità, escluderlo sarebbe un’altra mossa tafazziana. Escluderlo per far spazio al colombiano caotico sarebbe harakiri calcistico.
E Juan Jesus adattato vale e varrà sempre due volte un giapponese che corre tanto e a vuoto.
Così è deciso, l’udienza è sospesa.

About NicolinoBerti

Nasco meritatamente in provincia di Livorno e capisco immediatamente di non voler fare nulla nella vita. Ci sono brillantemente riuscito fino ad ora. Amo l'Inter dal 1987. Walter Samuel mi ha lasciato senza neanche un bacio d'addio. Spalletti è più sopportabile di Mazzarri e Lippi come toscano. Odio il 352.

42 commenti

  1. concordo in toto con tutto

  2. Così è deciso, l’udienza è tolta! Condivido in toto, anche se secondo Orsacchio ci mette il carico da 11 estraendo addirittura il rosso diretto. Sul primo giallo, Callejon fa la sceneggiata napoletana ma essendo fallo tattico il giallo ci sta tutto. Sul secondo, pur ritenendo Nagatomo estremamente ingenuo e stupido, l’entrata non è né cattiva, né pericolosa, né tattica. Usando un po’ di buonsenso, si poteva risparmiare il cartellino ed evitare di falsare la partita.

  3. Sono molto d’accordo.

    Purtroppo questa serie di partite sbagliate di Guarin sta facendo più che vacillare anche me che ne sono un estimatore; a Mancini piace e credo che gli darà fiducia e spazio fino a Giugno, ma potrebbe essere la sua ultima stagione in nerazzuro. Peccato, tante potenzialità atletiche vanificate dalla “stupidità” tattica.

    Non sono invece d’accordo sul terzino: ovviamente fuori Nagatomo ed imbecilli simili, ma io proverei ad insistere su Telles; è giovane, lo ha voluto lui, ha bisogno di continuità. Io proverei ad insisterci.

  4. mattoinh7:
    Sono molto d’accordo.

    Purtroppo questa serie di partite sbagliate di Guarin sta facendo più che vacillare anche me che ne sono un estimatore; a Mancini piace e credo che gli darà fiducia e spazio fino a Giugno, ma potrebbe essere la sua ultima stagione in nerazzuro. Peccato, tante potenzialità atletiche vanificate dalla “stupidità” tattica.

    Non sono invece d’accordo sul terzino: ovviamente fuori Nagatomo ed imbecilli simili, ma io proverei ad insistere su Telles; è giovane, lo ha voluto lui, ha bisogno di continuità. Io proverei ad insisterci.

    Sì, anch’io insisterei su Telles eh, peraltro fortemente voluto dal Mancio. Mi sembra un ottimo prospetto, molto efficace quando attacca, migliorerà sicuramente in fase difensiva.
    Ho scomodato Juan Jesus per dire che piuttosto che far giocare il giapponese preferisco vederci uno come JJ che, per quanto adattato, non ha mai sfigurato da terzino anche contro avversari insidiosi.

    A Guarin ho dato tantissimo credito, ma la situazione è diventata insostenibile. La sua anarchia destabilizza tutta la squadra. Il problema è che piace a Mancini, ma schierarlo per rinunciare a uno tra Brozovic e Kondogbia a me sembra delirante.

  5. StefanoCantù:
    Così è deciso, l’udienza è tolta! Condivido in toto, anche se secondo Orsacchio ci mette il carico da 11 estraendo addirittura il rosso diretto. Sul primo giallo, Callejon fa la sceneggiata napoletana ma essendo fallo tattico il giallo ci sta tutto. Sul secondo, pur ritenendo Nagatomo estremamente ingenuo e stupido, l’entrata non è né cattiva, né pericolosa, né tattica. Usando un po’ di buonsenso, si poteva risparmiare il cartellino ed evitare di falsare la partita.

    Sicuro sul rosso diretto? A me è sembrato un doppio giallo, tant’è che Nagatiello ha preso una sola giornata (purtroppo).

  6. JJ non ha mai sfigurato perchè fa (un po’ come faceva chivu) il centrale aggiunto in pratica, con la possibilità però di aver le spalle coperte dagli altri due, non sale mai e grazie a dio perchè quando sale c’è da mettersi le mani nei capelli.

    Telles non è molto migliore di nagatomo in fase difensiva, però è giovane e può migliorare, ma soprattutto ha tecnica e un gran bel sinistro.

