Bauscia Mundial day 1 e 2

Vi sarete più o meno accorti tutti che giovedì è iniziata la 20° edizione dei Mondiali di Calcio, siamo nell’anno del Signore 2014 e si gioca in Brasile la nazione regina di questo sport.

alla faccia tua Kovacic

alla faccia tua Kovacic

Brasile – Croazia 3-1

Non si è ancora placato l’eco della polemica tra Kovacic e Hernanes sull’arbitraggio della partita, per ritorsione i due si sono promessi di non parlarsi più fino a metà luglio e di non sedersi più vicini in mensa. Ausilio sta già valutando se inserire uno dei due centrocampisti nella trattativa col Napoli per Berhami. Neymar non sarà Ronaldo ma ha raddrizzato con una doppietta la partita nata storta per la sfortunata autorete di Marcelo. Modric e Rakitic dimostrano perchè l’anno prossimo giocheranno per Real Madrid e Barcellona mentre Kovacic, schierato dietro Jelavic, si vede poco. Il gol allo scadere di Oscar suona come una condanna a morte (sportivamente parlando) per l’imbarazzante Pletikosa.

Vooooolare

Vooooolare

Spagna – Olanda 1-5

La rivincita della finale mondiale del 2010 sembra segnare la fine del ciclo spagnolo affondato dalla solida difesa a 3 di Walte Van Gaal. Gli spagnoli si portano in vantaggio su rigore alla mezz’ora per un fallo subito dal fischiatissimo Diego Costa, uno che non è riuscito a vincere la concorrenza di Fred e ha deciso di cambiare nazione. La difesa della Roja è però meno affiatata dei due AD dell’AcSilvio1986 e per Robben e Van Persie la partita si tramuta in una festa. Il giovane Janmaat conferma la predilezione di Walte Van Gaal per i gol dei terzini. Finisce con una manita che accontenta un po’ tutti, tutti quelli che si erano rotti del tiqui taka spagnolo e tutti quelli che vedono nella difesa a 3 il futuro del calcio.

Messico – Camerun 1-0

Il gol di Peralta per la vittoria del Messico è l’ennesimo indizio che il calcio sta ritornando alla difesa a 3, il merito non è di Mazzarri ma dell’incompreso Gasperini. Può partire il coro delle vedove.

Cile – Australia 3-1

Jorge Sampaoli qualche mese fa: “No es anormal que Arturo haya postergado la operación para jugar por la Juventus, debido a la chance que tenía de estar en una final internacional (de la Europa League). Ha evolucionado bien, pero recién la semana que viene hará ejercicios en cancha”.  Come si fa a non aver simpatia per un tecnico che parla male della J**e e che ha come idolo El Loco Bielsa? “Sí, iba a ver todo lo que lo rodeaba y me acerqué a sus colaboradores. Lo tuve como un personaje mítico. Escuchaba todas sus charlas. Las tenía en cassette y salía a correr escuchándolas. A mí me gustan aquellos que proponen tomar riesgo, pensar en el arco contrario, convivir con el ataque sin temor”.

I cileni giocano un calcio offensivo e spregiudicato e battono gli australiani per 3-1 con i gol di Sanchez, Valdivia (autentico leader e playmaker della squadra) e l’impronunciabile Beausejour. Per gli australiani il gol di Cahill sul 2-0 che ha tenuto in bilico la partita fino alla fine. Provateci con la difesa a 3 la prossima volta.

About sgrigna

Organizza eventi per gli amici Bauscia da quando ha smesso con il calcio giocato, perché dicono si debba correre. Dicono. Ama l'Inter come ama l'Inter.