Inter-Saint Etienne: la partita

About Twintercronache

Le #twintercronache di tutte le partite dell'Inter. Live su @Bausciacafe

98 commenti

  1. …inguardabili… e incommentabili…. :(

  2. bellins

    se vi conoscessi non avrei problemi a dire chi è il più simpatico, ma così si va a tentoni e magari alla fine il più simpatico di persona magari saresti tu, chi lo sa…

    ad ogni modo hai ragione quella su Calciopoli se la poteva risparmiare, anche perchè non vedo cosa c’entri tirare in ballo il periodo precedente al 2006 paragonandolo a questo dopo il 2011.

    là c’era uno che spendeva e spandeva ma glielo infilavano nel didietro, dopo il 2011 ci siamo trovati uno che ha dovuto fare i conti con una nuova realtà calcistica mondiale dove per stare a galla non bastavano più i suoi danè ma bisognava aumentare gli introiti per pareggiare le spese che del suo assegno ripiana debiti non sapevano più che farsene.

    oltre al fatto che se venisse una nuova Calciopoli di sicuro non saremmo noi ad approfittarcene…

    quoto anch’io Zenga sopratutto per la storia con Varriale, sulle sue capacità di allenatore non mi espongo in quanto ha sempre allenato all’estero e il Catania e il Palermo le guardo solo quando giocano contro l’Inter per cui non saprei dire, mi ricordo male solo gli schemi fantasia che ha inventato che non so se facevano casino sui calci d’angolo o sulle punizioni.

    però è Interista, è nato a Milano in una via che se non faceva il calciatore faceva lo spacciatore o il delinquente e quindi è scafato a tutto e di sicuro non si spaventerà a farci da allenatore in questo momento poco propizio sia societario che a livello di giocatori.

  3. BigMama: Nessun fatto personale, ci mancherebbe.
    Io parlo “pro domo mea”. E forse “pro domo Narya” e pochi altri (una ristretta ed esigua minoranza) che vedevano nero già dall’ingaggio di Mazzarri a Giugno 2013.

    Ma non perché “ne sapessimo meglio di calcio” di chiunque altro, ma semplicemente per un’analisi fredda (e molto poco passionale) del vissuto di WM, e di quello che ha fatto (e soprattutto non ha mai tentato di fare).

    Detto questo, siamo tatticamente, tecnicamente e fisicamente allo sbando. Di chi sia la colpa in percentuale frega cazzi, per dirla con un francesismo. L’unico modo per uscirne, a mio parere, è che qualcuno dia qualche sana bastonata in spogliatoio. Uno che abbia i coglioni di “appenderli al muro” Lippianamente parlando.

    Uno che non può essere Mazzarri. Questo mi pare pacifico.

    L’alternativa è continuare, incaponirsi, e guadagnare un comodo piazzamento fra l’8° e il 12°. Arrivare agli ottavi di EL, e andar fuori subito in CI che tanto non ci interessa.
    Siamo su un piano inclinato, e la spintarella c’è già stata. Non possiamo che peggiorare, ahimè.
    Sono più che pessimista. Catastrofista direi.

    Ecco perchè da un paio d’anni caldeggio Zenga.
    Ogni squadra e ogni piazza hanno delle caratteristiche di un certo tipo,e bisogna trovare oltre al lato tecnico e tattico anche il lato umano che aderisce a quel tipo di specificità.
    Così come nel Milan funzionano bene gli aziendalisti e quelli che mantengono un rapporto disteso con il padr…ehm…con la stampa del padr…ehm, con la tv del padr…si insomma, con il vertice e i media, nell’Inter accade l’opposto. Abbiamo sempre fatto bene con allenatori caratteriali, che prendono a pugni la panchina, che litigano coi giornalisti e li sfanculano, che usano la sindrome da accerchiamento come un arma a proprio vantaggio (Mourinho è maestro in questo, lo faceva perfino nel Real che è la squadra più potente del mondo), che quando saltano gli schemi si girano verso la curva e sembrano guidare il tifo, come fa Simeone che aizza il pubblico. Ed ecco che torno a Zenga, che ha questo tipo di caratteristiche quasi a costo 0 e quando vede la maglia nerazzurra gli vengono i lacrimoni.
    Mazzarri non è così. E’ un tattico che ne sa tanto, che si è disfatto il culo in provincia per arrivare li, che ha fatto una gavetta interminabile e che ha tanto merito e poche conoscenze. Son mica tutti come Mancini che allena l’Inter come prima squadra e poi passa al City a fare il mercato come al fantacalcio. Però non è un condottiero. Anche perchè a questi livelli non è che vai da Cambiasso o da Hernanes e gli insegni come stare in campo. Al limite prepari la partita, schemi, movimenti ma poi è l’interpretazione del singolo, il suo impegno e la sua dedizione (oltre al talento) a fare il resto.