  7. Appena si parla di Brozovic titolare la Gazza lo dà a gennaio partente per la Premier in cambio di 12-15 milioni 😀

  8. Concordo su tutto tranne che sul paragone lijaic icardi. Sono due giocatori molto diversi e giocano in posizioni diverse. Non si può pretendere che l’attaccante centrale, il classico 9, faccia movimenti da ala… aprirebbe gli spazi se riuscisse a dialogare di più con i compagni. Guardate il gial con il Frosinone. In pochi l’hanno notato ma l uno-due con movimento a tagliare fuori il difensore è stato di icardi che ha giustamente finalizzato. I movimenti il ragazzo li ha sempre avuti, deve integrarsi meglio con i nuovi 3 compagni di reparto. Se la squadra gira farà un ottimo girone di ritorno

  9. Ukyo The Vulture Beast

    Concordo su tutta l’analisi.
    Nemmeno io ritengo che Icardi sia “svogliato”, anzi, fa un gran lavoro, però lo fa male.
    Non è molto incline al lavoro sporco fuori dall’area di rigore, raramente suggerisce la profondità sulle fasce, non è esattamente una cima nel proteggere palla o posizione, non guadagna molti falli… ecco, credo che se migliorasse in questi dettagli, sarebbe già tanto.

  10. ecco, se c’è una cosa in cui deve assolutamente migliorare, è la protezione del pallone e il giocare spalle alla porta, da quello un nove classico non può prescindere. Detto questo, forse è in un periodo di forma negativo, ma credo che il problema principale sia sempre la manovra offensiva lenta, farraginosa e poco organizzata.
    Del resto non è che gli altri nostri attaccanti abbiano fatto molto di più eh, numeri alla mano.

  11. D’accordissimo su tutto.

    Solo un’aggiunta su Nagatomo: il giapponese non è nuovo a farsi cacciare dal campo in questo modo. Ricordo una partita in casa col Cagliari in cui si è fatto espellere esattamente così, con un cartellino giallo “fiscale” più uno di stupidità, e tutto nel primo tempo. A me pare incredibile che un professionista che gioca nel in Serie A da ANNI non abbia ancora imparato certe cose…

    Guarin invece è sempre stato e sempre sarà questo: un giocatore potenzialmente molto forte ma (purtroppo) incompiuto, e vedendo i giocatori che abbiamo in rosa quest’anno secondo me dovrebbe essere il 13°-14° uomo.

  12. È vogliamo parlare di Biabiany che sta sorprendendo tutti, anche i più scettici?

  13. Guarin deve portarselo in panca e usarlo all’occorrenza…. così potrebbe essere devastante come lo fu il 3 Novembre 2012… con Orsato (addizionale di orta) che consigliò all’arbitro di fischiarci il rigore a favore, del provvisorio pareggio contro i “latrones”. La Corte d’Appello ha così deciso.

    NicolinoBerti: Sì, anch’io insisterei su Telles eh, peraltro fortemente voluto dal Mancio. Mi sembra un ottimo prospetto, molto efficace quando attacca, migliorerà sicuramente in fase difensiva.
    Ho scomodato Juan Jesus per dire che piuttosto che far giocare il giapponese preferisco vederci uno come JJ che, per quanto adattato, non ha mai sfigurato da terzino anche contro avversari insidiosi.

    A Guarin ho dato tantissimo credito, ma la situazione è diventata insostenibile. La sua anarchia destabilizza tutta la squadra. Il problema è che piace a Mancini, ma schierarlo per rinunciare a uno tra Brozovic e Kondogbia a me sembra delirante.

  14. Kiba:
    Concordo su tutto tranne che sul paragone lijaic icardi. Sono due giocatori molto diversi e giocano in posizioni diverse. Non si può pretendere che l’attaccante centrale, il classico 9, faccia movimenti da ala… aprirebbe gli spazi se riuscisse a dialogare di più con i compagni. Guardate il gial con il Frosinone. In pochi l’hanno notato ma l uno-due con movimento a tagliare fuori il difensore è stato di icardi che ha giustamente finalizzato. I movimenti il ragazzo li ha sempre avuti, deve integrarsi meglio con i nuovi 3 compagni di reparto. Se la squadra gira farà un ottimo girone di ritorno

    Non era un paragone, era un modo per far capire come Ljajic abbia finalmente risposto presente e dimostrato come si debba stare in campo, ed è quello che ci si aspetta da Icardi. Voglio uno che il pallone vuole mangiarselo e che viva per buttarla dentro.

