Pronostici imbarazzanti

Mi ha sempre divertito molto la griglia di partenza di Taribo: quest’anno mi metto alla prova, poi a fine stagione mi esporrò al pubblico ludibrio.

L’anno scorso è finita così:

Una stagione da dimenticare

Una stagione da dimenticare

Tra le prime quattro della scorsa stagione solo i rossoneri sono rimasti quasi immobili sul calciomercato, forti della tattica #rigoreperilmilan che gli ha permesso di scippare il terzo posto alla Fiorentina, i cugini non hanno sentito il bisogno di rinforzarsi. La J**e rimane nettamente la squadra più forte e solo una crisi di rigetto dell’allenatore potrebbe creare qualche problema. Bene la squadra di Della Valle che nonostante la cessione di Jovetic ha rinforzato l’attacco apparso a volte spuntato con Rossi e Gomez, gli acquisti poi di Joaquin, Ambrosini e Ilicic vanno a rinforzare una panchina non proprio all’altezza. La ciliegina sulla torta sarebbe un portiere di buon livello.

Il Napoli è per me un enigma: la cessione di Cavani è stata bilanciata dall’arrivo di Higuain, Callejon e Mertens ma il cambio modulo e il mancato acquisto di laterali difensivi metteranno soprattutto all’inizio la squadra in difficoltà.

Le due romane hanno fatto un calciomercato opposto, i biancocelesti non si sono mossi e confideranno anche quest’anno in Klose e Hernanes, i giallorossi invece stanno rivoluzionando la squadra: con Strootman – De Rossi – Pjanic continueranno ad avere un centrocampo di assoluto livello ma le cessioni di Osvaldo e quella (oramai sembra certa) di Lamela hanno privato l’attacco di tantissima qualità. Al momento sembra che faranno più fatica rispetto all’anno scorso.

Con l’ormai quasi certa eliminazione dall’Europa League l’Udinese si candida a ripetere l’ennesimo ottimo campionato, tanto più che Muriel è pronto per esplodere e affermarsi definitivamente.

Parma, Sampdoria e poi Catania, Atalanta, Cagliari e Bologna mi sembrano tra le altre quelle meglio attrezzate. Torino, Genoa, Chievo e neopromosse lotteranno per non retrocedere e il nostro tifo sarà naturalmente tutto per il Livorno.

E l’Inter? Al momento i nuovi acquisti sono tutti giovani di belle speranze, esplodessero tutti quest’anno ci sarebbero anche delle possibilità di agguantare il terzo posto,  considerando inoltre la mancanza del doppio impegno. Davvero difficile credere a tale eventualità, ci limitiamo per cui a sperare in Mazzarri, il Mister è comunque la garanzia che in casa faremo almeno una decina di punti in più all’anno scorso (solo 28), basteranno per il ritorno nelle coppe europee ma non per la Champions League.

Scudetto

Juventus

Champions League

Milan
Fiorentina

Europa League

Napoli
Udinese
Inter
Lazio
Roma
Parma
Sampdoria
Catania
Cagliari
Bologna
Atalanta

Lotta Salvezza

Torino
Genoa
Sassuolo
Livorno
Verona
Chievo

 

About sgrigna

Organizza eventi per gli amici Bauscia da quando ha smesso con il calcio giocato, perché dicono si debba correre. Dicono. Ama l'Inter come ama l'Inter.