  4. …. mi sa che c’è gente che si illude di avere uno squadrone, con una società in transizione, con le pezze al culo e con campagne acquisti (le ultime tre o quattro) fatte di scarti e seconde/terze scelte, preferibilmente in prestito. Abbiamo sperato nel miracolo non c’è stato : ci tocca accontentarci di essere semplicemente in testa al girone di EL dopo tre partite con zero goal sunti, nonostante un non gioco da vomito (per colpa del miste’ e di giocatori indolenti e/o sopravvalutati). SE poi, con un cambio in panchina la m***a mi diventa ORO… la mia firma è a disposizione. Ma ho le mie perplessità … temo che le problematiche sia ben più profonde non risolvibili con un semplice cambio in panchina (chi?)… e mi dispiace che tifose stimate si accaniscano sulla superficie.

    Sandrex: guarda, illustro un mio timore, da semplice spettatore/tifoso..io vedo talmente tanta mediocrità nell’Inter e attorno all’Inter che Mazzarri – che non mi è mai stato simpatico sin dai tempi della Samp, premetto – lo vedevo/vedo come un allenatore che potesse allora “sistemare” le cose e oggi “tenere il timone”..
    La paura che ho ADESSO è che con un altro, magari un “novizio” (tò Zenga o chi per lui) si affondi di nuovo (l’anno di Strama siamo affondati, lasciamo perdere accuse e alibi e guerre di religione, guardiamo un attimo i dati oggettivi e credo sia pacifico che siamo affondati).
    Mi perdonerai che a fronte della paura di affondare mi faccio “andare bene” un vivacchiare come l’anno scorso (la EL), sperando che nonvada peggio ovviamente.
    Che poi il mio pensiero è che il mediocre Mazzarri ci allena perchè siamo una squadra mediocre in mezzo ad una transazione societaria molto complicata.
    Ecco perchè temo molto il #mazzarrivattene.
    Se poi le Cassandre, che se ne intendono, mi garantiscono che con lo Zenga di turno la barca torna sulla retta via..beh allora che si cambi subito, ci mancherebbe

  5. Boris I:
    …. mi sa che c’è gente che si illude di avere uno squadrone, con una società in transizione, con le pezze al culo e con campagne acquisti (le ultime tre o quattro) fatte di scartie seconde/terze scelte, preferibilmente in prestito. Abbiamo sperato nel miracolo non c’è stato : ci tocca accontentarci di essere semplicemente in testa al girone di EL dopo tre partite con zero goal sunti, nonostante un non gioco da vomito (per colpa del miste’ e di giocatori indolenti e/o sopravvalutati). SE poi, con un cambio in panchina la m***a mi diventa ORO… la mia firma è a disposizione. Ma ho le mie perplessità … temo che le problematiche sia ben più profonde non risolvibili con un semplice cambio in panchina (chi?)… e mi dispiace che tifose stimate si accaniscano sulla superficie.

    Te l’appoggio.
    Sono contrario al cambio di allenatore per quanto schifo possiamo fare.
    O, come dicevo nel piu’ post sull’altro thread, farlo affiancare.
    Da Guardiola, il lunedi pomeriggio quando è libero da impegni.
    ‘Na mezza giornata dovrebbe bastare.