  15. Ne ero convinto anche prima ma dopo averlo visto giocare contrapposto a Higuain credo che ci sia poco da dire. Quello che sa fare H. e cioè innescare l’azione e farsi trovar pronto a concludere, scattare al momento giusto e con i tempi giusti per non finire in offside, tenere la palla finchè la squadra alza il baricentro, il nostro Icardi non lo sa proprio (ancora?) fare. Comunque vediamo tutti che c’è del talento nel ragazzo e credo che sia bene pazientare, purchè non si ricominci la solita manfrina usata per Kova e si cerchino colpe nello schieramento, nella posizione, nei compagni, nell’allenatore e nel giardiniere di Appiano. Anzitutto è lui che deve stringere i denti e cercare di tornare in una forma almeno decente per imparare a muoversi e dialogare con i compagni. Così com’è spiace dirlo ma si gioca in dieci.
    Quanto a Naga, se lui è poco intelligente chi ha perso palla (di nuovo) e l’ha costretto a intervenire in quel modo per recuperare è un puro idiota. Di fare la figura del fesso era toccato anche a Miranda.
    Di Mancini io dico tutto il bene possibile ma credo che sia imperativo ridurgli la rosa a disposizione. Evidentemente si è fissato di far giocare tutti un po’ col risultato di creare dei minestroni in cui la carota c’entra poco col carciofo. Sfoltire i ranghi aiuta la concentrazione del tecnico e l’affiatamento dei giocatori.

  16. Bravo Nicolino,un po’ di obiettività,son giorni che si leggono robe da mancine isteriche,ricordo che quelli che la menano coi pali stanno ad hardcore

  17. Anch’io sono d’accordo. Tranne che su Icardi. Troppo limitato su quello che sa fare per essere un attaccante moderno. L’Inter non fa cento cross in area, quindi o lui cambia o a quest’Inter non serve. Poi cosi per ridere : il miglior centrocampista, Brozovic. Lo vogliono vendere. Nagatopo mezza tacca? Rinnovo del contratto. Queste sono le fregnacce dei cacciaballe che le sparano sui siti internet. Speriamo siano veramente solo fregnacce.

  18. Solo un piccolissimo appunto. Higuain fra pochi giorni avra’ 28 anni. Nel pieno della maturita’.
    Icardi ne ha 22. Se non segue l’esmpio “Balotelli” , non puo che migliorare. Io ci andrei cauto nel buttarlo cosi’ in fretta. Guardate cosa ha fatto il Milan con Aboumeyang. Miglior realizzatore in Europa.

  19. su “trova l’intruso” ho riso parecchio :-)

    tutto giusto…tutto vero

  20. Ss61:
    Anch’io sono d’accordo. Tranne che su Icardi. Troppo limitato su quello che sa fare per essere un attaccante moderno. L’Inter non fa cento cross in area, quindi o lui cambia o a quest’Inter non serve. Poi cosi per ridere : il miglior centrocampista, Brozovic. Lo vogliono vendere. Nagatopo mezza tacca? Rinnovo del contratto. Queste sono le fregnacce dei cacciaballe che le sparano sui siti internet. Speriamo siano veramente solo fregnacce.

    l’eventuale rinnovo di nagatomo servirebbe solo a prendere qualche soldo in più quando lo vendi. così com’è in scadenza è tanto se ti danno 1M.

  21. Editoriale ottimo, soprattutto perchè non si accoda al delirante elogio della sconfitta a cui si è assistito in questi giorni, con cui si è celebrata la sfortunata sconfitta al San Paolo quasi quanto la conquista del triplete….mi trovo daccordo su tutto, in particolare sulle colpe di Nagatomo più che di Orsato, perchè se sei stato già ammonito (non importa se giustamente o meno) e all’ultimo minuto del primo tempo ti lanci in un tackle scivolato inutile sulla linea del fallo laterale, allora davvero non puoi giocare a questi livelli, per quanto Yuto sia un professionista che stimo, è impossibile una follia del genere con tanti anni di esperienza internazionale alle spalle…va tuttavia notato che se in 2 tra le più importanti partite della stagione, contro Roma e Napoli, si è scelto di schierare come terzini Nagatomo e D’Ambrosio, cioè due reduci dall’era mazzarriana che si era provato in tutti i modi a sistemare altrove fino ad agosto 2015, allora qualcosa in sede di costruzione della nuova rosa si è sbagliato: Santon in genere senza infamia e senza lodi, Telles il migliore tecnicamente ma insicuro in difesa, Montoya non pervenuto…piano piano siamo sempre di più a rimpiangere Juan Jesus come terzino sinistro, il che la dice lunga……e non so quante ingiurie avrebbe ricevuto lo stesso Juan Jesus se fosse stato lui e non Murillo a lisciare dopo un minuto un pallone da cui è nato il primo gol napoletano o se fosse stato lui ad effettuare quella “chiusura” che non è riuscita ad evitare il secondo…mi è sembrato di leggere solo elogi ad Higuain, che indubbiamente è un fenomeno, ma proprio per questo non aveva certo bisogno di aiutini dei nostri difensori…quando l’anno scorso in Coppa Italia Ranocchia ha praticamente mandato in porta il Pipita non si sono letti molti attestati di stima per l’argentino, ma GIUSTAMENTE solo improperi per il nostro infausto capitano

