E’ tornato tutto come prima (Just Steal It)

E’ tornato tutto come prima, già. Quante volte l’avete sentita questa frase nelle ultime settimane? Quanti sono stati i tifosi juventini che vi hanno guardato baldanzosi dopo l’ennesimo scudetto farlocco aggiunto alla collezione e vi hanno detto “ora è tornato tutto come prima”? E’ tornato tutto come prima. Vi suona familiare, eh? “Come prima”, quando la Juventus vinceva e l’Inter arrancava dietro. “Come prima”, quando la Juventus collezionava scudetti in Italia e figuracce in Europa. Come da quindici anni fa e fino al 2006, insomma.

Dal 1999/2000 fino al 2006. Quegli stessi anni che la Corte d’Appello di Napoli, alla sentenza di condanna per i gobbi numero 27 o giù di lì, fotografa brillantemente con queste parole: “Appare indubbio che sia emerso un sistema ben collaudato, peraltro già operante dagli anni 1999-2000, fra soggetti che sulla falsariga di ‘rapporti amichevoli’ (…) ponevano in essere condotte finalizzate a falsare la reale potenzialità di alcune squadre di calcio”. Dal 1999/2000, quindi. Quel campionato che già i giudici di primo grado avevano descritto come “sostanzialmente condizionato sino alla penlutima giornata: quando si giocò Juventus-Parma, diretto da De Santis e terminato con il risultato di 1-0; e non riuscendo nell’intento di garantire alla Juventus la vittoria finale in quanto gli accordi illeciti già stabiliti vennero compromessi dal clamore suscitato dall’arbitraggio apertamente favorevole alla squadra torinese da parte di De Santis”. Per non parlare degli anni immediatamente precedenti, quelli in cui il buon Baldas -anni dopo braccio armato di Moggi alla moviola in tv- designava i vari Ceccarini per alcune delle partite più imbarazzanti che mente umana ricordi.

Ebbene sì, hanno ragione: è tornato tutto come prima, quando la Juventus rubava e gli altri no. Vogliamo dire che rubano di nuovo oggi? No, assolutamente: vogliamo dire che è tornato tutto come prima. Anzi, sono loro che lo dicono.

Ed è proprio per celebrare degnamente questo ritorno al passato che Bauscia Cafè e Zer0 Tituli hanno ideato una imponente campagna pubblicitaria che vuole raccontare e unire con un filo rosso il presente a quegli anni nobili, che vuole fotografare in pochi ma sentiti momenti i principali trionfi della Juventus nell’era moderna.

Nasce così Just Steal It, una raccolta di immagini che pubblicheremo su facebook e twitter a cadenza più o meno regolare nei prossimi giorni.

ANTEPRIMA_2_corretta

Una campagna che ha il solo scopo di essere un riconoscimento, una celebrazione, un vero e proprio tributo ai neo Campioni d’Italia: quelli che hanno capito prima e meglio di tutti come funziona il calcio da queste parti. Perché se dopo 30 sentenze sportive, civili e penali a condanna di alcuni dei reati più ignobili previsti in Italia torna tutto come prima, è evidente che le regole del gioco sono queste, ed è evidente che siamo noi quelli che sbagliano.

Congratulazioni alla Juventus FC per il trentaduesimo scudetto, dunque. Sul campo, lungo le linee telefoniche, tra i concessionari di automobili, nelle celle di qualche penitenziario o dove più vi piace.

Just Steal It. Prossimamente su questi schermi e in tutti gli Juventus Store (esisteranno davvero?).

JSI_Juventustore_aggiornato

About Nk³

Il calcio è uno sport stupido, l'Inter è l'unico motivo per seguirlo. Fermamente convinto che mai nessun uomo abbia giocato a calcio come Ronaldo (ma anche Dalmat non scherzava). Vedovo di Ibrahimovic, ma con un Mourinho in panchina persino i Pandev e gli Sneijder possono sembrare campioni. Dategli un mojito e vi solleverà il mondo.