Sassuolo-Inter: la partita

Doveva essere l’ennesima scampagnata a Reggio Emilia (15 gol fatti in 3 partite, zero subiti), si è trasformata in una mattanza.

Peccato, perché l’Inter -nonostante le assenze e il debutto dal 1′ di Donkor- sembrava scesa in campo con il piglio giusto: supremazia territoriale, solito possesso palla, qualche buona occasione su calcio da fermo. Poi al 15′ la difesa inizia a ballare: un paio di piccole occasioni per il Sassuolo, poi la marcatura troppo leggera di Vidic su Zaza, troppo spazio lasciato sul sinistro. Palla sotto l’incrocio, 1-0 Sassuolo. E’ una doccia fredda, e il gol-capolavoro di Sansone 15 minuti dopo peggiora la situazione. L’Inter crolla e, seppure con il 25% di possesso palla, il 2-0 con cui finisce il primo tempo sta quasi stretto al Sassuolo.

Meglio, molto, nel secondo tempo anche grazie all’ingresso di Icardi, ma i danni sono fatti e la palla nonostante un paio di buone occasioni (e un palo di Shaqiri, l’unico vagamente pericoloso) non ne vuole sapere di entrare. Ci riusciamo solo all’83’ grazie a un grande anticipo di Icardi che approfitta di un errore in disimpegno della difesa. I 6 minuti di recupero accendono flebili speranze su una improbabile rimonta, ma un fallo in area di Donkor (espulso) mette Berardi sul dischetto al 93′ e chiude la partita sul 3-1. Una brutta sconfitta, ancora peggiore se si guarda il solo (1) punto fatto tra Torino, Empoli e Sassuolo. Le possibilità di terzo posto, per chi ci credeva, si chiudono qui. Resta la Coppa Italia, una utopia chiamata Europa League e, chi lo sa, la qualificazione in EL dal campionato.

Ecco la twintercronaca di Nk e Python per Sassuolo-Inter

About Twintercronache

Le #twintercronache di tutte le partite dell'Inter. Live su @Bausciacafe

183 commenti

  1. niko88: si sta lavorando per riportare all’inter santon, sono d’accordo per un solo motivo:
    se proprio dobbiamo far cagare, facciamolo con in nostri ragazzi

    Ma Santon non aveva gli stessi problemi di El Sharawi o comunque di eccessiva vita “holliwoodiana” ? :-)

  2. Sandrex: Questa è la battuta della giornata;grazie,mi hai fatto ridere pure dopo una sconfitta del genere

    Tranquillo, ti perdono… 😉

  3. @Nico88.
    Se e’ per questo , anche Coutinho . ieri e’ stato il fulcro del gioco del Liverpool che ha girato tutto intorno a lui.
    Ha giocato, corso come un matto, contrastato e costruito i due goals con due assists divini, ma all’Inter era solo “Pippinho”. Temo proprio che sia l’ambiente “Inter” a tramutare tanti giocatori in “Pippe”.
    Lo stesso Kovacic , mi da l’impressione di essere imballato fisicamente, altrimenti non commetterebbe determinati errori.

  4. Comunque l’udinese non doveva sbracare.solo che quando si facevano paragoni ad ottobre io dicevo che Udinese e Samp (che allora erano terze) sarebbero tornate nei ranghi e che le nostre avversarie dovevano essere Napoli Fiore Lazio ecc,che in quel periodo erano a 2-3 punti di distanza.
    Certo chi immaginava che avremmo fatto tanta pena nel prosieguo?io ammetto di no e lo dico perchè confidavo (e confido) nel Mancio

  5. Fabio1971: Ma Santon non aveva gli stessi problemi di El Sharawi o comunque di eccessiva vita “holliwoodiana” ?

    Tutta colpa del Balo…

  6. fisicamente sono tutti imballati.

    altrimenti non subiremmo così tanto la fisicità di tutte le squadre che incontriamo.

    Cominciamo a venir fuori quando i ritmi si abbassano.

  7. @ Fabio1971

    può darsi….ma se sei un bravo ragazzo (alla hernanes) e non rendi non è che cambia molto

    che poi, sono comunque giovani di 23-24-25 anni e non puoi chiedergli di non uscire la sera (senza però influenzare l’attività di atleta professionista)

    @ Pacific

    coutinho è il classico calciatore che rende solo in un contesto organizzato e vedendo giocare la squadra di rodgers c’è solo da imparare in effetti

    ad oggi, in questo caos tecnico/tattico sarebbe pippinho al 100%

    P.S. su kovacic l’equivoco è tattico: deve giocare a centrocampo perchè ha visione e accelerazioni che creano la superiorità numerica….mentre sulla trequarti serve anche avere il feeling col goal e saper giocar di prima, spalle alla porta: questo lui non ce l’ha

  8. su Kovacic Forse ha visione di gioco, ma non crossa mai a più di 50cm. e se giochi a centrocampo devi saper contrastare…..