  22. Ci informano le gentili P.I. che l’Inter a giugno sarà costretta a scegliere chi riscattare fra Ljajic e Telles

    perché ovviamente mica ce li possiamo permettere entrambi…

    aH, di contorno, Icardi non dà il 100%, Brovovic fa impazzire la Premier, quindi DOBBIAMO venderlo, però scusate, a quel punto, perché non potremmo permetterci di riscattare Ljajic e anche Telles ??

    bah.. roba da P.I.

  23. pacific: Solo un piccolissimo appunto. Higuain fra pochi giorni avra’ 28 anni. Nel pieno della maturita’.
    Icardi ne ha 22. Se non segue l’esmpio “Balotelli” , non puo che migliorare. Io ci andrei cauto nel buttarlo cosi’ in fretta.

    Pure io.

  24. leggevo l’altro giorno una statistica su Icardi: 8 tiri, 4 gol

    calma e serenità nei giudizi prima di contestare uno così, a me personalmente che diventi una punta moderna frega relativamente, il lavoro che deve fare lo fa molto bene, si tratta di metterlo nelle condizioni per farlo al meglio, e questo è un problema dell’allenatore

  25. E bravo Burdisso :-)
    Certo che se bisogna aspettare un Argentino (di seconda fila tra l’altro) per sentir parlar chiaro al riguardo dei ladri di Torino……….

  26. si grande dusseldorf e vero anche se devo dire che enrichetto nostro quando e stato stimolato gli ha risposto da applausi come mai in passato, niente giovin signore dritti al punto. non penso pero dipenda dalla nazionalita ma dal carattere .

  27. Burdisso ha solo detto quello che tutti vedono da oltre mezzo secolo. Solo che molta gente ci ha fatto l’abitudine tanto da prendere il tutto per normale. Il modo di indirizzare le partite colpisce le squadre non solo nel punteggio
    ma anche nel morale. Squadre come Inter, Roma, Lazio e cosi via sono da sempre costrette ad investire il triplo di un’altro paio di innominabili, se vogliono vincere qualcosa ogni tanto . E’ nemmeno questo gli garantisce risultati.

  28. Pensando alla partita di domani, indipendentemente da come vorrà giocare Mancini ritengo che ci siano alcune considerazioni da fare, almeno, questo è quello che penso:
    – Quattro giocatori devono partire titolari: Brozovic, Ljajic, Perisic, Jovetic. Sono il nostro asse qualitativo.
    – Come terzini preferisco soluzioni “solide” rispetto a Nagatomo/Telles e quindi Juan Jesus e D’Ambrosio (in alternativa Santon).
    – Uno solo tra Medel/Melo/Kondogbia nell’undici iniziale.
    – Difesa a 4! Miranda-Murillo coppia centrale.*

    * – Non è scontato. Quanti di voi pensano che domani giocheremo a tre? Per me – ad esempio – domani giochiamo con un 352/343: nel qual caso non mi aspetto una buona partita sotto il profilo estetico. Non condividerei la scelta, perchè a parer mio è opportuno che la squadra si muova verso un 433/4231 che preveda quanto sopra indicato e che sviluppi una sua forte identità, cosa che ad onor del vero comincia ad emergere. :)

  29. tagnin:
    leggevo l’altro giorno una statistica su Icardi: 8 tiri, 4 gol

    calma e serenità nei giudizi prima di contestare uno così, a me personalmente che diventi una punta moderna frega relativamente, il lavoro che deve fare lo fa molto bene, si tratta di metterlo nelle condizioni per farlo al meglio, e questo è un problema dell’allenatore

    facciamo che la verità sta democristianamente “al centro”….

