La nuova maglia NERA(zzurra)

“L’Inter avrà un look radicalmente nuovo nella stagione 2014-15: per la prima volta nella storia le tradizionali strisce verticali nerazzurre vengono reinterpretate in stile gessato sartoriale per conferire alla prima maglia grande eleganza e raffinatezza. L’ispirazione è stata tratta da Milano, città di appartenenza dell’Inter e capitale mondiale della moda e dallo stile. La nuova maglia home è infatti nera con sottili strisce verticali azzurre. Il nuovo logo – in una versione esclusiva con la stella – sarà presente solo sulla maglia, a sinistra del petto, all’altezza del cuore.” (dal sito ufficiale)

E così, la differenza più significativa della prima vera Inter di Erik Thohir non sarà la presenza in campo di campioni affermati, né di campioni esotici, né di una squadra di talenti giovanissimi.
La prima Inter di ET sarà la prima Inter non propriamente nerazzurra della storia.

Parliamoci chiaro, non che lo scorso anno le strisce azzurre fossero davvero azzurre, ma uno squilibrio così elevato a favore del nero non lo ricordo, a memoria. E anche da quello che si dice sul sito ufficiale, non credo ci siano davvero precedenti.

Una maglia del genere si presta sicuramente a far dividere: in un anno in cui squadre come Roma e juve si prestano a scelte molto classiche e conservative, la città di Milano invece va in controtendenza e punta ad innovare le loro classiche bande. Molto probabilmente nel tentativo di impennare, o quantomeno di migliorare le vendite che immagino possano risultare un po’ stagnanti quando si ha a che fare con maglie storiche e, perdonatemi l’insensibilità, “uguali” di anno in anno.
Così come due anni fa l’improbabile maglia rossa venne acquistata in gran quantità, probabilmente anche questa singolare scelta potrà essere premiata da alcuni tifosi (io, lo ammetto, sono uno di questi) pur essendo giustamente criticata da chi è meno restio a fare esperimenti con immagini sacre come la prima maglia del proprio club.

Mi ripeto, a me questa novità annuale non dispiace, quello che non capisco sinceramente è la sciattezza e la mancanza di stile della terza e soprattutto della seconda divisa. E voi, come la pensate?

immagine presa da www.inter.it

immagine presa da www.inter.it

About Vujen

Classe '85, marchigiano, ex-petroliere in carriera e musicista fallito. Appassionato di fotografia, Balcani e di calcio straniero, specialmente francese. Non ha mai visto l'Inter vincere al Meazza. I suoi pupilli sono Walter Samuel e l'indimenticabile Youri Djorkaeff.