  9. @Nico88.
    Su Kovacic resto del parere che sia imballato fisicamente, come tutti i compagni. Non appena il ritmo e l’intensita’ aumenta, continuano a commettere errori da manicomio. Questi sono la causa principale dei modesti risultati.
    Su Rodgers. Sta pagando gli sbagli della campagna estiva. Markovic, Lallana , Lambert e Balotelli messi insieme , non riescono a fare un decimo di cio’ che faceva Suarez. In piu’ per coprire le lacune causate da questi, sta’ danneggiando Sterling, continuando ad usarlo come prima punta, che non e’. Infatti ieri col’ rientro di Sturridge qualcosa e’ cambiato immediatamente. Sterling e’ un’ala vecchia maniera, velocissima , e che non si ferma mai. Magari lo avessimo all’Inter. Icardi a quest’ora avrebbe segnato oltre 25 reti.

  10. A mio parere la difesa è da rifare.
    Quello che dovrebbe essere il nostro condottiero arretrato (Vidic) oggi è stato ridicolizzato in lungo ed in largo da tutti gli avversari di turno. E’ evidente che non ce la fa più poveraccio oppure è venuto nel campionato italiano convinto di poter giocare su una gamba sola. Su gli altri componenti della difesa stendo un pietoso velo (compresi gli assenti).
    Capitolo Medel. Perché abbiamo dato 9 milioni, nove, al Cardiff quando avevamo in casa Gargano? Il livello non è simile è proprio uguale. Ovviamente con Medel nei due di centrocampo l’altro non può essere Guarin. Almeno uno dei due deve saper fare la cosa giusta al momento giusto.
    Cos’ha Podolski? Anche lui forse è venuto in serie A convinto di giocare contro il dopolavoro ferroviario? A parte 20 minuti buoni a Torino, il tedesco si è concesso delle lunghe e salutari passeggiate sui prati verdi del Belpaese.
    Palacio. Vi sono ancora dubbi sul fatto che l’argentino ormai non sia più abile per giocare 90 minuti al calcio? Addirittura da prima punta poi. Non ci siamo ragazzi. Bisogna svoltare. I nostri dirigenti ed il tecnico saranno pure i migliori nei loro campi, ma a questi negli spogliatoi e alla pinetina bisogna fargli il culo a strisce ed inculcargli in testa il concetto che indossano la casacca dell’inter che è uno dei club più prestigiosi del mondo e della storia del calcio.
    Ormai sta storia della preparazione non regge più. E’ da Benitez che si sbaglia la preparazione estiva. Non può essere. Qui c’è qualcosa che non quadra.

  11. kovacic inutile pressochè ovunque, proviamo ad arretrarlo arretrato sulla mediana con brozocoso/guarìn e merdel, prima di far posto a Hernanes. Il posto di trequartista sia lasciato giustamente a Shaquiri che all’ala è depotenziato, con le due punte icardi e Podolski

    proviamoci, tanto peggio di così

  12. E poi anche Mancini non può dichiararmi che il gioco c’è.
    Tre partite 1 gol fatto e 4 subiti con empoli, torino e sassuolo….
    No, no, no. Io direi che il gioco non c’è proprio e nemmeno la corsa e forse, cosa ancora peggiore, nemmeno l’ardore agonistico. Siamo stati surclassati un po’ da tutti da questo punto di vista.

  13. E comunque continuo a ripetermi.
    Dal punto di vista tecnico le magagne sono sempre le solite.
    Mancano due terzini, un centrale, un mediano ed una prima punta.

  14. interistamedio

    Magari anche 50
    Icardi chi?
    è solo il sosia di Ventola

  15. Ormai ogni squadra, anche le più infime, ha capito che se ci affronta correndo e pressandoci 90% porta a casa il risultato.
    Mai nessuna invenzione, un assalto all’arma bianca, un atteggiamento “intimidatorio” nei confronti degli avversari… Perché?

  16. Io ve lo confesso candidamente, sono molto preoccupato perché vedo l’elettroencefalogramma piatto e pochissimi segni di vita da parte della squadra.
    Forse un paio di risultati positivi anche il coppa italia o in EL potrebbero rimettere in circolo l’energia positiva. Speriamo perché ci sono delle squadre che sono molto più abituate di noi a sguazzare nel pantano dei bassifondi della classifica.

  17. Intanto con Vendola e Kallon, l’Inter era saldamente al primo posto.
    Col ritorno degli stratosferici Ronaldo e Vieri e’ finita terza.

  18. Pacific: Col ritorno degli stratosferici Ronaldo e Vieri e’ finita terza.

    ANCHE grazie a Calciopoli è finita terza

  19. Pacific: Col ritorno degli stratosferici Ronaldo e Vieri e’ finita terza

    C’è da dire che quello fu uno dei campionato più truccati della storia al netto della miserabile figuraccia che facemmo a roma nell’ultima giornata.

  20. interistamedio

    Di politica non parlo

  21. Credo,inoltre, che sia quasi impossibile anche qualificarci per l’EL.
    Ci restano le strade più impervie delle coppe nazionale ed internazionali.

  22. Perche’ quello che si sta giocando adesso e’ chiaro come l’acqua?
    Per una d al posto della t sono in merda politica.
    Ma il punto rimane che ci furono anche parecchi errori interni a contribuire a quel risultato finale.