  30. Il_Casa:
    Pensando alla partita di domani, indipendentemente da come vorrà giocare Mancini ritengo che ci siano alcune considerazioni da fare, almeno, questo è quello che penso:– Quattro giocatori devono partire titolari: Brozovic, Ljajic, Perisic, Jovetic. Sono il nostro asse qualitativo.– Come terzini preferisco soluzioni “solide” rispetto a Nagatomo/Telles e quindi Juan Jesus e D’Ambrosio (in alternativa Santon).– Uno solo tra Medel/Melo/Kondogbia nell’undici iniziale.– Difesa a 4! Miranda-Murillo coppia centrale.*

    * – Non è scontato. Quanti di voi pensano che domani giocheremo a tre? Per me – ad esempio – domani giochiamo con un 352/343: nel qual caso non mi aspetto una buona partita sotto il profilo estetico. Non condividerei la scelta, perchè a parer mio è opportuno che la squadra si muova verso un 433/4231 che preveda quanto sopra indicato e che sviluppi una sua forte identità, cosa che ad onor del vero comincia ad emergere.

    d’accordo con te. Ma il 4-2-3-1 è possibile

  31. coachanzai: facciamo che la verità sta democristianamente “al centro”….

    stima a prescindere per il tuo nick, diavolo bianco 😉

  32. La Lazio sta prendendo due pere dai ladri. Il partitone lo fara’ alla prossima. Contro l’Inter.

  33. Per i gobbi babbo natale è arrivato in anticipo!!!
    Gentiletti mavacagareva!!!!!

  34. con loro undici capre, con noi undici leoni.

  35. Eddie:
    con loro undici capre, con noi undici leoni.

    Ss61:
    La Lazio sta prendendo due pere dai ladri. Il partitone lo fara’ alla prossima. Contro l’Inter.

    Come sempre ormai negli ultimi anni, con la juve hanno perso una decina di partite negli ultimi anni tra campionato, coppa italia e supercoppa, subendo una cinquantina di gol, noi siam riusciti a batterli solo 11 contro 9 e facendo pure una fatica boia, contro di noi puntualmente Klose risorge dalle ceneri, Felipe Anderson diventa Cristiano Ronaldo e Biglia il governatore del centrocampo…centrocampo biancoceleste che oggi ne è uscito con le ossa rotte persino dal confronto col trio Marchisio-Sturaro-Asamoah (!!!), manco fossero Pirlo-Pogba-Vidal…..

  36. che dire… non ha esattamente la fila alla porta, strano, chissà come mai…

    voglio proprio vedere se dopo giugno improvvisamente trova interessante anche un ritorno alla Reggina

    http://www.fcinternews.it/news/ag-mazzarri-per-ora-nessuna-novita-vedremo-202483

  37. Fabio1971:
    che dire… non ha esattamente la fila alla porta, strano, chissà come mai…

    voglio proprio vedere se dopo giugno improvvisamente trova interessante anche un ritorno alla Reggina

    http://www.fcinternews.it/news/ag-mazzarri-per-ora-nessuna-novita-vedremo-202483

    Tranquillo, questo si munge l’ingaggio con l’Inter fino all’ultimo secondo e all’ultimo cent. Uomo senza dignita’. Grazie a Dio hanno cacciato chi lo ha preso.

  38. Ukyo The Vulture Beast

    Mauricio non è un giocatore di calcio, Gentiletti lo vedo bene in lega pro – bassa serie B, Basta non ha più l’esuberanza fisica di 3 anni fa, Radu lo hanno preso alla stazione Termini. Dobbiamo solo sperare che non cambino Pioli proprio questa settimana.
    Poi considerate che Marchetti non ha fatto nessuna parata: i gobbi hanno fatto veramente 2 gol con un tiro in porta da 35 metri.
    Comunque quanto mi sarebbe piaciuto vedere Dybala all’Inter! Però quanto mi piacerebbe fare la fine di Pato ed El Shaarawi ora che è alla Rube (Visto che cosce, Max? Non ti ricorda niente?)

  39. Ukyo The Vulture Beast

    *facesse, pardon!

  40. Si rivede Palacio…Forza Inter!

  41. brozovic in panchina x(

    ma perchèèè perchèèèèèèèèèèèè

  42. Eddie:
    brozovic in panchina x(

    ma perchèèè perchèèèèèèèèèèèè

    Mai cuntent…