  6. Spero seriamente che si inverta la rotta al più presto, altrimenti rischio la cirrosi epatica, non posso scolarmi una bottiglia di Tullamore Dew a partita…

  7. :-) Monti ha ormai il fegato extracorporeo…

    sul corriere oggi scrive CONTEMPORANEAMENTE:

    – che la società era sana e il bilancio attuale è peggio di quelli di MM, quindi perché criticarlo…
    – che MM non può accettare che non si sia investito sulla squadra come lui ha sempre fatto
    – che alcuni fornitori non sono ancora stati saldati

    ora, al di là che Monti = MM…

    ecco, ma… che le tre cose siano strettamente collegate e che le ultime due siano una conseguenza del primo punto??

    Boh, il pudore evidentemente ad un certo punto si finisce per perderlo…. che dire

  8. C’è poco da dire.

    Sarò pessimista..ma anche no…….. oso dire realista……quest’anno rischiamo lo sbracamento totale, gli ingredienti ci sono tutti e sono già in pentola:

    Società nel caos totale, peggio che negli anni passati.

    Presidente che sul piano sportivo non se ne intende per nulla, con dirigenza inadeguata.

    La squadra non c’è…..manca tutto dal gioco alla condizione atletica ma soprattutto è la testa che non gira e siamo solo ad ottobre…..disarmante. Per quanto mi riguarda la rosa non è scarsa ma siamo scarsi per il modo in cui siamo impostati in campo.

    Allenatore da prendere a ginocchiate nei denti per l’arroganza e la spocchia che sta dimostrando, neanche se avesse già vinto scudetti o trofei importanti. Cerca scusanti per lo schifo che ci propina come calcio e ha sempre la scusa pronta…….mi da il voltastomaco. Anche io sono generalmente contrario agli esoneri a stagione in corso ma qui c’è solo una cosa da fare per salvarci:

    ESONERO IMMEDIATO E PRENDERE SINISA IMMEDIATAMENTE!

    se devo affondare voglio affondare con un allenatore che spacchi i culi che si imponga, che sappia scuotere la squadra e trasmetta grinta ai giocatori.

    Mazzarri è solo uno che scarica le colpe agli altri e che toglie convinzioni ai nostri giocatori. Riassumendo UN borioso buffone incapace…. VIA…VIA…VIA…

    Perché di questo si tratta: siamo seriamente da retrocessione per il non gioco espresso e per tutti gli altri fattori che sono stati snocciolati di continuo su questo forum. Basta guardare i risultati per accorgersi che pareggiamo partite che dovremmo vincere, perdiamo partite che l’anno scorso avremmo pareggiato tranquillamente e vincere bhè….lasciamo perdere.

    Col Napoli vidic ha fatto una bella gara annullando higuan che mi aspettavo ci sbriciolasse la porta. Il pareggio col napoli è puro culo. PUNTO. Poche ciance, la reazione c’è stata ma siamo ancora in piena crisi. Per uscirne abbiamo bisogno di una serie di vittorie che al momento è fuori dalla portata di questa squadra.

    Anche nei passati momenti di crisi non ricordavo uno sfacelo dirigenziale nonché tecnico/tattico come quello odierno. Se qualcuno mi tira fuori la storia del progetto che deve prendere forma lo mangio vivo ossa comprese.

    Ridatemi la mia bella inter quella che mi faceva sognare e che mi dava i brividi mentre giocava……. che amarezza ragazzi!

  9. :-) OT :-)

    1) aprite il sito di google maps:

    https://www.google.it/maps/

    2) cercate questo indirizzo a Torino (copiate direttamente la riga sotto e incollatela, oppure scrivetela, nel box di ricerca degli indirizzi stradali)

    Torino, vai a cagare

  10. @ Nefario
    ESONERO IMMEDIATO E PRENDERE SINISA IMMEDIATAMENTE!

    Si vabbeh……..

