Genoa – Inter 0-0

Genoa: Frey; Granqvist, Portanova, Manfredini, Antonelli; Rigoni, Matuzalem, Vargas (45′ st Moretti); Floro Flores (30′ st Kucka); Bertolacci, Borriello (42′ st Immobile)

Inter: Handanovic; Ranocchia (32′ st Spendlhofer), Cambiasso, Pasa; Schelotto, Kuzmanovic, Kovacic, Nagatomo; Guarin (38′ st Benassi), Alvarez (15′ st Cassano); Rocchi

A parte Spendlhofer e Pasa nessuno in futuro si ricorderà di questa partita, due soli tiri nello specchio più una traversa di Rocchi abbastanza casuale sono il magro bottino di 90 minuti di noia, tipici di una partita di serie A di fine stagione.

Occasioni tutte create con tiri dalla distanza, giusto per ricordare a chi di dovere quale sarà il reparto che avrà maggior bisogno di essere migliorato per la prossima stagione.

whoscored.com

whoscored.com

Sfogliando le statistiche della partita possiamo trovare un altro dato che evidenzia l’incapacità dell’Inter di dare profondità alla manovra e di mettere quindi in difficoltà una squadra arroccata in difesa come il Genoa: 645 passaggi e 0 (zero) passaggi filtranti o verticalizzazioni se preferite.

whoscored.com

whoscored.com

Ha ragione quindi Stramaccioni quando dice che “l’Inter ha giocato la sua partita, l’ha fatto per grandi tratti e ha fatto un passo in avanti dal punto di vista del palleggio, del possesso. Nel secondo tempo col rientro di Cassano abbiamo avuto poi più pericolosità” è evidente però che l’assenza di Milito e la mancanza di un sostituto all’altezza non diano lo sfogo necessario a questo possesso palla davvero migliorato nelle ultime partite con gli ingressi nell’undici titolare di Kovacic e Kuzmanovic nei ruoli che prima di gennaio erano coperti da Cambiasso e Gargano.

Giusto per chiarire il peso del Principe per questa squadra: con lui in campo 41 punti in 20 partite, senza Diego 13 punti in 17 partite.

Non è questo chiaramente l’unico motivo  della mancanza di risultati della seconda parte di stagione ma resta per me l’assenza più importante tra le tante che ci sono state e di sicuro l’errore di valutazione più rilevante in fase di mercato quando si è pensato di poter fare a meno di un sostituto all’altezza. (ci sarebbero poi da fare mille discorsi sulle disponibilità economiche del momento per cui invece di un Balotelli è arrivato Rocchi)

Manca l’ultima partita, per una volta festeggeremo come se fosse una liberazione.

About sgrigna

Organizza eventi per gli amici Bauscia da quando ha smesso con il calcio giocato, perché dicono si debba correre. Dicono. Ama l'Inter come ama l'Inter.