Bauscia Mundial day 7, 8 e 9

Vediamo i match più importanti degli ultimi giorni:

Spagna – Cile 0-2

Suca.  Fortissimo.

Suca.
Fortissimo.

Spiace. Spiace proprio un sacco assistere alle scudisciate nei reni inflitte dai cileni agli spocchiosi spagnoli. Cioè, voglio dire, come si fa a non amare questi tamarrisimi e cazzutissimi cileni?

Gol: Vargas, Aránguiz

Colombia – Costa D’Avorio 2-1

La Colombia del panchinaro Guarín vince ancora, stavolta a farne le spese è la Costa d’Avorio.
Questi entrano in campo caricati così, roba che mi viene da tirare un cazzotto al computer per la foga.

Gol: Rodriguez, Quintero, Gervinho

Giappone – Grecia 0-0

Non sprecherò più di ventiquattro parole per la partita più brutta della storia dei mondiali. Ah, sì, ha giocato Nagatomo, ma non chiedetemi come.

Mi taccio

Mi taccio

Italia – Costarica 0-1

Strano. Chi l’avrebbe mai detto?

Croazia – Messico 1-3

Motivo di interesse? Kovačić. Che però parte dalla panchina (subentrerà a metà secondo tempo senza incidere).
Il Messico vince perché ha messo in campo gli attributi. Sarà Olanda – Messico agli ottavi.

Gol: Marquez, Guardado, Hernandez, Perisic

Camerun – Brasile 1-4

Ancora panchina per Hernanes nel poker della seleçao, della partite c’è davvero poco da dire, anche perché mica l’ho vista. Per i brasiliani agli ottavi ci sarà il Cile.

Gol: Neymar, Fernandinho, Fred, Matip

About Python

Sono il direttore artistico di Bauscia Cafè. Clandestino nella matrioska e astioso quanto basta. Quando parlo di Tango mi riferisco solo al pallone, del mio primo allenamento ricordo solo il rumore dei calci negli stinchi.