  11. paolo:
    @ Nefario
    ESONERO IMMEDIATO E PRENDERE SINISA IMMEDIATAMENTE!

    Si vabbeh……..

    E’ la mia opinione. capisco che molti preferiscano la strada del ” teniamoci l’asino in panca” magari la situazione migliora” oppure “troppo rischioso cambiare ora” personalmente a gia dimostrato quanto vale: Zero!

  12. A Nefario, ma secondo te pure se ci fosse una remotissima possibilità che Thohir si decidesse di sbarazzarsi di Mazzarri, e qualora, cosa ancora piu’ remota, decidesse di puntare su Mjhalovic come sostituto, secondo te ripeto, “viperetta” te lo lascia partire cosi?
    Er Viperetta te lo fa pagare piu’ di Guardiola e Wenger messi insieme.
    E ti chiede Icardi e Kovacic a fine stagione.

  13. paolo:
    A Nefario, ma secondo te pure se ci fosse una remotissima possibilità che Thohir si decidesse di sbarazzarsi di Mazzarri, e qualora, cosa ancora piu’ remota, decidesse di puntare su Mjhalovic come sostituto, secondo te ripeto,“viperetta” te lo lascia partire cosi?
    Er Viperetta te lo fa pagare piu’ di Guardiola e Wenger messi insieme.
    E ti chiede Icardi e Kovacic a fine stagione.

    La tua osservazione è condivisibile, ma non sottovaluterei la volontà di Mjhalovic che sogna da sempre la nostra panchina. Potrebbe esserci un colpo di scena in caso di un reale contatto, chi può dirlo. Ora che Moratti non c’è più magari thoir se ne libera. Per inciso mi andrebbe bene pure Zenga.

  14. Il bicchiere mezzo pieno.
    Mi sono andato a dare un’occhiata alle classifica della Europa League.
    Ci sono dodici gironi.
    Solo tre squadre sono a punteggio pieno.
    Alcune squadre abbastanza blasonate hanno meno punti di noi (Tottenham, Siviglia, Napoli, PSV, Everton eccetera).
    Il Saint Etienne è comunque quarta nella Ligue 1 francese.
    Insomma un pareggio ieri sera ci puo’ stare. Senza fare tragedie.

    Per il bicchiere mezzo vuoto penso qui di esperti ce ne siano già abbastanza.

  15. Mi stupisce che molti in buona fede pensino che risolveremmo i nostri problemi con l’esonero di Mazzarri. Scusate ma credo che più importante di Mazzarri si o Mazzarri no sia l’atteggiamento dei giocatori (che non è colpa o merito dell’allenatore). Dobbiamo stare vicini alla squadra, di momenti difficili ne ho visti tanti, torneremo grandi (a patto di essere uniti e consapevoli che l’Inter è l’Inter, punto). Basta tatuaggi e creste adesso devono tirare fuori le palle!

  16. paolo: @ Nefario
    ESONERO IMMEDIATO E PRENDERE SINISA IMMEDIATAMENTE!

    Glielo dici tu al pres. della Samp? è proprio un bel tipino fra l’altro…

  17. Vi invito ad ascoltare radio 24.

  18. mah… a me, senza offendere alcuno, tutti questi continui richiamo alla PALLE; agli attributi, ai tatuaggi, alle creste, all’atteggiamento ecc ecc mi fanno solo sorridere, anche se amaro…

    se se in campo non hanno la più vaga idea di cosa dovrebbero farlo e come…

    se manca (quasi completamente) la struttura organizzativa, hai voglia di metterci grinta…

    ps. che poi di fatto significherebbe fare da sé autogestendosi… perché in teoria dovresti fare quello che l’allenatore ti chiede, ma se non è stato in grado di dartela una organizzazione decente, e quindi fai come dice lui e non funziona nulla, allora o stai lì rassegnato (quel che accade oggi) oppure fai di testa tua mettendoci SI grinta ma di fatto esonerandolo in campo…

    vedete voi e non mi citate la squadra del cholo, che sono SI grintosi, ma anche ORGANIZZATISSIMI… facile metterci la grinta quando hai un compito e delle istruzioni BEN PRECISE E EFFICACI

  19. Fabio1971: Glielo dici tu al pres. della Samp? è proprio un bel tipino fra l’altro…

    Per quanto ne so, poi, comunque non si potrebbe. Mi pare che di regola un allenatore non possa allenare due squadre diverse nella stessa stagione, poi magari mi sbaglio.
    Quindi, in ogni caso, arriverebbe solo dall’anno prossimo, fatto salvo tutto il resto ovviamente.