  23. Capiamoci, i problemi sono molti. Inutile stare a parlare di terzo posto. Basterebbe una scoreggia, in questa serie A, per arrivare terzi, con un Napoli che vince sì, ma a fatica, una Roma che si dimentica regolarmente di giocare un tempo. Basterebbero due scoregge per arrivare secondi e giocarsela coi goBBi, che senza fare cose straordinarie, sono davanti a +7.
    Queste due scoregge da partorire sono palle e convinzione dei propri mezzi. Non abbiamo una squadra di pippe colossali, meno di quello che si dice. Quando ad agosto dicevo che con un pizzico di fortuna e determinazione si poteva arrivare secondi non dicevo una puttanata. I giocatori per avere, a questo punto della stagione, 5 sconfitte tramutate in vittorie (parlo delle partite con Cagliari, Parma, Udinese, Torino e Sassuolo), ci sono. Manca tutto il resto.
    Non si può dire che Missiroli sia meglio di Guarin, Croce meglio di Kovacic e Ibarbo meglio di Icardi. Il problema, enorme, è nella testa. Questa squadra, l’anno scorso, è stata più volte ad un passo dall’aggancio al terzo posto, e ha puntualmente pareggiato o perso la partita si competenza, spesso e volentieri non impossibile. Quest’anno non parliamone, a partire da Inter-Cagliari. Non c’è mai stata la convinzione di essere grandi, o la determinazione nel volerlo diventare. Non è stata mai superata la prova di maturità. L’unico che dimostra personalità, da due anni, è Icardi. E ovviamente è l’unico che i nostri tifosotti hanno il coraggio di fischiare, difendendo gli indifendibili.
    Questi tifosi hanno le stesse palle del loro (e nostro) capitano. Chi critica Icardi, che numeri alla mano è il nostro miglior marcatore, farebbe meglio a cambiare squadra.
    Serve andare in ritiro. Certi giocatori non credo abbiano capito che maglia indossano, cosa è la storia della squadra in cui giocano, e le sue ambizioni. E questo non vuol dire che siano pipponi da undicesimo posto.

  24. interistamedio

    Silver
    peccato non conoscerti

    lunga vita al banco con gente come te

  25. SilverTuft: Queste due scoregge da partorire sono palle e convinzione dei propri mezzi. Non abbiamo una squadra di pippe colossali, meno di quello che si dice. Quando ad agosto dicevo che con un pizzico di fortuna e determinazione si poteva arrivare secondi non dicevo una puttanata. I giocatori per avere, a questo punto della stagione, 5 sconfitte tramutate in vittorie (parlo delle partite con Cagliari, Parma, Udinese, Torino e Sassuolo), ci sono. Manca tutto il resto

    Il tuo discorso è romantico, ma è troppo imbottito di “se”, di parole come “fortuna” e “scoregge” (che di per se sono effimere).
    Il dato unico e incontrovertibile sono i risultati, i punti in classifica ed il gioco espresso e non a partire da quest’anno ma da circa quattro anni a questa parte… Qui le cause sono molto profonde e partono da molti errori in fase di costruzione tecnica e tattica della squadra a partire dall’anno post triplete. Gli errori commessi sono stati moltissimi e si sono sommati creando il più classico degli effetti “valanga”.

  26. Per vincere una partita E’NECESSARIO VOLERLA VINCERE…l ho già detto?
    Ciao interistamedio…

  27. Ora c’è Mancini, si vada avanti con lui. Si stenda un progetto tecnico serio e non un affastellamento di giocatori in base alle opportunità o meno del mercato o ai mugugni dei tifosi.
    Si cerchi nei calciatori sempre la qualità e la convinzione di indossare una maglia prestigiosa. Quest’anno ormai il campionato è andato a puttane. Si resetti la mente e si cerchi di fare bene nelle coppe e finire in maniera decorosa in campionato. Infine, si dia a Mancini libertà di individuare quali sono i giocatori adatti alla sua causa e ci si sbarazzi degli altri.

  28. nino44:
    Per vincere una partita E’NECESSARIO VOLERLA VINCERE…l ho già detto?
    Ciao interistamedio…

    #icardivaffanculo

  29. @New.-20:05
    Credo che sia proprio cio’ che stia succedendo. Il problema e’ che si deve ancora una volta ripartire dalle basi.
    E ci vorra’ tempo e tanto, tanto lavoro, oltre ad una adeguata purgata.

  30. Ma davvero stanno trattando Santon/ Ledesma?

    Spero sia la trama della prossima puntata di scherzi a parte.Mandare in vacca uno delle poche sessioni di mercato decenti di questi ultimi anni sarebbe veramente una tafazzata…

    Ok mi sono data la risposta da sola

  31. interistamedio

    Ciao Ninetto

    la seguo da quado Segni

  32. interistamedio

    … era Pres. ho il buco del culo nero e azzurro
    l’ho seguita ovunque ma adesso basta
    sono stanco di tutta la marmaglia che le gira intorno

  33. Nuovo post