  20. iosonointerista

    corso46: dopo il 2011 ci siamo trovati uno che ha dovuto fare i conti con una nuova realtà calcistica mondiale dove per stare a galla non bastavano più i suoi danè ma bisognava aumentare gli introiti per pareggiare le spese che del suo assegno ripiana debiti non sapevano più che farsene.

    eccerto, come no …

    tutta colpa di quei cattivoni che nel 2011 hanno stravolto il mondo del calcio senza avvisare il povero moratti del cambiamento … come se i buchi in bilancio fossero iniziati solo in quell’anno …

    sarebbe bastato guardare i bilanci anno dopo anno NON SOLO per sapere quanti zeri scrivere sull’assegno, ma anche per capire cosa si sarebbe potuto/dovuto fare per evitare di affossarsi con le proprie mani … e non aspettare di avere già il cappio al collo per cercare una soluzione …

    sempre che cercare soci che gli passassero soldi perchè lui se li sputtanasse nel giocattolino di famiglia possa essere considerata una soluzione …

  21. ah, e poi altra cosa…

    ma cosa aspetta Zanetti a dimettersi??

    al di là della fedeltà a MM, che evidentemente in questo frangente ostacola i mai troppo taciuti suoi progetti dirigenziali, c’è Mazzarri che non lo fa neanche entrare negli spogliatoi a parlare alla squadra (e per me fa bene, fra l’altro)

    Ps.
    Ma se il grande sostegno di Thohir a Mazzarri derivasse anche dall’aver l’allenatore contribuito in maniera piuttosto attiva a far rotolare teste, tagliare rami secchi e personaggi di stampo morattiano?
    Magari nella convinzione di farlo per poter lavorare meglio e in pace…

    Boh…

  22. COMUNQUE, e poi stacco…

    Da adesso in poi sono MOLTO MENO fiducioso e tranquillo sulla affidabilità di Thohir

    Per cose lette e riportatemi, cose che in questa fase iniziale, pur essendo davanti agli occhi di tutti, nessuno ha avuto molta voglia di notare e valutare… io per primo

    Siccome sono cose riportate, di affidabilità credo alta ma comunque non riscontrabili, non da me o noi, comunque, me ne guardo bene dal riferirle

    Dico solo che probabilmente fra 5 anni alla resa dei conti tutto sarà a posto (diciamo che non posso credere adesso al contrario)

    ma che comunque non siamo esattamente nelle mani di un affermato e riconosciuto manager che tutto quel che tocca tramuta in oro, ecco, diciamo che anche lui di strada da fare e di esperienze positive da mettere in curriculum ne deve maturare un bel po’… speriamo di essere noi fra quelle ascrivibili a grande successo…

    speriamo, speriamo

    Tutto questo per dire, che secondo me, fine luna di miele, anche per Thohir bisogna cominciare ad usare un po’ della severità che utilizziamo a ben ragione per Mazzarri…. e per Moratti, direi (che comunque nel caso peggiore non ne esce benissimo, o è un pollo circondato da fagiani come consulenti, o non gliene fregava niente di tutto quanto pur di salvare, anche giustamente, il sedere che stava andando a fuoco, stile Sensi…)

    Perché un conto sono le parole e le speranze, ma dall’altro siamo passati da: “il progetto è entrare in CL e essere fra le prime 10 del modo, marchio globale ecc…” a: “qualche anno di EL ci vuole” a: ” progetto? quale progetto? ah, intendevate sportivo?”

  23. Nuovo post!